Play Store, Google rimborserà gli acquisti dei minori

Per placare le ire delle famiglie di figli incauti, per sopire le preoccupazioni delle autorità statunitensi, Mountain View, come Apple in precedenza, accetta di rimborsare gli acquisti in-app non autorizzati

Roma – A tutte le famiglie che hanno sborsato loro malgrado cifre più o meno cospicue per l’avventatezza dei più piccoli nello smanacciare con gli acquisti in-app, Google rimborserà gli addebiti, stanziando una cifra minima di 19 milioni di dollari.

La Federal Trade Commission statunitense ha approvato la proposta con cui Mountain View intende rimediare ai danni emersi insieme alle rimostranze di genitori sorpresi dalle spese compiute dagli infanti di casa: secondo le autorità, fin dal 2011, Big G avrebbe violato le leggi statunitensi che tutelano i consumatori dagli acquisti truffaldini, permettendo che gli acquisti in-app venissero conclusi troppo agevolmente.

Nel momento in cui Google ha introdotto gli acquisti in-app per le applicazioni del proprio app’store, acquisti dai quali trattiene per sé una percentuale, non ha previsto alcuna misura di sicurezza per permettere agli intestatari di effettuare transazioni consapevoli: nessuna autenticazione separava colui che impugnasse un dispositivo Android dall’ottenere contenuti aggiuntivi per le applicazioni installate. Solo successivamente, nel 2012, Google ha introdotto un meccansimo che richiedesse una password per concludere l’acquisto: una soluzione che avrebbe protetto i genitori dalle spese incaute dei minori, se solo l’inserimento della password non avesse spalancato una finestra temporale di 30 minuti di libero acquisto.

Google, a seguito delle lamentele degli utenti, ha poi provveduto a consentire di impostare Play Store in modo che venga richiesto l’inserimento della password per ogni acquisto in-app. Mountain View si è così allineata alle politiche adottate da Apple, che per prima era stata denunciata da genitori di figli sperperatori, si era confrontata con la FTC per poi essere costretta a rimborsare le famiglie con 32,5 milioni di dollari.

Sulle stesse orme di Apple, che avrebbe segnalato la posizione di Google allla FTC, ora Mountain View accetta di rifondere gli intestatari delle carte di credito a cui i piccoli hanno inconsapevolmente attinto: tutti gli utenti che hanno effettuato acquisti in-app verranno informati della possibilità di ottenere i rimborsi per le operazioni non autorizzate.

Un destino simile potrebbe ora attendere Amazon, anch’essa sotto la lente della FTC per il proprio sistema di acquisti in-app, che incoraggerebbe le spese inconsulte con il sistema delle finestre temporali a seguito del primo inserimento della password. Le autorità di mezzo mondo, Italia compresa , stanno studiando e tentando di regolamentare il mercato delle applicazioni freemium, un settore in fermento su cui il polverone sollevato dai pionieri sembra ancora doversi depositare, prima di lasciare spazio alla trasparenza.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ... scrive:
    il problema e' a valle
    non me la prendo con i markettari che propongono queste immense XXXXXXXte, mi limito a compiangere e deridere gli stolti che le acquisteranno.
  • M.R. scrive:
    Smartwatch...
    ... sinceramente la gente con l' arrivo degli smartphone usa sempre meno l' orologio.Il solo pensiero di mettersi a ricaricarlo ogni giorno, il fatto che i cicli di ricarica non sono infiniti e che, probabilmente, la batteria sarà integrata e quindi sostituibile solo in (costosa) assistenza, sono limitazioni troppo grandi per poter essere ignorati.A parte i primi tempi della curiosità e del nuovo penso che a lungo andare i dati di vendita non saranno tanto entusiasmanti come possono pensare: appena i problemi (soprattutto di autonomia) si faranno sentire l' entusiasmo scemerà.
    • pandullo scrive:
      Re: Smartwatch...
      - Scritto da: M.R.
      ... sinceramente la gente con l' arrivo degli
      smartphone usa sempre meno l'
      orologio.Hai qualche dato in merito?
      Il solo pensiero di mettersi a ricaricarlo ogni
      giorno, Non tutti si devono ricaricare ogni giorno, anzi, ci sono quelli automatici che si ricaricano con il movimento del braccio.
      il fatto che i cicli di ricarica non sono
      infiniti e che, probabilmente, la batteria sarà
      integrata e quindi sostituibile solo in (costosa)
      assistenza, Ma quanto costerá mai sostituire la batteria di un orologio???
      sono limitazioni troppo grandi per
      poter essere
      ignorati.Ma per favore!
      A parte i primi tempi della curiosità e del nuovo
      penso che a lungo andare i dati di vendita non
      saranno tanto entusiasmanti come possono pensare:
      appena i problemi (soprattutto di autonomia) si
      faranno sentire l' entusiasmo
      scemerà.Ma certo!
      • ... scrive:
        Re: Smartwatch...
        - Scritto da: pandullo
        - Scritto da: M.R.

