Google Meet: la Tile View anche nelle app iOS e Android

Google Meet: la Tile View arriva su iOS e Android

La Tile View di Google Meet che permette di visualizzare molti partecipanti agli incontri in contemporanea fa il suo debutto anche su smartphone.
La Tile View di Google Meet che permette di visualizzare molti partecipanti agli incontri in contemporanea fa il suo debutto anche su smartphone.
Guarda 5 foto Guarda 5 foto

Prosegue senza sosta a Mountain View il lavoro di coloro impegnati a migliorare Google Meet, piattaforma cresciuta a ritmi da record nell’ultimo anno in conseguenza alla massiccia adozione di smart working e didattica a distanza. Oggi l’annuncio di una novità che interessa le applicazioni mobile del servizio: il supporto alla cosiddetta Tile View su smartphone.

Meet porta la Tile View sulle app mobile iOS e Android

Si tratta dell’interfaccia a griglia già disponibile da tempo su computer desktop e laptop, quella che consente di visualizzare un numero elevato di partecipanti all’incontro in contemporanea. A mostrarla in anteprima è il profilo Twitter di Workspace con il post visibile di seguito. Il rollout interessa fin da subito gli utenti iOS e solo più avanti (non è dato a sapere quando di preciso) arriverà anche per quelli Android.

Si può avere un impatto più grande su uno schermo più piccolo con la Tile View di Google Meet sul vostro dispositivo mobile, in distribuzione ora su iOS e in arrivo presto su Android!

Su iOS il layout permette di osservare fino a un massimo di otto partecipanti, tutti insieme, ognuno con il proprio nome indicato all’interno del box. È probabile sarà così anche su Android.

Focalizzando l’attenzione sull’ambito della didattica a distanza, di grande interesse in questo periodo in seguito alle nuove chiusure imposte in alcune regioni causa pandemia, il team di Google Meet nei giorni scorsi ha annunciato l’introduzione di una funzionalità che permette a chi gestisce le lezioni online di consentirne la registrazione da parte degli studenti, così che possano essere riviste in un secondo momento. Nelle scorse settimane invece è toccato a quelle per zittire l’intera classe in un solo click e per far uscire tutti dalla riunione una volta terminata.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti