Adobe: preparatevi, Flash girerà su tutti i device

Adobe ha lanciato un progettone collaborativo: assieme a molti altri big intende portare Flash e AIR su una grande varietà di dispositivi e piattaforme. Si parte con l'apertura delle licenze dei formati SWF e FLV

San Jose (USA) – Realizzare un ambiente runtime uniforme, basato su Flash Player e in futuro su AIR , che semplifichi la pubblicazione di contenuti e applicazioni destinati a piattaforme e dispositivi eterogenei, come ad esempio cellulari, MID (Mobile Internet Devices) e set-top box. È questa la mission dell’Open Screen Project ( OSP ), un’iniziativa lanciata da Adobe per promuovere la propria tecnologia Flash e rafforzarne il dominio sul mercato del Web.

Adobe afferma che OSP consentirà ai fornitori di contenuti e a quelli di servizi, ai produttori di device e agli sviluppatori di creare e distribuire contenuti Flash e applicazioni AIR capaci di offrire la stessa esperienza d’uso su tutti i dispositivi e i sistemi operativi supportati . Ciò significa, ha spiegato l’azienda, che la stessa web application potrà girare sia su uno smartphone che su un televisore, conservando un comportamento e un look sostanzialmente uguali. Oggi la versione mobile di Flash, chiamata Lite , supporta solo un sottoinsieme delle caratteristiche offerte da Flash Player agli utenti di PC e Mac.

Grazie a partner come Intel, ARM, Nokia e Motorola, Adobe conta di portare la tecnologia runtime di Flash e AIR sul più elevato numero di piattaforme possibile, incluso l’iPhone di Apple , che attualmente manca sia del supporto a Flash che di quello a Java. Per raggiungere questo obiettivo, da qui alla fine del 2009 Adobe intraprenderà una serie di passi tesi a semplificare l’adozione delle proprie tecnologie da parte dei produttori di device e degli sviluppatori.

Quattro gli step principali previsti dall’azienda :
– eliminare le restrizioni relative all’utilizzo dei formati SWF (ShockWave Flash) e FLV/F4V (Flash Video);
– pubblicare delle API (Application Programming Interface) che semplifichino il porting di Flash Player sui vari dispositivi;
– pubblicare i protocolli Flash Cast e AMF (Action Message Format) per i web service;
– eliminare i costi di licenza oggi associati alla distribuzione, da parte dei produttori di device, di Flash Player e AIR.

In soldoni, a partire dalla metà del 2009 gli sviluppatori potranno creare i propri player Flash ed inglobare tale tecnologia all’interno delle loro applicazioni, il tutto senza pagare alcuna royalty . Questo rappresenta un importante cambio di rotta nelle politiche di Adobe, che fino ad oggi vietavano lo sviluppo di alternative a Flash Player. A beneficiarne sarà soprattutto il mondo open source , ed in particolare il già avviato progetto Gnash sponsorizzato da Free Software Foundation .

Va sottolineato che Adobe ha aperto le specifiche dei propri formati ma non il codice dei suoi software: tranne quello alla base di alcuni componenti già open source (come il motore ActionScript e il framework di sviluppo Flex ), il resto rimane “sotto chiave”.

OSP è appoggiato da produttori hardware quali ARM, Cisco, Intel, LG Electronics, Marvell, Motorola, Nokia, NTT DoCoMo, Qualcomm, Samsung Electronics, Sony Ericsson e Toshiba; da operatori di telefonia mobile come Verizon Wireless e Chunghwa Telecom; da fornitori di contenuti come BBC, MTV Networks e NBC Universal. Con l’aiuto di questi big del settore, e grazie alle nuove e più concilianti politiche di licensing, Adobe spera di contrastare la prepotente entrata di Microsoft nel settore delle web application: con Silverlight BigM ha dichiarato apertamente guerra a Flash. Tra i giovani nemici di Flash non va neppure dimenticata la piattaforma JavaFX di Sun , che seppure ancora priva del sostegno dell’industria, potrebbe avvantaggiarsi della piena compatibilità con l’onnipresente Java Runtime Environment (JRE).

“Gli utenti pretendono sempre di più dai loro dispositivi”, ha commentato Doug Fisher, vicepresidente e direttore generale della divisione Software di Sistema di Intel . “Flash Player è già installato sulla maggior parte dei computer dotati di connessione a Internet e grazie alla nostra stretta collaborazione tecnologica con Adobe, procederemo all’ottimizzazione della tecnologia Flash ed AIR su un’ampia gamma di dispositivi, a cominciare da una versione di AIR per il progetto Mobile & Internet Linux accessibile dal sito moblin.org “.

Adobe sostiene che il proprio Flash Player è oggi installato su oltre il 98% dei computer connessi ad Internet e su oltre mezzo miliardo di telefoni cellulari e altri dispositivi mobili. Secondo le stime dell’azienda, entro il 2009 questa cifra supererà il miliardo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • troppi bug... scrive:
    X Krane
    Ma scusa Krane, non è che ti posso specificare tutti i bug che ci sono...ti posso solo assicurare che la versione 8 è piena di bug!non posso escludere che magari la versione definitiva della 8 risolverà questi problemi, ma ad oggi è cosi'.sono veramente deluso soprattutto dal forum!
    • krane scrive:
      Re: X Krane
      - Scritto da: troppi bug...
      Ma scusa Krane, non è che ti posso specificare
      tutti i bug che ci sono...Bhe, se sono cosi' e ti lamenti ne avrai incontrato qualcuno no ? Avrai avuto dei problemi di qualche tipo no ?Racconta racconta.
      ti posso solo assicurare che la versione 8 è
      piena di bug!Bene: quali hai incontrato ?Che problemi ti hanno dato ?
      non posso escludere che magari la versione
      definitiva della 8 risolverà questi problemi, ma
      ad oggi è cosi'.Cioe' quali problemi ti ha dato ?
      sono veramente deluso soprattutto dal forum!Parli di questo trollaio ?
  • non convince.. . scrive:
    troppi bug
    Qualche mese fa ho installato la versione 7 e non andava per vari bug, ho installato la versione 8 con tutti gli aggiornamenti possibili e BUG!!! mancano troppe cose, ma non avevano detto che questa 8...ok aspetto la versione 9...
    • non convince.. . scrive:
      Re: troppi bug
      a dire il vero, me ne sono innamorato fin da subito, perfetta non crasha mai.funziona meglio della 7.
    • pippo75 scrive:
      Re: troppi bug
      - Scritto da: non convince.. .
      Qualche mese fa ho installato la versione 7 e non
      andava per vari bug, ho installato la versione 8
      con tutti gli aggiornamenti possibili e BUG!!!
      mancano troppe cose, ma non avevano detto che
      questasolo per sapere, che tipo di bug?
      • non convince.. . scrive:
        Re: troppi bug
        Nessuno, ho creato il topic, con quel titolo, solo per attirare l'attenzione.
        • troppi bug... scrive:
          Re: troppi bug
          Continuate pure a prendere in giro ma vi consiglio di non installarlo!!!
          • krane scrive:
            Re: troppi bug
            - Scritto da: troppi bug...
            Continuate pure a prendere in giro ma vi
            consiglio di non
            installarlo!!!e 2:solo per sapere, che tipo di bug?
  • pinco pallo scrive:
    gnewsense.it
    esiste anche un sito italiano dedicato a questa distribuzione
    • devil64 scrive:
      Re: gnewsense.it
      Per chi non sa il piemontese, gnewsense pronunciato correttamente, sembra una stessa frase piemontese che sta a significare senza senso.Saluti.P.S.NO GUERRE DI RELIGIONE...- Scritto da: pinco pallo
      esiste anche un sito italiano dedicato a questa
      distribuzione
  • nello gala scrive:
    Mah....
    Questa è roba da canitnari che non hanno neanche la cantina!Non voglio disprezzare ma se devono usare Ubuntu o altre distro e togliere i driver o altri software non free ma , ahi,e per loro , utili, mi spiegano chi diamine lo userà sto coso?Solo loro e solo chi vorrà criticare Ubuntu, padre involontario di questa cagata!Ma cercare le vere applicazioni di un sistema linux no , eh?Troppa fatica!E poi si perderebbero i fondi Ms....Linux è il futuro, Xp il presente...Vista? Solo una presa per i fondelli che le software house stano rimandando a Billy!
    • Nifft scrive:
      Re: Mah....
      - Scritto da: nello gala
      Questa è roba da canitnari che non hanno neanche
      la
      cantina!
      Non voglio disprezzare ma se devono usare Ubuntu
      o altre distro e togliere i driver o altri
      software non free ma , ahi,e per loro , utili, mi
      spiegano chi diamine lo userà sto
      coso?
      Solo loro e solo chi vorrà criticare Ubuntu,
      padre involontario di questa
      cagata!
      Ma cercare le vere applicazioni di un sistema
      linux no ,
      eh?
      Troppa fatica!
      E poi si perderebbero i fondi Ms....
      Linux è il futuro, Xp il presente...
      Vista? Solo una presa per i fondelli che le
      software house stano rimandando a
      Billy!Probabilmente girerà alla perfezione su hardware un po' datati le cui specifiche sono ormai aperte (o reverse-engeneerizzate alla perfezione).
  • Prepleito scrive:
    Ma che differenza...
    Fuor di polemica, ma che differenza sostanziale o filosofica c'è tra gNewSense e Gobuntu, la versione di Ubuntu derivata ufficialmente, citata nel sito di Ubuntu e che ha come principio proprio quello di contenere solo sw libero?Ciao!
    • Blackstorm scrive:
      Re: Ma che differenza...
      - Scritto da: Prepleito
      Fuor di polemica, ma che differenza sostanziale o
      filosofica c'è tra gNewSense e Gobuntu, la
      versione di Ubuntu derivata ufficialmente, citata
      nel sito di Ubuntu e che ha come principio
      proprio quello di contenere solo sw
      libero?La differenza è la Canonical. Stallman, oltre a essere un ubriacone, non vuole assolutamente che una azienda che usa linux per fare soldi (la Canonical questo fa, è una azienda e come tale deve far soldi se non vuole fallire - e li fa attraverso una serie di servizi che offre) si permetta di fare una distro totally free. Chissà perchè poi. In una parola, ti direi che la differenza è il fondamentalismo estremista da parte di Stallman (non lo apprezzo molto, si nota?)
      • krane scrive:
        Re: Ma che differenza...
        - Scritto da: Blackstorm
        - Scritto da: Prepleito

        Fuor di polemica, ma che differenza sostanziale

        o filosofica c'è tra gNewSense e Gobuntu, la

        versione di Ubuntu derivata ufficialmente,

        citata nel sito di Ubuntu e che ha come principio

        proprio quello di contenere solo sw libero?
        La differenza è la Canonical. Stallman, oltre a
        essere un ubriacone, non vuole assolutamente che
        una azienda che usa linux per fare soldi (la
        Canonical questo fa, è una azienda e come tale
        deve far soldi se non vuole fallire - e li fa
        attraverso una serie di servizi che offre) si
        permetta di fare una distro totally free. Chissà
        perchè poi. In una parola, ti direi che la
        differenza è il fondamentalismo estremista da
        parte di Stallman (non lo apprezzo molto, si
        nota?)Se fosse come dici tu gli sarebbe bastato scrivere 2 righe nella licenza GNU.
        • Blackstorm scrive:
          Re: Ma che differenza...
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: Blackstorm

          - Scritto da: Prepleito

          La differenza è la Canonical. Stallman, oltre a

          essere un ubriacone, non vuole assolutamente che

          una azienda che usa linux per fare soldi (la

          Canonical questo fa, è una azienda e come tale

          deve far soldi se non vuole fallire - e li fa

          attraverso una serie di servizi che offre) si

          permetta di fare una distro totally free. Chissà

          perchè poi. In una parola, ti direi che la

          differenza è il fondamentalismo estremista da

          parte di Stallman (non lo apprezzo molto, si

          nota?)

          Se fosse come dici tu gli sarebbe bastato
          scrivere 2 righe nella licenza
          GNU.Io non ne sarei così sicuro, fossi in te.
      • 0verture scrive:
        Re: Ma che differenza...


        La differenza è la Canonical. Stallman, oltre a
        essere un ubriacone, non vuole assolutamente che
        una azienda che usa linux per fare soldi (la
        Canonical questo fa, è una azienda e come tale
        deve far soldi se non vuole fallire - e li fa
        attraverso una serie di servizi che offre)Secondo me Canonical potrebbe anche fare tutto a gratis, ma a quel punto, ci pensa Stallman a mantenere tutti i dipendenti che diversamente non riceverebbero lo stipendio ?Stallman tiene in garage una tipografia di biglietti verdi ?In una parola, ti direi che la
        differenza è il fondamentalismo estremista da
        parte di Stallman (non lo apprezzo molto, si
        nota?)noooo... :P e non ti preoccupare non sei in buona compagnia... :pppppp
        • TeX scrive:
          Re: Ma che differenza...
          - Scritto da: 0verture



          La differenza è la Canonical. Stallman, oltre a

          essere un ubriacone, non vuole assolutamente che

          una azienda che usa linux per fare soldi (la

          Canonical questo fa, è una azienda e come tale

          deve far soldi se non vuole fallire - e li fa

          attraverso una serie di servizi che offre)

          Secondo me Canonical potrebbe anche fare tutto a
          gratis, ma a quel punto, ci pensa Stallman a
          mantenere tutti i dipendenti che diversamente non
          riceverebbero lo stipendio
          ?
          "You may charge a fee for the physical act of transferring a copy, and you may at your option offer warranty protection in exchange for a fee."Questo è quanto espressamente dichiarato nella licenza GPL v. 2 (ancora quella attualmente più utilizzata).Tanto per essere sicuri, andiamo a vedere cosa c'è scritto nelle FAQ ufficiali:Q) Does the GPL allow me to sell copies of the program for money?A) Yes, the GPL allows everyone to do this. The right to sell copies is part of the definition of free software. Except in one special situation, there is no limit on what price you can charge. (The one exception is the required written offer to provide source code that must accompany binary-only release.)Q) Does the GPL allow me to charge a fee for downloading the program from my site?A) Yes. You can charge any fee you wish for distributing a copy of the program. If you distribute binaries by download, you must provide "equivalent access" to download the source--therefore, the fee to download source may not be greater than the fee to download the binary.Ma voi sicuramente avrete delle ottime argomentazioni per sostenere le vostre posizioni...http://www.gnu.org/licenses/old-licenses/gpl-2.0.htmlhttp://www.gnu.org/licenses/old-licenses/gpl-2.0-faq.html
          • Blackstorm scrive:
            Re: Ma che differenza...
            - Scritto da: TeX
            Ma voi sicuramente avrete delle ottime
            argomentazioni per sostenere le vostre
            posizioni...
            Quindi tu saresti disposto a pagare una distro 120 euro?
    • Stallaman scrive:
      Re: Ma che differenza...
      Ho scagliato verso di voi infedeli una raffica dei miei puzzosissimi sandali, con tanto di calzini dentro per aumentarne l'effetto letale, consideratevi già stecchiti! (anonimo) :p E chi riuscisse a sopravvivere, be', desidererà di essere morto subito, perché lo finirò con questo:http://www.youtube.com/watch?v=9sJUDx7iEJw :o :| :s :'( O)(ghost)(ghost)(ghost)
      • Blackstorm scrive:
        Re: Ma che differenza...
        - Scritto da: Stallaman
        Ho scagliato verso di voi infedeli una raffica
        dei miei puzzosissimi sandali, con tanto di
        calzini dentro per aumentarne l'effetto letale,
        consideratevi già stecchiti! (anonimo) :p

