Per l'Ucraina gli NFT sono un modo di ricostruire il Paese dalla guerra

Per l'Ucraina gli NFT sono un modo di ricostruire il Paese dalla guerra

NFT e criptovalute svolgono già un ruolo fondamentale nel conflitto tra Russia e Ucraina aiutando quest'ultima nella ricostruzione del Paese.
NFT e criptovalute svolgono già un ruolo fondamentale nel conflitto tra Russia e Ucraina aiutando quest'ultima nella ricostruzione del Paese.

Attualmente il mondo è in preda a una crisi dovuta alle incertezze prodotte dalla recente guerra tra Russia e Ucraina. I mercati azionari stanno risentendo delle tensioni geopolitiche, così come i sistemi finanziari di molti Paesi. I recenti aumenti sui prezzi di carburante, generi alimentari ed energia elettrica – solo per citarne alcuni – stanno mettendo in seria difficoltà non solo i consensi di molti governi, ma anche la maggior parte delle famiglie che ora faticano ad arrivare alla fine del mese. In tutto questo, uno spiraglio di luce sta arrivando dal mercato crittografico e nello specifico da NFT e criptovalute.

Questi due attori della cryptosfera stanno facendo già molto a favore dell’Ucraina, permettendole di ricostruire il Paese costantemente piagato dalle conseguenze del conflitto. L’invasione russa, che di recente ha sorpreso un po’ tutti, ha dimostrato come asset digitali e sistema finanziario tradizionale possono collaborare. A questo proposito, proprio il Governo Ucraino, settimana scorsa, ha firmato un disegno di legge che legalizza le criptovalute nello Stato.

Inoltre, l’Ucraina ha annunciato di essere al lavoro per realizzare un Museo NFT che simboleggerà la guerra in atto. Una collezione di opere d’arte raggrupperanno le principali notizie delle fonti più accreditate in formato digitale. La loro vendita servirà a sostenere il Paese e a rimarginare le ferite provocate dal conflitto.

Puoi anche tu decidere di investire in questo settore grazie a Binance. Aprendo un conto gratuito su questo importantissimo exchange avrai accesso anche a una sezione specifica dedicata proprio agli NFT. In più, potrai acquistare, vendere e detenere molte criptovalute già quotate sulla piattaforma. Così entrerai anche tu in questo settore promettente e in forte crescita.

L’Ucraina sfrutterà gli NFT per risalire la china

Secondo recenti notizie, l’Ucraina sta già sfruttando gli NFT, o meglio i guadagni derivati dalla loro vendita, per risalire la china. Infatti, grazie a una collaborazione annunciata da Ukraine DAO sono stati venduti 10.000 Token Non Fungibili della bandiera ucraina sulla rete Ethereum.

Attualmente, questa iniziativa ha permesso una raccolta di oltre 6,7 milioni di dollari che, da quanto è stato dichiarato, sembra saranno utilizzati per sostenere l’esercito ucraino impegnato nella difesa del Paese.

In un tweet pubblicato dall’account ufficiale di Ukraine DAO, abbiamo avuto conferma di questa operazione. Ecco il messaggio con il quale Ukraine DAO ha annunciato l’iniziativa e l’esito della campagna di vendita NFT, i cui proventi sono andati all’organizzazione Come Back Alive:

2250 ETH / $ 6,75 M USD HANNO CONTRIBUITO ALLA BANDIERA UCRAINA NFT.
Grazie a tutti coloro che hanno supportato il nostro progetto.
Passi successivi: POAP per tutti coloro che hanno donato a partybid, collaborare con Come Back Alive per trasferire fondi in sicurezza.

Secondo quanto emerge dal comunicato ufficiale, sembra proprio che l’iniziativa umanitaria non sia finita qui. Infatti, dovrebbe a breve partire un’altra campagna per una ulteriore raccolta fondi da destinare all’Ucraina dove, con molta probabilità, ancora una volta gli NFT saranno i protagonisti.

Entra anche tu nel mondo dei Token Non Fungibili e inizia già oggi a investire in questo settore. Devi solo aprire un conto gratuito su Binance e accedere alla sezione dedicata ai Token Non Fungibili e al loro mercato.

*Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 21 mar 2022
Link copiato negli appunti