Windows 10 19H2 build 18362.10005: ciao Alexa

Con la nuova build rilasciata agli Insider per l'aggiornamento 19H2 di Windows 10, Microsoft apre agli assistenti virtuali di terze parti.
Con la nuova build rilasciata agli Insider per l'aggiornamento 19H2 di Windows 10, Microsoft apre agli assistenti virtuali di terze parti.

Da segnalare oggi un nuovo rilascio per le versioni d’anteprima di Windows 19 19H2, l’aggiornamento che verrà messo a disposizione di tutti gli utenti nel mese di settembre (salvo ritardi). Come già sottolineato nelle scorse settimane da Microsoft, si tratterà quasi di un Service Pack per apportare correzioni e piccole migliorie al May 2019 Update distribuito di recente.

Windows 10 19H2 build 18362.10005

La build 18362.10005 (KB4507453) è nelle mani degli Insider nello Slow Ring. Una delle novità introdotte riguarderà gli assistenti virtuali, sempre più importanti e onnipresenti su dispositivi mobile e apparecchiature come smart speaker o smart display in ambito domestico, pronti ormai per conquistare anche il territorio PC.

Non è una novità che Microsoft abbia intenzione di scindere il longevo legame tra Windows 10 e  Cortana, così da far spazio ad altre intelligente artificiali, anche se provenienti dalla concorrenza: una su tutte Alexa di Amazon, che con l’arrivo dell’aggiornamento autunnale potrà essere richiamata e attivata direttamente dalla lockscreen.

Alexa su Microsoft Store

Non è da escludere che in futuro la stessa possibilità possa essere riservata anche all’Assistente Google o a Siri di Apple. Al momento, però, Alexa risulta essere l’unica IA alternativa a quella di Redmond che dispone di un’app distribuita sullo store ufficiale del sistema operativo.

Il resto delle novità incluse nel changelog della build 18362.10005 è consultabile attraverso il link alla fonte, a fine articolo. C’è un riferimento a un non meglio precisato fix che consentirà ai produttori OEM di offrire performance migliori agli utenti per quanto riguarda l’interazione con i pennini sui display touchscreen dei dispositivi (Inking). Come sempre, trattandosi di una versione di anteprima, se ne sconsiglia l’installazione di PC destinati a un utilizzo quotidiano.

Fonte: Windows
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti