Windows 10 21H1: aggiornamento già sui PC

Windows 10 21H1: aggiornamento già sui PC

Windows 10 21H1 verrà installato tramite un "pacchetto di abilitazione": i file sono stati scaricati sui PC con gli update di gennaio e febbraio.
Windows 10 21H1 verrà installato tramite un "pacchetto di abilitazione": i file sono stati scaricati sui PC con gli update di gennaio e febbraio.

Windows 10 21H1 non sarà una major release, ma includerà poche novità. L’aggiornamento, attualmente disponibile solo per gli iscritti al programma Insider, verrà distribuito con la stessa procedura di Windows 10 20H2, ovvero tramite il cosiddetto “enablement package”.

Windows 10 21H1 è già sui computer

Il metodo utilizzato da Microsoft per il rilascio dell’aggiornamento è stato sperimentato con successo con la precedente versione del sistema operativo. Gli utenti dovranno solo scaricare un piccolo “pacchetto di abilitazione” (pochi KB) da Windows Update che innesca l’installazione di Windows 10 21H1. I file sono infatti già presenti sui computer, in quanto scaricati insieme agli update cumulativi di gennaio e febbraio 2021.

Per avere una conferma è sufficiente effettuare una ricerca in Esplora File con il termine “21h1”. Il risultato è questo:

Windows 10 21H1 package

I file sono dunque già sul disco del computer. Serve solo lo “switch” per attivare la procedura di installazione. Windows 10 21H1 dovrebbe includere le patch di sicurezza distribuite negli ultimi mesi (verranno installate solo se il sistema operativo non è aggiornato) e alcuni miglioramenti indirizzati alle aziende.

Per novità più corpose si dovrà attendere Windows 10 21H2. Questa sarà una major release perché è previsto un restyling completo dell’interfaccia, noto come Sun Valley. L’annuncio potrebbe avvenire tra aprile e maggio, probabilmente durante la conferenza Build 2021. Nella stessa occasione è previsto anche il lancio di Windows 10X.

Non sono invece chiare le tempistiche per Project Latte. Si tratta del progetto che porterà le app Android su Windows 10, sfruttando il Windows Subsystem for Linux. Le app verranno distribuite tramite Windows Store, ma solo quelle che non necessitano dei Google Play Services. Una prima anteprima è attesa per la seconda metà del 2021.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 03 2021
Link copiato negli appunti