        ... sinceramente la gente con l' arrivo degli

        smartphone usa sempre meno l'

        orologio.

        Hai qualche dato in merito?presente.negli ultimi 12 anni non uso piu' orologi da polso, se mi serve sapere che ore sono, guardo il cellulare.



        Il solo pensiero di mettersi a ricaricarlo ogni

        giorno,

        Non tutti si devono ricaricare ogni giorno, anzi,
        ci sono quelli automatici che si ricaricano con
        il movimento del
        braccio.guarda che le tecnopatacche da polso non hanno nulla di meccanico che ricarica "a movimento" devi dargli corrente per ricaricare la pila!

        il fatto che i cicli di ricarica non sono

        infiniti e che, probabilmente, la batteria sarà

        integrata e quindi sostituibile solo in
        (costosa)

        assistenza,


        Ma quanto costerá mai sostituire la batteria di
        un orologio???di un "orologio" poco, di una tecnopatacca molto di piu' perche:A. e' molto piu' grande della pila solita di un orologio al quarzoB. e' una roba "figa" per cui tela fanno pagare uno sproposito



        sono limitazioni troppo grandi per

        poter essere

        ignorati.


        Ma per favore!"ma per favore" tu!


        A parte i primi tempi della curiosità e del
        nuovo

        penso che a lungo andare i dati di vendita non

        saranno tanto entusiasmanti come possono
        pensare:

        appena i problemi (soprattutto di autonomia) si

        faranno sentire l' entusiasmo

        scemerà.

        Ma certo!staremo a vedere, ok?
      • M.R. scrive:
        Re: Smartwatch...
        - Scritto da: pandullo
        - Scritto da: M.R.

        ... sinceramente la gente con l' arrivo degli

        smartphone usa sempre meno l'

        orologio.

        Hai qualche dato in merito?Basta guardarsi intorno, non è difficile.In famiglia ormai gli orologi sono riposti nei cassetti e la stessa cosa vale per i imiei amici e parenti: sono rimasti in pochi ad usare ancora l' orologio.Certo, se hai un Rolex non puoi non sfoggiarlo ;-)

        Il solo pensiero di mettersi a ricaricarlo ogni

        giorno,

        Non tutti si devono ricaricare ogni giorno, anzi,
        ci sono quelli automatici che si ricaricano con
        il movimento del
        braccio.Il tipo di ricarica di cui parli molto probabilmente non potrà funzionare su questo tipo di orologi per la quantità di energia richiesta.

        il fatto che i cicli di ricarica non sono

        infiniti e che, probabilmente, la batteria sarà

        integrata e quindi sostituibile solo in
        (costosa)

        assistenza,


        Ma quanto costerá mai sostituire la batteria di
        un
        orologio???Quanto costa sostituire la batteria di un Iphone?Se potessi aprire l' orologio e sostituirmi la batteria da solo costerebbe solo il totale della semplice batteria. Se, come la moda degli smartphone introduce, la batteria sarà integrata completamente e quindi saldata per risparmiare componenti, peso e costi, non oso pensare quanto possa venire a costare.

        sono limitazioni troppo grandi per

        poter essere

        ignorati.


        Ma per favore!Ma per favore lo dico io.

        A parte i primi tempi della curiosità e del
        nuovo

        penso che a lungo andare i dati di vendita non

        saranno tanto entusiasmanti come possono
        pensare:

        appena i problemi (soprattutto di autonomia) si

        faranno sentire l' entusiasmo

        scemerà.

        Ma certo!Confermo quanto scritto.
    • James Kirk scrive:
      Re: Smartwatch...
      Infatti non fanno (quasi) nulla di realmente utile, salvo quello di interagire con smartphone che ormai sono tanto grandi da risultare poco pratici persino da estrarre dalla tasca :sInoltre l'orologio è ancor oggi visto come un acXXXXXrio estetico (una sorta di gioiello) e questi patacconi pacchiani sono l'esatto contrario.Faranno la fine della TV 3D.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 settembre 2014 20.28-----------------------------------------------------------
  • collione scrive:
    Mio al Day-0!!
    Ho proprio bisogno di un calzascarpe nuovo, questo mi sembra perfetto.
Chiudi i commenti