        E chi riuscisse a sopravvivere, be', desidererà
        di essere morto subito, perché lo finirò con
        questo:
        http://www.youtube.com/watch?v=9sJUDx7iEJw
        :o :| :s :'( O)(ghost)(ghost)(ghost)Oh, mio dio santissimo... ROTFL!
  • Daino scrive:
    Xubuntu Hardy è galattica!
    Xubuntu Hardy non mi ha dato nessun problema non capisco chi si lamenta perchè lo fa... Perfetti gli aggiornamenti sulle mie vetuste macchine, ancora meglio l'installazione ex-novo. Sistemi puliti, performanti su cui si può fare tutto. Se uno vuole roba + leggera bastano 2 comandi: apt-get remove, apt-get install o da synaptic un click e una pwd da immettere.Funziona persino Network Manager alla perfezione per la prima volta anche se x la mia sfigatissima scheda wireless sul portatile richiede ndiswrapper, ma chissenefrega? Un blacklist qui, 2 comandi la et voilà! Con i driver di win va alla grandissima. Insomma se qualcuno può fare a meno di roba closed, che faccia pure non vedo il problema soprattutto se tutto discendesse da debian e derivate, tra cui ubuntu e gnewsense... A me che distro tipo gentoo stiano morendo non dispiace affatto: bellissima e comodissima come dover aspettare al ristorante per un piatto -forse- un po' migliore degli altri ore e non capisco xchè esistano in una branca commerciale come l'informatica fondamentalisti di questo o di quello... Si dovrebbe cercare di prendere un po' il top per creare un mercato qualitativamente ed eticamente migliore rispetto al modello strettamente closed, i sistemi debian sono -evidentemente e da sempre- superiori agli rpm based per quanto riguarda i pacchetti... ergo pacman, emerge, installpkg -
    bidone della spazzatura imho. Io seguo linux dal 1995, ho macchine di ogni tipo anche piuttosto vecchie e una distro come hardy, almeno per xubuntu, era un bel po' che non ne vedevo... Su gutsy ho dovuto trafficare parecchio per avere quello che su hardy ho "out of the box" praticamente... Un bell'applauso a Mark anche se sono d'accordo che 9 mesi forse sarebbe meglio, ma il battage mediatico ogni 6 mesi volete mettere? Pubblicità e adepti!W il mondo libero!
    • matrix scrive:
      Re: Xubuntu Hardy è galattica!
      - Scritto da: Daino
      i sistemi debian sono
      -evidentemente e da sempre- superiori agli rpm
      based per quanto riguarda i pacchetti... ergo
      pacman, emerge, installpkg -
      bidone della
      spazzatura imho.A parte che nessuno di quelli usa rpm... e poi emerge proprio compila dai source non usa precompilati, per quello aspetti quelle "ore" come le chiami tu. Ma di sicuro meglio aptitude che rpm =)
    • gigi scrive:
      Re: Xubuntu Hardy è galattica!
      - Scritto da: Daino
      Xubuntu Hardy non mi ha dato nessun problema non
      capisco chi si lamenta perchè lo fa...anche a me Vista non mi ha dato nessun problema
      • Daino scrive:
        Re: Xubuntu Hardy è galattica!
        Solo che che Hardy gira sul tuo pc probabilmente con la stessa mancanza di problemi che ti ha dato vista, mentre sulle mie macchine vista non gira...E dire che è ben facile eh...
        • Blackstorm scrive:
          Re: Xubuntu Hardy è galattica!
          - Scritto da: Daino
          Solo che che Hardy gira sul tuo pc probabilmente
          con la stessa mancanza di problemi che ti ha dato
          vista, mentre sulle mie macchine vista non
          gira...
          Wow. Devi essere un veggente allora. considerato che in tanti mi dicono che ubuntu è una distro che per farla funzionare decentemente ci fanno le peggio porcate a livello di codice, non credo ci sia da vantarsi (e parlo di sostenitori di linux)
      • gigi scrive:
        Re: Xubuntu Hardy è galattica!
        a parte la lentezza.
    • anonimo scrive:
      Re: Xubuntu Hardy è galattica!
      - Scritto da: Daino
      A me che distro tipo gentoo stiano morendo non
      dispiace affatto: bellissima e comodissima come
      dover aspettare al ristorante per un piatto
      -forse- un po' migliore degli altri ore e non
      capisco xchè esistano in una branca commerciale
      come l'informatica fondamentalisti di questo o di
      quello... Gentoo sta morendo? Dove? Da quando? Sapevo di vari casini interni, ma da lì a passare alla morte ce ne vuole...Il tutto dipende dai vari casi. Hai fretta e devi andare a lavoro? Vai in un fast-food. Hai tutto il tempo che vuoi, non hai alcuna fretta perchè sei ad un matrimonio o è festa? Resti al tavolo a mangiare e parlare anche per tutto il giorno.Personalmente preferisco la seconda, mi permette di "perdere ore" a decidere cosa ordinare e dire esattamente allo chef cosa vorrei mangiare, cosa mettere o meno. Ma nello stesso tempo che lo chef cucina lavoro al tavolo con i miei colleghi.Questione di gusti.
      • Blackstorm scrive:
        Re: Xubuntu Hardy è galattica!
        - Scritto da: anonimo
        Il tutto dipende dai vari casi. Hai fretta e devi
        andare a lavoro? Vai in un fast-food. Hai tutto
        il tempo che vuoi, non hai alcuna fretta perchè
        sei ad un matrimonio o è festa? Resti al tavolo a
        mangiare e parlare anche per tutto il
        giorno.
        Personalmente preferisco la seconda, mi permette
        di "perdere ore" a decidere cosa ordinare e dire
        esattamente allo chef cosa vorrei mangiare, cosa
        mettere o meno. Ma nello stesso tempo che lo chef
        cucina lavoro al tavolo con i miei
        colleghi.
        Questione di gusti.Si, ma c'è gente che non lavora sul codice, ma semplicemente usa iil pc come ausilio per il lavoro. E questa gente spesso non ha il tempo fisico di smanettare ore su una gentoo o su una distro che richiede troppo sbattimento. Questione non oslo di gusti, ma di esigenze.
        • krane scrive:
          Re: Xubuntu Hardy è galattica!
          - Scritto da: Blackstorm
          - Scritto da: anonimo


          Il tutto dipende dai vari casi. Hai fretta e
          devi

          andare a lavoro? Vai in un fast-food. Hai tutto

          il tempo che vuoi, non hai alcuna fretta perchè

          sei ad un matrimonio o è festa? Resti al tavolo
          a

          mangiare e parlare anche per tutto il

          giorno.

          Personalmente preferisco la seconda, mi permette

          di "perdere ore" a decidere cosa ordinare e dire

          esattamente allo chef cosa vorrei mangiare, cosa

          mettere o meno. Ma nello stesso tempo che lo
          chef

          cucina lavoro al tavolo con i miei

          colleghi.

          Questione di gusti.


          Si, ma c'è gente che non lavora sul codice, ma
          semplicemente usa iil pc come ausilio per il
          lavoro. E questa gente spesso non ha il tempo
          fisico di smanettare ore su una gentoo o su una
          distro che richiede troppo sbattimento. Questione
          non oslo di gusti, ma di esigenze.Infatti e' per questo che ci sono diverse distribuzioni.
    • franz1789 scrive:
      Re: Xubuntu Hardy è galattica!
      muahahahahahahahahahaha, ma come fai a criticare pacman, che è D-I-V-I-N-O!!! Ma chi la usa più ubuntu!!! Io ho configurato una Arch Linux con Fluxbox, la sto costruendo mano a mano che la uso, e ti giuro che non ho mai avuto un sistema così veloce, reattivo, è totalmente sotto il mio controllo, altro che Ubuntu. L'ultima versione decente di Ubuntu è stata la Feisty, la adoravo davvero. Gutsy, una delusione totale, Hardy, l'ho usata solo sotto costrizione, appena ho potuto me ne sono liberato. Se ami davvero i deb (che sono comunque capolavori, cioè, apt è una meraviglia) allora datti ad una bella Debian Sid, Ubuntu è una mela marcia in confronto a Debian, (così come Linux Mint è la mela marcia di Ubuntu, e parlo solo di distro che ho provato e usato). Se vuoi una distro leggera, provati la Zenwalk, o fatti una Arch come vuoi tu (con Fluxbox+conky+mpd+sonata+emesene+gajim+FF3.0+amule+xchat uso solo 325MB di RAM, entiende?)
  • Banana joe scrive:
    se vuoi una debian free
    basta tirar via una o due linee dalle sorgenti dei pacchetti. x la cronaca.
  • 0verture scrive:
    Una grandissima distribuzione che...
    Non potrà ascoltare mp3.Non potrà vedere film in mp4 (neanche gli xvid) ed in mpeg(1,2) ovviamente: ci sono le licenze e dal momento che sono != GPL sono sicuramente sbagliate, immorali...che Dio le fulmini, loro e gli infedeli che oseranno scaricarsi i pacchetti per usufruire del pc come fanno le persone normali !Potrà in alternativa vivere di ogg e ogm, formati talmente simpatici quanto rari da trovare in giro. Ma che problema sarà mai: basta convertire l'intero pianeta ad utilizzare di default dei nuovi formati, sono tutti lì in attesa di essere salvati !Se poi ci dovesse essere un eventuale servizio di streaming video su ogm che però utilizzerà il DRM, vade retro satana !Non potrà vedere film in DVD, neanche quelli comprati al mercato per 5 euro, figuriamoci quelli originali...Non potrà navigare sui siti in flash (chiaramente siti infedeli, basati sulle specifiche di Adobe non a quelle di Gnash).Per adesso niente java e programmi annessi...Non potrà... chissà cosa non potrà ancora fare... su avanti il toto masochismo è aperto ed io mi fermo qui perchè per principio il pc lo voglio usare ed una cosa così mi porterebbe inevitabilmente a spegnerlo per non riaccenderlo più.(chiaramente non vale scaricarsi i pacchetti a parte: da bravi utenti fedeli al Dogma, dovrete mantenere la distribuzione linda da ogni intemperanza proprietaria)
    • ... scrive:
      Re: Una grandissima distribuzione che...
      Anche prima per ascoltare gli mp3 bisognava scaricare i pacchetti a parte, lo si faceva già con mandrake 7-8 anni fa, lo si fa ancora adesso..
      • 0verture scrive:
        Re: Una grandissima distribuzione che...
        Infatti, ma pensa un attimo a questa cosa: se già Ubuntu ci mette di fronte a queste difficoltà quindi si suppone sia fin troppo free, cos'ha ancora che non va, tale che è stato necessario epurarla ulteriormente ?Cioè, posso immaginare che l'utente ubuntu non si farà problemi a compensare le mancanze che troverà sul suo cammino, ma l'utente ideale di questa distro estremista dovrà/potrà solamente accettare mestamente di avere un sistema monco visto che allo stato attuale un os solo free non ha possibilità reali e complete di interazione col resto del mondo (anzi, generalizzando, un estremista non può e non vuole interagire col resto del mondo per definizione)
        • ahio scrive:
          Re: Una grandissima distribuzione che...
          - Scritto da: 0verture
          Infatti, ma pensa un attimo a questa cosa: se già
          Ubuntu ci mette di fronte a queste difficoltà
          quindi si suppone sia fin troppo free, cos'ha
          ancora che non va, tale che è stato necessario
          epurarla ulteriormente
          ?

          Cioè, posso immaginare che l'utente ubuntu non si
          farà problemi a compensare le mancanze che
          troverà sul suo cammino, ma l'utente ideale di
          questa distro estremista dovrà/potrà solamente
          accettare mestamente di avere un sistema monco
          visto che allo stato attuale un os solo free non
          ha possibilità reali e complete di interazione
          col resto del mondo (anzi, generalizzando, un
          estremista non può e non vuole interagire col
          resto del mondo per
          definizione)l'estremista di cui parli avra' il grosso vantaggio di essersela sceltapuoi dire lo stesso su altri sistemi?
          • next scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: ahio
            l'estremista di cui parli avra' il grosso
            vantaggio di essersela
            sceltaIl vantaggio di essersela scelta per farci cosa?
            puoi dire lo stesso su altri sistemi?Fortunatamente con gli altri sistemi ci puoi fare di tutto con questa manco ascoltarti un pò di musica.Per interpretare il nulla come libertà ci vuole un bel coraggio...
          • krane scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: next
            - Scritto da: ahio

            l'estremista di cui parli avra' il grosso

            vantaggio di essersela

            scelta
            Il vantaggio di essersela scelta per farci cosa?Ricerca, e' il primo esempio che mi viene in mente: i laboratori di ricerca sono molto attenti agli strumenti software che utilizzano.

            puoi dire lo stesso su altri sistemi?
            Fortunatamente con gli altri sistemi ci puoi fare
            di tutto con questa manco ascoltarti un pò di
            musica.Non "tutto" solo quello che ti permette la licenza: ad esempio con un Xp base non ascolti gli mp3 o gli ogg, non vedi i film salvo 4 formati in croce.
            Per interpretare il nulla come libertà ci vuole
            un bel coraggio...La tua e' semplice miopia.
          • next scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: krane
            Ricerca, e' il primo esempio che mi viene in
            mente: i laboratori di ricerca sono molto attenti
            agli strumenti software che
            utilizzano.Già sentita questa favola.Appena esce una distribuzione inutile come questa, per giustificarne l'esistenza, il suo target diventa automaticamente PA o ricerca... Vorrei tanto sapere quanti l'hanno scaricata e mantenuta vanilla.
            Non "tutto" solo quello che ti permette la
            licenza: ad esempio con un Xp base non ascolti
            gli mp3 o gli ogg, non vedi i film salvo 4
            formati in
            croce.Sicuro che non puoi ascoltarti un mp3??
            La tua e' semplice miopia.Sono miope e astigmatico ma non certo fesso!
          • krane scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: next
            - Scritto da: krane

            Ricerca, e' il primo esempio che mi viene in

            mente: i laboratori di ricerca sono molto

            attenti agli strumenti software che

            utilizzano.
            Già sentita questa favola.E quindi ?Pensa che io ho sentito che un essere umano ha bisogno di respirare per vivere...
            Appena esce una distribuzione inutile come
            questa, per giustificarne l'esistenza, il suo
            target diventa automaticamente PA o ricerca...Secondo te c'e' chi si mette a fare una distro senza sentire l'esigenza di quella distro ?
            Vorrei tanto sapere quanti l'hanno scaricata e
            mantenuta vanilla.Non dovrebbe essere cosi' difficile trovare informazioni a riguardo in rete.

            Non "tutto" solo quello che ti permette la

            licenza: ad esempio con un Xp base non ascolti

            gli mp3 o gli ogg, non vedi i film salvo 4

            formati in croce.

            Sicuro che non puoi ascoltarti un mp3??No: e' troppo che non installo un Xp, so che non leggi ogg ne' i piu' diffusi formati video.

            La tua e' semplice miopia.
            Sono miope e astigmatico ma non certo fesso!Eppure...
          • next scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: krane
            E quindi ?
            Pensa che io ho sentito che un essere umano ha
            bisogno di respirare per
            vivere...Non l'ho capita, sorry.
            Secondo te c'e' chi si mette a fare una distro
            senza sentire l'esigenza di quella distro
            ?Dal quantitativo assurdo e relative percentuali di utilizzo direi quasi tutti.
            Non dovrebbe essere cosi' difficile trovare
            informazioni a riguardo in
            rete.Casi reali, non gente come te che si vanta di avere debian accesa da un anno. Vanto assolutamente inutile visto che l'uptime è indice di nulla senza sapere che funzione svolge il server.

            No: e' troppo che non installo un Xp, so che non
            leggi ogg ne' i piu' diffusi formati
            video.L'mp3 credo che lo passa ascoltare assieme ai forumati audo/vide più diffusi ed esistenti del periodo di uscita xp.Ogg non è diffuso ora figuriamoci quando uscì xp (sempre che esistesse già).
          • krane scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: next
            - Scritto da: krane

            E quindi ?

            Pensa che io ho sentito che un essere umano ha

            bisogno di respirare per vivere...
            Non l'ho capita, sorry.Intendevo dire :1) Non e' che una cosa sentita e' automaticamente falsa.2) Il "gia' sentito" e' vago e non dice granche'.

            Secondo te c'e' chi si mette a fare una distro

            senza sentire l'esigenza di quella distro ?
            Dal quantitativo assurdo e relative percentuali
            di utilizzo direi quasi tutti.Il fatto che non servano A TE non e' indicativo di nulla se non di egoismo e piattezza immaginativa.

            Non dovrebbe essere cosi' difficile trovare

            informazioni a riguardo in rete.
            Casi reali,
            non gente come te che si vanta di avere debian
            accesa da un anno. Vanto assolutamente inutile
            visto che l'uptime è indice di nulla senza sapere
            che funzione svolge il server.Qui si usa vanilla :www.physics.nmt.edu

            No: e' troppo che non installo un Xp, so che non

            leggi ogg ne' i piu' diffusi formati

            video.
            L'mp3 credo che lo passa ascoltare assieme ai
            forumati audo/vide più diffusi ed esistenti del
            periodo di uscita xp.Sui formati video non ci conterei granche', controlla.
            Ogg non è diffuso ora figuriamoci quando uscì xp
            (sempre che esistesse già).
          • next scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: krane
            Il fatto che non servano A TE non e' indicativo
            di nulla se non di egoismo e piattezza
            immaginativa.Fammi capire. Io sarei egoista e senza immaginazione perchè non riesco a trovare nulla di interessante in una distribuzione che occupa il 72esimo posto su distrowatch?Krane, scherzi a parte, sei hai passato un weekend del'azzo non è che te la puoi venire a prendere con me...
          • krane scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: next
            - Scritto da: krane

            Il fatto che non servano A TE non e' indicativo

            di nulla se non di egoismo e piattezza

            immaginativa.
            Fammi capire.
            Io sarei egoista e senza immaginazione perchè non
            riesco a trovare nulla di interessante in una
            distribuzione che occupa il 72esimo posto su
            distrowatch?Esattamente: la classica persona che pensa che se non serve a lui non puo' servire a nessuno, del resto mi sembra piuttosto evidente dalle tue parole.
            Krane, scherzi a parte, sei hai passato un
            weekend del'azzo non è che te la puoi venire a
            prendere con me...Ma siam qui per trollare dai...E comunque un esempio di un'universita' che la usa estesamente tel'ho fornito.
          • next scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: krane
            Esattamente: la classica persona che pensa che se
            non serve a lui non puo' servire a nessuno, del
            resto mi sembra piuttosto evidente dalle tue
            parole.Beh ti lascio alle tue certezze visto che anche tu mi conosci bene..Penso che se è al 72esimo posto, scartando i curiosi e quelli che l' hanno scaricata per sbaglio, rimangono in due ad utilizzarla.
            Ma siam qui per trollare dai...Guarda che scherzavo per la storia del weekend.Però non hai risposto alla mia domanda.Cosa ci fai con quella povera debian accesa da un anno?
          • krane scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: next
            - Scritto da: krane

            Esattamente: la classica persona che pensa che

            se non serve a lui non puo' servire a nessuno, del

            resto mi sembra piuttosto evidente dalle tue

            parole.
            Beh ti lascio alle tue certezze visto che anche
            tu mi conosci bene..
            Penso che se è al 72esimo posto, scartando i
            curiosi e quelli che l' hanno scaricata per
            sbaglio, rimangono in due ad utilizzarla.Se lo dici tu li avrai contati immagino (rotfl)

            Ma siam qui per trollare dai...
            Guarda che scherzavo per la storia del weekend.
            Però non hai risposto alla mia domanda.
            Cosa ci fai con quella povera debian accesa da un
            anno?Qui fa da server web interno di test, ci girano alcuni DB e ci aggedono i peggio maiali che devono testare codice php o pyton :DComunque volevo piu' che altro far notare che il SP1 di Vista e' uscito da pocom quindi e' ridicolo dire che VistaSP1 ha un uptime altissimo.
          • next scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: krane
            Se lo dici tu li avrai contati immagino (rotfl)Non li ho contati ma distrowatch servirà a qualcosa per farsi un idea...fa da server web interno di test, ci girano
            alcuni DB e ci aggedono i peggio maiali che
            devono testare codice php o pytonQuindi te credo che ha un uptime di mesi visto che non sei obbligato ad aggiornarla e reboot vari.Paragone perfetto, xp e webserver di test!
            Comunque volevo piu' che altro far notare che il
            SP1 di Vista e' uscito da pocom quindi e'
            ridicolo dire che VistaSP1 ha un uptime
            altissimo.Se è per questo oggi ho trovato aggiornamenti della ubuntu hh....Uptime di ubuntu ancora peggiore direi.
          • krane scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: next
            - Scritto da: krane

            Se lo dici tu li avrai contati immagino (rotfl)
            Non li ho contati ma distrowatch servirà a
            qualcosa per farsi un idea...Allora gia' che ci sei mi dici anche in quanti usano Ubuntu, Slackware e Gentoo ?Gia' che ci siamo dimmi anche in quanti usano Asianux e BinToo, visto che riesci a dedurlo da distrowatch.
            fa da server web interno di test, ci girano

            alcuni DB e ci aggedono i peggio maiali che

            devono testare codice php o pyton
            Quindi te credo che ha un uptime di mesi visto
            che non sei obbligato ad aggiornarla e reboot
            vari.
            Paragone perfetto, xp e webserver di test!Quale parte di : "comunque volevo piu' che altro far notare che il SP1 di Vista e' uscito da pocom quindi e' ridicolo dire che VistaSP1 ha un uptime altissimo." non hai capito ?

            Comunque volevo piu' che altro far notare che il

            SP1 di Vista e' uscito da pocom quindi e'

            ridicolo dire che VistaSP1 ha un uptime

            altissimo.
            Se è per questo oggi ho trovato aggiornamenti
            della ubuntu hh....
            Uptime di ubuntu ancora peggiore direi.Questi aggiornamenti ti hanno obbligato a riavviare ?Ti hanno riavviato automaticamente il Pc ?Ti fanno comparire un avviso che ti chiede di riavviare e compare ogni mezz'ora mandando in background quello che stai facendo a tutto schermo ?
          • next scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: krane
            Allora gia' che ci sei mi dici anche in quanti
            usano Ubuntu, Slackware e Gentoo
            ?
            Gia' che ci siamo dimmi anche in quanti usano
            Asianux e BinToo, visto che riesci a dedurlo da
            distrowatch.Ma scherzi o fai sul serio?Non posso conteggiare ovviamente gli utilizzatori ma distrowatch ti permette di definire il trend delle distribuzioni.In base a quell'indice non mi vorrai dire che, segretamente, è utilizzata più di ubuntu?
            Quale parte di : "comunque volevo piu' che altro
            far notare che il SP1 di Vista e' uscito da pocom
            quindi e' ridicolo dire che VistaSP1 ha un uptime
            altissimo." non hai capito?Che stai paraganando mele con pere.L'sp di vista non c'entra nulla se dovesse esseguire 4 operazioni come fa il tuo server di test.
            Questi aggiornamenti ti hanno obbligato a
            riavviare
            ?
            Ti hanno riavviato automaticamente il Pc ?
            Ti fanno comparire un avviso che ti chiede di
            riavviare e compare ogni mezz'ora mandando in
            background quello che stai facendo a tutto
            schermo
            ?No ma che c'entra. Sfinirti con un alert è solo una scelta di microsft. Però non mi pare che ti faccia un riavvio forzato o senza chiederti il permesso.
          • krane scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: next
            - Scritto da: krane


            Allora gia' che ci sei mi dici anche in quanti

            usano Ubuntu, Slackware e Gentoo

            ?

            Gia' che ci siamo dimmi anche in quanti usano

            Asianux e BinToo, visto che riesci a dedurlo da

            distrowatch.

            Ma scherzi o fai sul serio?
            Non posso conteggiare ovviamente gli utilizzatori
            ma distrowatch ti permette di definire il trend
            delle
            distribuzioni.
            In base a quell'indice non mi vorrai dire che,
            segretamente, è utilizzata più di
            ubuntu?



            Quale parte di : "comunque volevo piu' che altro

            far notare che il SP1 di Vista e' uscito da
            pocom

            quindi e' ridicolo dire che VistaSP1 ha un
            uptime

            altissimo." non hai capito?

            Che stai paraganando mele con pere.
            L'sp di vista non c'entra nulla se dovesse
            esseguire 4 operazioni come fa il tuo server di
            test.



            Questi aggiornamenti ti hanno obbligato a

            riavviare

            ?

            Ti hanno riavviato automaticamente il Pc ?

            Ti fanno comparire un avviso che ti chiede di

            riavviare e compare ogni mezz'ora mandando in

            background quello che stai facendo a tutto

            schermo

            ?

            No ma che c'entra. Sfinirti con un alert è solo
            una scelta di microsft. Però non mi pare che ti
            faccia un riavvio forzato o senza chiederti il
            permesso.
          • krane scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: next

            - Scritto da: krane


            Allora gia' che ci sei mi dici anche in quanti


            usano Ubuntu, Slackware e Gentoo


            ?


            Gia' che ci siamo dimmi anche in quanti usano


            Asianux e BinToo, visto che riesci a dedurlo


            da distrowatch.

            Ma scherzi o fai sul serio?

            Non posso conteggiare ovviamente gli

            utilizzatoriPero' fin'ora lhai fatto.

            ma distrowatch ti permette di

            definire il trend delle distribuzioni.

            In base a quell'indice non mi vorrai dire che,

            segretamente, è utilizzata più di

            ubuntu?Il che non significa che non e' utilizzata o e' utilizzata solo da due persone come dicevi prima.


            Quale parte di : "comunque volevo piu' che


            altro far notare che il SP1 di Vista e' uscito


            da poco quindi e' ridicolo dire che VistaSP1


            ha un uptime altissimo." non hai capito?

            Che stai paraganando mele con pere.

            L'sp di vista non c'entra nulla se dovesse

            esseguire 4 operazioni come fa il tuo server di

            test.Certo che c'entra: vista SP1 non puo' essere su che da pocho, cioe' da quando e' uscito il sp2.


            Questi aggiornamenti ti hanno obbligato a


            riavviare ?


            Ti hanno riavviato automaticamente il Pc ?


            Ti fanno comparire un avviso che ti chiede di


            riavviare e compare ogni mezz'ora mandando in


            background quello che stai facendo a tutto


            schermo ?

            No ma che c'entra. Sfinirti con un alert è solo

            una scelta di microsft. Però non mi pare che ti

            faccia un riavvio forzato o senza chiederti il

            permesso.Prova ad ignorare il messaggio e vedrai che dopo qualche minuto il pc ti fa shutdown davanti.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: next
            L'mp3 credo che lo passa ascoltare assieme ai
            forumati audo/vide più diffusi ed esistenti del
            periodo di uscita xp.
            Ogg non è diffuso ora figuriamoci quando uscì xp
            (sempre che esistesse già).Windows non integra i codec della famiglia mpeg: ad eccezione dei formati proprietari Windows Media (audio e video), gli altri devono essere installati successivamente al sistema operativo.
          • next scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            Windows non integra i codec della famiglia mpeg:
            ad eccezione dei formati proprietari Windows
            Media (audio e video), gli altri devono essere
            installati successivamente al sistema
            operativo.Grazie per le info. Effettivamente tendo sempre a sopravvalutare windows..
          • Blackstorm scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: next

            L'mp3 credo che lo passa ascoltare assieme ai

            forumati audo/vide più diffusi ed esistenti del

            periodo di uscita xp.

            Ogg non è diffuso ora figuriamoci quando uscì xp

            (sempre che esistesse già).

            Windows non integra i codec della famiglia mpeg:
            ad eccezione dei formati proprietari Windows
            Media (audio e video), gli altri devono essere
            installati successivamente al sistema
            operativo. Quale versione di windows?
          • next scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: Blackstorm
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org

            - Scritto da: next


            L'mp3 credo che lo passa ascoltare assieme ai


            forumati audo/vide più diffusi ed esistenti
            del


            periodo di uscita xp.


            Ogg non è diffuso ora figuriamoci quando uscì
            xp


            (sempre che esistesse già).



            Windows non integra i codec della famiglia mpeg:

            ad eccezione dei formati proprietari Windows

            Media (audio e video), gli altri devono essere

            installati successivamente al sistema

            operativo.
            Quale versione di windows?Si parlava di xp. Vista sicuramente gli mp3 li suona (spero).
          • Blackstorm scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: next
            - Scritto da: Blackstorm

            Quale versione di windows?

            Si parlava di xp. Vista sicuramente gli mp3 li
            suona
            (spero).Gli mp3 li supportava anche xp:http://www.microsoft.com/windowsxp/using/windowsmediaplayer/expert/bridgman_october01.mspxArticolo del 1 ottobre 2001.
          • 0verture scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            I ricercatori usano gNewSense, eh sì...
          • 0verture scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            Non esageriamo: un po' di musica la puoi ascoltare.Direttamente dalla cartella Examples di Ubuntu: troviamo due file audio, uno in ogg ed un altro in un formato che ho scoperto esistere con ubuntu stessa cioè un anonimo .spxAdesso non so... quanta roba si trova in ogg ? Quanta in questo formato spx ?E quanta in mp3 ?Penso che il minimo che una persona voglia fare nel momento in cui entra in possesso di un computer dotato di scheda audio (il 100% dei pc domestici) sia di poter ascoltare della musica come del resto una, il cui giocattolo è dotato di scheda 3D, voglia poter vedere del 3D.Le attuali soluzioni only free attualmente sono lontane anni luce dal permettere ciò quindi o si possono sistemare come succede ad esempio con ubuntu o sono fuori concorso ancora prima di presentarsi
          • 0verture scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            Un estremista è incapace di scegliere perchè riduce il proprio campo ad una sola possibilità. Scegli X o X stesso... ammazza... viva la libertà...
        • ... scrive:
          Re: Una grandissima distribuzione che...
          Sai, io quello che hanno deciso di fare non l'ho ancora capito... a me, sinceramente, sembra una martellata sui cosiddetti. Bah. So però che se non includono direttamente sulla distro, il supporto per gli mp3, per i dvd e altro è perché dipende da una questione di licenze.Senza spaccare il capello in quattro: tu non puoi distribuire una distro linux con dentro software proprietario, o meglio puoi farlo ma le licenze di questi software vanno, in qualche modo, pagate e solitamente è un onere che spetta al consumatore.All'inizio mi faceva storcere il naso 'sta questione, ma poi ho pensato «questi mi danno un sistema operativo senza che io sia obbligato a dare nulla in cambio, se per ascoltare gli mp3 devo digitare un comando o cercarli nei repository, beh... 'sti cazzi..» no? Tanto una volta installato il supporto (un po' come installare un player) non devo fare altro. A me non pesa più di tanto.Comunque condivido il tuo discorso, a fare l'estremista (sia in un senso, che nell'altro) ci si guadagna poco. Ti ricordo però che la diretta interessata non è Ubuntu, ma una sua derivata, chiamata gNewSense, ossia questa:- http://www.gnewsense.org/Main:it/gNewSensePer fortuna hanno la libertà di farlo. E noi, per fortuna, abbiamo la libertà di scegliere la nostra distro preferita, o (così non offendiamo nessuno) il nostro sistema operativo preferito. W Atari (rotfl)(rotfl)
    • Banana joe scrive:
      Re: Una grandissima distribuzione che...
      E allora? se uno ha un'azienda e vuole comprarsi qualche postazione senza aver problemi anche in quei postacci dove vigono brevetti software, si accatta 'sta distro e sta tranquillo.Il mondo non e' mica fatto solo di cantinari scaricatori di mp3 a sbafo, sai...(rotfl)
      • 0verture scrive:
        Re: Una grandissima distribuzione che...
        No infatti, ma solo di cultori di Buona Musica dove per "Buona Musica" s'intendono gli stornelli stonati di Stallman fatti col mandolino ed ovviamente codificati in .spx
    • Io Io scrive:
      Re: Una grandissima distribuzione che...
      se uno vuole farsi un server non gli frega niente di poter sentire mp3 o vedere dvd
      • nello gala scrive:
        Re: Una grandissima distribuzione che...
        Bravo!Peccato che non sia per server ma per i pc di casa, che senza la possibilità di ascoltare mp3 o vedere un film che diventano?A già, solo consolle per giocare!Ma i giochi sono protetti e allora sta "distro" che cosa fa di più oltre a Ubuntu?Solo una cosa: non ti fa usare il pc!Usala su un server, sono proprio curioso di vedere se va!Ma per favore!
        • atruso scrive:
          Re: Una grandissima distribuzione che...
          (troll mode on) Bravo, passa le tue serate a guardare i tuoi DVD di autori scarsi, ascolta i tuoi mp3 in bassa qualita' ma non rompere.Io ascolto i miei dischi in ogg (dischi originali! che codifico da me...).Per i DVD in effetti e' difficile trovare buoni autori,per cui (troll mode off)Poi esco la sera, vado a cinema teatro e concerti.
        • 0verture scrive:
          Re: Una grandissima distribuzione che...
          Una console ? Uhh che bello non vedo l'ora di giocare a... a... a... uhm vediamo...OpenArena no... mancano i driver 3D (closed, gli unici esistenti funzionanti ma immorali quindi non si installano)SauerBraten no... (v. sopra)Half Life... Quake 4... UT... Doom3... no (v. sopra e poi sono closed quindi sicuramente schifezze)vediamo un po... non 3D ed open source anzi no free... ma certo il clone di sim city datato... non mi ricordo... 1990 ? boh sicuramente non 2000 e oltre...Wesnoth che è sicuramente del 2000 ma ha una grafica che fa dubitare che ci siamo veramente nel nuovo millennio....Sì sì... veramente, uno si compra un pc moderno per giocare a giochi che avrebbero fatto al massimo la gioia del Amiga 1000, del Sega Mega Drive, del 386...Dove la vendono sta bellezza che non me la posso lasciar scappare !
      • Blackstorm scrive:
        Re: Una grandissima distribuzione che...
        - Scritto da: Io Io
        se uno vuole farsi un server non gli frega niente
        di poter sentire mp3 o vedere
        dvdMa potrebbe aver necessità di far girare software gratuito ma closed. Inoltre, se uno vuole farsi un server linux, può usare l'installazione personalizzata per escludere i pacchetti inutili.
      • 0verture scrive:
        Re: Una grandissima distribuzione che...
        Se uno vuole farsi un server usa una distro che funziona non un manifesto all'ideologia...
    • Domokun scrive:
      Re: Una grandissima distribuzione che...
      A te non piace, a me nemmeno, io non la uso, tu non la usi, niente di più semplice.A me piace ubuntu, a te non lo so, ad un'altro piacerà questa gNewSense e se la scaricherà, ognuno fa le sue scelte.To live and let live...
      • 0verture scrive:
        Re: Una grandissima distribuzione che...
        Non fa una piega. Alla fine si tratta solo di un fork dalla prospettiva di vita trascurabile
    • Nifft scrive:
      Re: Una grandissima distribuzione che...
      Ascolti musica in formato ogg, flac. Guardi solo dvd non criptati, usi formati video aperti (xvid è aperto).Mica siamo persone senza testa che impazziscono se non ascoltano un mp3! Se ne può fare tranqullamente a meno. Soffrire di astinenza da mp3 sa un po' da tossicodipendenza... (con tutto il rispetto per i tossicodipendenti).
      • ahio scrive:
        Re: Una grandissima distribuzione che...
        - Scritto da: Nifft
        Ascolti musica in formato ogg, flac. Guardi solo
        dvd non criptati, usi formati video aperti (xvid
        è
        aperto).

        Mica siamo persone senza testa che impazziscono
        se non ascoltano un mp3! Se ne può fare
        tranqullamente a meno. Soffrire di astinenza da
        mp3 sa un po' da tossicodipendenza... (con tutto
        il rispetto per i
        tossicodipendenti).ma figurati se certa gente si abbassa ad utilizzare formati aperti!!!e' tutta roba da cantinari capelloni comunisti!!!
        • 0verture scrive:
          Re: Una grandissima distribuzione che...
          Qualche problema col resto del mondo ? L'ho scritto in apertura del thread: dovete solo convincere l'intero pianeta a cambiare modo di fare...Occhio però che ad insistere, spesso si ottengono reazioni opposte e soprattutto scomposte.
      • ndr scrive:
        Re: Una grandissima distribuzione che...
        O mal che vada usiamo Win per alcune cose e Linux per altre.Solo i troll e limitati pretendono di usarne uno e di odiare indiscriminatamente l'altro...la verità assoluta contro il male definitivo...
        • ahio scrive:
          Re: Una grandissima distribuzione che...
          - Scritto da: ndr
          O mal che vada usiamo Win per alcune cose e Linux
          per
          altre.

          Solo i troll e limitati pretendono di usarne uno
          e di odiare indiscriminatamente l'altro...la
          verità assoluta contro il male
          definitivo...non vedo dove stia il troll nel voler utilizzare solo software libero
      • Blackstorm scrive:
        Re: Una grandissima distribuzione che...
        - Scritto da: Nifft
        Ascolti musica in formato ogg, flac.Eh, pieno così di file in formato ogg o flac.
        Guardi solo
        dvd non criptati, usi formati video aperti (xvid
        è
        aperto).Certo, se mi voglio noleggiare un dvd da blockbuster, sicuramente avranno una fornitissima sezione "open format".

        Mica siamo persone senza testa che impazziscono
        se non ascoltano un mp3! Ma magari mi fa piacere avere la mia collezione rippata in mp3 dai miei cd a portata di clic.
        Se ne può fare
        tranqullamente a meno. Allora possiamo anche buttare le casse acustiche nel cesso.
        Soffrire di astinenza da
        mp3 sa un po' da tossicodipendenza... (con tutto
        il rispetto per i
        tossicodipendenti).Alè. L'apologia al NOmp3 mi mancava. Senti un po', ma davvero pensi che il problema sia solo l'mp3?
        • Nifft scrive:
          Re: Una grandissima distribuzione che...
          - Scritto da: Blackstorm
          - Scritto da: Nifft

          Ascolti musica in formato ogg, flac.

          Eh, pieno così di file in formato ogg o flac.Forse non hai capito quello che intendevo. Ma andiamo avanti.

          Guardi solo

          dvd non criptati, usi formati video aperti (xvid

          è

          aperto).

          Certo, se mi voglio noleggiare un dvd da
          blockbuster, sicuramente avranno una fornitissima
          sezione "open
          format".Allora non hai capito. Mettiamola cosi: si fa a meno di noleggiare dvd da blockbuster. Proprio così, non è vitale e si vive bene senza. Stesso discorso per la musica che si trova solo in formato mp3. La si snobba. Hai letto bene: non la si ascolta. Non si muore per questo e a conti fatti non è (almeno per me) una grande perdita.




          Mica siamo persone senza testa che impazziscono

          se non ascoltano un mp3!

          Ma magari mi fa piacere avere la mia collezione
          rippata in mp3 dai miei cd a portata di clic.la puoi rippare nel formato che più ti aggrada.


          Se ne può fare

          tranqullamente a meno.

          Allora possiamo anche buttare le casse acustiche
          nel
          cesso.leggi sopra.

          Soffrire di astinenza da

          mp3 sa un po' da tossicodipendenza... (con tutto

          il rispetto per i

          tossicodipendenti).

          Alè. L'apologia al NOmp3 mi mancava. Senti un
          po', ma davvero pensi che il problema sia solo
          l'mp3?Non non è l'apologia NOmp3. Il discorso è diverso. In realtà è che spesso il nostro desiderio di ascoltare musica non è genuino, ma siamo psicologicamente condizionati per essere consumatori voraci e poco attenti.Rinunciando ai formati chiusi si rinuncia sicuramente alla quantità musicale, ma non necessariamente alla qualità. Si ascolterà sicuramente meno musica, ma ascoltare musica diventerà un'attività più consapevole.Detto questo poi ognuno fa come gli pare. Volevo solo sottolineare che ciò che sembra apparentemente un modo "naturale" di ascoltare musica o vedere film, a conti fatti non è così naturale...
          • Blackstorm scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: Nifft
            - Scritto da: Blackstorm


            Guardi solo


            dvd non criptati, usi formati video aperti
            (xvid


            è


            aperto).



            Certo, se mi voglio noleggiare un dvd da

            blockbuster, sicuramente avranno una
            fornitissima

            sezione "open

            format".

            Allora non hai capito. Mettiamola cosi: si fa a
            meno di noleggiare dvd da blockbuster. Proprio
            così, non è vitale e si vive bene senza. Stesso
            discorso per la musica che si trova solo in
            formato mp3. La si snobba. Hai letto bene: non la
            si ascolta. Non si muore per questo e a conti
            fatti non è (almeno per me) una grande
            perdita.Bene, ora leggi bene questa domanda: ti è mai venuto in mente che potrei invitare un amico a vedersi un film in dvd da me? Ti è mai venuto in mente che sebbene non sia vitale, sebbene si possa vivere tranquillamente senza, a volte può far piacere. Ti sfugge questo concetto? Passare una serata guardando un film con degli amici è una cosa così estranea alla tua mentalità? E' così complicato da capire? Quanto alla musica, potrei volermi scaricare una canzone, tipo quella dei coldplay che è gratuitamente scaricabile, e già in formato mp3. O un amico potrebbe portarmi degli mp3 da farmi ascoltare, o per una festa.








            Mica siamo persone senza testa che
            impazziscono


            se non ascoltano un mp3!



            Ma magari mi fa piacere avere la mia collezione

            rippata in mp3 dai miei cd a portata di clic.

            la puoi rippare nel formato che più ti aggrada.
            Se ne ho 10, di cd. Se ne ho 200 mi devo mettere a ripparli di nuovo?

            Alè. L'apologia al NOmp3 mi mancava. Senti un

            po', ma davvero pensi che il problema sia solo

            l'mp3?

            Non non è l'apologia NOmp3. Il discorso è
            diverso. In realtà è che spesso il nostro
            desiderio di ascoltare musica non è genuino, ma
            siamo psicologicamente condizionati per essere
            consumatori voraci e poco
            attenti.Parla per te. Io la musica la ascolto, e se mi piace la continuo ad ascoltare. E voglio potermi ascoltare Bach, Mozart e Beethoven nella stessa pennina nella quale ho l'album di jovanotti e di ligabue. E se la pennina non mi legge ogg o flac, io voglio poter usare un formato che il lettore sia in grado di leggermi. Risparmiati le menate sul condizionamento psicologico, che semmai è solo tuo.

            Rinunciando ai formati chiusi si rinuncia
            sicuramente alla quantità musicale, ma non
            necessariamente alla qualità. Si ascolterà
            sicuramente meno musica, ma ascoltare musica
            diventerà un'attività più
            consapevole.Lo sai che stabilire di tua iniziativa se qualcuno ascolta o meno la musica consapevolmente non è il modo migliore per convincere chicchessia delle tue argomentazioni?
            Detto questo poi ognuno fa come gli pare. Volevo
            solo sottolineare che ciò che sembra
            apparentemente un modo "naturale" di ascoltare
            musica o vedere film, a conti fatti non è così
            naturale...Non ho mai detto che sia naturale. Ho detto che potrei volerlo fare, anche solo per passare una serata con gli amici.
          • krane scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: Blackstorm
            - Scritto da: Nifft

            - Scritto da: Blackstorm



            Guardi solo



            dvd non criptati, usi formati video aperti

            (xvid



            è



            aperto).





            Certo, se mi voglio noleggiare un dvd da


            blockbuster, sicuramente avranno una

            fornitissima


            sezione "open


            format".



            Allora non hai capito. Mettiamola cosi: si fa a

            meno di noleggiare dvd da blockbuster. Proprio

            così, non è vitale e si vive bene senza. Stesso

            discorso per la musica che si trova solo in

            formato mp3. La si snobba. Hai letto bene: non
            la

            si ascolta. Non si muore per questo e a conti

            fatti non è (almeno per me) una grande

            perdita.

            Bene, ora leggi bene questa domanda: ti è mai
            venuto in mente che potrei invitare un amico a
            vedersi un film in dvd da me? E quindi ???La domanda e': perche' hai installato questa distro ?Se ti era utile farlo e sai quello che fai non vedo il problema.Altrimenti e' come se invitassi a vedere un dvd l'amico per poi mettervi davanti alla lavatrice e sperare che questa centrifugando il DVD ti mostri il fiml sull'oblo.Sai che strumenti sai usando e sai perche' li usi oppure vai a caso ?
          • Blackstorm scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: krane
            E quindi ???
            La domanda e': perche' hai installato questa
            distro
            ?
            Se ti era utile farlo e sai quello che fai non
            vedo il
            problema.

            Altrimenti e' come se invitassi a vedere un dvd
            l'amico per poi mettervi davanti alla lavatrice e
            sperare che questa centrifugando il DVD ti mostri
            il fiml
            sull'oblo.

            Sai che strumenti sai usando e sai perche' li usi
            oppure vai a caso
            ?Evidentemente non sono stato chiaro: io stavo rispondendo a chi diceva che gNewSense va bene perchè se hai l'esigenza di ascoltare la musica o vedere un film usi i formati ogg, flac o divx. Questo, di suo, non c'entra assolutamente nulla col sapere che strumenti sto usando. E' palese che se voglio ascoltar emusica e vedere film, uso qualcos'altro. Ciò che mi dà fastidio è chi dice che gnewsense va bene se vuoi fare queste cose. Io non ho una lavatrice per vedere i dvd, perosnalmente so a cosa vado incontro con certi strumenti.
      • 0verture scrive:
        Re: Una grandissima distribuzione che...
        I DVD non li puoi vedere perchè devi installare il supporto agli mpeg2 che non è free (mi pare che in ubuntu faccia parte di un pacchetto chiamato non a caso ugly-set). In quanto agli mp3, vala a trovare una selezione di musica valida e comune in formati non di massa...
        • Nifft scrive:
          Re: Una grandissima distribuzione che...
          - Scritto da: 0verture
          I DVD non li puoi vedere perchè devi installare
          il supporto agli mpeg2 che non è free (mi pare
          che in ubuntu faccia parte di un pacchetto
          chiamato non a caso ugly-set). In quanto agli
          mp3, vala a trovare una selezione di musica
          valida e comune in formati non di
          massa...Da quanto ne so l'mpeg2 è un formato aperto. L'impossibilità di leggere dvd è limitata solo a quelli criptati. Le librerie di decriptazione sono la parte "ugly". L'mp3 è un formato chiuso ma come ho detto chissene. Non è poi così difficile recuperare audio in formato flac o ogg. Se poi i file musicali sono quelli che sostanzialmente ti sei autoprodotto rippando i tuoi cd, il problema neanche si pone.Comunque ripeto: è una scelta. VOlevo sottolineare che non è così infattibile come sembra...
    • Paolino scrive:
      Re: Una grandissima distribuzione che...
      - Scritto da: 0verture[cut]
      Non potrà... chissà cosa non potrà ancora fare...Usi quello che va bene per i tuoi utilizzi.Se devi ascoltare mp3, usi qualcos'altro.Ma e' tanto difficile da capire???Ma perche' ogni volta bisogna pensare che qualsiasi prodotto debba essere utilizzabile in qualsiasi ambito???
      su avanti il toto masochismo è aperto ed io mi
      fermo qui perchè per principio il pc lo voglio
      usare ed una cosa così mi porterebbe
      inevitabilmente a spegnerlo per non riaccenderlo
      più.Guarda che mica tutti hanno solo mp3 da ascoltare su un pc...
      • Blackstorm scrive:
        Re: Una grandissima distribuzione che...
        - Scritto da: Paolino
        - Scritto da: 0verture
        [cut]

        Non potrà... chissà cosa non potrà ancora
        fare...

        Usi quello che va bene per i tuoi utilizzi.
        Se devi ascoltare mp3, usi qualcos'altro.
        Ma e' tanto difficile da capire???

        Ma perche' ogni volta bisogna pensare che
        qualsiasi prodotto debba essere utilizzabile in
        qualsiasi
        ambito???Almeno utilizzarlo in diversi ambiti, è auspicabile.


        su avanti il toto masochismo è aperto ed io mi

        fermo qui perchè per principio il pc lo
        voglio

        usare ed una cosa così mi porterebbe

        inevitabilmente a spegnerlo per non riaccenderlo

        più.

        Guarda che mica tutti hanno solo mp3 da ascoltare
        su un
        pc...Già, alcuni potrebbero volersi vedere un dvd, leggere un pdf, guardare un sito in flash, lavorare su un file di photoshop...
        • krane scrive:
          Re: Una grandissima distribuzione che...
          - Scritto da: Blackstorm
          - Scritto da: Paolino

          - Scritto da: 0verture

          [cut]


          Non potrà... chissà cosa non potrà ancora

          fare...



          Usi quello che va bene per i tuoi utilizzi.

          Se devi ascoltare mp3, usi qualcos'altro.

          Ma e' tanto difficile da capire???



          Ma perche' ogni volta bisogna pensare che

          qualsiasi prodotto debba essere utilizzabile in

          qualsiasi

          ambito???

          Almeno utilizzarlo in diversi ambiti, è
          auspicabile.





          su avanti il toto masochismo è aperto ed io mi


          fermo qui perchè per principio il pc lo

          voglio


          usare ed una cosa così mi porterebbe


          inevitabilmente a spegnerlo per non
          riaccenderlo


          più.



          Guarda che mica tutti hanno solo mp3 da
          ascoltare

          su un

          pc...

          Già, alcuni potrebbero volersi vedere un dvd,
          leggere un pdf, guardare un sito in flash,
          lavorare su un file di
          photoshop...Mentre ad altri queste cose non interessano, quindi perche' non scegliere la distribuzione che piu' si adatta al proprio uso ?
          • 0verture scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            Una distribuzione che non ti da niente e ti impedisce di adattarla come ti serve realmente perchè ti pone dei paletti ideologici, dov'è che dovrebbe adattarsi al meglio alle esigenze dell'utente ?Al massimo si adatta alle esigenze di una pianta.A quando una distro che in modo simile a Bet and Wait inserisce nei propri "regolamenti ideologici" una cosa del tipo "utilizzandola, l'utente accetterà di equiparare i propri diritti ad una pianta e potrà fare reclamo solo se bruciato o potato"
      • Qualcuno scrive:
        Re: Una grandissima distribuzione che...
        - Scritto da: Paolino
        Usi quello che va bene per i tuoi utilizzi.
        Se devi ascoltare mp3, usi qualcos'altro.
        Ma e' tanto difficile da capire???

        Ma perche' ogni volta bisogna pensare che
        qualsiasi prodotto debba essere utilizzabile in
        qualsiasi ambito???non mi pare che l'ascolto di mp3 sia così tanto distante dall'ambito cui mi pare sia destinata Ubuntu-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 maggio 2008 17.09-----------------------------------------------------------
      • 0verture scrive:
        Re: Una grandissima distribuzione che...
        Per logica, se utilizzi questa distribuzione che fa dell'ideologia free il suo unico caposaldo. non puoi (e ribadisco non puoi) scaricare nulla che abbia a che fare con il closed source o qualcosa che non sia esplicitamente free software fino al midollo.Questo significa che non puoi utilizzare neanche il lame per gli mp3 perchè la licenza di utilizzo non è la copia sputata di una delle due gpl.Se utilizzi questa distro e nonostante tutto t'installi un codec mp3 sei un ipocrita e faresti meglio a usare una comunissima ubuntu.
    • Nauseato scrive:
      Re: Una grandissima distribuzione che...
      Per Overture. Anche io il PC lo voglio usare, e lo uso, senza spendere una lira in software proprietario e non privandomi di alcunchè. E come punto di vista penso di essere in buona anzi ottima compagnia. Le soluzioni ci sono, se non le vuoi vedere o adottare è un problema tuo.
      • 0verture scrive:
        Re: Una grandissima distribuzione che...
        Allora con questa distro TI VOGLIONO IMPEDIRE di utilizzare del software che può offrirti delle soluzioni di ripiego laddove quello open source e free non sono ancora in grado di fornire prestazioni e funzionalità interessanti, solo perchè questo è closed/non free il che non significa necessariamente che devi pagarlo per utilizzarlo.Il pacchetto unrar è un non free ma non lo paghi. Nonostante tutto loro ti impediscono di utilizzarlo. Se te accetti la loro imposizione semplicemente non puoi usufruire di alcun archivio compattato in quella maniera. Se i file rar fossero quattro in croce, non ci sarebbe alcun problema ma la verità è che i file quattro in croce sono i 7z ed i bz2 quindi o usi quel pacchetto o t'attacchi. Lo vogliono che te faccia la seconda cosa in nome dell'ideologia.Il pacchetto di nvidia per avere il supporto al 3D è un non free ma è pure gratuito, non lo paghi. Secondo loro te non lo devi usare. Chissenefrega se la tua scheda video può fare grandi cose: in nome dell'ideologia, se è il caso, la dovresti utilizzare solo come terminale.Adesso, dal momento che ci si riempie tanto la bocca di quella parolona, "libertà", io vorrei tanto capire cosa centra questa con il voler imporre al prossimo il non utilizzo di software vari ben consapevoli che così facendo si porta danno al prossimo (mentre è tutto da dimostrare quale danno può portare l'uso di cose come unrar o nvidia-glx)
        • krane scrive:
          Re: Una grandissima distribuzione che...
          - Scritto da: 0verture
          Allora con questa distro TI VOGLIONO IMPEDIRE di
          utilizzare del software che può offrirti delle
          soluzioni di ripiego laddove quello open source e
          free non sono ancora in grado di fornire
          prestazioni e funzionalità interessanti, solo
          perchè questo è closed/non free il che non
          significa necessariamente che devi pagarlo per
          utilizzarlo.Scusa ma in che modo te lo VOGLIONO IMPEDIRE ?Forse c'e' qualche meccanismo che ti impedisce di inserire repository non free ???Oppure e' una semplice base da cui partire per fare cio' che si preferisce sapendo che i presenti e quelli di default sono solo pacchetti che seguono certe regole ???
          Il pacchetto unrar è un non free ma non lo paghi.
          Nonostante tutto loro ti impediscono di
          utilizzarlo. Se te accetti la loro imposizione
          semplicemente non puoi usufruire di alcun
          archivio compattato in quella maniera. Se i file
          rar fossero quattro in croce, non ci sarebbe
          alcun problema ma la verità è che i file quattro
          in croce sono i 7z ed i bz2 quindi o usi quel
          pacchetto o t'attacchi. Lo vogliono che te faccia
          la seconda cosa in nome
          dell'ideologia.

          Il pacchetto di nvidia per avere il supporto al
          3D è un non free ma è pure gratuito, non lo
          paghi. Secondo loro te non lo devi usare.
          Chissenefrega se la tua scheda video può fare
          grandi cose: in nome dell'ideologia, se è il
          caso, la dovresti utilizzare solo come
          terminale.

          Adesso, dal momento che ci si riempie tanto la
          bocca di quella parolona, "libertà", io vorrei
          tanto capire cosa centra questa con il voler
          imporre al prossimo il non utilizzo di software
          vari ben consapevoli che così facendo si porta
          danno al prossimo (mentre è tutto da dimostrare
          quale danno può portare l'uso di cose come unrar
          o
          nvidia-glx)
          • 0verture scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...


            Scusa ma in che modo te lo VOGLIONO IMPEDIRE ?
            Forse c'e' qualche meccanismo che ti impedisce di
            inserire repository non free
            ???Leggi lo scopo per il quale è stata creata questa distro: secondo loro ubuntu appena installata non è abbastanza free. Dal momento invece che ubuntu è fin troppo free mi sa che la profonda differenza sta nel fatto che un apt-cache search di determinati pacchetti non free semplicemente non da risultati. Se ti installi questa distro, per principio devi seguire la loro linea di pensiero, altro che "mi aggiungo a mano i repository non free".Se ti va di fare così, installati ubuntu e non fare l'ipocrita.
            Oppure e' una semplice base da cui partire per
            fare cio' che si preferisce sapendo che i
            presenti e quelli di default sono solo pacchetti
            che seguono certe regole
            ???Debian ti dice niente vero ? Se vuoi il free, in Debian ne hai fino alla nausea.
          • krane scrive:
            Re: Una grandissima distribuzione che...
            - Scritto da: 0verture

            Scusa ma in che modo te lo VOGLIONO IMPEDIRE ?

            Forse c'e' qualche meccanismo che ti impedisce

            di inserire repository non free ???
            Leggi lo scopo per il quale è stata creata questa
            distro: secondo loro ubuntu appena installata non
            è abbastanza free.E quindi forniscono una base di sole cose free da cui partire, ma non sono acclusi due trooper che obbligano nessuno a nulla; semplicemente ti garantiscono che quello che ti e' fornito risponde a delle caratteristiche.
            Dal momento invece che ubuntu
            è fin troppo free mi sa che la profonda
            differenza sta nel fatto che un apt-cache search
            di determinati pacchetti non free semplicemente
            non da risultati. Non c'e' nulla che ti impedisca di inserire altri repository, dov'e' il problema ? Chi ti obbliga a cosa ?
            Se ti installi questa distro,
            per principio devi seguire la loro linea di
            pensiero, Se mi installo questa distro avro' il mio perche': e con essa ho la garanzia di poter installare (se voglio) solo pacchetti che rispondono a certe caratteristiche; chi obbliga chi a cosa ?
            altro che "mi aggiungo a mano i
            repository non free".Perche' c'e' qualche meccanismo che me lo impedisce ?
            Se ti va di fare così, installati ubuntu e non
            fare l'ipocrita.Non e' questione di ipocrisia ma di semplice utilita'.

            Oppure e' una semplice base da cui partire per

            fare cio' che si preferisce sapendo che i

            presenti e quelli di default sono solo pacchetti

            che seguono certe regole ???
            Debian ti dice niente vero ? Se vuoi il free, in
            Debian ne hai fino alla nausea.Evidentemente non abbastanza per tutte le esigenze.
      • Blackstorm scrive:
        Re: Una grandissima distribuzione che...
        - Scritto da: Nauseato

        Le soluzioni ci sono, se non le vuoi vedere o
        adottare è un problema
        tuo.Non sempre ci sono...
  • MAH scrive:
    Gratis e Sorgente-Leggibile
    A me (e a molti di noi) basta che Linux siaa) GRATISb) A SORGENTE LEGGIBILEPer il resto metteteci la licenza che volete, il problema non è quello.Il problema è il vistoso CALO DI QUALITA' di Ubuntu Hardy.E' il momento di AMMETTERE e FARE CRITICHE COSTRUTTIVE.Io direi di partire daa) Release ogni 9 mesib) Non includere software BETAc) OBBLIGARE TUTTI quelli iscritti nella comunita' Ubuntu a testare il prodotto, altrimenti OUT.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Gratis e Sorgente-Leggibile

      c) OBBLIGARE TUTTI quelli iscritti nella
      comunita' Ubuntu a testare il prodotto,
      altrimenti
      OUT."OBBLIGARE" qualcuno è una parola che suona male su un software che è "libero"..... (geek)
      • Alexander DeLarge scrive:
        Re: Gratis e Sorgente-Leggibile
        Uhm ... appena ho letto il commento ho pensato la stessa identica cosa ... evviva evviva la libera scelta ... poi OBBLIGHIAMO a testare? c'è un errore di fondo, no?
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Gratis e Sorgente-Leggibile

      Il problema è il vistoso CALO DI QUALITA' di
      Ubuntu
      Hardy.Mah... Io per la prima volta ho fatto l'aggiornamento automatico dalla 7.10 alla 8.04. E' un'operazione che ho sempre temuto, mi aspettavo casini invece tutto liscio come l'olio. Ha mantenuto pure la particolare configurazione di X che avevo fatto per agganciarlo al monitor a 100Hz. C'è solo un bruttissimo bug nella gestione del bluetooth e l'invio dei file dai cellulari (https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+source/obex-data-server/+bug/211252) che è talmente evidente che di sicuro sarà risolto a breve.Ho provato a installare la Hardy Heron su un lenovo X60 ed è andato TUTTO, configurato tutto alla perfezione al primo colpo, non ho aperto il terminale neanche una volta.Non sarà la distribuzione per i puristi e neanche la più leggera, ma di sicuro è il vero linux per il desktop, non ci sono concorrenti.TAD
      • ahio scrive:
        Re: Gratis e Sorgente-Leggibile
        - Scritto da: TADsince1995

        Il problema è il vistoso CALO DI QUALITA' di

        Ubuntu

        Hardy.

        Mah... Io per la prima volta ho fatto
        l'aggiornamento automatico dalla 7.10 alla 8.04.
        E' un'operazione che ho sempre temuto, mi
        aspettavo casini invece tutto liscio come l'olio.
        Ha mantenuto pure la particolare configurazione
        di X che avevo fatto per agganciarlo al monitor a
        100Hz. C'è solo un bruttissimo bug nella gestione
        del bluetooth e l'invio dei file dai cellulari
        (https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+source/obex-da

        Ho provato a installare la Hardy Heron su un
        lenovo X60 ed è andato TUTTO, configurato tutto
        alla perfezione al primo colpo, non ho aperto il
        terminale neanche una
        volta.

        Non sarà la distribuzione per i puristi e neanche
        la più leggera, ma di sicuro è il vero linux per
        il desktop, non ci sono
        concorrenti.concordo su tutto
        • MAH scrive:
          Re: Gratis e Sorgente-Leggibile
          Insomma va tutto bene.MAH
          • ahio scrive:
            Re: Gratis e Sorgente-Leggibile
            - Scritto da: MAH
            Insomma va tutto bene.

            MAHdove l'ho installato si'... con questo non voglio certo dire che sia esente da problemi
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Gratis e Sorgente-Leggibile
            Da Gutsy ad Hardy -
            ora vanno senza smanettamenti (che comunque avevo fatto) dalla webcam al wifi, passando per il bluetooth integrati nel mio notebook!!!Anche l'audio che mi dava problemi con le versioni precedenti di Alsa e che avevo dovuto installare a mano ora va benissimo.Tra l'altro a differenza di cosa ho letto in giro a me va più veloce sia in boot che nell'uso, che in shutdown.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Gratis e Sorgente-Leggibile
            - Scritto da: Nome e cognome
            Da Gutsy ad Hardy -
            ora vanno senza
            smanettamenti (che comunque avevo fatto) dalla
            webcam al wifi, passando per il bluetooth
            integrati nel mio notebook!!!
            Anche l'audio che mi dava problemi con le
            versioni precedenti di Alsa e che avevo dovuto
            installare a mano ora va benissimo.
            Tra l'altro a differenza di cosa ho letto in giro
            a me va più veloce sia in boot che nell'uso, che
            in shutdown.Aggiungo la presenza di Envy nei repository ufficiali e l'aggiornamento automatico dei moduli per le schede video dopo l'aggiornamento del kernel.
      • Blackstorm scrive:
        Re: Gratis e Sorgente-Leggibile
        - Scritto da: TADsince1995
        C'è solo un bruttissimo bug nella gestione del bluetooth e
        l'invio dei file dai cellulari
        (https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+source/obex-dat...) che
        è talmente evidente che di sicuro sarà risolto a breve.Ah, perchè, deve essere anche evidente, oltre che segnalato, per essere corretto?
        • Nauseato scrive:
          Re: Gratis e Sorgente-Leggibile
          Non occorre nessuna delle due cose, ma queste contribuiscono ad garantire che il problema sarà risolto quanto prima.
        • TADsince1995 scrive:
          Re: Gratis e Sorgente-Leggibile

          Ah, perchè, deve essere anche evidente, oltre che
          segnalato, per essere
          corretto?No, però non è un bug che viene fuori in particolari casi, è un problema nell'invio di file dal cellulare al pc, ovvero un'operazione molto comune. Per questo penso che abbia una certa priorità.TAD
  • .... scrive:
    fork del fork del fork del fork del fork
    ....
    • Banana joe scrive:
      Re: fork del fork del fork del fork del fork
      e tutti sostanzialmente scritti meglio dell'accrocchione chiamato windows
      • ric scrive:
        Re: fork del fork del fork del fork del fork
        Non capisco, esistono già distro con le stesse caratteristiche.Che senso ha fare 1000 ditribuzioni quando lavorando tutti insieme se ne potrebbero fare 50 ma che funzionino da DIO?Assurdo..
        • krane scrive:
          Re: fork del fork del fork del fork del fork
          - Scritto da: ric
          Non capisco, esistono già distro con le stesse
          caratteristiche.Me ne citi almeno 4 ?
          Che senso ha fare 1000 ditribuzioni quando
          lavorando tutti insieme se ne potrebbero fare 50
          ma che funzionino da DIO?

          Assurdo..
          • il moralizzat ore scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            Mi trovo pienamente d'accordo... questa dispersione di energie è controproducente! Invece di indirizzarsi su progetti già esistenti per migliorarli si continua a generare progetti... La politica di ubuntu è quella di permettere a chi lo desidera di utilizzare software proprietario ( DRIVER E CODEC ...) ... Ma questo software non era libero? Oppure libero significa che l'utente non è libero di segliere il software che vuole lui ma solo quello PERMESSO dalla FSF? IPOCRITI!
          • krane scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            - Scritto da: il moralizzat ore
            Mi trovo pienamente d'accordo... Su cosa ?Visto che hai scritto dopo di me immagino che sei d'accordo con quanto ho detto : ovvero se questa e' la copia della copia ecc...Me ne citi altre 4 uguali ?
            questa
            dispersione di energie è controproducente! Invece
            di indirizzarsi su progetti già esistenti per
            migliorarli si continua a generare progetti... La
            politica di ubuntu è quella di permettere a chi
            lo desidera di utilizzare software proprietario (
            DRIVER E CODEC ...) ... Ma questo software non
            era libero? Oppure libero significa che l'utente
            non è libero di segliere il software che vuole
            lui ma solo quello PERMESSO dalla FSF?
            IPOCRITI!
          • il moralizzat ore scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            Vero non ho precisato con chi mi trovassi d'accordo. Mi trovo d'accordo sostanzialmente con l'oggetto di questo post: questi fork di fork di distribuzioni sono controproducenti.
          • krane scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            - Scritto da: il moralizzat ore
            Vero non ho precisato con chi mi trovassi
            d'accordo. Mi trovo d'accordo sostanzialmente con
            l'oggetto di questo post: questi fork di fork di
            distribuzioni sono controproducenti.Ma sei sicuro che esistano tutte queste distribuzioni simili ?Sei sicuro di sapere di cosa stai parlando ?Parli tanto di fork e di copie eppure sono 3 post che chiedo di citarmi 4 copie di questa distribuzione e nessuno ha ancora risposto... Ci sara' un perche' ?!?!
          • il moralizzat ore scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            fork non vuol dire mica COPIA, vuol dire semplicemente DERIVATO ... ti accontento :) http://www.debian.org/misc/children-distros.it.html
          • krane scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            - Scritto da: il moralizzat ore
            fork non vuol dire mica COPIA, vuol dire
            semplicemente DERIVATO ... ti accontento :)
            http://www.debian.org/misc/children-distros.it.htmQuindi mi stai confermando che non c'era nulla di simile ad una distribuzione come questa, e qualcuno ne sentiva la necessita' tanto da crearla.
          • il moralizzat ore scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            Ho mai detto che questa è identica a qualche altra distro? No ho detto che nn mi trovo d'accordo su queste continue derivazioni quando ci si potrebbe unire per fare qualcosa di più producente... Aggiungendo quanto sia contraddittoria la politica della FSF.
          • krane scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            - Scritto da: il moralizzat ore
            Ho mai detto che questa è identica a qualche
            altra distro? No ho detto che nn mi trovo
            d'accordo su queste continue derivazioni quando
            ci si potrebbe unire per fare qualcosa di più
            producente... Aggiungendo quanto sia
            contraddittoria la politica della
            FSF.Ho capito: quindi sei il solito che non sa la differenza tra gli impacchettatori e i programmatori e stai parlando di cose che non sai.
          • iufoyu scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            ti riassumoric

            Non capisco, esistono già distro con le stesse ric

            caratteristiche.Krane
            Me ne citi almeno 4 ?finora nessuno e' stato in grado di citare alcun che.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            - Scritto da: il moralizzat ore
            nn mi trovo
            d'accordo su queste continue derivazioni quando
            ci si potrebbe unire per fare qualcosa di più
            producente... Non ha senso. Non ci si unisce in un progetto quando le necessità e gli obbiettivi sono differenti. Sarebbe uno spreco di tempo e risorse. Più utile creare una distribuzione derivata: la base c'è già e si aggiungono le caratteristiche necessarie. Mai sentito perlare di distribuzioni per usi specifici?
            Aggiungendo quanto sia contraddittoria la politica della
            FSF.La 'politica' della FSF non ha nulla a che vedere con le distribuzioni GNU/Linux. E non presenta alcuna contraddizione. Puoi scrivere qualcosa di più preciso?
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: fork del fork del fork del fork del fork
          - Scritto da: ric
          Che senso ha fare 1000 ditribuzioni quando
          lavorando tutti insieme...Che senso ha una frase come questa?Che vuol dire 'lavorare tutti insieme'?Le distribuzioni esistono perché nessuno è obbligato ad aderire ad un progetto esistente ed è libero di crearne altri. Ovvero, se non ci fosse questa libertà, difficilmente esisterebbe oggi anche una sola distribuzione funzionante.
        • fred scrive:
          Re: fork del fork del fork del fork del fork
          Attualmente e' la prima distribuzione assieme alla opensise 10.3 dove mi funzioni l'accelerazione video, nel mio caso quindi ha fatto la differenza.
        • Banana Joe scrive:
          Re: fork del fork del fork del fork del fork
          - Scritto da: ric
          Non capisco, esistono già distro con le stesse
          caratteristiche.

          Che senso ha fare 1000 ditribuzionidi cui meno di dieci diffuse
          quando
          lavorando tutti insieme se ne potrebbero fare 50
          ma che funzionino da
          DIO?Certe distribuzioni sono solo specializzazioni di distribuzioni esistenti, ubuntu studio, per esempio. Per altre il filesystem e i pacchetti sono pressoche' identici, esempio gnewsense, ubuntu, debian. Non credo che arriviamo a 50 distribuzioni incompatibili tra di loro.Infine prendere tutti i volontari e coordinarli per un progetto piu' grande non migliora linearmente la qualita'. Sarebbe come dire che se una donna mette nove mesi per procreare, con nove donne basterebbe un mese.
          • Blackstorm scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            - Scritto da: Banana Joe
            Infine prendere tutti i volontari e coordinarli
            per un progetto piu' grande non migliora
            linearmente la qualita'.Magari non linearmente, ma la migliora. O forse è brutto migliorare le cose? I fork nascono in gran parte solo perchè la gente che ha esigenze diverse non capisce che magari fa meglio a rilasciare una serie di pacchetti stabili, invece che crearsi la sua distro forkata.Senza parlare di casi eccellenti come Ubuntu che è un fork nato semplicemente per guadagnarci.
          • krane scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            - Scritto da: Blackstorm
            - Scritto da: Banana Joe

            Infine prendere tutti i volontari e coordinarli

            per un progetto piu' grande non migliora

            linearmente la qualita'.
            Magari non linearmente, ma la migliora. O forse è
            brutto migliorare le cose?
            I fork nascono in gran parte solo perchè la gente
            che ha esigenze diverse non capisce che magari fa
            meglio a rilasciare una serie di pacchetti
            stabili, invece che crearsi la sua distro
            forkata.Tu confondi chi impacchetta con chi programma, mentre sono persone diverse con conoscenze diverse.
            Senza parlare di casi eccellenti come Ubuntu che
            è un fork nato semplicemente per guadagnarci.
          • Blackstorm scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Blackstorm


            I fork nascono in gran parte solo perchè la
            gente

            che ha esigenze diverse non capisce che magari
            fa

            meglio a rilasciare una serie di pacchetti

            stabili, invece che crearsi la sua distro

            forkata.

            Tu confondi chi impacchetta con chi programma,
            mentre sono persone diverse con conoscenze
            diverse.La differenza nel caso specifico è irrilevante.
          • krane scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            - Scritto da: Blackstorm
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Blackstorm


            I fork nascono in gran parte solo perchè la


            gente che ha esigenze diverse non capisce


            che magari fa


            meglio a rilasciare una serie di pacchetti


            stabili, invece che crearsi la sua distro


            forkata.

            Tu confondi chi impacchetta con chi programma,

            mentre sono persone diverse con conoscenze

            diverse.
            La differenza nel caso specifico è irrilevante.La tua frase evidenzia che non conosci la differenza...
          • Blackstorm scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Blackstorm

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Blackstorm



            Tu confondi chi impacchetta con chi programma,


            mentre sono persone diverse con conoscenze


            diverse.


            La differenza nel caso specifico è irrilevante.

            La tua frase evidenzia che non conosci la
            differenza...Dal mio punto di vista, che il fork di una distro differisca solo per i pacchetti usati o che venga riscritto da zero, mi cambia poco: rimangono sempre fork che si potrebbero evitare.
          • krane scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            - Scritto da: Blackstorm
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Blackstorm


            - Scritto da: krane



            - Scritto da: Blackstorm



            Tu confondi chi impacchetta con chi



            programma, mentre sono persone diverse



            con conoscenze diverse.


            La differenza nel caso specifico è


            irrilevante.

            La tua frase evidenzia che non conosci la

            differenza...
            Dal mio punto di vista, che il fork di una distro
            differisca solo per i pacchetti usati o che venga
            riscritto da zero, mi cambia poco: Ed ancora dimostri di non sapere di cosa stai parlando.
            rimangono sempre fork che si potrebbero
            evitare.E perche' mai ?Per costringere tutti sempre a scaricare 4 - 6 Gb di roba invece di un agile CD che fa tutto quello che mi serve ?
          • Blackstorm scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Blackstorm

            rimangono sempre fork che si potrebbero

            evitare.

            E perche' mai ?
            Per costringere tutti sempre a scaricare 4 - 6 Gb
            di roba invece di un agile CD che fa tutto quello
            che mi serve
            ?Ed è sensato farne un milione, di cd agili?
          • pippo75 scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork

            Certe distribuzioni sono solo specializzazioni di
            distribuzioni esistenti, ubuntu studio, per
            esempio. Per altre il filesystem e i pacchetti
            sono pressoche' identici, esempio gnewsense,forse è questo il difetto, perchè creare sempre distro nuove.Invece di creare Ubuntu Studio, forse non era meglio creare il pacchetto "Studio" che poi potevo installare sulle distro. Magari fare qualcosa di WinPenPack, mi scarico il mio pacchetto poi decido se voglio copiarlo su una chiavetta in modo da portarlo in giro, copiarlo su un HD in modo da usarlo sono in un punto.Una delle cose che non capisco è il fare la distro per quell'argomento.Non sarebbe piu' logico, fare dei pacchetti preconfezionati, con dentro TOT programmi, che poi posso usare con la mia distro preferita.Questa divisione è per fare campanilismo, oppure ci sono anche motivi tecnici che al momento mi sfuggono?
          • krane scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork
            - Scritto da: pippo75

            Certe distribuzioni sono solo specializzazioni
            di

            distribuzioni esistenti, ubuntu studio, per

            esempio. Per altre il filesystem e i pacchetti

            sono pressoche' identici, esempio gnewsense,


            forse è questo il difetto, perchè creare sempre
            distro
            nuove.

            Invece di creare Ubuntu Studio, forse non era
            meglio creare il pacchetto "Studio" che poi
            potevo installare sulle distro. Magari fare
            qualcosa di WinPenPack, mi scarico il mio
            pacchetto poi decido se voglio copiarlo su una
            chiavetta in modo da portarlo in giro, copiarlo
            su un HD in modo da usarlo sono in un
            punto.

            Una delle cose che non capisco è il fare la
            distro per
            quell'argomento.

            Non sarebbe piu' logico, fare dei pacchetti
            preconfezionati, con dentro TOT programmi, che
            poi posso usare con la mia distro
            preferita.Riflettiamoci e facciamo due conti :quanto sarebbero grandi questi pacchetti ?come sarebbero fatti ?che vantaggi / svantaggi avrebbero rispetto alle attuali distro ?
            Questa divisione è per fare campanilismo, oppure
            ci sono anche motivi tecnici che al momento mi
            sfuggono?
          • pippo75 scrive:
            Re: fork del fork del fork del fork del fork

            Riflettiamoci e facciamo due conti :
            quanto sarebbero grandi questi pacchetti ?
            come sarebbero fatti ?
            che vantaggi / svantaggi avrebbero rispetto alle
            attuali distro ?vero ci sarebbero pacchetti non troppo magri, pero' se potessi scaricarmi il pacchetto ipotetico "VideoLinux" ( con inseriti i principali programmi ) utilizzabile non dico su tutte le distro, ma su varie, non credo che sia una cosa negativa.Invece di dove dire, voglio il video quindi StudioUbuntu, Voglio la versione scolastica quindi Edubuntu, Voglio i programmi di grafica, quindi....Non vedrei male, prendo la distro che preferisco e poi posso avere già quei pacchetti pronti ( sull'idea di winpenpack ).
  • Nome e cognome scrive:
    Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
    Ma perché Epiphany? non ci mettono Firefox??non è anche Firefox libero e opensource?Visto che ormai Firefox lo usano tutti, a che serve l'altro browser...(newbie)(linux)(apple)(c64)(atari)(win)(amiga)
    • vac scrive:
      Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
      Ho provato un CD in versione live:C'è anche firefox.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
        - Scritto da: vac
        Ho provato un CD in versione live:
        C'è anche firefox.ah, beh ok!dall'articolo sembrava che non ci fosse perché l'avevano sostituito con l'altro browser...... quindi, questo significa che l'articolo di PI è fatto MALE!
        • Olmo scrive:
          Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?

          quindi, questo significa che l'articolo di PI è
          fatto
          MALE!No, significa che il browser di default non è Firefox. L'articolo non parla di impedimenti ad installare Firefox.
    • 0verture scrive:
      Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
      Il nome, quello non è libero...Sai a questo mondo, anzi al suo di mondo, è dovere del programmatore studiare fino ai 30 per fare software che chiunque potrà prendere e fare a pezzi fino al punto di far sparire nomi del programma e forse anche gli autori, insomma cancellare ogni memoria...Mozilla l'ha mandato a stendere a quello là e quindi anche Mozilla è brutta e cattiva...
      • MircoM scrive:
        Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
        hai mai visto qualcuno "obbligare" i programmatori a rilasciare software con una particolare licenza?
        • iRoby scrive:
          Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
          Sì, in USA i rettori delle università obbligano gli studenti e i ricercatori ad usa la licenza BSD. :)Ma quello è l'unico caso di opensource obbligato...
          • MircoM scrive:
            Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
            ed essendo software scritto per ricerca, mi pare perfettamente coerente.
          • 0verture scrive:
            Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
            Intanto fare i ricercatori in USA non vuol dire fare la fame quindi, se permetti, una contropartita come dipendenti, possono anche lasciarla...
        • 0verture scrive:
          Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
          Sì, comincia per "S" e finisce con "tallman". Il semplice fatto che abbia sempre da dire e pontificare verso chi non la pensa esattamente come lui la dice lunga sul personaggio e su quale sarebbe il suo profondo concetto di libertà se solo avesse i mezzi materiali per applicare il suo pensiero.La sua libertà o quella che potevano "offrire" Hitler, Stalin e Mussolini stanno esattamente allo stesso livello.
          • MircoM scrive:
            Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
            da uno che si lamenta spesso per i post dei fan sfegatati dell'open source (che, tra l'altro, non apprezzo nemmeno io) un post come questo non me lo aspettavo. se chiedi ad altri di essere ragionevole, cerca di esserlo tu per primo.Stallman, o chi per lui, non ha mai obbligato nessuno a fare nulla. Se non ti piace la GPL, non usarla. di licenze ce ne sono fin che te ne pare. se non sei soddisfatto di quelle che esistono, inventati la tua. se non ti va di rilasciare SW open, rilascialo closed.Tra [Hitler|Stalin|Mussolini] e stallman, ci sono un paio di piccole differenze... ad esempio la privazione delle libertà personali, e qualche milione di morti.Se li stai paragonando significa che:1- hai voglia di trollare, oppure2- sei un idiotain entrambi i casi ho già perso troppo tempo.
          • 0verture scrive:
            Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
            Ti sbagli in pieno. H. M. e S. urlavano dai rispettivi palchi e balconi che la loro ideologia era la migliore dell'universo e la più libera in assoluto. L'importante era semplicemente pensarla come loro, altrimenti si diventava automaticamente nemici della libertà e si veniva puniti duramente.Stallman la pensa allo stesso identico modo, solo che a differenza di quelli là non è cancelliere di un governo o un generale al capo di migliaia di uomini, armati e pronti a dare (effettivamente) la vita per lui, quindi deve fermare i propri sogni di rivoluzione ai proseliti.Stallman è un mammasantissima. Quando apre bocca, non accetta confronti che non siano paralleli e dello stesso verso ai suoi, altrimenti scatena quelle che sono delle vere e proprie fatwe nei confronti di chi osa contestarlo.L'unico personaggio con il quale non ci prova è Torvalds perchè sa che se lo molla lui, l'eventuale fork gpl di linux farebbe la stessa identica fine di hurd: nel cassetto (o nel cassonetto ?) dei sogni.
          • MircoM scrive:
            Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
            stallman è una persona che sostiene le sue idee con metodi civili. chiunque è liberissimo di non concordare con quello che stallman dice, e di sostenere idee diverse.per stalin e per hitler mi sembra di ricordare che le cose fossero andate in modo leggermente diverso, o no?
      • bergman scrive:
        Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
        - Scritto da: 0verture
        Il nome, quello non è libero...
        Sai a questo mondo, anzi al suo di mondo, è
        dovere del programmatore studiare fino ai 30 per
        fare software che chiunque potrà prendere e fare
        a pezzi fino al punto di far sparire nomi del
        programma e forse anche gli autori, insomma
        cancellare ogni
        memoria...
        Mozilla l'ha mandato a stendere a quello là e
        quindi anche Mozilla è brutta e
        cattiva...Questo lo dice chi non sa niente e straparla. Stallman ha detto che non ha niente contro la difesa del trademark e che non toglie nessuna libertà. Il trademark poi non riguarda il nome dei file, se uno vuole può continuare a chiamare l'eseguibile firefox e distribuirlo.
        • Blackstorm scrive:
          Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
          - Scritto da: bergman
          Questo lo dice chi non sa niente e straparla.
          Stallman ha detto che non ha niente contro la
          difesa del trademark e che non toglie nessuna
          libertà. Il trademark poi non riguarda il nome
          dei file, se uno vuole può continuare a chiamare
          l'eseguibile firefox e
          distribuirlo.Intanto se solo lo modifichi leggermente sei obbligato a cambiare il nome (vedi iceweasel). In fondo, i soldi non fanno schifo a nessuno, no?
        • 0verture scrive:
          Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
          Peccato (per fortuna) che non possiamo creare su due piedi una realtà alternativa dove Stallman è il padrone del vapore, per poter verificare veramente il suo concetto di libertà.
          • balabiot scrive:
            Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
            ma stallman ha mai detto di voler fare il padrone del vapore?e si sta dando da fare in tal senso?se cosi' non fosse tutto il tuo argomentare perde un po di sostanza ;-)
    • fred scrive:
      Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
      Firefox versione 3 beta e' installato di default.
    • TeX scrive:
      Re: Epiphany è gratuito e free? e Firefox?
      - Scritto da: Nome e cognome
      Ma perché Epiphany? non ci mettono Firefox??
      non è anche Firefox libero e opensource?Si. Firefox è quasi tutto libero. Il problema è in quel 'quasi'. Ad essere soggetto a copyright è il logo. Alcune distribuzioni preferiscono non utilizzare elementi proprietari, anche se gratuiti. Solo che per la licenza di Firefox (non è GPL), non è possibile sostituire il logo e continuare a distribuirlo come Firefox. In effetti la questione è scoppiata fra Mozilla e Debian proprio perchè Debian aveva sostituito il logo. Di comune accordo hanno risolto poi la questione rinominando Firefox. In effetti ora in Debian non trovi più Firefox ma Iceweasel, che però, a parte il logo, è del tutto identico a Firefox (non è un fork, e semplicemente Firefox rinominato).Probabilmente in questo caso si è fatto un passo in più e si è deciso di cambiare del tutto browser.
      Visto che ormai Firefox lo usano tutti, a che
      serve l'altro
      browser...(newbie)Beh, a parte quanto già detto, in effetti Epiphany ha il vantaggio di una minore pesantezza rispetto a Firefox, quindi molti potrebbero preferirlo.
  • Tan scrive:
    Bisogna migliorare i driver
    Senza codice closed è difficile far funzionare tutto.Per esempio, la stampante riesco a farla andare ma più lenta (Epson d92).Con Ubuntu mi trovo bene, ma quello che mi manca rispetto a Windows è la facilità di installazione dei driver delle periferiche. Se è vero che alcune le riconosce all'istante e meglio di Windows (come la mia macchina fotografica), per altre bisogna "smanettare" per risolvere i problemi.Oggi per esempio mi sono dannato un paio d'ore per risolvere i problemi dovuti alla lettura dei video dvd. Li leggeva bene ma con colori sballati (es. blu al posto del giallo!).Dopo un po' di smanettamento sono riuscito a risolvere.E le guide online non sono esaudienti a sufficienza.Tutto questo mi frena (per ora) dalla migrazione totale da Windows a Ubuntu.Anche se mi sto divertendo molto a "smanettare" su Ubuntu, lo vorrei più "automatico", in fondo Windows lo accendi e semplicemente...va!
    • vac scrive:
      Re: Bisogna migliorare i driver
      Certro c'è ampio margine di miglioramento, ma l'instabilità di winsoz mi ha talmente usurato...In casa ho 2 PC, un linux ed un win.Sicuramente win offre molte cose in più, ma per contro mi tocca riavviarlo e deframmentarlo spesso; in media lo formattarlo almeno una volta all'anno.Linux è ancora il primo esperimento di installazione.
      • ndr scrive:
        Re: Bisogna migliorare i driver
        Magari impara ad usare meglio Win... Instabilità? Gran parte delle volte è colpa dell'utente, checchè ne dicano gli estremisti che si divertono a urlare Winzozz merda viva linux. Non tengo nè per l'uno nè per l'altro, ma è singolare vedere come tutti accettano di dover smanettare su linux e si arrabbiano quando Win non si autogestisce o autoripara dai danni che gli utenti stessi fanno..."Accendi e vai", dicono che Win dovrebbe essere così. Ma suvvia, non siamo scimmie...come abbiamo imparato a usare linux possiamo imparare a usare correttamente Win.PS il mio windows xp non si pianta da più di due anni, e garantisco che lo uso pure in maniera "spregiudicata".Basta capire e imparare, senza sparare a zero su uno o sull'altro. Ne guadagnamo tutti ad usarli entrambi senza guerre di religione.
        • Nauseato scrive:
          Re: Bisogna migliorare i driver
          Concordo con ndr: anche Windows occorre saperlo usare, ed il fatto che l'utonto se lo trovi forzatamente preinstallato e teoricamente (molto teoricamente) pronto per "accendi e vai", lo fa credere utilizzazbile a rampazzo da chiunque senza alcuna conoscenza (e precauzione, purtroppo). Sarò all'antica, ma ritengo che delle piccole bombe come come gli attuali computers non debbano essere maltrattate da "cani e porci" (senza offesa per suddetti animali). Per cui ben venga Linux e tutte le sue distribuzine e tutte le iniziative atte a promuoverlo, almeno, al di là di validissime considerazioni economiche ed ideologiche, chi ci mette su le mani deve necessariamente sapere che cribbio sta combinando!
        • iRoby scrive:
          Re: Bisogna migliorare i driver
          Per me Windows rappresenta il prodotto di un'azienda multinazionale che non ha scrupoli a truffare, rubare, ricattare, acquisire e far morire altre tecnologie, e tutte pratiche al limite della legalità o proprio illegali.E su Windows poca tecnologia viene inserita perché valida e conveniente per l'utente, ma solo perché vende e fa guadagnare di più o permette un lock-in e una condizione di dipendenza. Linux invece rappresenta un prodotto fatto da utenti e programmatori per altri utenti e programmatori. Dove le scelte tecniche sono fatte in base a prestazioni e opportunità che valutazioni economiche.Linux è un sistema dove sento che è fatto per me da persone che vogliono che io lo usi e non che io lo compri.Linux mi da una sensazione di libertà e il piacere nel suo uso che Windows non riesce a darmi in quanto semplice prodotto commerciale.Di Linux ci sono soprattutto versioni non commerciali e sono anche quelle che io preferisco.
      • Lemon scrive:
        Re: Bisogna migliorare i driver
        Io ho una Ubuntu 8.04 installata da 4 giorni, mi ha "crashato" piu' volte di xp in 4 anni di installazione. Sullo stesso hardware naturalmente, in dual boot. Appare un avviso in alto a destra, un punto esclamativo su una specie di stella, lo dico per chi non ci crede.Detto questo comunque continuero' ad utilizzarla, ci mancherebbe, pero' e' giusto dire le cose come stanno (nel mio caso).
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Bisogna migliorare i driver
          - Scritto da: Lemon
          Io ho una Ubuntu 8.04 installata da 4 giorni, mi
          ha "crashato" piu' volte di xp in 4 anni di
          installazione. Sullo stesso hardware
          naturalmente, in dual boot. Appare un avviso in
          alto a destra, un punto esclamativo su una specie
          di stella, lo dico per chi non ci crede.Credo si tratti di un problema di una certa rilevanza con un componente l'hardware. Molto probabile che sia anche la causa dei crash. E' un avviso che ho visto soltanto una volta su Ubuntu negli ultimi tre anni, e si trattava di una scheda RAM malfunzionante (ma in questo caso i freeze ed i riavvii avvenivano anche con Windows).
      • MAH scrive:
        Re: Bisogna migliorare i driver
        LOLRicordo i bei tempi in cui ci vantavamo"Linux è piu' stabile di Windows".LONTANISSIMI :°°°
        • Gesu scrive:
          Re: Bisogna migliorare i driver
          - Scritto da: MAH
          LOL

          Ricordo i bei tempi in cui ci vantavamo
          "Linux è piu' stabile di Windows".

          LONTANISSIMI :°°°d'accordo che l'ignoranza è un bene, ma tu esageri eh!GNU/Linux *è* più stabile di windowsmagari alphabetatrallallero/Linux non lo è,ma come puoi generalizzare in questa maniera?ridicolo.
          • MAH scrive:
            Re: Bisogna migliorare i driver
            Credimi,Debian è meno stabile di Vista SP1.CREDI A ME, GESU
          • krane scrive:
            Re: Bisogna migliorare i driver
            - Scritto da: MAH
            Credimi,
            Debian è meno stabile di Vista SP1.

            CREDI A ME, GESUIo ho una debian accesa da quasi un anno, tu come fai ad avere un Vista SP1 accesa da altrettanto ???Forse installare Sp1 non ti ha fatto riavviare ?
          • Super_Treje scrive:
            Re: Bisogna migliorare i driver
            - Scritto da: MAH
            Credimi,
            Debian è meno stabile di Vista SP1.

            CREDI A ME, GESULOLNe ho sentite in anni di tutti i colori ma questa mi mancava proprio :D io a causa dell'update dell'SP1 su vista business 64 bit in inglese, SP1 in inglese ovviamente ;), Crysis non mi parte + eppure e' stata fatta un'installazione a regola d'arte :)Che Ubuntu 8.04 non sia nata particolarmente stabile io lo sapevo fin da Gennaio di quest'anno, tra l'altro sono in contatto con una studentessa che e' sviluppatrice di questa distro per la parte di sicurezza e mi ha detto che cmq anche a lei qualche problema glielo da' questa versione (al tempo alpha 5).Se poi vuoi mettere in mezzo la stabilita' di Debian dicendo che Debian (senza specificare quale versione... spero vivamente non la stable altrimenti proprio mi farai sganasciare dalla risate meglio dei film di Verdone :D :D :D) e' instabile di + di vista :D, beh insomma :D non so' come dirtelo ma ci vuole un bel po' di coraggio e di prove per dirlo :)Ovviamente ti posso dare ragione se mi dici una cosa del tipo : io ho installato debian testing o unstable bla bla bla e facendo un aggiornamento di X e' crashato tutto bla bla bla.Qui ci posso stare, e' successo :) ed infatti mi sono molto sopreso che cio' sia avvenuto anche in casa Debian anche se cmq i prodotti in cui e' avvenuto non sono quelli stabili!!! che ricordo sono gli unici che dovrebbero essere usati se si ha necessita' di un os stabile. :)Se tu ovviamente usi prodotti che chi li fa' ti dice che non sono stabili e tu ti lamenti che non sono stabili... cioe'... :D.... non hai mica rivelato il terzo mistero di fatima :D te lo dicono loro stessi di non usarlo in ambiti in cui e' importante la stabilita' ;)Vabe' spero che hai capito e che specificherai meglio in futuro :)
          • Gesu scrive:
            Re: Bisogna migliorare i driver
            - Scritto da: MAH
            Credimi,
            Debian è meno stabile di Vista SP1.

            CREDI A ME, GESUMAH..... MAH..... MAH LOL!! (rotfl)tu sì che sei un vero trollmeister![img]http://www.illustratology.com/blog/uploaded_images/BuddyChrist-775668.jpg[/img]
    • 0verture scrive:
      Re: Bisogna migliorare i driver
      Aspetta che devi cambiare cartuccia alla tua epson, ti voglio vedere con i gutenprint come fai a riconoscerla...(chiaramente il problema si può risolvere ma sarebbe immorale, da infedeli usufruire di software non free)
    • fred scrive:
      Re: Bisogna migliorare i driver
      Si, quello dei driver closed source sta diventando veramente un problema:nel mio caso per la potente scheda video che ho finalmente e' uscito un driver "closed" che funziona (solo l'ultima ubuntu e opensuse 10.3, nessun'altro), e tale driver e' stato rimosso definitivamente al punto che ho dovuto aggiungere un manager di pacchetti alternativo per installarlo.per la prima volta ho la riproduzione video e i notevoli effetti 3d sul desktop funzionanti a risoluzioni elevatissime mentre prima non vi ero mai riuscito: persino il video riproduceva a scatti.
      • 0verture scrive:
        Re: Bisogna migliorare i driver
        Ma come ti permetti... disinstallali subito, infedele che non sei altro. Come diceva Giuseppe Bottazzi in arte Peppone sei un reazionario !Non hai diritto di veder girare al meglio la tua scheda video se questo significa andare contro al Dogma del Free Software.Quello che stai facendo accelererà la fine del mondo !Morti che escono dalle fosse! Sacrifici umani, cani e gatti che vivono insieme! Masse isteriche!Inginocchiati e chiedi perdono al Messia in Vestaglia !
        • orpo scrive:
          Re: Bisogna migliorare i driver
          Per ora ci accontentiamo di solo un isterico con la capacita' di sarcasmo di Milly Carlucci
          • Blackstorm scrive:
            Re: Bisogna migliorare i driver
            - Scritto da: orpo
            Per ora ci accontentiamo di solo un isterico con
            la capacita' di sarcasmo di Milly
            CarlucciAlmeno lui un sorriso lo strappa, a differenza tua.
        • Garixi scrive:
          Re: Bisogna migliorare i driver
          - Scritto da: 0verture
          Ma come ti permetti... disinstallali subito,
          infedele che non sei altro. Come diceva Giuseppe
          Bottazzi in arte Peppone sei un reazionario
          !

          Non hai diritto di veder girare al meglio la tua
          scheda video se questo significa andare contro al
          Dogma del Free
          Software.

          Quello che stai facendo accelererà la fine del
          mondo
          !

          Morti che escono dalle fosse! Sacrifici umani,
          cani e gatti che vivono insieme! Masse
          isteriche!

          Inginocchiati e chiedi perdono al Messia in
          Vestaglia
          !infatti senza i driver closed li vorrei proprio vedere i fantastici effetti 3D.Premetto che sono anche io un appasionato del pinguino(da 4 in realtà mi sn appassionao alla mela) ma passo nott insonni immaginando il giorno in cui MS si romperà le palle e farà uscire una sua distribuzione linux con una compatibilità hardware prossima al 99,9%.Sxo non accada mai, ma se succedesse una roba del genere : ciao ubuntu, debian e hurd(che poi è tutto dire).... Già me lo immagino Windows X, kernel *nix e interfaccia windows.Che poi sarebbe la stessa strada di apple.:)
          • 0verture scrive:
            Re: Bisogna migliorare i driver
            Il giorno che a microsoft girano forti (cioè quando ballmer si stuferà di fare la trottola sulla sedia), si compra novell e dà il giro a tutto
    • krane scrive:
      Re: Bisogna migliorare i driver
      - Scritto da: Tan
      Senza codice closed è difficile far funzionare
      tutto.
      Per esempio, la stampante riesco a farla andare
      ma più lenta (Epson
      d92).
      Con Ubuntu mi trovo bene, ma quello che mi manca
      rispetto a Windows è la facilità di installazione
      dei driver delle periferiche. Se è vero che
      alcune le riconosce all'istante e meglio di
      Windows (come la mia macchina fotografica), per
      altre bisogna "smanettare" per risolvere i
      problemi.
      Oggi per esempio mi sono dannato un paio d'ore
      per risolvere i problemi dovuti alla lettura dei
      video dvd. Li leggeva bene ma con colori sballati
      (es. blu al posto del
      giallo!).
      Dopo un po' di smanettamento sono riuscito a
      risolvere.
      E le guide online non sono esaudienti a
      sufficienza.
      Tutto questo mi frena (per ora) dalla migrazione
      totale da Windows a
      Ubuntu.
      Anche se mi sto divertendo molto a "smanettare"
      su Ubuntu, lo vorrei più "automatico", in fondo
      Windows lo accendi e
      semplicemente...va!Il tuo problema quindi e' il preinstallato: prova a installare windows da un CD di XP che non sia quello di ripristino e vedrai che delirio a iniziare dai dischi Sata.
      • Trolled scrive:
        Re: Bisogna migliorare i driver
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Tan

        Senza codice closed è difficile far funzionare

        tutto.

        Per esempio, la stampante riesco a farla andare

        ma più lenta (Epson

        d92).

        Con Ubuntu mi trovo bene, ma quello che mi manca

        rispetto a Windows è la facilità di
        installazione

        dei driver delle periferiche. Se è vero che

        alcune le riconosce all'istante e meglio di

        Windows (come la mia macchina fotografica), per

        altre bisogna "smanettare" per risolvere i

        problemi.

        Oggi per esempio mi sono dannato un paio d'ore

        per risolvere i problemi dovuti alla lettura dei

        video dvd. Li leggeva bene ma con colori
        sballati

        (es. blu al posto del

        giallo!).

        Dopo un po' di smanettamento sono riuscito a

        risolvere.

        E le guide online non sono esaudienti a

        sufficienza.

        Tutto questo mi frena (per ora) dalla migrazione

        totale da Windows a

        Ubuntu.

        Anche se mi sto divertendo molto a "smanettare"

        su Ubuntu, lo vorrei più "automatico", in fondo

        Windows lo accendi e

        semplicemente...va!

        Il tuo problema quindi e' il preinstallato: prova
        a installare windows da un CD di XP che non sia
        quello di ripristino e vedrai che delirio a
        iniziare dai dischi
        Sata.veramente sulla stessa macchina datata ho avuto più problemi con la precedente versione di kubuntu che con XP...cosa ne dovrei dedurre? di lasciar perdere linux per altri X anni?
      • chojin scrive:
        Re: Bisogna migliorare i driver
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Tan

        Senza codice closed è difficile far funzionare

        tutto.

        Per esempio, la stampante riesco a farla andare

        ma più lenta (Epson

        d92).

        Con Ubuntu mi trovo bene, ma quello che mi manca

        rispetto a Windows è la facilità di
        installazione

        dei driver delle periferiche. Se è vero che

        alcune le riconosce all'istante e meglio di

        Windows (come la mia macchina fotografica), per

        altre bisogna "smanettare" per risolvere i

        problemi.

        Oggi per esempio mi sono dannato un paio d'ore

        per risolvere i problemi dovuti alla lettura dei

        video dvd. Li leggeva bene ma con colori
        sballati

        (es. blu al posto del

        giallo!).

        Dopo un po' di smanettamento sono riuscito a

        risolvere.

        E le guide online non sono esaudienti a

        sufficienza.

        Tutto questo mi frena (per ora) dalla migrazione

        totale da Windows a

        Ubuntu.

        Anche se mi sto divertendo molto a "smanettare"

        su Ubuntu, lo vorrei più "automatico", in fondo

        Windows lo accendi e

        semplicemente...va!

        Il tuo problema quindi e' il preinstallato: prova
        a installare windows da un CD di XP che non sia
        quello di ripristino e vedrai che delirio a
        iniziare dai dischi
        Sata.Certo, se uno non sa neanche installarsi i driver ed integrare gli hotfix o fare lo slipstreaming dei service pack nel CD di XP... E poi però si viene a dire che è meglio Linux, manco fosse più semplice oltretutto..ehh!
        • Nauseato scrive:
          Re: Bisogna migliorare i driver
          Certo, se uno non sa neanche installarsi i driver ed integrare gli hotfix o fare lo slipstreaming dei service pack nel CD di XP... E poi però si viene a dire che è meglio Linux, manco fosse più semplice oltretutto..ehh! Quello che tu dici non lo sapranno fare neanche i 5% di quelli che usano Windows, e stanno in piedi perchè i drivers o ci sono già di default o si autoinstallano col CD di installazione dell'HW periferico acquistato. Che tu lo ammetta o no, questo è il livelllo medio di cultura di chi utilizza il purtroppo diffusissimo S.O. "a finestre". Quanto al "semplice", nessunoi pretende di dire che Linux sia più semplice (e per fortuna, almeno chi ci mette le mani sa almeno cosa sta combinando), ma se permetti usare "bene" Windows non è poi semplicissimo, anche se creduto tale dal fatto che ormai è quasi impossibile non trovarselo preinstallato e quindi con problemi di partenza momentaneamente risolti. Se poi consideriamo il livello medio di preparazione di cui sopra....
          • Tan scrive:
            Re: Bisogna migliorare i driver
            Windows è più facile, c'è poco da dire. Io ultimamente passo più tempo su Ubuntu perchè ho qualcosa di nuovo da imparare, Windows ormai lo conosco bene, ma è innegabile che Windows sia più facile e più alla portata di tutti.Se compro una stampante (tanto per citare una periferica qualsiasi) sono sicuro che con Windows girerà al 100%.La stessa cosa non la si può dire con Ubuntu, il fatto che la mia Epson d92 debba girare con driver di "fortuna" (quelli della d68) non mi soddisfa affatto. In questo caso la stampante va lenta...non c'è altro modo di farla funzionare. Poi il fatto dei video dvd...il fatto che si vedevano i colori invertiti (blù al posto del giallo, verde la posto del rosso!) mi ha fatto fare una grassa risata. Risolto da solo, ma quanti ci sarebbero riusciti?Su Windows metti il cd con i driver della stampante, clicchi sull'installazione guidata e va. Metti un dvd, si apre da solo il mediaplayer e va...bene!Comunque, il fatto di imparare nuove cose mi diverte, ma per il momento non posso (e non voglio) sicuramente fare a meno di Windows.
      • Qualcuno scrive:
        Re: Bisogna migliorare i driver
        - Scritto da: krane...

        Anche se mi sto divertendo molto a "smanettare"

        su Ubuntu, lo vorrei più "automatico", in fondo

        Windows lo accendi e

        semplicemente...va!

        Il tuo problema quindi e' il preinstallato: prova
        a installare windows da un CD di XP che non sia
        quello di ripristino e vedrai che delirio a
        iniziare dai dischi
        Sata.In effetti, pure io ultimamente sto avendo più problemi con le installazioni di Windows che quelle di Linux.Dei due, quello che "semplicemente va" è quasi sempre il secondo. :D
    • emmeesse scrive:
      Re: Bisogna migliorare i driver
      Beh, se vuoi un computer che lo accendi e va, comprati un mac.(una trollata ogni tanto la faccio pure io)
  • Pes scrive:
    Grande Ubuntu!
    L'ho installato solo una settimana fà in dualboot e già me ne sono innamorato. Per me è il futuro...
    • fiocco di neve scrive:
      Re: Grande Ubuntu!
      - Scritto da: Pes
      L'ho installato solo una settimana fà in dualboot
      e già me ne sono innamorato. Per me è il
      futuro...Cioè hai installato gnewsense o ubuntu?Se la risposta giusta è la prima:A parte lo slogan inutile "Grande Ubuntu" non potevi scrivere altro?Se invece è la seconda:Cosa c'entra con l'articolo? Qui si parla di gnewsense, quella per i duri e puri che non vogliono niente di proprietario. Anche tra i linari sono quattro gatti.
      • vac scrive:
        Re: Grande Ubuntu!
        Io non sono un purista, tuttavia sono felice di poter scegliere: se installo un software proprietario ne conosco i rischi e decido consapevolmente.P.S. Ho provato la nuova ubuntu da CD live su un PC Hatlon 2500 e va abbastanza bene
    • marietto2008 scrive:
      Re: Grande Ubuntu!
      ma quale futuro,ci sono due distribuzioni migliori : la debian,ma soprattutto la arch.
Chiudi i commenti