Windows 11: un bug per le schede di Esplora File

Windows 11: un bug per le schede di Esplora File

Diversi feedback segnalano un bug di Windows 11 che apre in modo casuale le schede di Esplora File quando si utilizza un altro software.
Diversi feedback segnalano un bug di Windows 11 che apre in modo casuale le schede di Esplora File quando si utilizza un altro software.
Guarda 25 foto Guarda 25 foto

Chiesto a gran voce dalla community e introdotto con l’aggiornamento Moment 1 pubblicato nel mese di ottobre, il supporto alle schede per Esplora File (File Explorer) rappresenta una delle funzionalità maggiormente desiderate dagli utenti di Windows 11. La caratteristica, senza dubbio, semplifica la gestione delle finestre e delle cartelle aperte sul PC, ma al suo stato attuale sembra essere interessata da un bug alquanto fastidioso. Ecco cosa emerge dalle segnalazioni fin qui raccolte.

Esplora File su Windows 11: un bug per le schede?

I feedback sottoposti all’attenzione del gruppo di Redmond fanno riferimento all’apertura casuale del software quando si è impegnati con un’altra applicazione, ad esempio un browser. In alcuni casi, la finestra di Esplora File, passa automaticamente dal background al primo piano mentre si sta facendo altro (lavorando oppure partecipando a una riunione da remoto), senza una valida motivazione.

Il nuovo Esplora File in arrivo su Windows 11 avrà il supporto alle schede

Stando alla fonte a cui facciamo riferimento per questo articolo, il sito Windows Latest, il problema è già noto al personale di Microsoft. La società non ha però al momento rilasciato alcuna dichiarazione o chiarimento in merito. Non sappiamo quanto sia esteso l’impatto del bug né quando arriverà una soluzione sotto forma di patch correttiva, comunque probabilmente già messa in cantiere.

Ricordiamo che, secondo alcune indiscrezioni circolate nelle scorse settimane, la software house ha intenzione di introdurre le schede anche per il Blocco Note (NotePad). Si tratterebbe di una nuova evoluzione dell’applicativo, già interessato all’inizio del 2022 da un restyling completo dell’interfaccia e dall’introduzione di funzionalità inedite basate sull’engine RichEdit, lo stesso impiegato per il pacchetto Office.

Concentrando l’attenzione su Windows 11, il sistema operativo potrebbe accogliere diversi aggiornamenti Moment e Continuous Innovation nel corso del 2023. I rumor emersi danno il primo in arrivo già tra febbraio e marzo, quello successivo entro maggio e, infine, il terzo nel corso dell’autunno.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 4 gen 2023
Link copiato negli appunti