BlackBerry: il peggio è passato

Il processo di ristrutturazione si è concluso, e l'azienda comunica ai propri dipendenti di essere pronta a nuove assunzioni e nuove acquisizioni. Ma ora, ammonisce il CEO, non si può più sbagliare

Roma – BlackBerry si dice pronta a voltare pagina, ad affrontare il futuro e il mercato con un nuovo assetto più agile e orientato alle esigenze del proprio segmento di utenza: i licenziamenti e l’austera operazione di ristrutturazione sono terminati – ha spiegato il CEO John Chen ai dipendenti – e l’azienda continua a credere di poter tornare in nero con i bilanci entro la fine dell’anno fiscale in corso.

L’ottimismo di BlackBerry trapela da un memo interno rivelato da Reuters , dei cui dettagli l’azienda ha dato conferma alla stampa: dopo mesi estremamente tormentati, caratterizzati da licenziamenti di massa , prospettive di soluzioni radicali che sono invece state archiviate con un ribaltone ai vertici e con una revisione del piano aziendale, l’azienda inizia a guardare avanti.

Incoraggiata dalla raccolta dei primi frutti della strategia di ridimensionamento, avviate le prime iniziative per consolidare la direzione impressa dal management e orientata a un’ utenza business e attenta alla sicurezza piuttosto che all’ utenza consumer , BlackBerry comunica ai propri dipendenti che la ristrutturazione è conclusa, che i licenziamenti non devono più fare paura e che, anzi, l’azienda è pronta a reclutare nuovo personale. Certo, spiega il CEO Chen, “si tratterà inizialmente di numeri modesti” di dipendenti, da impiegare nell’area delle vendite e dei servizi ai clienti, ma anche nella divisione dedicata allo sviluppo dei prodotti, e ci sarà naturalmente da fare i conti con “eventuali inaspettate flessioni del mercato”.

All’orizzonte ci sono altresì acquisizioni strategiche che potrebbero permettere a BlackBerry di tornare in positivo entro la fine dell’anno fiscale in corso. Il CEO avverte però che “non c’è alcun margine di errore nel portare a termine il ritorno al successo di BlackBerry”: i dipendenti sono chiamati al massimo impegno, anche in vista del prossimo lancio dei due terminali annunciati nei mesi scorsi, Passport e Classic .

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Tronefur scrive:
    Re: Sentenza latina
    - Scritto da: Leguleio
    Dai, si sa
    che se un'azione è tecnicamente fattibile
    qualsiasi grande azienda la
    compirà.Qualsiasi grande azienda non necessariamente, perchè hanno il loro business da difendere ed essere presi con le mani nella marmellata a fare cose che irritano gli utenti, e favorire la concorrenza, non è bello.Ma qualsiasi Stato, si. Ovviamente per "nobili motivi", s'intende ...
    • Leguleio scrive:
      Re: Sentenza latina


      Dai, si sa

      che se un'azione è tecnicamente fattibile

      qualsiasi grande azienda la

      compirà.

      Qualsiasi grande azienda non necessariamente,
      perchè hanno il loro business da difendere ed
      essere presi con le mani nella marmellata a fare
      cose che irritano gli utenti, e favorire la
      concorrenza, non è
      bello.Boh... non sono così convinto. Io ricordo il caso di Sony e dell'Extended Copy Protection, il cosiddetto rootkit: non hanno avuto esitazioni nell'applicarlo, ed era chiaro che prima o poi qualcuno se ne sarebbe accorto, e l'autorità avrebbero verosimilmente impedito una pratica così invasiva. Ti risulta che i clienti non acquistino più prodotti Sony, in particolare CD Sony?
      • Tronefur scrive:
        Re: Sentenza latina
        - Scritto da: Leguleio


        Dai, si sa


        che se un'azione è tecnicamente
        fattibile


        qualsiasi grande azienda la


        compirà.



        Qualsiasi grande azienda non necessariamente,

        perchè hanno il loro business da difendere ed

        essere presi con le mani nella marmellata a
        fare

        cose che irritano gli utenti, e favorire la

        concorrenza, non è

        bello.

        Boh... non sono così convinto. Io ricordo il caso
        di Sony e dell'Extended Copy Protection, il
        cosiddetto rootkit: non hanno avuto esitazioni
        nell'applicarlo, ed era chiaro che prima o poi
        qualcuno se ne sarebbe accorto, e l'autorità
        avrebbero verosimilmente impedito una pratica
        così invasiva.

        Ti risulta che i clienti non acquistino più
        prodotti Sony, in particolare CD
        Sony?La Sony HA avuto un danno d'immagine (e pure guai legali), tant'è vero che dopo lo "scandalo" del XCP ha abbandonato velocissimamente quel rootkit!Tutto lo scandalo (esclusi gli strascichi legali) è durato un mese e mezzo, da quando Russinovich lo ha rivelato al mondo (fine ottobre 2005) a quando Sony ha comunicato che lo cestinava e che avrebbe rimborsato gli acquirenti offrendo loro CD senza il rootkit (metà novembre 2005).Quindi, si, i clienti hanno continuato ad acquistare CD Sony: senza il rootkit!Ed è stato nove anni fa, quando l'attenzione verso queste cose e la riprovazione per certe pratiche era molto inferiore rispetto ad oggi nel grande pubblico.Oggi non credo che ci sia in Sony un altro "genio" che rifarebbe una cosa simile.
        • Leguleio scrive:
          Re: Sentenza latina


          Boh... non sono così convinto. Io ricordo il
          caso

          di Sony e dell'Extended Copy Protection, il

          cosiddetto rootkit: non hanno avuto
          esitazioni

          nell'applicarlo, ed era chiaro che prima o
          poi

          qualcuno se ne sarebbe accorto, e l'autorità

          avrebbero verosimilmente impedito una pratica

          così invasiva.



          Ti risulta che i clienti non acquistino più

          prodotti Sony, in particolare CD

          Sony?

          La Sony HA avuto un danno d'immagine (e pure guai
          legali), tant'è vero che dopo lo "scandalo" del
          XCP ha abbandonato velocissimamente quel
          rootkit!Allora quantifichiamo il danno di immagini all'epoca.Perdita in percentuale delle azioni Sony?Calo delle vendite?Certo che lo ha abbandonato, anche se con grande ritardo la Federal trade commission ha sancito l'illegalità di quel comportamento, e diversi Stati Usa hanno portato in tribunale la Sony. Hanno raggiunto tutti un accordo stragiudiziale.
          Ed è stato nove anni fa, quando l'attenzione
          verso queste cose e la riprovazione per certe
          pratiche era molto inferiore rispetto ad oggi nel
          grande
          pubblico.Hai una concezione del pubblico che non coincide, e non coinciderà mai, con la mia. Questione di esperienza, e di memoria.Non è cambiato nulla, oggi, nel 2014, così come nel 2024 e nel 2034. Se si inventeranno una cosa del genere in quegli anni, non ci saranno conseguenze di rilievo. L'unica è sperare che la legge proibisca e punisca questi comportamenti.
          • Tronefur scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            Allora quantifichiamo il danno di immagini
            all'epoca.
            Perdita in percentuale delle azioni Sony?
            Calo delle vendite?Non lo so io e non lo sai neppure tu, anche perchè la Sony ci ha messo solo un mese e mezzo per abbandonare quel sistema!Senza neppure aspettare i procedimenti legali.
            Certo che lo ha abbandonato, anche se con grande
            ritardo la Federal trade commission ha sancito
            l'illegalità di quel comportamento, e diversi
            Stati Usa hanno portato in tribunale la Sony.
            Hanno raggiunto tutti un accordo stragiudiziale.Il ritardo non è stato certo della Sony, che appena si è resa conto del danno di immagine che subiva lo ha subito stoppato.E, da notare, qui non si trattava di stoppare un comportamento a favore delle autorità (aiutare le indagini ecc.), come sono queste tecniche messe in atto da Google o da altri, ma di stopparne uno fatto appositamente per difendere direttamente il proprio business (protezione da copiatura)!Poi, se vuoi dire di saperne di più dei dirigenti della Sony su quel danno di immagine e sulle conseguenze per il business che ci sarebbero state a persistere, accomodati ...

            Ed è stato nove anni fa, quando l'attenzione

            verso queste cose e la riprovazione per certe

            pratiche era molto inferiore rispetto ad
            oggi
            nel

            grande

            pubblico.

            Hai una concezione del pubblico che non coincide,
            e non coinciderà mai, con la mia. Questione di
            esperienza, e di
            memoria.Ognuno ha giustamente le proprie convinzioni ma, tranquillo, in quanto a memoria ed esperienza, andando io su internet dal 1995, non credo che tu ne possa avere avere molta più di me.
            Non è cambiato nulla, oggi, nel 2014, così come
            nel 2024 e nel 2034. Se si inventeranno una cosa
            del genere in quegli anni, non ci saranno
            conseguenze di rilievo. L'unica è sperare che la
            legge proibisca e punisca questi
            comportamenti.Occhio: se parliamo di clienti privati ti posso dare in parte ragione (a tanta gente della propria privacy e perfino della sicurezza dei propri sistemi importa poco o nulla, basta guardare il sucXXXXX di Facebook), anche se pure qui le cose stanno cambiando (ho pure amici non particolarmente "informatizzati" nè informati nel dettaglio che dopo il Datagate mi esprimevano il loro sconcerto per poter essere spiati).Ma se parliamo di utenti aziendali, statali ed istituzionali, la cosa è radicalmente diversa.Se per esempio Microsoft, Apple, Oracle, VMWare ecc. mettessero delle backdoor nei propri prodotti e la cosa si venisse a sapere, rischierebbero seriamente, oltre alle cause legali, di dare addio ad una bella fetta di clienti acquisiti e di dire "ciao" all'acquisizione di nuovi, in tutto il mondo.Alla casalinga di Voghera può importare poco dei rootkit e simili (e fa male), ma alle corporation e ai governi importa e come.Per cui è del tutto plausibile che al massimo facciano ciò che Snowden ha rivelato a proposito di Microsoft, ovvero "fare un favore" alle autorità ritardando di qualche settimana il fixing di certe vulnerabilità zero-day.Cosa grave ma molto meno (e molto meno pericolosa, perchè solo occasionale, temporanea e non generalizzabile) che non spargere software-spia.
          • Leguleio scrive:
            Re: Sentenza latina


            Allora quantifichiamo il danno di immagini

            all'epoca.

            Perdita in percentuale delle azioni Sony?

            Calo delle vendite?

            Non lo so io e non lo sai neppure tu, La piccola differenza è che tu hai sostenuto il danno d'immagine senza sapere di cosa parlavi, io no.
            anche
            perchè la Sony ci ha messo solo un mese e mezzo
            per abbandonare quel
            sistema!Non proprio: ha iniziato a metà 2004, ed è stata smascherata a novembre 2005:http://www.tgdaily.com/business/21690-update-21-nov-sonys-drm-disaster-a-chronology-of-events
            Senza neppure aspettare i procedimenti legali.No, in realtà almeno uno lo ha aspettato, quello di Alexander Guevara del 10 novembre 2005:http://www.informationweek.com/sony-sued-for-rootkit-copy-protection/d/d-id/1037849?L'11 novembre 2005 Sony ha annunciato che non avrebbe più utilizzato quella tecnologia. Troppo tardi, la causa era partita.E poiché non si è offerta spontaneamente di ritirare i CD "infetti" e sostituirli, di cause ne sarebbero partite altre, in seguito.

            Certo che lo ha abbandonato, anche se con
            grande

            ritardo la Federal trade commission ha
            sancito

            l'illegalità di quel comportamento, e diversi

            Stati Usa hanno portato in tribunale la Sony.

            Hanno raggiunto tutti un accordo
            stragiudiziale.

            Il ritardo non è stato certo della Sony, che
            appena si è resa conto del danno di immagine che
            subiva lo ha subito
            stoppato.Il discorso che facevo all'inizio non è cambiato: alla Sony come potevano verosimilmente pensare che un espediente del genere sarebbe rimasto invisibile a lungo? E, una volta scoppiato lo scandalo, come potevano verosimilmente pensare che avrebbero evitato cause in tribunale?Eppure sono andati avanti lo stesso: sia con l'Extended copy protection, sia con la minimizzazione del problema, una volta svelatane l'esistenza. Non sono nati ieri: sapevano che lo scandalo poteva essere contenuto, come in effetti è accaduto. La Sony è sempre lì, non è fallita e non ha dovuto pagare risarcimenti miliardari.
            Poi, se vuoi dire di saperne di più dei dirigenti
            della Sony su quel danno di immagine e sulle
            conseguenze per il business che ci sarebbero
            state a persistere, accomodati
            ...Ah, io aspetto ancora dati su questo danno d'immagine, sei sempre in tempo a darmeli anche senza essere un dirigente della Sony: Google ti è amico.

            Hai una concezione del pubblico che non
            coincide,

            e non coinciderà mai, con la mia. Questione
            di

            esperienza, e di

            memoria.

            Ognuno ha giustamente le proprie convinzioni ma,
            tranquillo, in quanto a memoria ed esperienza,
            andando io su internet dal 1995, non credo che tu
            ne possa avere avere molta più di
            me.Cosa c'entra internet? Stai mischiando cose diverse.Lo scandalo della Sony fu strettamente commerciale, riguardava la vendita di CD e i PC degli acquirenti. Che fossero collegati ad internet o meno era irrilevante, ai fini dell'installazione del rootkit.La memoria e la capacità di sfruttarla è un dono di natura. Non c'entra né il computer, né internet. Vado un po' fuori tema (salta al capoverso successivo se non ti interessa), ma io ricordo ancora uno scandalo causato dalla RAI (be', una trasmissione in particolare della RAI) che causò danni immani ad un'azienda alimentare. Il tutto per una leggerezza nella scelta dei consulenti di laboratorio, dei cretini e mezzi delinquenti. Si dice che ancora adesso la RAI stia pagando il risarcimento a questa ditta, e sono passati 34 anni! :)Da queste informazioni sommarie risalirai ben difficilmente a qualcosa sul web: devi sapere il nome della ditta vittima della RAI (e anche così, si trova poco). Io però il nome lo ricordo.

            Non è cambiato nulla, oggi, nel 2014, così
            come

            nel 2024 e nel 2034. Se si inventeranno una
            cosa

            del genere in quegli anni, non ci saranno

            conseguenze di rilievo. L'unica è sperare
            che
            la

            legge proibisca e punisca questi

            comportamenti.

            Occhio: se parliamo di clienti privati ti posso
            dare in parte ragione (a tanta gente della
            propria privacy e perfino della sicurezza dei
            propri sistemi importa poco o nulla, basta
            guardare il sucXXXXX di Facebook), anche se pure
            qui le cose stanno cambiando (ho pure amici non
            particolarmente "informatizzati" nè informati nel
            dettaglio che dopo il Datagate mi esprimevano il
            loro sconcerto per poter essere
            spiati).
            Ma se parliamo di utenti aziendali, statali ed
            istituzionali, la cosa è radicalmente
            diversa.Per quanto riguarda l'esempio Sony, si parla <B
            solo </B
            di privati. Le grandi aziende non acquistano CD musicali per lavoro. Giusto le discoteche e i night club, ma, appunto, non sono "grandi".Per quanto riguarda il caso che stavamo esaminando, e cioè gmail, qui le cose si fanno un po' più articolate, perché una grande azienda potrebbe usare il suo servizio, o appoggiarsi al suo servizio per sfruttare meglio il proprio. Con tutto che la maggior parte ha e-mail aziendali e server aziendali dedicati.
            Se per esempio Microsoft, Apple, Oracle, VMWare
            ecc. mettessero delle backdoor nei propri
            prodotti e la cosa si venisse a sapere,
            rischierebbero seriamente, oltre alle cause
            legali, di dare addio ad una bella fetta di
            clienti acquisiti e di dire "ciao"
            all'acquisizione di nuovi, in tutto il
            mondo.No, perché se davvero lo facessero tutti l'alternativa per i clienti sarebbe rimanere senza computer, e nessuno lo vuole, spesso non se lo possono permettere: tornare alle macchine da scrivere e al fincato?Quindi potrebbe accadere se una o due aziende produttrici si dimostrassero davvero immuni da backdoor installate, e tutte le altre venissero sXXXXXXXte dallo scandalo. Allora sì, migrerebbero tutti verso quell'una o due.Ma si parla per ipotesi di scuola, una backdoor messa a bella posta nei software è troppo pericolosa per tutti. Si lascia che alcune falle vengano sfruttate, e, molto probabilmente, si lascia che il firmware di alcune schede PC, che non è documentato, aiuti nel compito.
            Alla casalinga di Voghera può importare poco dei
            rootkit e simili (e fa male), ma alle corporation
            e ai governi importa e
            come.Ai governi e alle società per azioni invece non interessa un tubo proprio perché non utilizzano oggetti di svago come i CD musicali per lavorare, della Sony o di altre marche. Non sono mica materie prime!
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Sentenza latina
            Sony Mise un malware nei pc, non ci vuole molto.
          • Leguleio scrive:
            Re: Sentenza latina
            Censura!Vogliono chiudere la bocca!Divagazioni!Il dito della Luna!La frittata della rigirata!
          • Leguleio scrive:
            Re: Sentenza latina
            Qui i commenti svaniscono... rifo.

            Allora quantifichiamo il danno di immagini

            all'epoca.

            Perdita in percentuale delle azioni Sony?

            Calo delle vendite?

            Non lo so io e non lo sai neppure tu, La sottile differenza è che io non vengo a scrivere "La Sony HA avuto un danno d'immagine", con le maiuscole, senza averne le prove. Ma proprio una differenza sottilissima, neh?!?
            anche
            perchè la Sony ci ha messo solo un mese e mezzo
            per abbandonare quel
            sistema!Non proprio. Dall'adozione pratica di quel sistema, a metà 2004, al suo abbandono, novembre 2005, passa oltre un anno:http://www.tgdaily.com/business/21690-update-21-nov-sonys-drm-disaster-a-chronology-of-events
            Senza neppure aspettare i procedimenti legali.Anche qui, compi un piccolo errore nella cronologia. La prima causa contro Sony è di Alexander Guevara nella contea di Los Angeles il 10 novembre 2005:http://www.informationweek.com/sony-sued-for-rootkit-copy-protection/d/d-id/1037849?L'annuncio ufficiale dell'abbandono della tecnologia è dell'11 novembre 2005:http://news.cnet.com/Sony-halts-production-of-rootkit-CDs/2100-1029_3-5946825.htmlNe seguirono altre, ovviamente, perché la Sony non si offrì di ritirare spontaneamente i CD "infetti".

            Hanno raggiunto tutti un accordo
            stragiudiziale.

            Il ritardo non è stato certo della Sony, che
            appena si è resa conto del danno di immagine che
            subiva lo ha subito
            stoppato.
            E, da notare, qui non si trattava di stoppare un
            comportamento a favore delle autorità (aiutare le
            indagini ecc.), come sono queste tecniche messe
            in atto da Google o da altri, ma di stopparne uno
            fatto appositamente per difendere direttamente il
            proprio business (protezione da
            copiatura)!Perché, proteggere il proprio business sarebbe uno scopo illecito o abietto? :)Le modalità erano ovviamente fuori dai limiti della legge; impedire la copiatura illecita di contenuti protetti era, secondo le norme Usa in vigore all'epoca, perfettamente legittimo.
            Poi, se vuoi dire di saperne di più dei dirigenti
            della Sony su quel danno di immagine e sulle
            conseguenze per il business che ci sarebbero
            state a persistere, accomodati
            ...Io aspetto che me lo dici tu, di questi danni d'immagine, anche senza essere dirigente della Sony. Google è tuo amico.

            Hai una concezione del pubblico che non
            coincide,

            e non coinciderà mai, con la mia. Questione
            di

            esperienza, e di

            memoria.

            Ognuno ha giustamente le proprie convinzioni ma,
            tranquillo, in quanto a memoria ed esperienza,
            andando io su internet dal 1995, non credo che tu
            ne possa avere avere molta più di
            me.???Qui internet non c'entra nulla. Fu un tipico scandalo fra consumatori e produttori. I programmi di MediaMax CD-3 e di Extended copy protection si installavano indipendentemente dalla connessione a internet del PC.E io parlo della mia memoria storica, non limitata ai fenomeni di internet, pur importanti.
            L'unica è sperare
            che
            la

            legge proibisca e punisca questi

            comportamenti.

            Occhio: se parliamo di clienti privati ti posso
            dare in parte ragione (a tanta gente della
            propria privacy e perfino della sicurezza dei
            propri sistemi importa poco o nulla, basta
            guardare il sucXXXXX di Facebook), Nel caso della Sony e dei suoi sistemi di protezione si parlava <B
            solo </B
            di clienti privati. Non è materiale che viene usato per lavoro, a parte dai dj, che però hanno apparecchiature apposite per i CD, normalmente non usano un PC Windows o Mac per diffondere musica. Nel caso delle webmail di Google la cosa è un po' più articolata: un'azienda potrebbe utilizzare il servizio, oppure appoggiarsi a gmail per il proprio. Di base però le grandi aziende hanno un proprio servizio e-mail con server dedicati.
            anche se pure
            qui le cose stanno cambiando (ho pure amici non
            particolarmente "informatizzati" nè informati nel
            dettaglio che dopo il Datagate mi esprimevano il
            loro sconcerto per poter essere
            spiati).Attenzione alla indignazione del momento, non è un buon parametro per misurare l'attitudine generale verso questi fenomeni.Gli scandali passano. Le varie NSA restano. :(Chiedi ai tuoi amici fra un anno, o poco più, come si pongono a quella data. Se si ricordano dell'episodio è già tanto.
            Se per esempio Microsoft, Apple, Oracle, VMWare
            ecc. mettessero delle backdoor nei propri
            prodotti e la cosa si venisse a sapere,
            rischierebbero seriamente, oltre alle cause
            legali, di dare addio ad una bella fetta di
            clienti acquisiti e di dire "ciao"
            all'acquisizione di nuovi, in tutto il
            mondo.Mettere delle backdoor a bella posta è secondo me un reato già ora. Nessuna grande azienda rischierebbe tanto, soprattutto perché non potrebbero invocare il legittimo diritto a proteggere il businness, come invece ha potuto fare Sony.Diverso è il caso di vulnerabilità non corrette per tempo, lì si può invocare "essere oberati dal lavoro" e "nessuno è perfetto".
            Alla casalinga di Voghera può importare poco dei
            rootkit e simili (e fa male), ma alle corporation
            e ai governi importa e
            come.Vedi sopra.I CD musicali non sono materie prime. Sono oggetti di svago ad uso privato.
            Per cui è del tutto plausibile che al massimo
            facciano ciò che Snowden ha rivelato a proposito
            di Microsoft, ovvero "fare un favore" alle
            autorità ritardando di qualche settimana il
            fixing di certe vulnerabilità
            zero-day.Esatto.Qui su PI, sempre a proposito di backdooor, si ipotizzava anche l'aiuto di alcune schede per PC con firmware infettato: il firmware non è documentato, in genere, e spesso non è nemmeno l'azienda produttrice dell'hardware a svilupparlo, quindi si potrebbe scaricare la responsabilità su terzi. Ma erano ipotesi, appunto. Di più è molto difficile fare, almeno nel mondo occidentale. In Cina, magari...
  • bubba scrive:
    (certo che postare su p.i. sta diventand
    (certo che postare su p.i. sta diventando una faticaccia... il t1000 avra' cavato 50 msg su 100 ..... ok togliere quelli di legu/tucu quando sono presi dalla malattia... ma qui si esagera sempre deppiu'... )
  • Giorgio Rebecchi scrive:
    tornate al raziocinio!
    Per coloro che difendono la privacy a tutti i costi: neppure il problema della pedoXXXXXgrafia online vi fa riflettere sul fatto che devono esserci dei limiti precisi alla privacy in rete?E questo perché certi delinquenti (e non parlo solo dei pedofili) sfruttano proprio il discorso della privacy per portare avanti le loro sporche attivitá. Abbandonate quest'estremismo e tornate al raziocinio se non avete scheletri nell'armadio!
    • Gigi scrive:
      Re: tornate al raziocinio!
      - Scritto da: Giorgio Rebecchi
      Per coloro che difendono la privacy a tutti i
      costi: neppure il problema della pedoXXXXXgrafia
      online vi fa riflettere sul fatto che devono
      esserci dei limiti precisi alla privacy in
      rete?
      E questo perché certi delinquenti (e non parlo
      solo dei pedofili) sfruttano proprio il discorso
      della privacy per portare avanti le loro sporche
      attivitá.

      <b
      Abbandonate quest'estremismo e tornate al
      raziocinio se non avete scheletri
      nell'armadio! </b
      Trasparenza va bene, ma per tutti: quando gli usa apriranno gli archivi di CIA e DEA allora io apriro' i miei armadi.
    • bubba scrive:
      Re: tornate al raziocinio!
      - Scritto da: Giorgio Rebecchi
      Per coloro che difendono la privacy a tutti i
      costi: neppure il problema della pedoXXXXXgrafia
      online vi fa riflettere sul fatto che devono
      esserci dei limiti precisi alla privacy in
      rete?
      E questo perché certi delinquenti (e non parlo
      solo dei pedofili) sfruttano proprio il discorso
      della privacy per portare avanti le loro sporche
      attivitá.


      <b
      Abbandonate quest'estremismo e tornate al
      raziocinio se non avete scheletri
      nell'armadio! </b
      http://chronicle.com/article/Why-Privacy-Matters-Even-if/127461/ - una 20ina di argomenti per cui il "se non hai niente da nascondere, non hai nulla da temere" e' fallato e fallace. (btw alcuni attribuiscono a Goebbels quella frase... c'e' di che vantarsene :)
  • Qualcuno scrive:
    Google e privacy sono in antitesi
    Quando un utente decide di iscriversi ad un qualsiasi servizio offerto da Google, gli viene chiaramente detto nel contratto di utilizzo che verranno fatte scansioni automatiche delle mail ed in generale di tutto quanto passa sui loro server. D'altra parte è per questo che Google offre servizi "gratis": vive proprio sulle informazioni personali.Dov'è quindi la sorpresa o addirittura lo scandalo?
  • Voice of Reason scrive:
    x la redazione
    Scusate, ma vorrei tanto sapere perchè mi avete cancellato il commento. Cosa ho scritto di male? Posso avere una risposta? Grazie.
    • dont feed the troll - Back Again scrive:
      Re: x la redazione
      - Scritto da: Voice of Reason
      Scusate, ma vorrei tanto sapere perchè mi avete
      cancellato il commento. Cosa ho scritto di male?
      Posso avere una risposta?
      Grazie.PErchè è vero che voi trolletti di 4° classe in genere venite protetti, ma non potete offendere la gente in quella maniera.Anche se vi sentite fighi a fare i fascistoni bacchettoni.
      • Voice of Reason scrive:
        Re: x la redazione
        Non importa: cancellino quel che vogliono. Questo non impedirà alla Civiltà di scardinare le porte di internet, né alle Autorità di scardinare quelle di troppi di voi. ;)
    • maddai scrive:
      Re: x la redazione
      Basta che tu posti col tuo vero nick e vedrai che tutto va a posto. ;)
      • krane scrive:
        Re: x la redazione
        - Scritto da: maddai
        Basta che tu posti col tuo vero nick e vedrai che
        tutto va a posto.
        ;)Che abbia qualcosa da nascondere ?
  • Enjoy with Us scrive:
    Google racconta balle!
    Usando la google mail ho notato che i filtri di google impediscono ad esempio l'invio di file eseguibili, anche se la desinenza viene modificata o addirittura se il file in oggetto viene inserito in un archivio compresso zip arc arj, fate voi. L'allegato viene sempre immancabilmente eliminato e tra l'altro il più delle volte senza neppure che il destinatario si accorga della censura, il mittente ovviamente ne rimane all'oscuro sempre!L'unico sistema è usare archivi criptati, va bene anche lo stesso zip, ma appunto va usata una password.Ergo l'algoritmo di google è molto efficente e non si limita assolutamente alle immagini pedoXXXXXgrafiche!Quanto alla posizione legale di Google è risibile, specie quando abbia a che fare cittadini Extra USA... da quando in qua è lecito perquisire la posta privata in assenza di un mandato esplicito di un giudice? Questa è una pesca a strascico!Quindi quando usate google mail (ma estenderlo a qualsiasi servizio di mail potrebbe essere prudente) conviene criptare eventuali allegati, non fosse che per essere sicuri che vengano consegnati al destinatario!Inutile dire che ad esempio ho disabilitato dal mio smartphone il backup automatico su google + di immagini e filmati, quello che eventualmente voglio condividere lo faccio manualmente con dropbox!
    • tucumcari scrive:
      Re: Google racconta balle!
      guarda che riconoscere un eseguibile è piuttosto banale.Proprio perchè può essere fatto in un numero molto ma molto limitato di modi.E probabilmente riconosce solo alcuni tipi di eseguibile prova a mandargli un eseguibile per Apple ][ o sinclair o pet commodore.Io non ho fatto la prova ma sono quasi certo che non lo riconosce.E tuttavia anche andando indietro fino all'inizio della storia della informatica il numero delle tipologie di "eseguibili" o "meta-eseguibili" (mettendoci macro e interpretati di ogni tipo) è molto limitato e quindi è banale implementarne il "riconoscimento".Riconoscere una immagine (che ha infinite trasformazioni comprese quelle steganografiche di immagine nella immagine) avendo quindi infiniti target è invece teoricamente (si si dimostra matematicamente) e praticamente una impresa infattibile.
      • tucumcari scrive:
        Re: Google racconta balle!
        - Scritto da: tucumcari
        guarda che riconoscere un eseguibile è piuttosto
        banale.
        Proprio perchè può essere fatto in un numero
        molto ma molto limitato di
        modi.
        E probabilmente riconosce solo alcuni tipi di
        eseguibile prova a mandargli un eseguibile per
        Apple ][ o sinclair o pet
        commodore.
        Io non ho fatto la prova ma sono quasi certo che
        non lo
        riconosce.
        E tuttavia anche andando indietro fino all'inizio
        della storia della informatica il numero delle
        tipologie di "eseguibili" o "meta-eseguibili"
        (mettendoci macro e interpretati di ogni tipo) è
        molto limitato e quindi è banale implementarne il
        "riconoscimento".
        Riconoscere una immagine (che ha infinite
        trasformazioni comprese quelle steganografiche di
        immagine nella immagine) avendo quindi infiniti
        target è invece teoricamente (si si dimostra
        matematicamente) e praticamente una impresa
        infattibile.E dimenticavo: natura matrigna!
        • ... scrive:
          Re: Google racconta balle!
          - Scritto da: tucumcari
          - Scritto da: tucumcari

          guarda che riconoscere un eseguibile è
          piuttosto

          banale.

          Proprio perchè può essere fatto in un numero

          molto ma molto limitato di

          modi.

          E probabilmente riconosce solo alcuni tipi di

          eseguibile prova a mandargli un eseguibile
          per

          Apple ][ o sinclair o pet

          commodore.

          Io non ho fatto la prova ma sono quasi certo
          che

          non lo

          riconosce.

          E tuttavia anche andando indietro fino
          all'inizio

          della storia della informatica il numero
          delle

          tipologie di "eseguibili" o "meta-eseguibili"

          (mettendoci macro e interpretati di ogni
          tipo)
          è

          molto limitato e quindi è banale
          implementarne
          il

          "riconoscimento".

          Riconoscere una immagine (che ha infinite

          trasformazioni comprese quelle
          steganografiche
          di

          immagine nella immagine) avendo quindi
          infiniti

          target è invece teoricamente (si si dimostra

          matematicamente) e praticamente una impresa

          infattibile.
          E dimenticavo: natura matrigna![yt]lXYIAI8DWG8[/yt]
    • xander scrive:
      Re: Google racconta balle!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Inutile dire che ad esempio ho disabilitato dal
      mio smartphone il backup automatico su google +
      di immagini e filmati, quello che eventualmente
      voglio condividere lo faccio manualmente con
      dropbox!Bè, anche con dropbox non è che tu sia in buone mani.http://www.macitynet.it/condoleezza-rice-nel-consiglio-dropbox/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=condoleezza-rice-nel-consiglio-dropboxhttp://www.lffl.org/2014/07/edward-snowden-attacca-dropbox-rischio-privacy-utenti.html
    • the_m scrive:
      Re: Google racconta balle!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Usando la google mail ho notato che i filtri di
      google impediscono ad esempio l'invio di file
      eseguibili, anche se la desinenza viene
      modificata o addirittura se il file in oggetto
      viene inserito in un archivio compresso zip arc
      arj, fate voi. Giusto per precisare, visto che sono uno sviluppatore e mi capita di mandare file eseguibili via e-mail:Cambiando l'estensione del file non ho mai avuto problemi ad inviare file exe via mail, sia che siano dentro un archivio compresso (archivio.7z

      archivio.7zX, trucco che ho usato anche pochi giorni fa) sia cambiando direttamente sw.exe

      sw.exeX (almeno fino a qualche mese fa funzionava anche così)Per il resto, sono d'accordo con la maggior parte dei lettori che ritene una XXXXXta clamorosa l'analisi delle mail private o allegati per qualsiasi scopo senza il mandato di un tribunale.
  • Frinces scrive:
    Supposta progressiva
    Come sottolinea bubba, poco alla volta ci abituano al totalitarismo tecnologico, così che nelle discussioni (almeno nella maggiorparte di esse) non si mette più in discussione l'ambito stesso dell'invasione nella privacy delle persone ma un qualche sottoinsieme di questa invasione.Un giorno si dirà che tutto questo è giusto e chi afferma il diritto alla privacy è perché ha qualcosa da nascondere o è un asociale oppure è un 'termine da inventare'.I cambiamenti avvengono così...
    • bubba scrive:
      Re: Supposta progressiva
      - Scritto da: Frinces
      Come sottolinea bubba, poco alla volta ci
      abituano al totalitarismo tecnologico, così che
      nelle discussioni (almeno nella maggiorparte di
      esse) non si mette più in discussione l'ambito
      stesso dell'invasione nella privacy delle persone
      ma un qualche sottoinsieme di questa
      invasione.bravo.e' proprio uno dei punti chiave... e solitamente viene fatto invocando spauracchi astrattamente condivisibili, ma nel dettaglio(?) assai dannosi.pedoXXXXXgrafia e copyright infringment uguali sono, in questo senso.Nell'altro senso, piu' insidioso, c'e', per es, il cloud selvaggio e oligopolista.
      Un giorno si dirà che tutto questo è giusto e chi
      afferma il diritto alla privacy è perché ha
      qualcosa da nascondere o è un asociale oppure è
      un 'termine da
      inventare'.
      I cambiamenti avvengono così...io proporrei la sospensione dei lavori parlamentari sino al termine della lettura di "1984". *FORSE* a qualcuno potrebbe accendersi la lampadina :P
      • tucumcari scrive:
        Re: Supposta progressiva
        - Scritto da: bubba

        I cambiamenti avvengono così...
        io proporrei la sospensione dei lavori
        parlamentari sino al termine della lettura di
        "1984". *FORSE* a qualcuno potrebbe accendersi la
        lampadina
        :PSecondo me sei un inguaribile ottimista! Io invece sono convinto che anche quelli che lo hanno letto fanno finta di non averlo capito.
        • bubba scrive:
          Re: Supposta progressiva
          - Scritto da: tucumcari
          - Scritto da: bubba



          I cambiamenti avvengono così...

          io proporrei la sospensione dei lavori

          parlamentari sino al termine della lettura di

          "1984". *FORSE* a qualcuno potrebbe
          accendersi
          la

          lampadina

          :P
          Secondo me sei un inguaribile ottimista! sotto sotto e' vero. lo confesso.
          Io invece sono convinto che anche quelli che lo
          hanno letto fanno finta di non averlo
          capito.pensa che -ora che mi ci fai pensare- non sono neanche sicuro che tutti i parlamentari sappiano leggere. Antonio Razzi, per es, sa leggere?
        • tucumcari scrive:
          Re: Supposta progressiva
          - Scritto da: tucumcari
          - Scritto da: bubba



          I cambiamenti avvengono così...

          io proporrei la sospensione dei lavori

          parlamentari sino al termine della lettura di

          "1984". *FORSE* a qualcuno potrebbe
          accendersi
          la

          lampadina

          :P
          Secondo me sei un inguaribile ottimista!
          Io invece sono convinto che anche quelli che lo
          hanno letto fanno finta di non averlo
          capito.Ma un'edizione di 1984 in telugu, però. Fa più colpo:[img]http://i44.servimg.com/u/f44/13/24/84/71/uzhamo11.jpg[/img]Ma è come nel romanzo, che vaporizzano le persone, oppure qui vaporizzano solo i commenti?
          • tucumcari scrive:
            Re: Supposta progressiva
            Quelli in telugu vaporizzano all'istante.Ma è un peccato Leguleio perchè sono dei veri capolovori.Piuttosto dato che sei tucumcari e non Leguleio dovresti spiegarci come mai ti fa tanto colpo il telugu?(newbie)
    • ... scrive:
      Re: Supposta progressiva
      - Scritto da: Frinces
      Come sottolinea bubba, poco alla volta ci
      abituano al totalitarismo tecnologico, così che
      nelle discussioni (almeno nella maggiorparte di
      esse) non si mette più in discussione l'ambito
      stesso dell'invasione nella privacy delle persone
      ma un qualche sottoinsieme di questa
      invasione.
      Un giorno si dirà che tutto questo è giusto e chi
      afferma il diritto alla privacy è perché ha
      qualcosa da nascondere o è un asociale oppure è
      un 'termine da
      inventare'.
      I cambiamenti avvengono così...e poi, alla domenica precettati ad ascoltare discorsi da un balcone mentre le truppe sfilano al passo dell'oca, ci si chiedera' come si sia arrivati a quel punto....
      • bubba scrive:
        Re: Supposta progressiva
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Frinces

        Come sottolinea bubba, poco alla volta ci

        abituano al totalitarismo tecnologico, così che

        nelle discussioni (almeno nella maggiorparte di

        esse) non si mette più in discussione l'ambito

        stesso dell'invasione nella privacy delle
        persone

        ma un qualche sottoinsieme di questa

        invasione.

        Un giorno si dirà che tutto questo è giusto e
        chi

        afferma il diritto alla privacy è perché ha

        qualcosa da nascondere o è un asociale oppure è

        un 'termine da

        inventare'.

        I cambiamenti avvengono così...

        e poi, alla domenica precettati ad ascoltare
        discorsi da un balcone mentre le truppe sfilano
        al passo dell'oca, ci si chiedera' come si sia
        arrivati a quel
        punto....nelle parole di frinces e un po anche nelle tue c'era qualcosa, qualche assonanza che mi suggeriva qualcosa... poi mi e' venuto. Erano un paio di dialoghi di V for Vendetta (il film)..... gh... sia la lettera di Valerie in "prigione", sia V (travestito da Rookwood) quando racconta di come sia iniziata... e' un film potente, indubbiamente :P
  • bubba scrive:
    ginepraio legale ma il problema rimane
    1) Former President Ronald Reagan officially opened the National Center for Missing & Exploited Children NCMEC.2) NCMEC operates the "CyberTipline", the 911 of the Internet, to receive reports of suspected child sexual exploitation3) he CyberTipline is operated in partnership with the FBI, Immigration and Customs Enforcement, U.S. Postal Inspection Service, U.S. Secret Service, military criminal investigative organizations, U.S. Department of Justice, Internet Crimes Against Children Task Force program, as well as other state and local law enforcement agencies. Reports to the CyberTipline are made by the public and Electronic Service Providers. ESPs are REQUIRED by law to report apparent child XXXXXgraphy to law enforcement via the CyberTipline (18 U.S.C. § 2258A).4) all'inizio del 2258A.. ESP ... obtains actual knowledge of any facts or circumstances described in paragraph =i porni (2) shall, as soon as reasonably possible segnalare blabla. il principale sbraco e' proprio nella parte sottolineata... se l'ESP ha conoscenza di ... ma grazie al capzo!... se va a frugare nei contenuti sinche' non trova qualcosa! molto diverso da "imbattersi in " mentre si fa, per es, manutenzionePian piano lo Stato di Polizia prende il sopravvento... sempre con le migliori intenzioni of coz. (mi viene in mente M$ che collabora alla individuazione di botnet che girano sul suo sw bacato. "collabora" = bene. "crea megadatacenter che fa da pseudopolizia" = piu' risky/borderline. "fa' megahijacking di domini di servizi legali, dando un foglio proforma a un giudice caprone" = MALE )
  • sottotracci a scrive:
    Chi la riceve finisce sotto inchiesta?
    La giustificazione di Google non mi convince affatto: la legge obbligherebbe Google a segnalare non solo le immagini pedoXXXXXgrafiche sul web, quelle trovate nell'indicizzazione, ma anche quelle scambiate nelle email?Le due cose sono ben diverse, certe sono pubbliche altre sono private.Comunque, come ho già fatto presente, chi riceve una immagine pedoXXXXXgrafica in posta, senza averla richiesta, correrebbe dei rischi?Mi dispiacerebbe finire sotto inchiesta se qualcuno, o per fare uno "scherzo" o perchè mi vuole male, attraverso una email anonima (e quindi senza rischi per lui) mi mandasse un'immagine del genere e ciò scatenasse una segnalazione automatica verso l'FBI (e da qui alla Postale italiana) perchè lo zelante algoritmo di Google l'ha riconosciuta.L'altra cosa che mi viene da pensare è l'assurdità secondo cui "è solo il pedoXXXXX che fa eccezione".Ovvero, possono passare piani per compiere attentati e rapine, possono passare immagini di omicidii e stupri su adulti, ma la foto di un minore nudo (minore di diciotto anni, quindi anche diciassettenne e generalmente non violentato, come è nel 95% dei casi, magari di semplice nudo erotico senza sesso, come è nella maggior parte dei casi) viene ritenuta più grave?Ammetto che mi è molto difficile capire questa "logica", secondo ogni parametro sia umano che di equità legislativa.Tanto che la logica vera credo sia davvero quella paventata da EFF: la pedoXXXXXgrafia fa da battistrada, come al solito, poi se ci sarà la volontà politica si allargherà il campo di azione.
    • anon scrive:
      Re: Chi la riceve finisce sotto inchiesta?
      Se hai paura che ti mandi una immagine pedo da un indirizzo email anonimo allora non usare Gmail.Poi che la pedoXXXXXgrafia sia solo una scusa che fa da apripista per una censura generalizzata è sicuro e non ci piove.Anche in Italia si è iniziato a censuare con la scusa della pedoXXXXXgrafia e si arriva a proteggere i minori censurando i siti XXXXX. In Italia anche Vkontakte è censurato anche se ha alcune centinaia di migliaia di utenti.
    • Shiba scrive:
      Re: Chi la riceve finisce sotto inchiesta?
      - Scritto da: ndr

      Comunque, come ho già fatto presente, chi riceve

      una immagine pedoXXXXXgrafica in posta, senza

      averla richiesta, correrebbe dei

      rischi?

      Mi dispiacerebbe finire sotto inchiesta se

      qualcuno, o per fare uno "scherzo" o perchè mi

      vuole male, attraverso una email anonima (e

      quindi senza rischi per lui) mi mandasse

      un'immagine del genere e ciò scatenasse una

      segnalazione automatica verso l'FBI (e da qui

      alla Postale italiana) perchè lo zelante

      algoritmo di Google l'ha

      riconosciuta.

      Se tricevi una mail di quel tipo lo segnali alla
      polizia postale, tutto
      qua.E se l'email finisce automaticamente nello spam?
      • ndr scrive:
        Re: Chi la riceve finisce sotto inchiesta?

        E se l'email finisce automaticamente nello spam?Significa che non l'hai nemmeno letta, e che anzi probabilmente ignori del tutto la sua esistenza. Secondo te è a tuo vantaggio o svantaggio?
        • Shiba scrive:
          Re: Chi la riceve finisce sotto inchiesta?
          - Scritto da: ndr

          E se l'email finisce automaticamente nello
          spam?

          Significa che non l'hai nemmeno letta, e che anzi
          probabilmente ignori del tutto la sua esistenza.

          Secondo te è a tuo vantaggio o svantaggio?Quando viene aperta un'inchiesta le cose non vanno mai a tuo vantaggio. Le voci cominciano a diffondersi e puoi immaginare con che occhi comincia a guardarti la gente.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 agosto 2014 11.12-----------------------------------------------------------
          • ndr scrive:
            Re: Chi la riceve finisce sotto inchiesta?
            - Scritto da: Shiba
            - Scritto da: ndr


            E se l'email finisce automaticamente
            nello

            spam?



            Significa che non l'hai nemmeno letta, e che
            anzi

            probabilmente ignori del tutto la sua
            esistenza.



            Secondo te è a tuo vantaggio o svantaggio?

            Quando viene aperta un'inchiesta le cose non
            vanno mai a tuo vantaggio. Le voci cominciano a
            diffondersi e puoi immaginare con che occhi
            comincia a guardarti la
            gente.
            --------------------------------------------------
            Modificato dall' autore il 07 agosto 2014 11.12
            --------------------------------------------------Quindi, niente più inchieste?O magari inchieste solo quando il colpevole va ad autodenunciarsi? Ripeto l'esempio della XXXXXXX per posta.Se te la mando per dispetto cosa succede?La polizia ti chiede se ne sai qualcosa ed esclude un tuo coinvolgimento. Secondo te cosa dovrebbe fare invece? Far finta di niente e parlare solo con il mittente? Ti sembra un'ipotesi realistica?
          • Gigi scrive:
            Re: Chi la riceve finisce sotto inchiesta?
            - Scritto da: ndr
            - Scritto da: Shiba
            Ripeto l'esempio della XXXXXXX per posta.
            Se te la mando per dispetto cosa succede?
            La polizia ti chiede se ne sai qualcosa ed
            esclude un tuo coinvolgimento. Secondo te cosa
            dovrebbe fare invece? Far finta di niente e
            parlare solo con il mittente? Ti sembra
            un'ipotesi realistica?Dovresti chiederlo ad Enzo Tortora direi...
      • cicciobello scrive:
        Re: Chi la riceve finisce sotto inchiesta?
        - Scritto da: Shiba
        - Scritto da: ndr


        Comunque, come ho già fatto presente,
        chi
        riceve


        una immagine pedoXXXXXgrafica in posta,
        senza


        averla richiesta, correrebbe dei


        rischi?


        Mi dispiacerebbe finire sotto inchiesta
        se


        qualcuno, o per fare uno "scherzo" o
        perchè
        mi


        vuole male, attraverso una email
        anonima
        (e


        quindi senza rischi per lui) mi mandasse


        un'immagine del genere e ciò scatenasse
        una


        segnalazione automatica verso l'FBI (e
        da
        qui


        alla Postale italiana) perchè lo zelante


        algoritmo di Google l'ha


        riconosciuta.



        Se tricevi una mail di quel tipo lo segnali
        alla

        polizia postale, tutto

        qua.

        E se l'email finisce automaticamente nello spam?Non ci sarebbe nessuna segnalazione automatica, perché il filtro antispam usa un qualche sistema per riconoscere la mail automaticamente (a proposito: tutto questo panico se google legge la tua mail per trovare materiale pedoXXXXXgrafico, ma se la legge per trovare lo spam nessuno dice nulla), e tale sistema di riconoscimento è probabilmente lo stesso che identifica la pedoXXXXXgrafia. Quindi, se identifica il messaggio come spam, è segno che lo ha già analizzato, e non lo ha considerato un messaggio da segnalare all'FBI.
    • ndr scrive:
      Re: Chi la riceve finisce sotto inchiesta?

      Che ti fara' un milione di domande e
      probabilmente ti terrà d'occhio per un
      po'.Benvenga, serve a togliere ogni dubbio.
      E gia' il rapporto europeo su echelon dimostrava
      che le profilazioni vengono utilizzate per
      spionaggio
      industriale.Che, guarda caso, è un reato.I coltelli a volte vengono usati per fare delle rapine: il problema non è lo strumento ma l'uso che se ne fa.Le rapine sono un reato, non per questo dobbiamo bandire i coltelli.
      • krane scrive:
        Re: Chi la riceve finisce sotto inchiesta?
        - Scritto da: ndr

        Che ti fara' un milione di domande e

        probabilmente ti terrà d'occhio per un

        po'.
        Benvenga, serve a togliere ogni dubbio.Non glie li togliera' e servira' solo a farti schedare.

        E gia' il rapporto europeo su echelon

        dimostrava che le profilazioni vengono

        utilizzate per spionaggio

        industriale.
        Che, guarda caso, è un reato.Peccato che a nessuno interessi che siamo sottoposti a questo reato da almeno 10 anni, come mai secondo te ?
        I coltelli a volte vengono usati per fare delle
        rapine: il problema non è lo strumento ma l'uso
        che se ne fa.
        Le rapine sono un reato, non per questo dobbiamo
        bandire i coltelli.No, ma se ti fermano con un coltello ti tengono un'ora a farti domande :-o
        • ndr scrive:
          Re: Chi la riceve finisce sotto inchiesta?

          No, ma se ti fermano con un coltello ti tengono
          un'ora a farti domande
          :-oE hanno ragione, vuoi negarlo?
          • Gigi scrive:
            Re: Chi la riceve finisce sotto inchiesta?
            - Scritto da: ndr

            No, ma se ti fermano con un coltello

            ti tengono un'ora a farti domande

            :-o
            E hanno ragione, vuoi negarlo?E perche' avrebbero ragione ? E ragione su cosa ?
          • ndr scrive:
            Re: Chi la riceve finisce sotto inchiesta?
            - Scritto da: Gigi
            - Scritto da: ndr


            No, ma se ti fermano con un coltello


            ti tengono un'ora a farti domande


            :-o


            E hanno ragione, vuoi negarlo?

            E perche' avrebbero ragione ? E ragione su cosa ?Ragione a verificare il motivo che porta una persona a girare con un coltello in tasca, ci sono precise norme in merito:"Sono armi improprie gli strumenti che, pur avendo una specifica destinazione, possono solo occasionalmente servire all'offesa della persona in riferimento alle loro caratteristiche strutturali e alle circostanze di tempo e di luogo. Per esigenza pubblica , le legge esige per il porto di armi proprie ed improprie al di fuori della propria abitazione venga limitato al massimo ed impone un divieto generale ma non assoluto. Per derogarvi, per le armi proprie, è necessario ottenere, ove sia consentito, apposita licenza, per le armi improprie, la deroga scatta caso per caso, in presenza di giustificati motivi.""Sussiste il reato di cui all'art. 4 L. 110/75 in caso di porto fuori della propria abitazione, senza giustificato motivo, di una lametta."Stesso discorso vale per le mail da cui è partito il discorso.Se tu ricevi la mail di cui si parlava è ovvio che possono chiedertene il motivo, ma questo non significa che tu sia colpevole, anzi, è nel tuo interesse per stabilire il contrario.Se io x farti un dispetto ti mando per POSTA ORDINARIA 50 g di XXXXXXX è OVVIO che la polizia postale li intercetta e te ne chiede il motivo...e NESSUNO si stupisce di questo.Ma guarda caso SE c'è di mezzo Google tutti si indignano perchè fa figo dargli contro (eppure molti di questi usano volentieri aggratis il motore di ricerca, le mappe, youtube, .......)
          • Gigi scrive:
            Re: Chi la riceve finisce sotto inchiesta?
            - Scritto da: ndr
            - Scritto da: Gigi

            - Scritto da: ndr



            No, ma se ti fermano con un
            coltello



            ti tengono un'ora a farti domande



            :-o




            E hanno ragione, vuoi negarlo?



            E perche' avrebbero ragione ? E ragione su
            cosa
            ?

            Ragione a verificare il motivo che porta una
            persona a girare con un coltello in tasca, ci
            sono precise norme in
            merito:

            "Sono armi improprie gli strumenti che, pur
            avendo una specifica destinazione, possono solo
            occasionalmente servire all'offesa della persona
            in riferimento alle loro caratteristiche
            strutturali e alle circostanze di tempo e di
            luogo. Per esigenza pubblica , le legge esige per
            il porto di armi proprie ed improprie al di fuori
            della propria abitazione venga limitato al
            massimo ed impone un divieto generale ma non
            assoluto. Per derogarvi, per le armi proprie, è
            necessario ottenere, ove sia consentito, apposita
            licenza, per le armi improprie, la deroga scatta
            caso per caso, in presenza di giustificati
            motivi."

            "Sussiste il reato di cui all'art. 4 L. 110/75 in
            caso di porto fuori della propria abitazione,
            senza giustificato motivo, di una
            lametta."

            Stesso discorso vale per le mail da cui è partito
            il
            discorso.
            Se tu ricevi la mail di cui si parlava è ovvio
            che possono chiedertene il motivo, ma questo non
            significa che tu sia colpevole, anzi, è nel tuo
            interesse per stabilire il
            contrario.

            Se io x farti un dispetto ti mando per POSTA
            ORDINARIA 50 g di XXXXXXX è OVVIO che la polizia
            postale li intercetta e te ne chiede il
            motivo...e NESSUNO si stupisce di
            questo.
            Ma guarda caso SE c'è di mezzo Google tutti si
            indignano perchè fa figo dargli contro (eppure
            molti di questi usano volentieri aggratis il
            motore di ricerca, le mappe, youtube,
            .......)Quindi se compro un coltello come faccio a norma di legge a portarmelo a casa ? E se sto tornando da un pic nic ?
          • Izio01 scrive:
            Re: Chi la riceve finisce sotto inchiesta?
            - Scritto da: ndr

            Se io x farti un dispetto ti mando per POSTA
            ORDINARIA 50 g di XXXXXXX è OVVIO che la polizia
            postale li intercetta e te ne chiede il
            motivo...e NESSUNO si stupisce di questo.Per realizzare questo piano devo: trovare un pusher aggirandomi per le zone malfamate della città. Per te magari è la norma, io non saprei nemmeno da dove partire, e l'idea mi preoccupa un po'.Acquistare XXXXXXX pagando una cifra alta. 50 g quanto costano?Potrare fisicamente in giro questa merce illegale, rischiando di essere intercettato e ritrovarmi ingabbiato. Possibilità magari remota, ma presente.Costo elevato, tanta fatica, rischio non indifferente.
            Ma guarda caso SE c'è di mezzo Google tutti si
            indignano perchè fa figo dargli contro (eppure
            molti di questi usano volentieri aggratis il
            motore di ricerca, le mappe, youtube, .......)Per realizzare questo piano devo: accedere a un qualsiasi sito americano mediante TOR e creare un account email farlocco. Prendere qualsiasi foto di un bambino e ritoccarla per renderla XXXXX (e sì, anche l'aggiunta amatoriale di apparato trombatorio preso dalla foto del Rocco nazionale trasforma una foto in pedoXXXXX!) e inviartela.Costo zero, fastidi zero, rischio vicino allo zero.Allora è chiara la differenza, oppure "chi non ha niente da nascondere non ha nulla di cui preoccuparsi"?
  • Leguleio scrive:
    Sentenza latina
    Google dice: "Ma non esiste alcun sistema di monitoraggio e rilevazione del crimine". Excusatio non petita, accusatio manifesta . :D
    • ..... scrive:
      Re: Sentenza latina
      La risposta di google magari non é condivisibile ma é chiara: "le email che transitano, in uscita o in entrata, attraverso account gli Gmail, vengono analizzate da Google, ma solo per individuare ed eliminare eventuali immagini pedoXXXXXgrafiche".
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Sentenza latina
        - Scritto da: .....
        La risposta di google magari non é condivisibile
        ma é chiara: "le email che transitano, in uscita
        o in entrata, attraverso account gli Gmail,
        vengono analizzate da Google, ma solo per
        individuare ed eliminare eventuali immagini
        pedoXXXXXgrafiche".Ed è una balla, prova ad inviare un file .exe, potrai cambiargli nome, metterno in un archivio compresso, cambiare nome all'archivio compresso stesso, ma verrà inesorabilmente censurato e senza che la cosa venga notivicata ne al mittente ne al destinatario... ah bada bene che basta che la google mail sia tua o del destinatario per ricadere in questa situazione!Quindi Google scansiona tutte le mail e i relativi allegati e quanto meno filtra pure i file eseguibili, a me questa sembra una violazione della riservatezza della corrispondenza grande come una casa!
      • Leguleio scrive:
        Re: Sentenza latina

        La risposta di google magari non é condivisibile
        ma é chiara: "le email che transitano, in uscita
        o in entrata, attraverso account gli Gmail,
        vengono analizzate da Google, ma solo per
        individuare ed eliminare eventuali immagini
        pedoXXXXXgrafiche".Sì, avevo già scritto in un commento passato che la cosa è perfino leggibile fra le pieghe della licenza d'uso. L'unica arma che hanno gli utenti è di rendere esplicitamente vietata questa pratica, ma dubito che molti governi correranno il rischio di essere additati a baia sicura per la criminalità... :In ogni caso questa non è una risposta, secondo me, ma il classico caso di coda di paglia, di "chi si scusa si accusa", per dirla in italiano. Il succo del discorso equivale a "Io non rubo, a parte durante gli espropri proletari". Dai, si sa che se un'azione è tecnicamente fattibile qualsiasi grande azienda la compirà.
        • Gigi scrive:
          Re: Sentenza latina
          - Scritto da: Leguleio

          La risposta di google magari non é
          condivisibile

          ma é chiara: "le email che transitano, in
          uscita

          o in entrata, attraverso account gli Gmail,

          vengono analizzate da Google, ma solo per

          individuare ed eliminare eventuali immagini

          pedoXXXXXgrafiche".
          Sì, avevo già scritto in un commento passato che
          la cosa è perfino leggibile fra le pieghe della
          licenza d'uso. L'unica arma che hanno gli utenti
          è di rendere esplicitamente vietata questa
          pratica, ma dubito che molti governi correranno
          il rischio di essere additati a baia sicura per
          la criminalità...
          :Gli utenti possono anche usare PgP.
          • Leguleio scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Gigi
            - Scritto da: Leguleio


            La risposta di google magari non é

            condivisibile


            ma é chiara: "le email che transitano,
            in

            uscita


            o in entrata, attraverso account gli
            Gmail,


            vengono analizzate da Google, ma solo
            per


            individuare ed eliminare eventuali
            immagini


            pedoXXXXXgrafiche".


            Sì, avevo già scritto in un commento passato
            che

            la cosa è perfino leggibile fra le pieghe
            della

            licenza d'uso. L'unica arma che hanno gli
            utenti

            è di rendere esplicitamente vietata questa

            pratica, ma dubito che molti governi
            correranno

            il rischio di essere additati a baia sicura
            per

            la criminalità...

            :

            Gli utenti possono anche usare PgP.Ma sì, come chi si spedisce una lettera può usare un cifrario complesso che nemmeno il Colossus di Bletchley Park!Uno preferirebbe sempre che la riservatezza delle comunicazioni sia garantita sempre e comunque, e che solo il decreto di un giudice la possa violare. Ma so che non siamo in un mondo perfetto... :|
          • Gigi scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Gigi
            Ma sì, come chi si spedisce una lettera può usare
            un cifrario complesso che nemmeno il Colossus di
            Bletchley Park!Se per te installare un plughin nel browser o nel programma di posta e' complesso come usare un cifrario mi spiace ma hai diversi problemi.Comunque per 5E un tecnico in 10 minuti puo' farti il lavoro (10 minuti con pc spento e lento a partire).
            Uno preferirebbe sempre che la riservatezza delle
            comunicazioni sia garantita sempre e comunque, e
            che solo il decreto di un giudice la possa
            violare. Ma so che non siamo in un mondo
            perfetto...
            :|Più che altro siamo in un mondo pieno di persone che inventano fantasiose difficolta' dove invece c'e' solo assenza di voglia di perdere quei 5 minuti.
          • Leguleio scrive:
            Re: Sentenza latina


            Ma sì, come chi si spedisce una lettera può
            usare

            un cifrario complesso che nemmeno il
            Colossus
            di

            Bletchley Park!

            Se per te installare un plughin nel browser o nel
            programma di posta e' complesso come usare un
            cifrario mi spiace ma hai diversi
            problemi.Citofonare "pubblico generale". Quello che come password per la banca online usa 1234. Io non conto, ma le esigenze e le abitudini degli utenti sì, contano eccome.
            Comunque per 5E un tecnico in 10 minuti puo'
            farti il lavoro (10 minuti con pc spento e lento
            a
            partire).Se la gente non lo usa siam daccapo.In Italia fin dal 1978 era obbligatoria l'installazione delle cinture a bordo delle auto sui sedili anteriori. Non le usava <B
            nessuno </B
            . A parte un mio amico, lo prendevo in giro per questo, ma lui si era abituato in Inghilterra, là le multe erano già salate.Solo quando hanno introdotto l'obbligo, con relativa multa, hanno iniziato lentamente ad usarle.

            Uno preferirebbe sempre che la riservatezza
            delle

            comunicazioni sia garantita sempre e
            comunque,
            e

            che solo il decreto di un giudice la possa

            violare. Ma so che non siamo in un mondo

            perfetto...

            :|

            Più che altro siamo in un mondo pieno di persone
            che inventano fantasiose difficolta' dove invece
            c'e' solo assenza di voglia di perdere quei 5
            minuti.Ma guarda che strano...!Devo fare gli auguri di natale a un lontano parente e mi tocca metterci 5 minuti anziché 30 secondi.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            Ma guarda che strano...!
            Devo fare gli auguri di natale a un lontano
            parente e mi tocca metterci 5 minuti anziché 30
            secondi.Ma quello è colpa del telugu basta farli in italiano.
          • Gigi scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio

            Comunque per 5E un tecnico in 10 minuti puo'

            farti il lavoro (10 minuti con pc spento e

            lento a partire).

            Se la gente non lo usa siam daccapo.Basta usarlo, sei il primo che sta vantando di non usarlo e prendi pure in giro chi lo fa, poi con il senno di poi, come l'esempio delle cinture che fai sotto, vedrai qualcuno ammazzarsi o qualcun altro salvarsi perche' le ha usate smetterai di ridere.
            Solo quando hanno introdotto l'obbligo, con
            relativa multa, hanno iniziato lentamente ad
            usarle.Solo quelli come te, altri con alcuni neuroni in piu' le usavano gia'.


            Uno preferirebbe sempre che la
            riservatezza

            delle


            comunicazioni sia garantita sempre e

            comunque,

            e


            che solo il decreto di un giudice la
            possa


            violare. Ma so che non siamo in un mondo


            perfetto...


            :|



            Più che altro siamo in un mondo pieno di
            persone

            che inventano fantasiose difficolta' dove
            invece

            c'e' solo assenza di voglia di perdere quei 5

            minuti.

            Ma guarda che strano...!
            Devo fare gli auguri di natale a un lontano
            parente e mi tocca metterci 5 minuti anziché 30
            secondi.Il tuo livello di conoscienza e comprensione del testo e' inqualificabile, ma probabilmente hai ragione: TU ci metteresti 5 minuti invece di 30 secondi come tutti.
          • Leguleio scrive:
            Re: Sentenza latina



            Comunque per 5E un tecnico in 10 minuti
            puo'


            farti il lavoro (10 minuti con pc
            spento
            e


            lento a partire).



            Se la gente non lo usa siam daccapo.

            Basta usarlo, sei il primo che sta vantando di
            non usarlo e prendi pure in giro chi lo fa, Ma assolutamente no. Conosco i miei polli, e so benissimo che la soluzione generalizzata di usare PGP non è applicabile. Ti sei inventato un'utenza dei PC che non esiste.Ho usato PGP in passato, poi mi son reso conto che cifrare le comunicazioni e-mail con una certa persona con cui facevo anche telefonate, con Skype o con la linea normale non cambia, non aveva alcun senso. E ho smesso.
            poi
            con il senno di poi, come l'esempio delle cinture
            che fai sotto, vedrai qualcuno ammazzarsi o
            qualcun altro salvarsi perche' le ha usate
            smetterai di
            ridere.No. La gente le usa solo per evitare le multe e la decurtazione dei punti dalla patente. Se potesse ne farebbe volentieri a meno.Questa della sicurezza stradale come priorità degli interessi degli acquirenti e degli automobilisti è una bufala fatta e finita. Anni fa chiesero a un ingegnere automobilistico di una famosa casa se, nel caso un assurdo tribunale lo avesse condannato a schiantarsi a cento all'ora contro un muro, sarebbe stato in grado di progettare un'auto che a quella volocità lo avrebbe mantenuto illeso. Lui rispose di sì, era in grado. Gli chiesero: ma allora perché non la progetta? "Perché nessuno la comprerebbe!" Da un'auto ci si aspetta una certa linea estetica, bassi consumi, un certo spazio a seconda dell'uso che se ne fa, il confort, la velocità. La sicurezza è un parametro che si sono inventati per vendere i gadget più strani, ma non è un bisogno reale. È una moda, seguita da pochi.

            Solo quando hanno introdotto l'obbligo, con

            relativa multa, hanno iniziato lentamente ad

            usarle.

            Solo quelli come te, altri con alcuni neuroni in
            piu' le usavano
            gia'.Ma figuriamoci.Avere gli occhi per vedere aiuta a prevenire le distorsioni cognitive.

            Ma guarda che strano...!

            Devo fare gli auguri di natale a un lontano

            parente e mi tocca metterci 5 minuti anziché
            30

            secondi.

            Il tuo livello di conoscienza e comprensione del
            testo e' inqualificabile, ma probabilmente hai
            ragione: TU ci metteresti 5 minuti invece di 30
            secondi come
            tutti.Specchio riflesso.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            Ma guarda che strano...!
            Devo fare gli auguri di natale a un lontano
            parente e mi tocca metterci 5 minuti anziché 30
            secondi.è colpa del teluguBasta che li fai in Italiano
          • Passante scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Leguleio

            Ma guarda che strano...!

            Devo fare gli auguri di natale a un lontano

            parente e mi tocca metterci 5 minuti anziché

            30 secondi.
            è colpa del telugu
            Basta che li fai in ItalianoPoi conta che LUI ci mette 5 minuti, una persona normodotata sempre 30.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            Ma guarda che strano...!
            Devo fare gli auguri di natale a un lontano
            parente e mi tocca metterci 5 minuti anziché 30
            secondi.È colpa del telugu che tu usi quando fai i saluti a Nadella
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            Ma guarda che strano...!
            Devo fare gli auguri di natale a un lontano
            parente e mi tocca metterci 5 minuti anziché 30
            secondi.È colpa del telugu
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            Ma guarda che strano...!
            Devo fare gli auguri di natale a un lontano
            parente e mi tocca metterci 5 minuti anziché 30
            secondi.È colpa del telugu
          • Winaro scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Leguleio


            Ma guarda che strano...!

            Devo fare gli auguri di natale a un lontano

            parente e mi tocca metterci 5 minuti anziché
            30

            secondi.
            È colpa del teluguInfatti: chiunque altro ci metterebbe 30 secondi.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            Ma guarda che strano...!
            Devo fare gli auguri di natale a un lontano
            parente e mi tocca metterci 5 minuti anziché 30
            secondi.È colpa del telugu
          • Passante scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Leguleio

            Ma guarda che strano...!

            Devo fare gli auguri di natale a un lontano

            parente e mi tocca metterci 5 minuti anziché
            30

            secondi.
            È colpa del teluguGia: che ci mette 5 minuti invece di 30 secondi come tutti.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            Ma guarda che strano...!
            Devo fare gli auguri di natale a un lontano
            parente e mi tocca metterci 5 minuti anziché 30
            secondi.È colpa del telugu
          • Gigi scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Leguleio

            Ma guarda che strano...!

            Devo fare gli auguri di natale a un lontano

            parente e mi tocca metterci 5 minuti anziché

            30 secondi.
            È colpa del teluguDici quello che e' talmente stupido che per mandare una mail ci mette 5 minuti invece di 30 secondi ?
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            . Ma so che non siamo in un mondo
            perfetto...
            :|Vero in un mondo perfetto le e-mail sarebbero in telugu
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            Ma so che non siamo in un mondo
            perfetto...
            :|Già in un mondo perfetto le e-mail sarebbero in telugu
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            Già in un mondo perfetto le e-mail sarebbero in telugu
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            Ma so che non siamo in un mondo
            perfetto...
            :|Certo in un mondo perfetto ciascuno fa come te i saluti in telugu a Nadella
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            Ma so che non siamo in un mondo
            perfetto...
            :|Cero in un mondo perfetto tutti farebbero come te i saluti in telugu a Nadella
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            Ma so che non siamo in un mondo
            perfetto...
            :|Certo in un modo perfetto tutti doverebbero fare i saluti a Nadella in telugu come hai fatto tu
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            Ma so che non siamo in un mondo
            perfetto...
            :|Certo in un mondo perfetto tutti farebbero i saluti a Nadella in telugu come hai fatto tu
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            Ma so che non siamo in un mondo
            perfetto...
            :|Certo in un mondo perfetto ognuno farebbe i saluti in telugu a Nadella come hai fatto tu
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Leguleio
            Ma so che non siamo in un mondo
            perfetto...
            :|Certo in un mondo perfetto tutti farebbero saluti a Nadella in telugu come hai fatto tu.
        • tucumcari scrive:
          Re: Sentenza latina
          - Scritto da: Leguleio
          Dai, si sa
          che se un'azione è tecnicamente fattibile
          qualsiasi grande azienda la
          compirà.In questo caso non è "tecnicamente fattibile".L'unica cosa che è fattibile è il confronto con database di immagini già note.
          • Tronefur scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            In questo caso non è "tecnicamente fattibile".
            L'unica cosa che è fattibile è il confronto con
            database di immagini già
            note.Che infatti è certamente ciò che viene fatto (quel tipo di immagini gira per internet da vent'anni e molte hanno ben più di vent'anni).
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            se girano da vent'anni è evidente che il deterrente è efficacissimo.O no?(newbie)
    • tucumcari scrive:
      Re: Sentenza latina
      - Scritto da: Leguleio
      Google dice: "Ma non esiste alcun sistema di
      monitoraggio e rilevazione del
      crimine".

      Excusatio non petita, accusatio ignorantia manifesta .
      :DUn sistema di rilevazione automatica di immagini pedoXXXXX (o anche di altro tipo) è sostanzialmente infattibile e ci hanno provato in molti a farlo (con molti soldi) e i risultati non hanno fatto altro che confermare l'infattibilità sia teorica che pratica.Naturalmente basta ignorare i fatti pur di giustificare le proprie tesi.
      • sottotracci a scrive:
        Re: Sentenza latina
        - Scritto da: tucumcari
        - Scritto da: Leguleio

        Google dice: "Ma non esiste alcun sistema di

        monitoraggio e rilevazione del

        crimine".



        Excusatio non petita, accusatio
        ignorantia
        manifesta .

        :D
        Un sistema di rilevazione automatica di immagini
        pedoXXXXX (o anche di altro tipo) è
        sostanzialmente infattibile e ci hanno provato in
        molti a farlo (con molti soldi) e i risultati non
        hanno fatto altro che confermare l'infattibilità
        sia teorica che
        pratica.
        Naturalmente basta ignorare i fatti pur di
        giustificare le proprie
        tesi.A me risultava che funzionasse abbastanza bene, per lo meno che le immagini "marcate" sugli archivi degli inquirenti come pedoXXXXXgrafiche fossero riconoscibili automaticamente (almeno quelle originali, non so se sia vero che questi software siano così "intelligenti" da riconoscere pure immagini editate, ridimensionate ecc., come viene vantato).Per quanto ne so, la Postale e le altre polizie del mondo usano software come questi per esaminare automaticamente le immagini immagazzinate sui dischi sequestrati durante le tante perquisizioni.Sei sicuro che in realtà questi sistemi siano un flop?
        • bubba scrive:
          Re: Sentenza latina
          - Scritto da: sottotracci a
          - Scritto da: tucumcari

          - Scritto da: Leguleio


          Google dice: "Ma non esiste alcun sistema di


          monitoraggio e rilevazione del


          crimine".





          Excusatio non petita, accusatio

          ignorantia

          manifesta .


          :D

          Un sistema di rilevazione automatica di immagini

          pedoXXXXX (o anche di altro tipo) è

          sostanzialmente infattibile e ci hanno provato
          in

          molti a farlo (con molti soldi) e i risultati
          non

          hanno fatto altro che confermare l'infattibilità

          sia teorica che

          pratica.

          Naturalmente basta ignorare i fatti pur
          di

          giustificare le proprie

          tesi.

          A me risultava che funzionasse abbastanza bene,
          per lo meno che le immagini "marcate" sugli
          archivi degli inquirenti come pedoXXXXXgrafichee' che gia' qui parti male. il NMEC non sono "gli inquirenti" ... e' un organizzazione privata noprofit, viavia autorizzata dal Congresso ecc ad operare su questo campo. Tra l'altro lo scopo originale era di collaborare con le forze dell'ordine per i bambini scomparsi.Bisognerebbe guardare e conoscere bene (io non lo so) come/quando/quanto avrebbero archiviato queste famose immagini pedoXXXXXgrafiche, per iniziare... non solo "oggi", ma anche "ieri".
          fossero riconoscibili automaticamente (almeno
          quelle originali, non so se sia vero che questi
          software siano così "intelligenti" da riconoscere
          pure immagini editate, ridimensionate ecc., come
          viene
          vantato).sono intelligenti e l'intelligenza migliora con gli anni... ma smaronano. E sopratutto non contestualizzano ne sono al passo con le discrasie delle legislazioni...
          Per quanto ne so, la Postale e le altre polizie
          del mondo usano software come questi per
          esaminare automaticamente le immagini
          immagazzinate sui dischi sequestrati durante le
          tante
          perquisizioni.eh, ma PRIMA c'e' un iter diverso dall'isp che citofona automaticamente alla polizia. e dopo c'e' qualcuno che le guarda (magari per escludere la bimba nuda al mare.. :P)
          • sottotracci a scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: bubba
            Bisognerebbe guardare e conoscere bene (io non lo
            so) come/quando/quanto avrebbero archiviato
            queste famose immagini pedoXXXXXgrafiche, per
            iniziare... non solo "oggi", ma anche
            "ieri".Ah bè, su questo non vedo problemi per gli inquirenti: se ci sono singoli, come dicono le cronache, che vengono trovati con 20.000, 30.000 o 70.000 immagini pedoXXXXXgrafiche suppongo che voglia dire che in rete ne circolino centinaia di migliaia, se non milioni.E dato che la pedoXXXXXgrafia circola da decenni e dato che in gran parte sono le stesse vecchie immagini che circolano, credo che gli inquirenti abbiano avuto davvero molto tempo e molto materiale per farsi un database.Anche partendo dalle immagini "di ieri", prima diffuse addirittura nelle riviste vendute in edicola (anni '70 fino ad inizio anni '80, anche in Italia) e poi in rete.


            fossero riconoscibili automaticamente (almeno

            quelle originali, non so se sia vero che questi

            software siano così "intelligenti" da
            riconoscere

            pure immagini editate, ridimensionate ecc., come

            viene

            vantato).
            sono intelligenti e l'intelligenza migliora con
            gli anni... ma smaronano. E sopratutto non
            contestualizzano ne sono al passo con le
            discrasie delle
            legislazioni...Se l'autorità decide che la tale immagine è ritenuta "pedoXXXXXgrafica" perchè "erotica" e perchè ritrae "sicuramente" un minore di 18 anni (limite, assurdamente alto se paragonato all'età del consenso, che ormai è così dappertutto) non c'è bisogno di tirare in ballo la legislazione (a meno che questa non cambi), basta che sia riconosciuta come quella già catalogata.Se poi l'"erotismo" e il "sicuramente" erano solo nella testa del censore-controllore di turno che ha valutato e quella era invece una legalissima diciottenne su una spiaggia nudista, neppure in atteggiamenti troppo provocanti, il guaio è già stato fatto, nella catalogazione: il programma di scoperta non può fare altro che rilevare che è un'immagine che coincide con una definita "pedoXXXXXgrafica".


            Per quanto ne so, la Postale e le altre polizie

            del mondo usano software come questi per

            esaminare automaticamente le immagini

            immagazzinate sui dischi sequestrati durante le

            tante

            perquisizioni.
            eh, ma PRIMA c'e' un iter diverso dall'isp che
            citofona automaticamente alla polizia. e dopo
            c'e' qualcuno che le guarda (magari per escludere
            la bimba nuda al mare..
            :P)Ah, su questo non c'è dubbio.I falsi positivi ci saranno certamente, bisogna vedere se è vero che sono tanti da rendere questi software pressochè inutili.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: sottotracci a
            Ah, su questo non c'è dubbio.
            I falsi positivi ci saranno certamente, bisogna
            vedere se è vero che sono tanti da rendere questi
            software pressochè
            inutili.Non "bisogna vedere" ma "si è già concretamente verificato ovunque si sia sperimentato".Vedi il problema è che non hai un "target" ben definito su cui fare il confronto (come ad esempio nel caso del riconoscimento facciale o di una immagine rispetto a un altra ... il target appunto) ma hai "infiniti target" e quindi "infinite ipotesi di confronto".Il problema è appunto che oltre che praticamente anche teoricamente si è dimostrato che non funziona e il rate di falsi positivi è sempre comparabile a quello del lancio di una moneta (testa croce) quindi non hai migliorato in nulla la "casualità" 50% falso e 50% vero...Purtroppo la matematica e l'erba voglio son 2 cose diverse.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: sottotracci a
            Eh, mi spiace, ma qui hai proprio torto: il
            "target definito" esiste eccome, è quello
            costituito dalle tante serie "storiche" della
            pedoXXXXXgrafia su internet (un solo nome: LS
            Magazine).Sei tu che hai torto e non te ne rendi neppure conto!Io non so che cosa sia LS Magazine ma il fatto che tu lo citi come noto significa che è riferito a reati già commessi e già puniti in quanto è roba che è (se lo è in ipotesi) già stata caricata da qualcuno di cui è stata già riconosciuta la responsabilità.Quello di cui non ti rendi conto è che vieni a sapere solo quello che già sapevi.E tu hai bisogno di un programma per sapere quello che già sapevi?O pensi che lo scopo sia mettere in galera (ammesso che siano in galera) più volte gli stessi responsabili per lo stesso reato?Perchè vedi c'è un piccolo dettagliuzzo che fa acqua i responsabili della immissione in circolazione di quelle immagini (giusto o sbagliato che sia non voglio entrare nel merito di cose che non conosco ma solo di quelle che conosco) sono già stati individuati e eventualmente puniti e assolti.E qui si chiude la questione.
          • sottotracci a scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: sottotracci a


            Eh, mi spiace, ma qui hai proprio torto: il

            "target definito" esiste eccome, è quello

            costituito dalle tante serie "storiche" della

            pedoXXXXXgrafia su internet (un solo nome: LS

            Magazine).
            Sei tu che hai torto e non te ne rendi neppure
            conto!
            Io non so che cosa sia LS Magazine ma il fatto
            che tu lo citi come noto significa che è riferito
            a reati già commessi e già puniti in quanto è
            roba che è (se lo è in ipotesi) già stata
            caricata da qualcuno di cui è stata già
            riconosciuta la
            responsabilità.
            Quello di cui non ti rendi conto è che vieni a
            sapere solo quello che già
            sapevi.
            E tu hai bisogno di un programma per sapere
            quello che già
            sapevi?
            O pensi che lo scopo sia mettere in galera
            (ammesso che siano in galera) più volte gli
            stessi responsabili per lo stesso
            reato?
            Perchè vedi c'è un piccolo dettagliuzzo che fa
            acqua i responsabili della immissione in
            circolazione di quelle immagini (giusto o
            sbagliato che sia non voglio entrare nel merito
            di cose che non conosco ma solo di quelle che
            conosco) sono già stati individuati e
            eventualmente puniti e
            assolti.
            E qui si chiude la questione.No, non si chiude affatto e, mi dispiace doverlo ribadire, tu non hai alcuna idea di ciò di cui stai parlando.E non parlo di matematica, di algoritmi, parlo del reato in questione.Scrivere a questo proposito "il fatto che tu lo citi come noto significa che è riferito a reati già commessi e già puniti in quanto è roba che è (se lo è in ipotesi) già stata caricata da qualcuno di cui è stata già riconosciuta la responsabilità" e "i responsabili della immissione in circolazione di quelle immagini sono già stati individuati e eventualmente puniti e assolti" è francamente insensato.Credi che quelle decine di "pedofili" che periodicamente vengono indagati e processati lo siano perchè hanno prodotto NUOVE immagini pedoXXXXXgrafiche o perchè quasi sempre semplicemente detengono VECCHIE (in molti casi vecchissime) immagini del genere, legali in alcuni paesi fino a dieci anni fa ed ora illegali dappertutto?Mai sentito dire dagli inquirenti, a giustificazione dell'incriminazione di chi semplicemente guarda vecchie immagini, l'aurea frase "ogni volta che una immagine pedoXXXXXgrafica viene vista è come se si ripetesse il reato verso il minore"?Se queste cose non ti sono chiare, per carità, resta ai tuoi algoritmi ed alla tua matematica, ma non intervenire su questioni che riguardano la realtà!E, guarda, lo dico più per te che per me: io le cose le conosco e le idee le ho chiarissime.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: sottotracci a
            Mai sentito dire dagli inquirenti, a
            giustificazione dell'incriminazione di chi
            semplicemente guarda vecchie immagini, l'aurea
            frase "ogni volta che una immagine
            pedoXXXXXgrafica viene vista è come se si
            ripetesse il reato verso il
            minore"?No non lo ho mai sentito dire in giudizio ne da una motivazione scritta in una sentenza ma accetto link.
            Se queste cose non ti sono chiare, per carità,
            resta ai tuoi algoritmi ed alla tua matematica,
            ma non intervenire su questioni che riguardano la
            realtà!
            E, guarda, lo dico più per te che per me: io le
            cose le conosco e le idee le ho
            chiarissime.Tu le avrai anche chiarissime ma io invece sono sicuro che non esiste ordinamento al mondo in cui lo stesso reato si moltiplica come i pani e i pesci della parabola evangelica.Quando avrai pensato e riflettuto bene sulle tue "chiarissime" idee vieni pure con qualche link e dimostraci che non è possibile che tu riceva e-mail con immagini pedoXXXXXgrafiche già più o meno "note".Chiarezza per chiarezza io non credo che tu posa essere eventualmente condannato per questo ma se invece hai ragione tu la vedo complicata perchè vedi de iure e de facto, posto che tu abbia ricevuto o anche solo visto le immagini che tu citi a cuor leggero sei (o sei stato) in possesso di tali immagini.Trai tu le tue conclusioni, non dovrebbe essere difficile no?
          • sottotracci a scrive:
            Re: Sentenza latina

            Tu le avrai anche chiarissime ma io invece sono
            sicuro che non esiste ordinamento al mondo in cui
            lo stesso reato si moltiplica come i pani e i
            pesci della parabola
            evangelica.Tu non hai proprio le idee chiare: ogni volta che qualcuno SI PROCURA e VEDE un'immagine pedoXXXXXgrafica, commette LUI un NUOVO reato (se l'immagine se l'è cercata consapevolmente, peggio ancora se consapevolmente la detiene).
            Quando avrai pensato e riflettuto bene sulle tue
            "chiarissime" idee vieni pure con qualche link eVuoi un link?http://www.altalex.com/index.php?idnot=36774Art. 600-quater del C.P., i pani e i pesci non c'entrano niente.
            dimostraci che non è possibile che tu riceva
            e-mail con immagini pedoXXXXXgrafiche già più o
            meno
            "note".Se qualcuno ti fa uno "scherzo" e ti manda un'immagine pedoXXXXXgrafica nota (ma anche no) nella email, ti consiglio vivamente di denunciarlo subito alla Postale, perchè se viene trovata o sul tuo PC o nel server di mail, rischi grosso. Anche se è un'immagine pedo notissima.Fosse solo sul PC, basterebbe cancellarla con programmi tipo Eraser, ma purtroppo potrebbe restare anche sul server: meglio denunciare.Spero che qualcuno abbia più pazienza di me e ti spieghi i dettagli, dato che dubito che ti sia già chiaro (la mia pazienza è esaurita e non sono un "missionario", per cui chiudo qui).
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: sottotracci a
            Tu non hai proprio le idee chiare: ogni volta che
            qualcuno SI PROCURA e VEDE un'immagine
            pedoXXXXXgrafica, commette LUI un NUOVO reato (se
            l'immagine se l'è cercata consapevolmente, peggio
            ancora se consapevolmente la
            detiene).Peccato per il SE e peccato che quel SE lo stabilisca un giudice non un programma o un algoritmo.Non lo sapevi?

            Quando avrai pensato e riflettuto bene sulle
            tue

            "chiarissime" idee vieni pure con qualche
            link
            e

            Vuoi un link?
            http://www.altalex.com/index.php?idnot=36774Purtroppo il link non fa altro che confermare quanto ti ho detto ovvero l'inutilità di un qualunque software a stabilire se ci sia un reato o meno.L'articolo dice "consapevolmente" e questo dettagliuzzo non lo stabilisce nessun fantomatico programma di analisi delle immagini perchè il reato non è nella immagine ma nel possesso consapevole.Quindi un programma di analisi non aggiunge e non toglie nulla al mestiere di un giudice e di un tribunale.
          • sottotracci a scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: sottotracci a


            Tu non hai proprio le idee chiare: ogni
            volta
            che

            qualcuno SI PROCURA e VEDE un'immagine

            pedoXXXXXgrafica, commette LUI un NUOVO
            reato
            (se

            l'immagine se l'è cercata consapevolmente,
            peggio

            ancora se consapevolmente la

            detiene).

            Peccato per il SE e peccato che quel SE lo
            stabilisca un giudice non un programma o un
            algoritmo.
            Non lo sapevi?



            Quando avrai pensato e riflettuto bene
            sulle

            tue


            "chiarissime" idee vieni pure con
            qualche

            link

            e



            Vuoi un link?

            http://www.altalex.com/index.php?idnot=36774
            Purtroppo il link non fa altro che confermare
            quanto ti ho detto ovvero l'inutilità di un
            qualunque software a stabilire se ci sia un reato
            o
            meno.
            L'articolo dice "consapevolmente" e questo
            dettagliuzzo non lo stabilisce nessun fantomatico
            programma di analisi delle immagini perchè il
            reato non è nella immagine ma nel possesso
            consapevole.
            Quindi un programma di analisi non aggiunge e non
            toglie nulla al mestiere di un giudice e di un
            tribunale.Aridaje ...Qui si sta parlando di cosa capita se vieni trovato con una immagine pedoXXXXXgrafica sul PC e del fatto che di immagini catalogate del genere ce ne siano migliaia e riconoscibili in automatico, NON se il programma è riuscito a decidere lui, senza il supporto di un DB, che è pedoXXXXXgrafica.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: sottotracci a

            Aridaje ...
            Qui si sta parlando di cosa capita se vieni
            trovato con una immagine pedoXXXXXgrafica sul PC
            e del fatto che di immagini catalogate del genere
            ce ne siano migliaia e riconoscibili in
            automatico, NON se il programma è riuscito a
            decidere lui, senza il supporto di un DB, che è
            pedoXXXXXgrafica.Già aridaje c'è un piccolo problema...che le immagini siano riconoscibili è tutto da dimostrare dato che puoi fare infinite trasformazioni (questo continui a non capirlo a quanto pare!) e si può dimostrare matematicamente che di una immagine esistono infinite trasformazioni (ad esempio steganografiche e altro).Per aggiunta la analisi della immagine non ti dice nulla su un eventuale reato (ti è chiaro o no?) che comporta l'accertamento del medesimo da parte di un giudice.Sta semplicemente parlando di cose che evidentemente ha dimostrato di non conoscere.
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: sottotracci a

            Aridaje ...

            Qui si sta parlando di cosa capita se vieni

            trovato con una immagine pedoXXXXXgrafica
            sul
            PC

            e del fatto che di immagini catalogate del
            genere

            ce ne siano migliaia e riconoscibili in

            automatico, NON se il programma è riuscito a

            decidere lui, senza il supporto di un DB,
            che
            è

            pedoXXXXXgrafica.
            Già aridaje c'è un piccolo problema...
            che le immagini siano riconoscibili è tutto da
            dimostrare dato che puoi fare infinite
            trasformazioni (questo continui a non capirlo a
            quanto pare!) e si può dimostrare matematicamente
            che di una immagine esistono infinite
            trasformazioni (ad esempio steganografiche e
            altro).Scusa ma...A te non capita mai di chiederti da dove stanno postando le immagini delle vacanze gli amici su faccialibro, per saperlo prenderne una in cui si vede una piazza, un monumento o un'insegna e trascinarlo google immagini ? Spesso riesce a dirti dov'e' il monumeno o la piazza che hanno alle spalle... Questo dimostra che modificarla non basta, l'unica soluzione e' criptarla.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            Scusa ma non ti è mai capitato che invece non la "riconosce"?Questo vuol dire che c'è un range molto limitato di immagini "target" (non infinite ma finitissime) con cui fanno un banalissimo confronto quando gli riesce usando un banalissimo algoritmo (Dijkstra) per la "dissomiglianza" il che è di ordini di grandezza (molti ordini di grandezza) più semplice che riconoscere la "semantica" di una immagine (ovvero è XXXXX o pedoXXXXX) la semantica e la forma (se preferisci il significato e il significante) sono essenzialmente una "mediazione culturale" <b
            non un algoritmo </b
            o una banale combinazioni di algoritmi, è per questo che quel tipo di programmi si sono dimostrati fallimentari.
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            Scusa ma non ti è mai capitato che invece non la
            "riconosce"?Certo che capita.
            Questo vuol dire che c'è un range molto limitato
            di immagini "target" (non infinite ma
            finitissime) con cui fanno un banalissimo
            confronto quando gli riesce usando un banalissimo
            algoritmo (Dijkstra) per la "dissomiglianza" il
            che è di ordini di grandezza (molti ordini di
            grandezza) più semplice che riconoscere la
            "semantica" di una immagine (ovvero è XXXXX o
            pedoXXXXX) la semantica e la forma (se preferisci
            il significato e il significante) sono
            essenzialmente una "mediazione culturale"
            <b
            non un algoritmo </b
            o una
            banale combinazioni di algoritmi, è per questo
            che quel tipo di programmi si sono dimostrati
            fallimentari.Sara', ma se li usano evidentemente cosi' fallimentari non sono :)
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            Te lo ho già chiesto.Chi li usa?Link please.
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            Te lo ho già chiesto.
            Chi li usa?
            Link please.http://punto-informatico.it/4112735/PI/News/google-pedoXXXXX-fa-eccezione.aspx
          • maddai scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: tucumcari

            Te lo ho già chiesto.

            Chi li usa?

            Link please.

            http://punto-informatico.it/4112735/PI/News/googleVeramente c'è scritto il contrario ovvero che google <b
            NON </b
            lo usa! :D
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: maddai
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: tucumcari


            Te lo ho già chiesto.


            Chi li usa?


            Link please.




            http://punto-informatico.it/4112735/PI/News/google
            Veramente c'è scritto il contrario ovvero che
            google <b
            NON </b
            lo
            usa!
            :D "non è Google ad individuare immagini illegali, ma è un sistema di hashing gestito da NCMEC (e supportato dalla tecnologia PhotoDNA di Microsoft) a catalogarle univocamente e a permettere che gli algoritmi di Google le individuino in maniera automatica fra i contenuti caricati online."http://en.wikipedia.org/wiki/PhotoDNAhttp://img.poliziadistato.it/docs/Scheda%20PhotoDNA.pdf
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: maddai
            http://en.wikipedia.org/wiki/PhotoDNA

            http://img.poliziadistato.it/docs/Scheda%20PhotoDNMa è esattamente quello che ti ho spiegato..Utilizzi un numero estremamente limitato di immagini (già conosciute) "works by <b
            computing a hash </b
            that represents an image. This hash is computed such that it is resistant to alterations in the image, including resizing and <b
            minor color alterations </b
            .[1] It works by converting the image to black and white, breaking it into a grid, and looking at intensity gradients or edges"Non c'è alcun "riconoscimento" automatico del significato dell'immagine.Il "significato" gli è stato attribuito prima (a priori) in quanto sono immagini <b
            già conosciute </b
            .Rifaccio la domanda chi usa un algoritmo o <b
            programma di riconoscimento </b
            delle immagini pedoXXXXXgrafiche?Link Please.
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: maddai

            http://en.wikipedia.org/wiki/PhotoDNA
            http://img.poliziadistato.it/docs/Scheda%20PhotoDN
            Ma è esattamente quello che ti ho spiegato..
            Utilizzi un numero estremamente limitato di
            immagini (già conosciute)
            "works by <b
            computing a hash </b

            that represents an image. This hash is computed
            such that it is resistant to alterations in the
            image, including resizing and <b
            minor
            color alterations </b
            .[1] It works by
            converting the image to black and white, breaking
            it into a grid, and looking at intensity
            gradients or edges"
            Non c'è alcun "riconoscimento" automatico del
            significato dell'immagine.
            Il "significato" gli è stato attribuito prima (a
            priori) in quanto sono immagini <b
            già
            conosciute </b
            .
            Rifaccio la domanda chi usa un algoritmo o
            <b
            programma di riconoscimento </b

            delle immagini pedoXXXXXgrafiche?
            Link Please.Ti do' una notizia: i computer non inventano ancora... E quindi ?Non capisco cosa ti stupisca e dove tu mi cada dalle nuvole, sono i soliti scansionatori di big data nosql che girano e lanciano allarmi a lavoratori umani, niente di nuovo, niente magia e niente intelligenza artificiale.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: krane
            Ti do' una notizia: i computer non inventano
            ancora... E quindi
            ?Dalla a Krane la notizia è lui che sostiene che che sono in grado di riconoscere immagini pedoXXXXXgrafiche.Io non ci ho mai creduto.Anzi ho sostenuto e sostengo che tali programmi basati su data base sono del tutto inutili dato che basta che una immagine sia "nuova" (bada bene non in assoluto ma solo rispetto a un data base) o ancor più semplicemente sufficientemente "variata" per rendere del tutto <b
            inutile </b
            il famoso programma di "riconoscimento" perchè appunto non "riconosce" nulla.
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: krane

            Ti do' una notizia: i computer non inventano

            ancora... E quindi ?
            Dalla a Krane la notizia è lui che sostiene che
            che sono in grado di riconoscere immagini
            pedoXXXXXgrafiche.
            Io non ci ho mai creduto.Il problema e' solo sul termine "riconoscimento" alla fine quindi ?
            Anzi ho sostenuto e sostengo che tali programmi
            basati su data base sono del tutto inutili dato
            che basta che una immagine sia "nuova" (bada bene
            non in assoluto ma solo rispetto a un data base)
            o ancor più semplicemente sufficientemente
            "variata" per rendere del tutto <b

            inutile </b
            il famoso programma di
            "riconoscimento" perchè appunto non "riconosce"
            nulla.Quindi DragonNaturallySpeaking non e' un software di "riconoscimento vocale" ?http://italy.nuance.com/azienda/prodotto/dragon/dragon-per-pc/professional/index.htmPowerwolf non e' un software di riconoscimento immagini ?http://www.powerwolf.it/about%20us.htmQuesti non vendono software per il riconoscimento facciale ?http://www.eurotech.com/it/prodotti/dispositivi/sistemi+di+riconoscimento+faccialeFacebook non e' al lavoro su un sistema di riconoscimento facciale ?http://www.hwupgrade.it/news/web/facebook-al-lavoro-su-un-sistema-di-riconoscimento-facciale-efficace-come-quello-umano_51500.htmlNon e' colpa mia se vengono chiamati cosi', mo vuoi anche venire ad obiettare che gli spider di google non sono veramente insetti di genere aracnidi quindi non e' uno spider quello di google ?Forse dovresti avvertire un po' di persone in giro che non bisogna usare il termine "riconoscimento" e riscrivere un bel po' di wikipedia e delle home page dove vengono venduti quei programmi.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: krane



            Ti do' una notizia: i computer non
            inventano


            ancora... E quindi ?

            Dalla a Krane la notizia è lui che sostiene
            che

            che sono in grado di riconoscere immagini

            pedoXXXXXgrafiche.

            Io non ci ho mai creduto.

            Il problema e' solo sul termine "riconoscimento"
            alla fine quindi
            ?No è sulle capacità del programma che appunto non è in grado di "riconoscere" alcunchè senza il supporto di operatori umani.
            Quindi DragonNaturallySpeaking non e' un software
            di "riconoscimento vocale"
            ?No è un software che applica il solito algoritmo a dei pattern.
            http://www.powerwolf.it/about%20us.htm

            Questi non vendono software per il riconoscimento
            facciale
            ?Si ma "riconoscono" (ma come sai è il termine sbagliato) un pattern definito ancora una volta non riconoscono la tua faccia fanno un confronto.Prova a vedere cosa "riconoscono" senza avere una immagine target già nota della tua faccia.Come dici?Nulla?E come mai?Non mi pare difficile da capire la differenza persino per uno non esperto anche perchè è una differenza concettuale e niente affatto "tecnologica" ci si può arrivare anche senza essere informatici.
            Forse dovresti avvertire un po' di persone in
            giro che non bisogna usare il termine
            "riconoscimento" e riscrivere un bel po' di
            wikipedia e delle home page dove vengono venduti
            quei
            programmi.Beh sai appunto il marketing ha bisogno di "vendere sogni e emozioni" (o almeno così credono loro) uno che ragioni razionalmente invece si chiede il significato delle cose tanto più se è un tecnico.Ma ripeto ci si può arrivare senza essere tecnici basta un minimo di razionalità.Ma è appunto sulla "fuffa" che si basa un certo tipo di FUD.
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: krane

            Il problema e' solo sul termine

            "riconoscimento" alla fine quindi ?
            No è sulle capacità del programma che appunto
            non è in grado di "riconoscere" alcunchè senza
            il supporto di operatori umani.Sembri un mio amico che ogni volta che sente "indie" parlando di software si alza ed obietta che nella musica "indie" vuol dire un'altra cosa...Grazie al caz, ma mica stiamo parlando di musica !!!E' la stessa cosa, si dice cosi', non ti piace cambia i dizionari e wikipedia.

            Quindi DragonNaturallySpeaking non

            e' un software di "riconoscimento vocale" ?
            No è un software che applica il solito algoritmo
            a dei pattern.Allora correggi wikipedia: http://en.wikipedia.org/wiki/DragonDictatehttp://en.wikipedia.org/wiki/Dragon_NaturallySpeaking

            http://www.powerwolf.it/about%20us.htm

            Questi non vendono software per il

            riconoscimento facciale ?
            Si ma "riconoscono" (ma come sai è il termine
            sbagliato) un pattern definito ancora una volta
            non riconoscono la tua faccia fanno un confronto.Dillo a loro, non a me.
            Prova a vedere cosa "riconoscono" senza avere una
            immagine target già nota della tua faccia.
            Come dici?
            Nulla?
            E come mai?
            Non mi pare difficile da capire la differenza
            persino per uno non esperto anche perchè è una
            differenza concettuale e niente affatto
            "tecnologica" ci si può arrivare anche senza
            essere informatici.Non dirlo a me, dillo a loro, e correggi anche wikipedia gia' che ci sei: http://en.wikipedia.org/wiki/Speech_recognition

            Forse dovresti avvertire un po' di persone

            in giro che non bisogna usare il termine

            "riconoscimento" e riscrivere un bel po' di

            wikipedia e delle home page dove vengono

            venduti quei programmi.
            Beh sai appunto il marketing ha bisogno di
            "vendere sogni e emozioni" (o almeno così credono
            loro) uno che ragioni razionalmente invece si
            chiede il significato delle cose tanto più se è
            un tecnico.A si ? E wikipedia e' marcketing ? E anche la treccani immagino sia una rivista di fashion: http://www.treccani.it/enciclopedia/biometria_%28Enciclopedia-della-Scienza-e-della-Tecnica%29/
            Ma ripeto ci si può arrivare senza essere tecnici
            basta un minimo di razionalità.Hai dimenticato l'elasticita' mentale...
            Ma è appunto sulla "fuffa" che si basa un certo
            tipo di FUD.Di fud ne stai facendo un sacco tu, tanto da portare fuori argomento.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: krane

            Di fud ne stai facendo un sacco tu, tanto da
            portare fuori
            argomento.Veramente il FUD lo fa chi sostiene che esista un software capace di interpretare se una immagine sia o non sia pedoXXXXXgrafica.Che tu lo voglia capire o no.Questa è una informazione errata e proprio per questo se si vuole dare la informazione corretta occorre dire cosa fa o non fa tale software.In sostanza si limita a gestire un numero estremamente limitato di immagini già note!E questo (che ti piaccia o meno) è incontrovertibilmente ciò che succede.Quindi questa è l'informazione corretta e completa.Mi pare molto semplice.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            A essere onesto io leggo :"Mountain View non intende dunque impelagarsi nella creazione di tecnologie e strumenti di analisi necessariamente imperfetti, che possano contribuire a sollevare sospetti nei confronti dei cittadini della Rete, e non intende vigilare sui netizen offrendo un punto di osservazione privilegiato a favore delle forze dell'ordine o, peggio, di soggetti privati portatori di interessi"Tu cosa Leggi invece?
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            A essere onesto io leggo :
            "Mountain View non intende dunque impelagarsi
            nella creazione di tecnologie e strumenti di
            analisi necessariamente imperfetti, che possano
            contribuire a sollevare sospetti nei confronti
            dei cittadini della Rete, e non intende vigilare
            sui netizen offrendo un punto di osservazione
            privilegiato a favore delle forze dell'ordine o,
            peggio, di soggetti privati portatori di
            interessi"
            Tu cosa Leggi invece?Io leggo che gli strumenti li ha gia' creati in collaborazione con delle universita' ed ha donato la tecnologia alle forze di polizia, la usa anche la nostra postale: http://img.poliziadistato.it/docs/Scheda%20PhotoDNA.pdf"Sistema Child Exploitation Tracking System (CETS): PhotoDNA è integrata in CETS, un programma svolto in collaborazione tra le forze del l'ordine a livello mondiale e supportato dalla tecnologia Microsoft per le indagini sulla pedoXXXXXgrafia,""sistema CETS viene attualmente utilizzato dalle forze di polizia in Australia, Brasile, Belgio, Canada, Italia, Regno Unito e Stati Uniti.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: krane
            "sistema CETS viene attualmente utilizzato dalle
            forze di polizia in Australia, Brasile, Belgio,
            Canada, Italia, Regno Unito e Stati
            Uniti.Peccato che sia esattamente quanto ti ho già spiegato (Dijkstra) non c'è alcun "riconoscimento" ma un semplice database di immagini già perfettamente conosciute e il cui "significato" non è attribuito da un algoritmo ma da umani che le mettono nel data base..
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: krane

            "sistema CETS viene attualmente utilizzato

            dalle forze di polizia in Australia, Brasile,

            Belgio, Canada, Italia, Regno Unito e Stati

            Uniti.
            Peccato che sia esattamente quanto ti ho già
            spiegato (Dijkstra) non c'è alcun
            "riconoscimento" ma un semplice database di
            immagini già perfettamente conosciute e il cui
            "significato" non è attribuito da un algoritmo
            ma da umani che le mettono nel data base..E quindi ? Anche te: che ti stupisce in cio ?Son i soliti programmi di scansione, che ti aspettavi ? Magia ?
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            Non sono io che mi aspettavo la "magia" ma tu che affermi che esistono (e sono usati) programmi in grado di riconoscere una immagine pedoXXXXXgrafica.In altri termini se una immagine è "nuova" o è "alterata a sufficienza" il tutto è perfettamente <b
            INUTILE </b
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            Non sono io che mi aspettavo la "magia" ma tu che
            affermi che esistono (e sono usati) programmi in
            grado di riconoscere una immagine
            pedoXXXXXgrafica.Hai un termine migliore di "riconoscere" che possa essere usato ?
            In altri termini se una immagine è "nuova" o è
            "alterata a sufficienza" il tutto è perfettamente
            <b
            INUTILE </b
            E quindi ? Non si dice sempre "riconoscere" anche se presca da un DB ?
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: krane
            Hai un termine migliore di "riconoscere" che
            possa essere usato
            ?Si quello giusto "confrontare".Ti è nuovo? :D
            E quindi ? Non si dice sempre "riconoscere" anche
            se presca da un DB
            ?No si dice che fa un confronto.Mi spiace.
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: krane


            Hai un termine migliore di "riconoscere" che

            possa essere usato

            ?
            Si quello giusto "confrontare".
            Ti è nuovo?
            :D

            E quindi ? Non si dice sempre "riconoscere"

            anche se presca da un DB ?
            No si dice che fa un confronto.
            Mi spiace.Allora hai un po' di email da spedire in giro per correggere gli evidenti errori di alcuni dei piu' blasonato software in vendita, puoi cominciare dalla lista che ho messo sopra.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: krane
            Allora hai un po' di email da spedire in giro per
            correggere gli evidenti errori di alcuni dei piu'
            blasonato software in vendita, puoi cominciare
            dalla lista che ho messo
            sopra.Perchè?Io non mi occupo di marketing.
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: krane

            Allora hai un po' di email da spedire

            in giro per correggere gli evidenti

            errori di alcuni dei piu' blasonato

            software in vendita, puoi cominciare

            dalla lista che ho messo sopra.
            Perchè?
            Io non mi occupo di marketing.Neanche wikipedia, e quella puoi correggerla al volo amnche oggi pomeriggio: http://it.wikipedia.org/wiki/Riconoscimento_delle_immaginihttp://it.wikipedia.org/wiki/Riconoscimento_faccialehttp://it.wikipedia.org/wiki/Object_recognitionAnche il termine OCR immagino tu lo consiederi un termine commerciale vero ?http://it.wikipedia.org/wiki/Riconoscimento_ottico_dei_caratteri
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: krane
            http://it.wikipedia.org/wiki/Riconoscimento_delle_
            http://it.wikipedia.org/wiki/Riconoscimento_faccia
            http://it.wikipedia.org/wiki/Object_recognitionPerchè citi sempre lo stesso esempio in tutte le sue varianti gli algoritmi te li ho spiegati diversi post orsono.E tecnicamente sono basati sul confronto di Hash e relative collisioni.Che tutto si può definire meno che riconoscimento.

            Anche il termine OCR immagino tu lo consiederi un
            termine commerciale vero
            ?
            ikipedia.org/wiki/Riconoscimento_otticoOCR (acronimo di optical character recognition) è in effetti invece l'unico tipo di programma (o meglio dipende perchè non tutte le implementazioni sono di un solo tipo) che non applica dei banali pattern ma usa <b
            tecniche di inferenza </b
            non di banale confronto (queste tecniche non sono applicabili a immagini generiche) inventate da Kurzweil ma questo è reso possibile solo dal limitato range di risultati che "hanno senso" (un vocabolario) e appunto non entra nel merito delle "semantiche" ma solo della sua traduzione in una lingua target.L'acronimo OCR è quindi "sensato" o perlomeno lo è in un certo tipo di implementazioni (quelle alla "kurzweil") tanto per capirci perchè in quel caso il database (vocabolario) sta in output e prima di accederci c'è un algoritmo di inferenza non un semplice pattern.Capito? ;)
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: krane



            http://it.wikipedia.org/wiki/Riconoscimento_delle_


            http://it.wikipedia.org/wiki/Riconoscimento_faccia


            http://it.wikipedia.org/wiki/Object_recognition

            Perchè citi sempre lo stesso esempio in tutte le
            sue varianti gli algoritmi te li ho spiegati
            diversi post
            orsono.
            E tecnicamente sono basati sul confronto di Hash
            e relative
            collisioni.
            Che tutto si può definire meno che riconoscimento.




            Anche il termine OCR immagino tu lo
            consiederi
            un

            termine commerciale vero

            ?

            ikipedia.org/wiki/Riconoscimento_ottico
            OCR (acronimo di optical character recognition) è
            in effetti invece l'unico tipo di programma (o
            meglio dipende perchè non tutte le
            implementazioni sono di un solo tipo) che non
            applica dei banali pattern ma usa <b

            tecniche di inferenza </b
            non di banale
            confronto (queste tecniche non sono applicabili a
            immagini generiche) inventate da Kurzweil ma
            questo è reso possibile solo dal limitato range
            di risultati che "hanno senso" (un vocabolario) e
            appunto non entra nel merito delle "semantiche"
            ma solo della sua traduzione in una lingua
            target.
            L'acronimo OCR è quindi "sensato" o perlomeno lo
            è in un certo tipo di implementazioni (quelle
            alla "kurzweil") tanto per capirci perchè in quel
            caso il database (vocabolario) sta in output e
            prima di accederci c'è un algoritmo di inferenza
            non un semplice pattern.
            Capito?
            ;)Tanto si continua volgarmente a dire cosi' spiace per te.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            A me non spiace affatto quel che mi preme è dare l'informazione corretta.Ovvero che non esiste nessun software (è stato ampiamente dimostrato) in grado di interpretare se una immagine sia o non sia XXXXXgrafica o pedoXXXXXgrafica.Esistono invece (e chi ne ha mai dubitato?) database di immagini pedoXXXXXgrafiche (o di altra natura) con cui si possono ipotizzare confronti se l'immagine di partenza non è troppo alterata o modificata.Questa è l'inevitabile conclusione.Ti piaccia o non ti piaccia.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: krane
            Tanto si continua volgarmente a dire cosi' spiace
            per
            te.Volgarmente si dice che la notizia corretta è che ci sono database di immagini già conosciute.E che l'unica capacità che ha il software relativo non è altro che confrontare ciò che conosce già.Puoi girarla come ti pare ma questo è il dato.
          • preciseio scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            Che tutto si può definire meno che riconoscimento.Ma perché insisti?Forse il significato di "riconoscere" ti è un po' nebuloso. <i
            Identificazione di qlcu. o qlco. che già si conosce </i
            Tò:http://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/R/riconoscimento.shtmlstudia va
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            Perchè questo non è (appunto) ciò che fa il software.Mi pare semplice.Tu riconosci il software fa confronti sono appunto parole e attività diverse anche sul vocabolario.Oppure vuoi sostenere che tu fai L'Hash quando "riconosci qualcosa"?
          • preciseio scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            Perchè questo non è (appunto) ciò che fa il
            software.
            Mi pare semplice.
            Tu riconosci il software fa confronti sono
            appunto parole e attività diverse anche sul
            vocabolario.
            Oppure vuoi sostenere che tu fai L'Hash quando
            "riconosci
            qualcosa"?senti, è tutto il giorno che ce la meni.Il software di cui si è parlato prende un'immagine e la confronta con un db. Se la ri-conosce accende una lampadina.Il resto sei tu che spolveri la tastiera.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: preciseio
            - Scritto da: tucumcari

            Perchè questo non è (appunto) ciò che fa il

            software.

            Mi pare semplice.

            Tu riconosci il software fa confronti sono

            appunto parole e attività diverse anche sul

            vocabolario.

            Oppure vuoi sostenere che tu fai L'Hash
            quando

            "riconosci

            qualcosa"?

            senti, è tutto il giorno che ce la meni.
            Il software di cui si è parlato prende
            un'immagine e la confronta con un db. Se la
            ri-conosce accende una
            lampadina.
            Il resto sei tu che spolveri la tastiera.Tu non hai ancora capito con chi hai a che fare. Io spedisco e-mail da server in Pennsylvania fin dal 1980, e ho impedito con una petizione online che l'UE prendesse una decisione sbagliata per gli utenti.Le cose sono per forza come dico io, non come dici tu.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            Si legù il vero problema però è che da bannato non potrai rispondere per un po' ;)
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            Si legù il vero problema però è che da bannato
            non potrai rispondere per un
            po'
            ;)Guarda che dovresti rimettere il commento a Miss K. la P.P. e per quanto riguarda l'agenzia ROTFLER. Mi sa tanto che sono saltati, a proposito di ban.
          • Leguf Iussef Khalifa scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            Mi sa tanto che sono saltati, a
            proposito di
            ban.Per essere saltati sono saltati come dire "ne resterà solo uno" eccome se sono saltati controlla un po' qui.... (rotfl)(rotfl)http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4110865
          • Leguf Iussef Khalifa scrive:
            Re: Sentenza latina
            Se non ci sono più vanno ripristinati. Datti da fare. Vuoi i link, o te li ricordi?
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            il problema è che non la ri-conosce ne la conosce fa semplicemente un confronto.Se sai cosa significa in italiano confronto (che non casualmente è diverso da riconoscimento e non è sinonimo) bene in caso contrario che ti posso fare?
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            il problema è che non la ri-conosce ne la conosce
            fa semplicemente un
            confronto.
            Se sai cosa significa in italiano confronto (che
            non casualmente è diverso da riconoscimento e non
            è sinonimo) bene in caso contrario che ti posso
            fare?Se lo sai bene, se no a cuccia, trolletto!
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: sottotracci a
            Se qualcuno ti fa uno "scherzo" e ti manda
            un'immagine pedoXXXXXgrafica nota (ma anche no)
            nella email, ti consiglio vivamente di
            denunciarlo subito alla Postale, perchè se viene
            trovata o sul tuo PC o nel server di mail, rischi
            grosso. Anche se è un'immagine pedo
            notissima.Forse ti sfugge che io non ho la più pallida idea (come non la hai tu) di chi denunciare.Perchè vedi chiunque è capacissimo di mandarti qualunque messaggio spacciandosi addirittura per tua sorella.
            Fosse solo sul PC, basterebbe cancellarla con
            programmi tipo Eraser, ma purtroppo potrebbe
            restare anche sul server: meglio
            denunciare.E anche qui dimostri totale incompetenza di ciò di cui parli1) non è detto che rimanga (o non rimanga) su alcun server dipende da un sacco di circostanze (configurazione server configurazione client ecc.) forse dovresti prima capire come funziona SMTP per parlarne con cognizione di causa, cosa che evidentemente è superiore alle tue conoscenze attuali.2) hai mai sentito parlare di spam botnet e via elencando?Fosse così facile risalire a delle responsabilità precise credi che nessuno lo farebbe?
            un "missionario", per cui chiudo
            qui).Non importa come missionario resto io perchè credo anche che sia piuttosto utile spiegare alla gente come stanno davvero le cose anche quando sono molto diverse da quello che immaginano (è giusto il tuo caso) che siano.Tra fantasie e realtà ci passa parecchia differenza.Torna pure quando avrai trovato il modo di risalire in modo certo alla responsabilità di una e-mail e fare la relativa denuncia.Ma se posso permettermi un consiglio.... non trattenere il fiato nell'attesa...
          • sottotracci a scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: sottotracci a


            Se qualcuno ti fa uno "scherzo" e ti manda

            un'immagine pedoXXXXXgrafica nota (ma anche
            no)

            nella email, ti consiglio vivamente di

            denunciarlo subito alla Postale, perchè se
            viene

            trovata o sul tuo PC o nel server di mail,
            rischi

            grosso. Anche se è un'immagine pedo

            notissima.

            Forse ti sfugge che io non ho la più pallida idea
            (come non la hai tu) di chi
            denunciare.
            Perchè vedi chiunque è capacissimo di mandarti
            qualunque messaggio spacciandosi addirittura per
            tua
            sorella.Ehm, guarda che esiste pure la denuncia verso ignoti ...


            Fosse solo sul PC, basterebbe cancellarla con

            programmi tipo Eraser, ma purtroppo potrebbe

            restare anche sul server: meglio

            denunciare.

            E anche qui dimostri totale incompetenza di ciò
            di cui
            parli
            1) non è detto che rimanga (o non rimanga) su
            alcun server dipende da un sacco di circostanze
            (configurazione server configurazione client
            ecc.) forse dovresti prima capire come funziona
            SMTP per parlarne con cognizione di causa, cosa
            che evidentemente è superiore alle tue conoscenze
            attuali.Caro, hai notato che ho scritto "potrebbe" restare sul server? No, vero? Lo supponevo.E, per inciso, anche se configuri il client per cancellare la posta sul server, sei sicuro che dati compromettenti non restino nei backup periodici fatti dal provider di email? Mai pensato, vero? Lo supponevo.
            2) hai mai sentito parlare di spam botnet e via
            elencando?
            Fosse così facile risalire a delle responsabilità
            precise credi che nessuno lo
            farebbe?Ripeto: denunci contro ignoti (e così ti cauteli dimostrando che non vuoi nascondere la pedoXXXXXgrafia che ti è arrivata senza tua volontà).O se qualcuno viene a rubare in casa tua non fai denuncia, perchè tanto "non lo conosci"? :D


            un "missionario", per cui chiudo

            qui).
            Non importa come missionario resto io perchè
            credo anche che sia piuttosto utile spiegare alla
            gente come stanno davvero le cose anche quando
            sono molto diverse da quello che immaginano (è
            giusto il tuo caso) che
            siano.
            Tra fantasie e realtà ci passa parecchia
            differenza.
            Torna pure quando avrai trovato il modo di
            risalire in modo certo alla responsabilità di una
            e-mail e fare la relativa
            denuncia.
            Ma se posso permettermi un consiglio.... non
            trattenere il fiato
            nell'attesa...Guarda, mi dispiace dirlo: tu sei uno di quelli che danno consigli PERICOLOSI, da non seguire.Fuori dalla realtà, nella loro presunta "conoscenza".Purtroppo, di gente così (in perfetta buona fede, beninteso) internet è piena.Spero che ci sia sempre più gente in grado di separare i consigli buoni da quelli pessimi, forse allora ci sarà il salto di qualità nella difesa della privacy che è necessario.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: sottotracci a
            Ehm, guarda che esiste pure la denuncia verso
            ignotiChe ignoti resteranno a prescindere dalla tua denuncia.
            Caro, hai notato che ho scritto "potrebbe"
            restare sul server?

            No, vero? Lo supponevo.
            E, per inciso, anche se configuri il client per
            cancellare la posta sul server, sei sicuro che
            dati compromettenti non restino nei backup
            periodici fatti dal provider di email?A quanto pare ignori che il tuo PC può essere il "server" e che non hai necessità di avere alcun "provider" per avere una e-mail.Io infatti non ho un "provider di e-mail".

            Mai pensato, vero? Lo supponevo.E supponevi male più parli e più si capisce cosa "non hai mai pensato" perchè appunto non conosci bene ciò di cui pretendi di parlare.
            Ripeto: denunci contro ignoti (e così ti cauteli
            dimostrando che non vuoi nascondere la
            pedoXXXXXgrafia che ti è arrivata senza tua
            volontà).Non dimostri un bel nulla dal mio punto di vista potresti anche "dimostrare" che vuoi fare il furbo e mettere le mani avanti.
            O se qualcuno viene a rubare in casa tua non fai
            denuncia, perchè tanto "non lo conosci"?
            :DGià sucXXXXX e infatti il tizio (o i tizi) sono ancora uccel di bosco a prescidere dalla denuncia.Quindi?
            Guarda, mi dispiace dirlo: tu sei uno di quelli
            che danno consigli PERICOLOSI, da non
            seguire.Qui di "consigli" io non ne ho dato alcuno ho solo spiegato come funzionano le applicazioni e cosa è legittimo aspettarsi che possano fare.Per il resto non ho fatto altro che affermazioni ovvie (tipo che i processi si fanno in tribunale.Direi che l'unico a "dispensare consigli" sei stato tu.Io mi sono limitato a spiegare come stanno le cose e tanto è ciò che volevo fare.I "consigli" li lascio a altri anche perchè ho sempre pensato che la gente decide con la propria testa non con i "consigli".Vedi un po te.
          • scappa via scrive:
            Re: Sentenza latina
            mamma mia tucumcari, sei così anche nella vita vera o solo in cantina dietro un monitor ?che tristezza !
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: sottotracci a
            Mai sentito dire dagli inquirenti, a
            giustificazione dell'incriminazione di chi
            semplicemente guarda vecchie immagini, l'aurea
            frase "ogni volta che una immagine
            pedoXXXXXgrafica viene vista è come se si
            ripetesse il reato verso il minore"?Che è una grandissima XXXXXXX, visto ad esempiohttp://it.wikipedia.org/wiki/Eva_IonescoPS il regista di "Maladolescenza" è Pier Giuseppe Murgia, che è uno degli autori del programma televisivo "Chi l'ha visto". Non mi risulta sia mai stato condannato per alcunché, né allora né tantomeno oggi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 agosto 2014 18.58-----------------------------------------------------------
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: sottotracci a
            ma vatti a leggere le
            interviste dei boss delle Forze dell'Ordine
            quando si parla di pedoXXXXXgrafia:Forse è più utile leggere le sentenze e le motivazioni delle stesse.Sai com'è i processi li fanno in tribunale e non con interviste sui giornali.
          • sottotracci a scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: sottotracci a

            ma vatti a leggere le

            interviste dei boss delle Forze dell'Ordine

            quando si parla di pedoXXXXXgrafia:
            Forse è più utile leggere le sentenze e le
            motivazioni delle
            stesse.
            Sai com'è i processi li fanno in tribunale e non
            con interviste sui
            giornali.La "ratio" di quella legge secondo te a che idee deriva?
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: sottotracci a
            La "ratio" di quella legge secondo te a che idee
            deriva?È un problema che non casualmente si pone il giudice in tribunale, quel che è certo è che le interviste e i giornali non decidono ne la "ratio" ne tanto meno le sentenze.
          • Antonio Rossi scrive:
            Re: Sentenza latina

            Mai sentito dire dagli inquirenti, a
            giustificazione dell'incriminazione di chi
            semplicemente guarda vecchie immagini, l'aurea
            frase "ogni volta che una immagine
            pedoXXXXXgrafica viene vista è come se si
            ripetesse il reato verso il
            minore"?Allora devo smettere di riguardare i vecchi documentari della 2 Guerra Mondiale, altrimenti sarebbe come uccidere di nuovo migliaia di persone
          • bubba scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: sottotracci a
            - Scritto da: bubba

            Bisognerebbe guardare e conoscere bene (io non
            lo

            so) come/quando/quanto avrebbero archiviato

            queste famose immagini pedoXXXXXgrafiche, per

            iniziare... non solo "oggi", ma anche

            "ieri".

            Ah bè, su questo non vedo problemi per gli
            inquirenti: se ci sono singoli, come dicono levedo che hai un problema con la parola "inquirenti". Quel db e' partito come quello di don fortunato di noto....
            cronache, che vengono trovati con 20.000, 30.000
            o 70.000 immagini pedoXXXXXgrafiche suppongo che
            voglia dire che in rete ne circolino centinaia di
            migliaia, se non
            milioni.
            E dato che la pedoXXXXXgrafia circola da decenni
            e dato che in gran parte sono le stesse vecchie
            immagini che circolano, credo che gli inquirenti
            abbiano avuto davvero molto tempo e molto
            materiale per farsi un
            database.
            Anche partendo dalle immagini "di ieri", prima
            diffuse addirittura nelle riviste vendute in
            edicola (anni '70 fino ad inizio anni '80, anche
            in Italia) e poi in
            rete.si ma io sottolineavo il problema OPPOSTO. nel db ci finisce una gif del 1988? un jpg da 640x480 del 1992? chi l'ha mandata, la foto... un prete fustigatore di costumi, una mamma vendicativa? ecc.. che razza di "dati qualitativi" tiri fuori da quella roba? Idem per la legislazione... quella e' cambiata non poco, senza contare le sentenze che orientano o che fanno giurisprudenza (come certe in usa)...






            fossero riconoscibili automaticamente (almeno


            quelle originali, non so se sia vero che
            questi


            software siano così "intelligenti" da

            riconoscere


            pure immagini editate, ridimensionate ecc.,
            come


            viene


            vantato).

            sono intelligenti e l'intelligenza migliora con

            gli anni... ma smaronano. E sopratutto non

            contestualizzano ne sono al passo con le

            discrasie delle

            legislazioni...

            Se l'autorità decide che la tale immagine è
            ritenuta "pedoXXXXXgrafica" perchè "erotica" e
            perchè ritrae "sicuramente" un minore di 18 anni
            (limite, assurdamente alto se paragonato all'età
            del consenso, che ormai è così dappertutto) non
            c'è bisogno di tirare in ballo la legislazione (a
            meno che questa non cambi), basta che sia
            riconosciuta come quella già
            catalogata.? photodna non e' un "autorita'". ed e' proprio la legislazione che decide se 14-15-16-17-18 anni, come e con chi e' un reato o meno, con notevoli sofismi legali (guarda da noi 'eta' del consenso' ecc ).Tra l'altro si aggiungono anche sentenze con capriole legali impressionanti, per es sulle chattate erotiche via webcam, o sulla tizia minore che si fotografa il pelo e le da' all'amico.
            Se poi l'"erotismo" e il "sicuramente" erano solo
            nella testa del censore-controllore di turno che
            ha valutato e quella era invece una legalissima
            diciottenne su una spiaggia nudista, neppure in
            atteggiamenti troppo provocanti, il guaio è già
            stato fatto, nella catalogazione: il programma di
            scoperta non può fare altro che rilevare che è
            un'immagine che coincide con una definita
            "pedoXXXXXgrafica".per l'appunto... meglio andarci cauti a piazzare dei db e dei photodna ovunque con telefonata automatica alla postale...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: sottotracci a
            - Scritto da: bubba

            Bisognerebbe guardare e conoscere bene (io non
            lo

            so) come/quando/quanto avrebbero archiviato

            queste famose immagini pedoXXXXXgrafiche, per

            iniziare... non solo "oggi", ma anche

            "ieri".

            Ah bè, su questo non vedo problemi per gli
            inquirenti: se ci sono singoli, come dicono le
            cronache, che vengono trovati con 20.000, 30.000
            o 70.000 immagini pedoXXXXXgrafiche suppongo che
            voglia dire che in rete ne circolino centinaia di
            migliaia, se non
            milioni.
            E dato che la pedoXXXXXgrafia circola da decenni
            e dato che in gran parte sono le stesse vecchie
            immagini che circolano, credo che gli inquirenti
            abbiano avuto davvero molto tempo e molto
            materiale per farsi un
            database.
            Anche partendo dalle immagini "di ieri", prima
            diffuse addirittura nelle riviste vendute in
            edicola (anni '70 fino ad inizio anni '80, anche
            in Italia) e poi in
            rete.






            fossero riconoscibili automaticamente (almeno


            quelle originali, non so se sia vero che
            questi


            software siano così "intelligenti" da

            riconoscere


            pure immagini editate, ridimensionate ecc.,
            come


            viene


            vantato).

            sono intelligenti e l'intelligenza migliora con

            gli anni... ma smaronano. E sopratutto non

            contestualizzano ne sono al passo con le

            discrasie delle

            legislazioni...

            Se l'autorità decide che la tale immagine è
            ritenuta "pedoXXXXXgrafica" perchè "erotica" e
            perchè ritrae "sicuramente" un minore di 18 anni
            (limite, assurdamente alto se paragonato all'età
            del consenso, che ormai è così dappertutto) non
            c'è bisogno di tirare in ballo la legislazione (a
            meno che questa non cambi), basta che sia
            riconosciuta come quella già
            catalogata.
            Se poi l'"erotismo" e il "sicuramente" erano solo
            nella testa del censore-controllore di turno che
            ha valutato e quella era invece una legalissima
            diciottenne su una spiaggia nudista, neppure in
            atteggiamenti troppo provocanti, il guaio è già
            stato fatto, nella catalogazione: il programma di
            scoperta non può fare altro che rilevare che è
            un'immagine che coincide con una definita
            "pedoXXXXXgrafica".






            Per quanto ne so, la Postale e le altre
            polizie


            del mondo usano software come questi per


            esaminare automaticamente le immagini


            immagazzinate sui dischi sequestrati durante
            le


            tante


            perquisizioni.

            eh, ma PRIMA c'e' un iter diverso dall'isp che

            citofona automaticamente alla polizia. e dopo

            c'e' qualcuno che le guarda (magari per
            escludere

            la bimba nuda al mare..

            :P)

            Ah, su questo non c'è dubbio.
            I falsi positivi ci saranno certamente, bisogna
            vedere se è vero che sono tanti da rendere questi
            software pressochè
            inutili.Si ma la cosa inaccettabile è che qui non si scandagliano immagini pubbliche, ma corrispondenza privata, da quando in qua è legale ficcare il naso nella posta altrui senza preventivo mandato di un giudice?
        • tucumcari scrive:
          Re: Sentenza latina
          Si sono un flop perchè sono piene di falsi positivi.Quindi senza intervento di un operatore non portano a nulla.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            Si sono un flop perchè sono piene di falsi
            positivi.
            Quindi senza intervento di un operatore non
            portano a
            nulla.Senza scomodare la pedoXXXXXgrafia, basta pensare sistemi usati da google e Facebook contro pirateria o XXXXX nelle loro rispettive piattaforme, il numero di falsi positivi e fin troppo alto, oltre i possibili abusi di sistemi cosi fallibili.
          • bubba scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Sg@bbio
            - Scritto da: tucumcari

            Si sono un flop perchè sono piene di falsi

            positivi.

            Quindi senza intervento di un operatore non

            portano a

            nulla.

            Senza scomodare la pedoXXXXXgrafia, basta pensare
            sistemi usati da google e Facebook contro
            pirateria o XXXXX nelle loro rispettive
            piattaforme, il numero di falsi positivi e fin
            troppo alto, oltre i possibili abusi di sistemi
            cosi
            fallibili.infatti, come si e' sempre detto (o almeno "noi cassandre") lo spauracchio del pedoterrosatanista e' il grimaldello PERFETTO per colpire tutto il resto. E google (ma anche gli altri) ne stanno dando la prova tecnica perfetta (loro malgrado?).Se lo chiedeva anche il Quintarelli... Hollywood puo' presto intervenire per chiedere di infilare il contentid yutubbiano ovunque e mandare una bella segnalazione preventiva e automatica ai feds....
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            Si sono un flop perchè sono piene di falsi
            positivi.
            Quindi senza intervento di un operatore non
            portano a
            nulla.Allora ci vorrebbe un esercito (nel vero senso numerico del termine) di operatori addetti al controllo.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: tucumcari

            Si sono un flop perchè sono piene di falsi

            positivi.

            Quindi senza intervento di un operatore non

            portano a

            nulla.

            Allora ci vorrebbe un esercito (nel vero senso
            numerico del termine) di operatori addetti al
            controllo.Questo rende questo sistema un fallimento sul nascere.
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Sg@bbio
            - Scritto da: Nome e cognome

            - Scritto da: tucumcari


            Si sono un flop perchè sono piene di falsi


            positivi.


            Quindi senza intervento di un operatore non


            portano a


            nulla.



            Allora ci vorrebbe un esercito (nel vero senso

            numerico del termine) di operatori addetti al

            controllo.

            Questo rende questo sistema un fallimento sul
            nascere.Come dire che l'automobile e' un fallimento perche' comunque il percorso dal box a casa devo farla a piedi !
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            No è come dire che un auto col pilota automatico ti porta spesso a Berlino invece che a Roma magari passando per Kiev (giacchè ci siamo).Probabilmente i benzinai sarebbero felici ma tu credo proprio di no.Ho la sensazione che saresti tentato di cambiare il modello con uno a guida "manuale"... è solo una sensazione neh?!'...Il percorso fino al box invece non è un problema in nessun caso.
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            No è come dire che un auto col pilota automatico
            ti porta spesso a Berlino invece che a Roma
            magari passando per Kiev (giacchè ci
            siamo).
            Probabilmente i benzinai sarebbero felici ma tu
            credo proprio di
            no.
            Ho la sensazione che saresti tentato di cambiare
            il modello con uno a guida "manuale"... è solo
            una sensazione
            neh?!'...
            Il percorso fino al box invece non è un problema
            in nessun
            caso.Quindi finche' un sistema viene utilizzato (come il software di cui stiamo parlando) non viene cambiato o eliminato e' ovvio pensare che fa cio' che deve.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            Scusa...Viene utilizzato da chi?
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            Scusa...
            Viene utilizzato da chi?Nel caso del tuo esempio l'auto viene utilizzata da me.Nel caso di google immagino vi sia un apposito omino o gruppo di omini incaricati di leggere i report e visto che continuano ad usare il software evidentemente funziona.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: tucumcari

            Scusa...

            Viene utilizzato da chi?

            Nel caso del tuo esempio l'auto viene utilizzata
            da
            me.Quella che va a Kiev e a Berlino invece che a Roma?

            Nel caso di google immagino vi sia un apposito
            omino o gruppo di omini incaricati di leggere i
            report e visto che continuano ad usare il
            software evidentemente
            funziona.A me non risulta che google (lo dicono del resto pure loro) usi tale software mi risulta invece che google eventualmente collabori (dove la legge glielo consenta) su richiesta di verificare un contenuto.L'articolo dice questo.Ma tu probabilmente ne sai più di serghiei brin del software che usa google o sbaglio?P.S. la prossima volta che ti chiedo "utilizzato da chi?" prova a rispondere con qualcosa di verificabile e più solido delle tue supposizioni.Rispettabilissime per carità.. ma pur sempre personali e non verificabili.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Sentenza latina
            paragone errato.
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Sg@bbio
            paragone errato.Lo dici tu peraltro senza motivare.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: tucumcari

            Si sono un flop perchè sono piene di falsi

            positivi.

            Quindi senza intervento di un operatore non

            portano a

            nulla.

            Allora ci vorrebbe un esercito (nel vero senso
            numerico del termine) di operatori addetti al
            controllo.Basta usare archivi criptati, già testato con google mail, un allegato con un file .exe che google non faceva passare, inserito in uno zip con password passava tranquillamente!
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: sottotracci a
            Pensare che sia inutile perchè non è perfetto e
            trova solo una parte del materiale ed ha falsi
            positivi mi sembra profondamente sbagliato, ormai
            bastano poche decine di immagini
            pedoXXXXXgrafiche per rischiare dure
            condanne.Credo che tu abbia poca (per non dire nessuna) conoscenza di ciò di cui stai parlando forse non ti è chiaro (ci sono studi pratici piuttosto seri oltre che la teoria) che le risposte (si no o se preferisci testa croce) sono 50 per cento positive e 50 per cento negative (a prescindere da quale contenuto gli sottoponi).Il problema te lo ho già spiegato non hai alcun target di riferimento per fare confronti ma infiniti target.Al massimo potresti avere un database di immagini già note (ma se sono già note ci sarà un motivo o no?) da usare come target per un algoritmo di dissimilianza tipo Dijkstra o di ranking ma il problema resta identico trovi solo quello che sapevi già e non ci metti neppure poco tempo anzi il tempo cresce in modo esponenziale al crescere del tuo eventuale data base.Studia un po di matematica poi torna.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: sottotracci a
            Naturalmente se qualcuno ti manda materiale
            pedoXXXXX nella casella email a tua insaputa, se
            non lo conservi e se dimostri che non conosci chi
            te l'ha mandato nè l'hai sollecitato non verrai
            condannato, dato che non te lo saresti "procurato
            consapevolmente".

            Infatti il mio discorso è se una cosa del genere
            ti procurerebbe guai con una denuncia automatica
            di Google (e dai pure per scontato che i guai te
            li procurerebbe!), non che alla fine non sia
            ragionevole essere riconosciuto come vittima di
            un brutto
            scherzo.Bene abbiamo chiuso il cerchio.Quindi sappiamo che un programma (che peraltro google per sua non mia dichiarazione non usa) non può definire ne la "consapevolezza" ne il fatto che mi sia "procurato" alcunchè.Quindi il programma in questione è del tutto inutile a stabilire che esista o non esista un qualsiasi reato.Infatti i processi li fanno i giudici (non i programmi) e li fanno in tribunale (non su PI).Ti risulta?
          • Papple scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: sottotracci a


            Naturalmente se qualcuno ti manda materiale

            pedoXXXXX nella casella email a tua
            insaputa,
            se

            non lo conservi e se dimostri che non
            conosci
            chi

            te l'ha mandato nè l'hai sollecitato non
            verrai

            condannato, dato che non te lo saresti
            "procurato

            consapevolmente".



            Infatti il mio discorso è se una cosa del
            genere

            ti procurerebbe guai con una denuncia
            automatica

            di Google (e dai pure per scontato che i
            guai
            te

            li procurerebbe!), non che alla fine non sia

            ragionevole essere riconosciuto come vittima
            di

            un brutto

            scherzo.
            Bene abbiamo chiuso il cerchio.
            Quindi sappiamo che un programma (che peraltro
            google per sua non mia dichiarazione non usa) non
            può definire ne la "consapevolezza" ne il fatto
            che mi sia "procurato"
            alcunchè.
            Quindi il programma in questione è del tutto
            inutile a stabilire che esista o non esista un
            qualsiasi
            reato.
            Infatti i processi li fanno i giudici (non i
            programmi) e li fanno in tribunale (non su
            PI).
            Ti risulta?ma ci fai o ci sei?Continua a dirti che il programma fa solo la segnalazione, poi qualcuno indaga e eventualmente un giudice ti condanna, nessun programma ti processa.Se il programma trova una foto che in base al suo DB è classificata pedoXXXXX manda la segnalazione a quel punto la postale fa le indagini e se trova immagini pedoXXXXX indipendentemente che siano nuove o vecchie di decenni passa gli incartamenti al PM che decide se rinviarti a giudizio davanti ad un giudice.Non ha importanza se le foto sono vecchissime e le modelle ora hanno 50 anni,il reato si configura anche solo con la <b
            DETENZIONE </b
            delle foto, e non esiste neanche la presunzione di innocenza sei tu che devi dimostrare che le foto erano sul tuo PC perché qualcuno le ha mandate a tua insaputa e senza una tua richiesta, il caso RUBY insegna: il magistrato non era ad Arcore ma da per scontato che la ragazza avendo frequentato la casa abbia anche avuto rapporti intimi con il con il proprietario, il che è un aberrazione giuridica dato che un precedente del genere metterebbe a rischio qualsiasi persona ospitasse una minorenne in casa.Il magistrato da per scontato che le foto ce le hai messe tu sul tuo PC consapevolmente, sta a te dimostrare che che non è così.
          • tucumcari scrive:
            Re: Sentenza latina
            Forse non hai capito che di una immagine si possono produrre infinite varianti e queste varianti sono tutte "nuove" anche se a vederle sono apparentemente identiche.Addirittura ci sono immagini che contengono altre immagini (ad esempio steganografiche) apparentemente "invisibili".Ma sopratutto quello che non hai capito è che categorie come "XXXXXgrafia" o "pedoXXXXXgrafia" sono <b
            mediazioni culturali </b
            e la relazione tra la forma (aspetto formale e significante) e la sostanza (semantica o significato) non è identificabile con un algoritmo o una combinazione di algoritmi.Per questo motivo nessun programma di questo tipo funziona perchè ha di fronte infinite varianti e infiniti target.Tanto è che il risultato è lo stesso che lanciare una moneta.Non è affatto la stessa cosa che fare un confronto con un database finito e molto limitato di dati con un target definito e altrettanto limitato.Cambiare la stessa immagine da gif a jpeg a png o altro o addirittura metterci dentro ulteriori immagini steganografiche non altera la tua personale "percezione" del significato e del significante della immagine ma in compenso altera quello che un programma o un algoritmo rilevano.Per il semplice motivo che tu hai un vantaggio sul programma, cioè, sei tu che puoi decidere (arbitrariamente e per motivazioni culturali e soggettive) il significato (semantica) che ha quella cosa.Oltre al fatto che tutto questo è dimostrabile matematicamente (basta leggere e studiare) mi parrebbe comunque sufficientemente intuitivo come concetto anche per chi non sia un esperto.Poi ciascuno è libero di credere ai miracoli che vuole figurati!In Papua c'è addirittura il culto degli aerei che alcune tribù vedono come dei.
          • ... scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Enjoy with Us
            Un'altro schifo! Che cosa vuol dire
            pedoXXXXXgrafica... che delitto è? Il delitto è
            quello di molestare bambini, guardare certe
            immagini potrà essere moralmente deprecabile, ma
            certo se non viene provato il pagamento di alcuna
            somma, non produce alcun danno ad un
            minore!Anche se il contenuto (raramente) non si paga gli amministratori dei siti vedono il numero di accessi e di download! Quindi il danno c'é, eccome!
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Sentenza latina
            Che razza di logica... Ma se tale immagine viene procurata senza pagare nulla, cosa finanzia cosa ?
          • ... scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: Sg@bbio
            Che razza di logica... Ma se tale immagine viene
            procurata senza pagare nulla, cosa finanzia cosa
            ?Gli amministratori di certi siti (sia in clearnet sia nelle darknet) devono vagliare i "gusti" dei loro "consumatori" (li definisco così altrimenti mi bannano) come fanno i siti normali. E molto spesso questo viene fatto gratis. La realtà è che questo è un triste commercio. Apri gli occhi sgabbio. :(
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Sg@bbio

            Che razza di logica... Ma se tale immagine viene

            procurata senza pagare nulla, cosa finanzia cosa

            ?
            Gli amministratori di certi siti (sia in clearnet
            sia nelle darknet) devono vagliare i "gusti" dei
            loro "consumatori" (li definisco così altrimenti
            mi bannano) come fanno i siti normali. E molto
            spesso questo viene fatto gratis. La realtà è che
            questo è un triste commercio.
            Apri gli occhi sgabbio. :(Ma dacci qualche dettaglio, come avviene questo commercio ?
          • ... scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: krane
            Ma dacci qualche dettaglio, come avviene questo
            commercio
            ?Sei un esperto di informatica, lo sai benissimo.
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: krane

            Ma dacci qualche dettaglio, come avviene

            questo commercio ?
            Sei un esperto di informatica, lo sai benissimo.Se ci vuole un esperto di informatica per entrare in questo commercio allora non dev'essere poi cosi' diffuso il problema.
          • ... scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: krane

            Se ci vuole un esperto di informatica per entrare
            in questo commercio allora non dev'essere poi
            cosi' diffuso il
            problema.Va bene, minimizza pure il problema se credi sia giusto.
          • krane scrive:
            Re: Sentenza latina
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: krane

            Se ci vuole un esperto di informatica per

            entrare in questo commercio allora non

            dev'essere poi cosi' diffuso il

            problema.
            Va bene, minimizza pure il problema se credi
            sia giusto.Mi sembra che tu minimizzi parecchi aspetti collaterali della cosa, abbagliato dal clamore mediatico con cui si spingono queste notizie.
    • tucumcari scrive:
      Re: Sentenza latina
      - Scritto da: Leguleio
      Google dice: "Ma non esiste alcun sistema di
      monitoraggio e rilevazione del
      crimine".

      Excusatio non petita, <s
      accusatio </s
      ignorantia manifesta </s
      .
      :DUn sistema di rilevazione automatica di immagini pedoXXXXX (o anche di altro tipo) è sostanzialmente infattibile e ci hanno provato in molti a farlo (con molti soldi) e i risultati non hanno fatto altro che confermare l'infattibilità sia teorica che pratica.Naturalmente basta <b
      ignorare </b
      i fatti pur di giustificare le proprie tesi.
    • tucumcari scrive:
      Re: Sentenza latina
      - Scritto da: Leguleio
      Google dice: "Ma non esiste alcun sistema di
      monitoraggio e rilevazione del
      crimine".

      Excusatio non petita, <s
      accusatio </s
      ignorantia manifesta </s
      .
      :DUn sistema di rilevazione automatica di immagini pedoXXXXX (o anche di altro tipo) è sostanzialmente infattibile e ci hanno provato in molti a farlo (con molti soldi) e i risultati non hanno fatto altro che confermare l'infattibilità sia teorica che pratica.Naturalmente basta <b
      ignorare </b
      i fatti pur di giustificare le proprie tesi.
    • tucumcari scrive:
      Re: Sentenza latina
      - Scritto da: Leguleio
      Google dice: "Ma non esiste alcun sistema di
      monitoraggio e rilevazione del
      crimine".

      Excusatio non petita, <s
      accusatio </s
      ignorantia manifesta </s
      .
      :DUn sistema di rilevazione automatica di immagini pedoXXXXX (o anche di altro tipo) è sostanzialmente infattibile e ci hanno provato in molti a farlo (con molti soldi) e i risultati non hanno fatto altro che confermare l'infattibilità sia teorica che pratica.Naturalmente basta <b
      ignorare </b
      i fatti pur di giustificare le proprie tesi.
    • tucumcari scrive:
      Re: Sentenza latina
      - Scritto da: Leguleio
      Google dice: "Ma non esiste alcun sistema di
      monitoraggio e rilevazione del
      crimine".

      Excusatio non petita, <s
      accusatio </s
      ignorantia manifesta </s
      .
      :DUn sistema di rilevazione automatica di immagini pedoXXXXX (o anche di altro tipo) è sostanzialmente infattibile e ci hanno provato in molti a farlo (con molti soldi) e i risultati non hanno fatto altro che confermare l'infattibilità sia teorica che pratica.Naturalmente basta <b
      ignorare </b
      i fatti pur di giustificare le proprie tesi.
Chiudi i commenti