Teams: 115 milioni di utenti attivi ogni giorno

È il servizio di casa Microsoft che cresce di più e più in fretta: lo smart working continua a spingere Teams tra i professionisti e non solo.
È il servizio di casa Microsoft che cresce di più e più in fretta: lo smart working continua a spingere Teams tra i professionisti e non solo.
Guarda 11 foto Guarda 11 foto

Se c’è uno strumento tra quelli offerti da Microsoft che più di altri sta beneficiando della corsa allo smart working, alla didattica a distanza e alla comunicazione da remoto, quello è senza alcun dubbio Teams. L’ennesima conferma arriva in concomitanza con la pubblicazione dei dati finanziari relativi all’ultima trimestrale: 115 milioni di utenti giornalieri attivi per il servizio.

La crescita di Teams non accenna a rallentare

Più che una crescita, una vera e propria esplosione, considerando come nel mese di aprile fossero 75 milioni (+53%) e nel luglio dello scorso anno 13 milioni. A commentare il trend è Satya Nadella: il CEO sottolinea come la piattaforma sia diventata nel tempo un punto di riferimento soprattutto per i professionisti.

Ora Teams ha oltre 115 milioni di utenti attivi al giorno. Stiamo vedendo un utilizzo in crescita e che si intensifica da parte di chi comunica, collabora ed elabora insieme contenuti a fini lavorativi, personali o di studio. Gli utenti di Microsoft 365 hanno trascorso oltre 30 miliardi di minuti collaborando ogni singolo giorno in questo trimestre.

Sulla stessa lunghezza d’onda le parole di Jeff Teper, Corporate Vice President in carica per la suite Microsoft 365 che si riferisce a Teams come a uno hub per la collaborazione sintetizzando in modo piuttosto efficace la visione del gruppo di Redmond in merito al servizio.

Sono entusiasta e grato di annunciare che Microsoft Teams ora serve 115 milioni di utenti attivi ogni giorno. Grazie ai nostri clienti e partner che fanno affidamento a noi come hub per le loro collaborazioni. Presto ci saranno novità.

E le novità per Teams di certo non mancano. La software house è costantemente impegnata al fine di introdurne, andando così a rispondere alle esigenze manifestate (e alla concorrenza di Meet e Zoom): le più recenti annunciate o implementate riguardano i sondaggi, la condivisione dei file, il debutto della versione ARM, la cosiddetta Together Mode e la gestione delle notifiche.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti