Crypto Week: settimana indimenticabile per le criptovalute

Crypto Week: settimana indimenticabile per le criptovalute

Le criptovalute ci hanno regalato una settimana indimenticabile con Bitcoin e Shiba Inu da record e Apple pronta a entrare nel mondo crypto.
Le criptovalute ci hanno regalato una settimana indimenticabile con Bitcoin e Shiba Inu da record e Apple pronta a entrare nel mondo crypto.

Dopo averci portato sulle montagne russe, questa volta le criptovalute ci hanno regalato una settimana indimenticabile. Non solo la quotazione dei maggiori asset è stata per lo più in positivo, ma diverse crypto hanno raggiunto nuovi record tra cui Bitcoin e Shiba Inu. Inoltre, sempre più aziende importanti, come PayPal e Apple, stanno includendo le criptovalute nei loro progetti. Insomma, sono stati 7 giorni davvero emozionanti che vogliamo ripercorrere insieme nei loro momenti più salienti con la nostra consueta rubrica settimanale Crypto Week.

Criptovalute da record

La recente risalita delle criptovalute ha ispirato numerosi analisti in previsioni davvero interessanti. Tra queste la più entusiasmante è quella di Bloomberg Intelligence. Dopo un’attenta analisi, gli esperti hanno dichiarato che Bitcoin potrebbe raggiungere i 100.000 dollari. La cosa che ha stupito i più riguarda le tempistiche. Non si tratta di una previsione a lungo termine, ma della prossima tappa di Bitcoin. Tutto questo grazie alla crescente adozione che dovrà essere sostenuta da altri 4 supporti chiave:

  • la domanda crescente;
  • l’offerta limitata;
  • una chiarezza normativa;
  • l’accettazione delle criptovalute da parte degli Stati Uniti d’America.

Un altro bel colpo arriva da Shiba Inu che, l’8 febbraio 2022, è stata la migliore tra le criptovalute nelle ultime 24 ore. Diversi dati hanno riportato che Shiba Inu non solo è la moneta più scambiata dalle migliori balene ETH, ma ha anche superato CVR come token più scambiato dai 1.000 più importanti portafogli di Ethereum.

Inoltre, venerdì 12 febbraio è arrivata la notizia che Shiba Inu sarà quotata su Foxbit. Il suo debutto, stando all’annuncio ufficiale del famoso exchange brasiliano, sarà il 16 febbraio 2022. La criptovaluta nel frattempo ha raggiunto un aumento complessivo del 70% nell’ultima settimana e diversi analisti prevedono che quando sarà effettivamente scambiata su Foxbit inaugurerà un ulteriore rally.

Le aziende continuano a entrare nel settore crypto

Questa settimana è anche stata caratterizzata da notizie ed eventi molto significativi per il settore crypto e metaverse. Infatti, sono sempre di più le aziende che decidono di adottare le criptovalute nei loro progetti business. Degna di nota è Apple che, annunciando la nuova funzione “Tap-to-pay”, ha di fatto confermato che Apple Pay presto consentirà transazioni in criptovalute. Una rivoluzione nemmeno troppo inaspettata che sta entrando in casa Cupertino. Si sentiva nell’aria la voglia di asset digitali che ora ha trovato un inizio concreto con il recente annuncio:

La nuova funzionalità consentirà a milioni di commercianti negli Stati Uniti, dalle piccole imprese ai grandi rivenditori, di utilizzare il proprio iPhone per accettare in modo semplice e sicuro Apple Pay, carte di credito e di debito contactless e altri portafogli digitali attraverso un semplice tocco sul proprio iPhone, hardware aggiuntivo o terminale di pagamento necessario.

A tutto ciò si aggiunge anche il colosso dei pagamenti online. Infatti, proprio questa settimana PayPal ha istituito un consiglio consultivo su blockchain e criptovalute. I migliori esperti del settore permetteranno all’azienda di finalizzare nuove soluzioni finanziarie crittografiche e tecnologiche vincenti e al passo con i tempi. Ecco la dichiarazione ufficiale di PayPal:

Per supportare non solo i nostri prodotti attuali e futuri nello spazio, ma anche la nostra missione più ampia di aprire la strada a un sistema finanziario digitale più conveniente, efficiente e inclusivo, abbiamo istituito un consiglio consultivo interdisciplinare su Blockchain, Crypto e valute digitali (BCDC) […].

Cresce il valore di fusioni e acquisizioni legate alle criptovalute

Un’altra notizia da non sottovalutare ci è arrivata proprio qualche giorno fa da PricewaterhouseCoopers (CwC). Secondo i dati rilevati, nel 2021 le fusioni e le acquisizioni legate al mondo delle criptovalute sono aumentate del 5.000% per un valore di 55 miliardi di dollari. In una nota del network multinazionale di imprese e servizi professionali CwC si legge:

Man mano che le risorse digitali ottengono un’accettazione più ampia, le società finanziarie tradizionali che cercano un punto d’appoggio nella criptovaluta stanno rafforzando le loro attività principali attraverso fusioni e acquisizioni. Le aziende di tutti i settori stanno tentando di incorporare e monetizzare i token non fungibili (NFT) come componenti delle loro attività principali.

Ed è proprio di quest’ultimi, metaverso e token non fungibili (NFT), che vi vogliamo parlare per concludere questa rassegna delle migliori notizie della settimana. YouTube sta puntando i suoi progetti futuri nel metaverso pensando a video NFT per incrementare il flusso di guadagni dei creator. Inoltre, questa settimana Samsung ha presentato i nuovi Galaxy S22 nel metaverso, presso il suo hub virtuale in Decentraland.

Infine, meglio tardi che mai, McDonald’s – un po’ in ritardo – sta muovendo i suoi primi passi nel metaverso. È stato infatti rivelato che il colosso del fast food ha depositato a inizio febbraio 10 marchi McMetaverse.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 13 feb 2022
Link copiato negli appunti