Windows 10 Sun Valley: novità per il multitasking

Sun Valley porterà con sé novità non solo per il layout di W10, ma anche funzionali. in particolare per quanto concerne la gestione delle finestre.
Sun Valley porterà con sé novità non solo per il layout di W10, ma anche funzionali. in particolare per quanto concerne la gestione delle finestre.

Con l’aggiornamento Sun Valley in arrivo nella seconda metà dell’anno debutterà un importante restyling per l’interfaccia di Windows 10. Le modifiche introdotte per la UI del sistema operativo non saranno solo di tipo estetico, ma anche funzionale, come testimonia quanto riportato oggi sulle pagine del sempre ben informato sito Windows Latest che descrive novità per il multitasking.

Windows 10, Sun Valley: Snap e desktop virtuali

Tra queste una caratteristica inedita per il comando Snap che andrà a migliorare il modo in cui la piattaforma divide automaticamente lo spazio a disposizione sullo schermo tra le finestre aperte quando vengono trascinate verso gli angoli. Ancora, si registreranno passi in avanti nella gestione dei desktop virtuali, utili soprattutto per chi quotidianamente organizza il proprio flusso di lavoro su una configurazione con più monitor, permettendo di crearne uno differente per ogni display.

Windows 10 Sun Valley: novità per la gestione dei desktop virtuali sulle configurazioni a più monitor

Il gruppo di Redmond sembra inoltre aver ascoltato i feedback giunti dagli utenti e deciso di rendere opzionale la feature chiamata Aero Shake (o Shake to Minimize), tutt’altro che popolare. Sarà possibile disattivarla attraverso un’impostazione dedicata. Per chi non ne fosse a conoscenza è quella che permette di ridurre a icona tutte le altre finestre selezionandone una, mantenendo premuto il pulsante del mouse e “scuotendola” un paio di volte.

Windows 10 Sun Valley: un'opzione per disattivare Aero Shake

Stando a quanto trapelato nell’ultimo periodo, tra le altre cose Sun Valley porterà con sé anche il menu Start fluttuante e un design almeno parzialmente inedito del Centro Notifiche (Action Center). Prima di vedere debuttare l’aggiornamento nella seconda metà dell’anno, in primavera sarà la volta del pacchetto 21H1 che come già sottolineato non sarà un major update. Entro i prossimi mesi toccherà poi anche a Windows 10X, nuova versione del sistema operativo al debutto in un primo momento sui laptop per dare del filo da torcere a Chrome OS di Google.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti