Sei anni al creatore del software discount

Condanna esemplare in Florida per un giovane accusato di pirateria: l'ultima di una lunga serie. Continua la battaglia contro il warez. In tre anni un sito avrebbe venduto quantità enormi di software pirata

Fort Lauderdale (USA) – Passerà i prossimi sei anni a vedere il sole a scacchi e dovrà pagare una multa di circa quattro milioni di dollari un venticiquenne di Lakeland, piccolo centro della Florida, impegnato per tre anni nella vendita abusiva di software pirata via Internet. La sentenza, emessa dal giudice distrettuale T.S. Ellis, segue un processo scaturito dopo mesi di indagini dell’FBI su Danny Ferrer, a cui si attribuiscono 20 milioni di dollari di danni per i produttori di informatica.

Attraverso il proprio sito, BuysUSA.com, Ferrer vendeva a prezzi da discount copie pirata di svariati programmi di note softwarehouse quali Adobe, Autodesk e Macromedia ricavandone, secondo gli inquirenti, sufficente liquidità da permettersi perfino un aereo privato e altri numerosi “vezzi”.

Nella sua difesa Ferrer ha dichiarato di avere iniziato questa attività al fine di trovare i fondi sufficienti per pagare le spese mediche della moglie e di essersi poi lasciato andare quando si è accorto che la cosa rendeva così tanto. Parole che non hanno intenerito il giudice, che ha anzi voluto emettere una sentenza che metta in guarda chi voglia emulare l’attività di Ferrer.

Appalude John Wolfe, di Business Software Alliance , l’allenza dei produttori di software proprietario: “Vogliamo incoraggiare gli utenti a rendersi conto dei rischi che si corrono ad acquistare software da terze parti o scaricandole da Internet, speriamo inoltre che aumenti l’attenzione del legislatore nei confronti di questo problema facendo recepire il messaggio che la pirateria multimediale è un crimine che può portare a conseguenze piuttosto serie.”

La condanna di Ellis non è in sé una novità e rientra anzi in un ampio filone di attività, che comprende colossali campagne anti-warez protrattesi sia in Europa che negli Stati Uniti nonché arresti , condanne , estradizioni e patteggiamenti . Visto il clima antipirateria molti si sono chiesti come quel sito abbia potuto operare negli USA, dove le legislazioni in materia sono tra le più severe, per ben tre anni prima di essere fermato.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Chiarimenti sul Deposito - da leggere
    http://www.archive.org/questa organizzazione USA fa proprio questo di lavoro e a cosa serve ??? serve a lasciare traccia dell'evolversi della nostra storia, delle modalita' di comunicare, dei metodi di vendita, etc..., etc.... provate ad inserire un indirizzo web in "take me back" per esempio http://punto-informatico.it e avrete delle piacevoli sorpreseciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiarimenti sul Deposito - da legger
      inoltre attualmente tutte le case editrici che pubblicano un libro in Italia, ne inviano una copia cartacea anche alle Biblioteche Centrali; lo spazio fisico a questo punto e' molto molto di piu' di quello elettronico !!!!
  • Tristano99 scrive:
    Un altro modo di controllare?
    Anche se non ci scrivo molto, ho anch'io un mio blog. Dovrei depositarlo? Ma, bando alle ciance, resta il fatto che pure questo depositare1 milione di domini.it, e "soltanto" 350.000 blog, non è altro che un cosiddetto democratico modo di controllare più capillarmente il mondo internettiano del nostro Paese.Già, ficcano il naso tutti i sacrosanti giorni, nei nostri pc. Non contenti di agire così, pretendono da noi anche che ci si dia la zappa sui piedi da soli?Quello che mi da molto ai nervi, è che chi decide siano presi certi provvedimenti, ha poi la faccia tosta di parlare della situazione internettiana cinese quasi che, in Italia (e nel resto d' Europa), non vi fossero situazioni ugualmente pesanti...Mi sa che hanno fatto il funerale alla Democrazia, da un pezzo.! Se mi fossi trovato in Cina, non avrei scritto la metà di questo commento in quanto mi avrebbero arrestato mentre ero ancora davanti al computer a scrivere! Da noi ,ancora non si è arrivati a tanto ma, secondo Voi, quanto tempo è rimasto, perché anche noi si sia del tutto ingabbiati?Meno male che , essendo alquanto complessa, l' operazione non potrà avviarsi e procedere tanto facilmente. Tenendo conto del detto :" Prevenire è meglio che curare"anche noi, dovremmo unirci contro queste antidemocratiche manovre nell' ambito della rete internettiana.Gliela faremo? Ciao Tristano99
  • AnyFile scrive:
    Ma uno mica deve depositare un diario.
    Ma uno mica depositare un diario in biblioteca.Non deve mica depositare una copia di tutte le sue lettere.L'unica cosa che vanno depositate sono le cose stampate.Non mi risulta poi che si devono depositare le trasmissioni televisive e radiofoniche.Allora perche' qualsiasi cosa circoli via intenet deve essere depositato
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma uno mica deve depositare un diari

      Allora perche' qualsiasi cosa circoli via intenet
      deve essere
      depositatoPerché i "legislatori" hanno una vaga idea di cosa sia internet. Ti sembra che i politici sappiano di cosa ha bisogno la gente?Lo stesso vale per internet.Ma noi italiani conosciamo i nostri polli e di di queste stron.... ce ne freghiamo altamente.
      • AnyFile scrive:
        Re: Ma uno mica deve depositare un diari
        - Scritto da:

        Allora perche' qualsiasi cosa circoli via
        intenet

        deve essere

        depositato

        Perché i "legislatori" hanno una vaga idea di
        cosa sia internet.

        Ti sembra che i politici sappiano di cosa ha
        bisogno la
        gente?
        Lo stesso vale per internet.

        Ma noi italiani conosciamo i nostri polli e di di
        queste stron.... ce ne freghiamo
        altamente.Appena si accorgono che dovrebbero depositare anche le copie dei siti dei partiti o aboliscono la legge o si fanno un'esenzione ....e visto che a quel punto si accorgerebbero che lo stesso problma ci sarbbe anche per le loro aziende personali (o di famiglia, ecc.) allora scelgono di abolirla in toto.
  • Anonimo scrive:
    Davvero????
    Questa non l'avevo mai sentita, e ogni volta che uno aggiorna il sito che fa? Manda un CD nuovo? E se si tratta di un Blog che si aggiorna magari ogni 10 minuti? Può aspettare 24 ore o deve mandare gli aggiornamenti in tempo reale?Il valore dei documenti poi come si fa a determinare? Ma certa gente si rende conto delle enormi cazzate che fa?
    • Anonimo scrive:
      Re: Davvero????
      - Scritto da:
      Questa non l'avevo mai sentita, e ogni volta che
      uno aggiorna il sito che fa? Manda un CD nuovo? E
      se si tratta di un Blog che si aggiorna magari
      ogni 10 minuti? Può aspettare 24 ore o deve
      mandare gli aggiornamenti in tempo
      reale?
      Il valore dei documenti poi come si fa a
      determinare?

      Ma certa gente si rende conto delle enormi
      cazzate che
      fa?usare google no eh?
      • Anonimo scrive:
        Re: Davvero????
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Questa non l'avevo mai sentita, e ogni volta che

        uno aggiorna il sito che fa? Manda un CD nuovo?
        E

        se si tratta di un Blog che si aggiorna magari

        ogni 10 minuti? Può aspettare 24 ore o deve

        mandare gli aggiornamenti in tempo

        reale?

        Il valore dei documenti poi come si fa a

        determinare?



        Ma certa gente si rende conto delle enormi

        cazzate che

        fa?

        usare google no eh?in che senso?
    • Anonimo scrive:
      Re: Davvero????

      Ma certa gente si rende conto delle enormi
      cazzate che
      fa?No.La piupparte non ha mai usato il web direttamente, e quando sente parlare di rete pensa a quella dei polli ! Anche certi giornalisti sono agli stessi livelli, quelli che parlano del "popolo della rete"......por'annoi !
      • Anonimo scrive:
        Re: Davvero????

        Anche certi giornalisti sono agli stessi livelli,
        quelli che parlano del "popolo della
        rete"......por'annoi
        !il popolo della rete esiste.il fatto che tu lo ignori, significa che ti autoescludi.io per esempio sento di farne parte.
        • Anonimo scrive:
          Re: Davvero????
          Detto così pare che si riferisca a 4 gatti con gli occhiali spessi che non ha altro di meglio da fare che stare davanti al pc...Il popolo della rete siamo tutti, è talmente diffuso l'uso di internet per qualsiai cosa si voglia fare nella vita, che parlare di "popolo" non ha senso....è riduttivo !
    • gianpietrone scrive:
      Re: Davvero????
      Bravo!! Hai detto una cosa sensata.Io dico che, gli "STRONZETTI" del Potere non sanno minimamente che cosa significhi INTERNET.Che dire??? VAFFANCULO agli impomiciati.
  • Anonimo scrive:
    Valore commerciale ...
    Art. 7. (Sanzioni) 1. Chiunque vìola le norme della presente legge è soggetto ad una sanzione amministrativa pecuniaria pari al valore commerciale del documento, aumentato da tre a quindici volte, fino ad un massimo di 1.500 euro.Quindi se il mio documento non vale commercialmente nulla (CREATIVE COMMONS) la sanzione è 15 volte 0.
    • kermit scrive:
      Re: Valore commerciale ...
      Sbagliato. Il valore commerciale è determinato (se non dichiarato o non applicato) in base al costo di produzione di un analogo documento sul mercato.In definitiva il valore commerciale di un documento (o il concetto di valore commerciale in genere) non è il prezzo a cui lo vendi ma quanto costa produrlo e/o quanto potresti ricavarci se dovessi venderlo.Sulla falsariga del tuo discorso se domani regalassi a tua moglie/fidanzata un anello con un diamante del valore di 1500 euro lei potrebbe rimanere delusa poichè le hai fornito un anello senza valore: infatti è un regalo dal suo punto di vista, quindi ha prezzo = 0.Non confondere il valore con il prezzo, son cose diverse.Cordialmente
      • Anonimo scrive:
        Re: Valore commerciale ...
        Il tuo ragionamento è giusto, ma c'e un problema: se io vendo l'anello con diamante in effetti posso ricavare 1500 euro, se invece volessi vendere, ad esempio, l'articolo "Chi deposita il web in biblioteca?" dubito che qualcuno lo comprerebbe quindi il suo valore è 0. Come questo anche altri siti.Discorso diverso è il dominio per il quale molti sarebbero disposti a pagare molto per avere "www.punto-informatico.it".
      • Anonimo scrive:
        Re: Valore commerciale ...
        Gia' e' la stessa cosa che capita in dogana. Tu magari una certa merce l'hai pagata 10 dolari o anche meno, ma chi stabilisce quanto devi pagare decide che vale 1000 euro .. che fare?Ha ragione solo lui, a nulla valgono fatture ed offerte ....
  • Anonimo scrive:
    Ragazzi...ma che problemi avete? :D
    Io non so perché vi ponete questi problemi... io ho tanti di quei floppy da 720KB e 1,4MB da donare alle biblioteche con la copia dei miei siti che sono quasi felice che abbiano fatto questa legge @^ @^Non so quanto saranno felici loro di scopattare il sito usando qualche centinaio di Floppy...specialmente se poi potrebbe capitare che qualche floppy arrivi smagnetizzato per la strada O) O)Ci perderei volentieri una giornata a zippare e mettere tutto su Floppy per fare il mio dovere di buon cittadino :D :DNon siete d'accordo con me?
    • AnyFile scrive:
      Re: Ragazzi...ma che problemi avete? :D
      Dove credi che finirebbero i tuoi floppy?Secondo te si meterebbero pure a scompattarli?
  • Anonimo scrive:
    Chi dovrebbe obbedire???
    Il dominio, il contenuto o il cittadino ?Il domino, in questo caso mi faccio un .com e pazienza per il net italianoIl contenuto, idem lo piazzo su un server straniero e pazienza per il net italianoIl cittadino, non deve per forza dire che il sito lo fa lui... e pazienza per il net italianoSe la meta finale è : la liberazione dei domini e server italiani... non ci siamo capiti... liberare era nel senso "liberi di farne quel che si vuole" e non "faciamone piazza pulita"
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi dovrebbe obbedire???

      Se la meta finale è : la liberazione dei domini ela meta finale è: di un documento al quale un giudice potrebbe fare riferimento deve essere producibile fisicamente da un soggetto istituzionale.Se domani tu lo cancelli non si piglia più.Anche dei libri deve essere presente una copia in biblioteca.Se io metto in circolazione un libro a Trento, nella biblioteca di Trento DEVE essercene una copia per legge (non chiedermi quale: non lo so)
    • AnyFile scrive:
      Re: Chi dovrebbe obbedire???
      Ah .. come in tutti i casi di internet decidere chi abbia competenza giuridica sulla questione e' un bel pasticcio.Pero' la cosa conta relativamente poco. Se ti condannano a pagare una multa, e questo indipendentemente dal fatto che avessero o meno il diritto di farlo, tu sei tenuto a pagarla. (puoi fare ricorso internzionale, ricorrere al fatto che erano incompetenti, ecc., ma di fatto devi prima pagare e poi il ricorso ti costa milioni ...)
  • Anonimo scrive:
    come durante la guerra...
    Mi raccontava il mio babbo che durante la guerra c'erano agenti della guardia di finanza che andavano nei campi di tabacco e, con pazienza certosina, contavano tutte le foglie, essendo questo, sottoposto a monopolio.non ci vedo molta differenza (purtroppo)
    • Anonimo scrive:
      Re: come durante la guerra...
      - Scritto da:
      Mi raccontava il mio babbo che durante la guerra
      c'erano agenti della guardia di finanza che
      andavano nei campi di tabacco e, con pazienza
      certosina, contavano tutte le foglie, essendo
      questo, sottoposto a
      monopolio.
      non ci vedo molta differenza (purtroppo)infatti... ma la non-differenza sta a monte, il problema era, allora come oggi, chi "manda" i finanzieri a contare le foglie di tabacco (oggi "delega" alle biblioteche la gestione della mole di roba che si suppone dovrebbe loro arrivare)a Napoli si dice " 'a lanterna mman' 'e cecate! "(la lanterna in mano ai ciechi. pardon, non vedenti)hanno il potere e non sanno esercitarlo.bah
  • erossini scrive:
    La rivolta è imminente...
    :@ Io mi chiedo se questa gente è veramente così ignorante e fuori di testa oppure cazzeggiano e tirano fuori queste leggi del c...oNegli ultimi 2 anni tra questi e quelli prima abbiamo assistito allo sfornamento di leggi fuori da qualsiasi logica: la tassa sui CD che autorizzava di fatto la pirateria pur contrastandola, l'istizione dell'albo degli informatici dove possono accedere solamente laureati in scienza della comunicazione, il blocco dei casinò on line con l'aggiunta di qualche sito di informazione...Mi sembra ora che anche questi vengano mandati subito a casa...
    • Anonimo scrive:
      Re: La rivolta è imminente...
      - Scritto da: erossini
      :@ Io mi chiedo se questa gente è veramente così
      ignorante e fuori di testa oppure cazzeggiano e
      tirano fuori queste leggi del
      c...o

      Negli ultimi 2 anni tra questi e quelli prima
      abbiamo assistito allo sfornamento di leggi fuori
      da qualsiasi logica: la tassa sui CD che
      autorizzava di fatto la pirateria pur
      contrastandola, l'istizione dell'albo degli
      informatici dove possono accedere solamente
      laureati in scienza della comunicazione, il
      blocco dei casinò on line con l'aggiunta di
      qualche sito di
      informazione...

      Mi sembra ora che anche questi vengano mandati
      subito a
      casa...quoto in pieno
      • Anonimo scrive:
        Re: La rivolta è imminente...
        - Scritto da:

        - Scritto da: erossini

        :@ Io mi chiedo se questa gente è veramente
        così

        ignorante e fuori di testa oppure cazzeggiano e

        tirano fuori queste leggi del

        c...o



        Negli ultimi 2 anni tra questi e quelli prima

        abbiamo assistito allo sfornamento di leggi
        fuori

        da qualsiasi logica: la tassa sui CD che

        autorizzava di fatto la pirateria pur

        contrastandola, l'istizione dell'albo degli

        informatici dove possono accedere solamente

        laureati in scienza della comunicazione, il

        blocco dei casinò on line con l'aggiunta di

        qualche sito di

        informazione...



        Mi sembra ora che anche questi vengano mandati

        subito a

        casa...

        quoto in pienoapprovo
  • gianpietrone scrive:
    RE:Chi deposita il Web in biblioteca?
    IO NO!!Si vede che, il Potere (MARCIO) sta perdendo colpi e non sa più che pesci prendere. Internet è una balena e non saranno 10 impomatati seduti nelle poltrone di velluto rosso a decretare leggi assurde, nello stesso momento che ancora (come hanno dimostrato) non conoscono la Rete. Però siete proprio Igno..nti!!! Ogni contenuto di Internet è navigabile e, chiunque lo può vedere. Non cè assolutamente bisogno di mandare a Firenze i contenuti dei siti, che con lorganizzazione che vi ritrovare non riuscireste mai a ordinare. Nel giro do pochi mesi, il materiale verrebbe abbandonato e marcirebbe. Entro un anno ci vorrebbero grandi magazzini per contenere le modifiche dei siti che parecchi attuano parecchie volte in un anno (io modifico il mio sito 10-20 volte in un anno!!).ARRENDETEVI!!! E andate a scuola per studiare la rete. Non siamo più nel 1939!! Siamo entrati nellera del terzo millennio e lignoranza è solo un opzional.
    • Anonimo scrive:
      RE:Chi deposita il Web in biblioteca?
      - Scritto da: gianpietrone
      IO NO!!

      Si vede che, il Potere (MARCIO) sta perdendo
      colpi e non sa più che pesci prendere. Internet
      è una balena e non saranno 10 impomatati seduti
      nelle poltrone di velluto rosso a decretare leggi
      assurde, nello stesso momento che ancora (come
      hanno dimostrato) non conoscono la Rete. Però
      siete proprio Igno..nti!!! Ogni contenuto di
      Internet è navigabile e, chiunque lo può vedere.
      Non cè assolutamente bisogno di mandare a
      Firenze i contenuti dei siti, che con
      lorganizzazione che vi ritrovare non riuscireste
      mai a ordinare. Nel giro do pochi mesi, il
      materiale verrebbe abbandonato e marcirebbe.
      Entro un anno ci vorrebbero grandi magazzini per
      contenere le modifiche dei siti che parecchi
      attuano parecchie volte in un anno (io modifico
      il mio sito 10-20 volte in un
      anno!!).E allora perché non gli mandi 20 cd all'anno?Se lo facessimo tutti vedi se non cambiano idea... Anzi sai che faccio? metto su un sito web pure io, un blogghettino, giusto per rompere le scatole, anche se non lo visita nessuno ...
      ARRENDETEVI!!! E andate a scuola per studiare la
      rete. Non siamo più nel 1939!! Siamo entrati
      nellera del terzo millennio e lignoranza è
      solo un opzional.
      Ehm... si scrive opTional, con la T. (perdonabile, dai... la vera ignoranza è ben altro)
      • Anonimo scrive:
        RE:Chi deposita il Web in biblioteca?
        Ma, se non erro, proprio alla biblioteca nazionale di Firenze a pochi giorni dall'entrata in vigore del provvedimento, cadevano dalle nuvole ! Ed in seguito ci fu una richiesta di non inviare un bel nulla perchè non erano pronti a ricevere il materiale.Una delle tante bufale italiane....spero di non dover pagare una multa di 300.000 per avere un mediocre sito personale e non aver mai mandato niente all'ente sopra citato..
        • Anonimo scrive:
          RE:Chi deposita il Web in biblioteca?
          vi farei vedere in che condizioni sono le biblioteche a Firenze, già piene zeppe di libri, di cui una buona quantità PERSA!
          • AnyFile scrive:
            Re: RE:Chi deposita il Web in biblioteca
            - Scritto da:
            vi farei vedere in che condizioni sono le
            biblioteche a Firenze, già piene zeppe di libri,
            di cui una buona quantità
            PERSA!Il problema e' proprio questo. Se quanto inviato non e' catogalizzato e rintracciabile ed accesiie, a cosa serve l'obbligo di deposito?A far fare un po' di muffa?L'unica utilita' diun sistema simile e' che se per caso uno di questi depositi sopravvivesse, tra duecente o cinquecento anni sarebbe una manna per gli storici ed archologi dell'epoca.C'e' gente che discute se aboilire o meno il deposito obbligatorio per i libri e per gli altri stampati (anche perche' e' molto poco utile ed ha costi in cambio ddi quasi nulla) e questi invece escono fuori estendendo l'obbligo anche a tutto il web .... mah
    • Anonimo scrive:
      RE:Chi deposita il Web in biblioteca?
      Il problema è proprio questo !Non sono convinto che dietro alla legge ci sia semplicemente un cre*ino, magari fosse così .. sarebbe solo uno dei tanti.Penso che le leggi di questo tipo, servano ad altro, cioè a rendere comunque condannabile e ricattabile chiunque.Se pubblichi qualcosa che è fuori dallo "spirito dei tempi" , o che semplicemente non piace al gerarca, possono romperti le scatole in ogni momento.Questa è una cosa spiacevole ma d'altra parte nell' "era delle grandi B" abbiamo visto accadere cose incredibili e rieleggibili.
      • Anonimo scrive:
        RE:Chi deposita il Web in biblioteca?
        - Scritto da:
        Il problema è proprio questo !

        Non sono convinto che dietro alla legge ci sia
        semplicemente un cre*ino, magari fosse così ..
        sarebbe solo uno dei
        tanti.

        Penso che le leggi di questo tipo, servano ad
        altro, cioè a rendere comunque condannabile e
        ricattabile
        chiunque.

        Se pubblichi qualcosa che è fuori dallo "spirito
        dei tempi" , o che semplicemente non piace al
        gerarca, possono romperti le scatole in ogni
        momento.

        Questa è una cosa spiacevole ma d'altra parte
        nell' "era delle grandi B" abbiamo visto accadere
        cose incredibili e
        rieleggibili.sono leggi della sinistra ipocrita
  • Anonimo scrive:
    E l'evasione fiscale?
    Mi fanno ridere, in Italia abbiamo un'evasione fiscale ENORME, e qui pensano di controllare l'internet italiana...... hehehehehehe......che teste di razzo!(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    E' una bufala...
    In questa materia non vale l'analogia, quindi se una pagina web non ha - dichiaratamente - un valore commerciale (cioe' se non espone un prezzo, come nel caso di testi in vendita) non deve essere depositata.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' una bufala...
      - Scritto da:
      In questa materia non vale l'analogia, quindi se
      una pagina web non ha - dichiaratamente - un
      valore commerciale (cioe' se non espone un
      prezzo, come nel caso di testi in vendita) non
      deve essere
      depositata.Ma leggere no?
      • Anonimo scrive:
        Re: E' una bufala...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        In questa materia non vale l'analogia, quindi se

        una pagina web non ha - dichiaratamente - un

        valore commerciale (cioe' se non espone un

        prezzo, come nel caso di testi in vendita) non

        deve essere

        depositata.

        Ma leggere no?Praticamente ha ragione lui basta leggersi il regolamento.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' una bufala...


          Praticamente ha ragione lui basta leggersi il
          regolamento.e dove sarebbe il regolamento?Se e' quello citato piu' sopra, vi e' il pezzo

          altrimenti distribuiti e comunque non diffusi in

          ambito esclusivamente privatola parola altrimenti come al solito non si sa cosa voglia dire .... quindi include tutto (o puo' includere tutto)in ambito esclusivamente privato ... difficile far credere che una pagina accessibile da qualunque utente sia diffusa ad ambito privato.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' una bufala...
      ... 3. I documenti destinati al deposito legale sono quelli prodotti totalmente o parzialmente in Italia, offerti in vendita o altrimenti distribuiti e comunque non diffusi in ambito esclusivamente privato; per quanto attiene ai documenti sonori e audiovisivi, sono destinati al deposito legale anche quelli distribuiti su licenza per il mercato italiano....
  • Anonimo scrive:
    E' stato D'Alema ad inventarla...
    ...una delle sue diavolerie quando era Presidente del Consiglio, senza mai essere stato eletto tale poi.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
      - Scritto da:
      ...una delle sue diavolerie quando era Presidente
      del Consiglio, senza mai essere stato eletto tale
      poi.Sveglia siete in Italia il presidente del consiglio lo elegge il Parlamento. A forza di sentire e leggere di premier qua, premier la, vi siete convinti di vivere negli States.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
        Ps l'ideona tra le altre cose era del precedente governo...
        • Anonimo scrive:
          Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
          - Scritto da:
          Ps l'ideona tra le altre cose era del precedente
          governo...Ma la realizzazione è stata fatta con D'Alema che tra l'altro ha anche reso possibile la condizione di monopolio della telecom.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ps l'ideona tra le altre cose era del precedente

            governo...

            Ma la realizzazione è stata fatta con D'Alema che
            tra l'altro ha anche reso possibile la condizione
            di monopolio della
            telecom.Ma per favore, almeno informatevi : legge 15 aprile 2004, n. 106 , chi è stato al governo dal 2001 al 2006 ? Quanto alla seconda affermazione non ci siamo di nuovo, i governi di centro-sx sono stati gli unici a giocarsi la partita delle privatizzazioni cancellando il monopolio Telecom. Che poi si viva in un paese dove si preferisce dar la colpa di tutti i mali a Telecom anzichè investire in infrastrutture è un altro discorso. Ad onor del vero sulla privazione di Telecom bisogna riconoscere che anche l'allora opposizione dette la sua collaborazione, del resto non è un caso se Telecom e Mediaset tendono a convergere, dopo il flop di jumpy.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Ps l'ideona tra le altre cose era del
            precedente


            governo...



            Ma la realizzazione è stata fatta con D'Alema
            che

            tra l'altro ha anche reso possibile la
            condizione

            di monopolio della

            telecom.

            Ma per favore, almeno informatevi : legge 15
            aprile 2004, n. 106 , chi è stato al governo dal
            2001 al 2006 ? Quanto alla seconda affermazione
            non ci siamo di nuovo, i governi di centro-sx
            sono stati gli unici a giocarsi la partita delle
            privatizzazioni cancellando il monopolio Telecom.Ma in che paese vivi? "cancellando il monopolio Telecom"?Ma stai bene?
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Ps l'ideona tra le altre cose era del

            precedente



            governo...





            Ma la realizzazione è stata fatta con D'Alema

            che


            tra l'altro ha anche reso possibile la

            condizione


            di monopolio della


            telecom.



            Ma per favore, almeno informatevi : legge 15

            aprile 2004, n. 106 , chi è stato al governo dal

            2001 al 2006 ? Quanto alla seconda affermazione

            non ci siamo di nuovo, i governi di centro-sx

            sono stati gli unici a giocarsi la partita delle

            privatizzazioni cancellando il monopolio
            Telecom.

            Ma in che paese vivi?
            "cancellando il monopolio Telecom"?
            Ma stai bene?Vivo in italia e sto benissimo. Tu in quale universo parallelo vivi ? Se le Telco avessero investito i soldi che hanno incassato grazie alle riforme volute dal governo di centro-sx anzichè incassarli non dipenderebbero da telecom per la rete. Chi è causa dei suo mal pianga se stesso.Telecom, dopo la privatizzazione, (son passati dieci anni), è un'azienda privata come tutte le altre con in più l'onere di doversi portar dietro tutto il carrozzone.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:




            Ps l'ideona tra le altre cose era del


            precedente




            governo...







            Ma la realizzazione è stata fatta con
            D'Alema


            che



            tra l'altro ha anche reso possibile la


            condizione



            di monopolio della



            telecom.





            Ma per favore, almeno informatevi : legge 15


            aprile 2004, n. 106 , chi è stato al governo
            dal


            2001 al 2006 ? Quanto alla seconda
            affermazione


            non ci siamo di nuovo, i governi di centro-sx


            sono stati gli unici a giocarsi la partita
            delle


            privatizzazioni cancellando il monopolio

            Telecom.



            Ma in che paese vivi?

            "cancellando il monopolio Telecom"?

            Ma stai bene?


            Vivo in italia e sto benissimo. Tu in quale
            universo parallelo vivi ? Se le Telco avessero
            investito i soldi che hanno incassato grazie alle
            riforme volute dal governo di centro-sx anzichè
            incassarli non dipenderebbero da telecom per la
            rete. Chi è causa dei suo mal pianga se
            stesso.
            Telecom, dopo la privatizzazione, (son passati
            dieci anni), è un'azienda privata come tutte le
            altre con in più l'onere di doversi portar dietro
            tutto il carrozzone.
            Cioè, tu dici in pratica: il centro-sx ha fatto bene, è causa della telecom che non ha fatto la brava.E inoltre, poverina, deve portarsi dietro tutto il carrozzone.Complimenti! Ottimo modo di ragionare.Soprattutto estremamente convincente e che giustifica pienamente il canon telecom!
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...




            Cioè, tu dici in pratica: il centro-sx ha fatto
            bene, è causa della telecom che non ha fatto la
            brava.
            E inoltre, poverina, deve portarsi dietro tutto
            il
            carrozzone.
            Complimenti! Ottimo modo di ragionare.
            Soprattutto estremamente convincente e che
            giustifica pienamente il canon
            telecom!Quel che dico mi sembra chiaro: il governo di centrosx ha creato le condizioni per favorire le concorrenti di telecom con la privatizzazione della stessa, privatizzazione che s'è portata dietro tutta una serie di obblighi per la stessa. La privatizzazione ha funzionato tanto è vero che basta guardarsi i dati dei guadagni che hanno avuto dirette concorrenti concorrenti collocate in borsa, a fine anni 90 hanno avuto un tasso di crescita anche del 400%... Il problema dov'è nato ? Le concorrenti non hanno investito questi guadagni, sfruttando gli obblighi che telecom s'è portata dietro. Colpa di telecom ? No "colpa" dei concorrenti che non fanno investimenti. Al limite sarebbe il caso di discutere se non sia giunto il momento, come hanno fatto in GB con british telecom di levare a Telecom lacci e lacciuoli.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
            - Scritto da:






            Cioè, tu dici in pratica: il centro-sx ha fatto

            bene, è causa della telecom che non ha fatto la

            brava.

            E inoltre, poverina, deve portarsi dietro tutto

            il

            carrozzone.

            Complimenti! Ottimo modo di ragionare.

            Soprattutto estremamente convincente e che

            giustifica pienamente il canon

            telecom!

            Quel che dico mi sembra chiaro: il governo di
            centrosx ha creato le condizioni per favorire leLa politica deve governare, soprattuttu in condizioni sbagliate di monopolio.
            concorrenti di telecom con la privatizzazione
            della stessa, privatizzazione che s'è portata
            dietro tutta una serie di obblighi per la stessa.
            La privatizzazione ha funzionato tanto è vero che
            basta guardarsi i dati dei guadagni che hanno
            avuto dirette concorrenti concorrenti collocate
            in borsa, a fine anni 90 hanno avuto un tasso di
            crescita anche del 400%... Il problema dov'è nato
            ? Le concorrenti non hanno investito questi
            guadagni, sfruttando gli obblighi che telecom s'è
            portata dietro. Colpa di telecom ? No "colpa" dei
            concorrenti che non fanno investimenti. Al limite
            sarebbe il caso di discutere se non sia giunto il
            momento, come hanno fatto in GB con british
            telecom di levare a Telecom lacci e
            lacciuoli.Nè colpa di telecom nè colpa dei concorrenti. La colpa è del centro-sx cha ha fatto una finta privatizzazione nella quale il canone in modo diretto o indiretto deve comunque essere versato alla telecom.Se vuoi facciamo un rapido calcolo:il canone è di circa 25 euro al bimestre, in un anno sono 150 euro per (facciamo a occhio) 40 milioni di utenti = 6 miliardi di euro, questo solo per mantenere l'infrastruttura e per ogni anno.Ripeto, solo per mantenerla, non per i nuovi allacciamenti, per l'ADSL, per i contratti business, per tante altre cose che hanno altre entrate.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
            - Scritto da:

            - Scritto da:









            Cioè, tu dici in pratica: il centro-sx ha
            fatto


            bene, è causa della telecom che non ha fatto
            la


            brava.


            E inoltre, poverina, deve portarsi dietro
            tutto


            il


            carrozzone.


            Complimenti! Ottimo modo di ragionare.


            Soprattutto estremamente convincente e che


            giustifica pienamente il canon


            telecom!



            Quel che dico mi sembra chiaro: il governo di

            centrosx ha creato le condizioni per favorire le

            La politica deve governare, soprattuttu in
            condizioni sbagliate di
            monopolio.
            Si vabbè qui ci sarebbe da aprire un librone sullo stato mamma che abbiamo in Italia. Per citare l'esperienza di Mattei, più la politica sta lontana dalle aziende meglio è.

            concorrenti di telecom con la privatizzazione

            della stessa, privatizzazione che s'è portata

            dietro tutta una serie di obblighi per la
            stessa.

            La privatizzazione ha funzionato tanto è vero
            che

            basta guardarsi i dati dei guadagni che hanno

            avuto dirette concorrenti concorrenti collocate

            in borsa, a fine anni 90 hanno avuto un tasso di

            crescita anche del 400%... Il problema dov'è
            nato

            ? Le concorrenti non hanno investito questi

            guadagni, sfruttando gli obblighi che telecom
            s'è

            portata dietro. Colpa di telecom ? No "colpa"
            dei

            concorrenti che non fanno investimenti. Al
            limite

            sarebbe il caso di discutere se non sia giunto
            il

            momento, come hanno fatto in GB con british

            telecom di levare a Telecom lacci e

            lacciuoli.

            Nè colpa di telecom nè colpa dei concorrenti. La
            colpa è del centro-sx cha ha fatto una finta
            privatizzazione nella quale il canone in modo
            diretto o indiretto deve comunque essere versato
            alla
            telecom.E ci credo è Telecom che da le infrastrutture
            Se vuoi facciamo un rapido calcolo:
            il canone è di circa 25 euro al bimestre, in un
            anno sono 150 euro per (facciamo a occhio) 40
            milioni di utenti = 6 miliardi di euro, questo
            solo per mantenere l'infrastruttura e per ogni
            anno.
            Ripeto, solo per mantenerla, non per i nuovi
            allacciamenti, per l'ADSL, per i contratti
            business, per tante altre cose che hanno altre
            entrate.E allora ? Parliamo di una rete che copre tutto il territorio nazionale .
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
            - Scritto da:

            - Scritto da:









            Cioè, tu dici in pratica: il centro-sx ha
            fatto


            bene, è causa della telecom che non ha fatto
            la


            brava.


            E inoltre, poverina, deve portarsi dietro
            tutto


            il


            carrozzone.


            Complimenti! Ottimo modo di ragionare.


            Soprattutto estremamente convincente e che


            giustifica pienamente il canon


            telecom!



            Quel che dico mi sembra chiaro: il governo di

            centrosx ha creato le condizioni per favorire le

            La politica deve governare, soprattuttu in
            condizioni sbagliate di
            monopolio.
            Si vabbè qui ci sarebbe da aprire un librone sullo stato mamma che abbiamo in Italia. Per citare l'esperienza di Mattei, più la politica sta lontana dalle aziende meglio è.

            concorrenti di telecom con la privatizzazione

            della stessa, privatizzazione che s'è portata

            dietro tutta una serie di obblighi per la
            stessa.

            La privatizzazione ha funzionato tanto è vero
            che

            basta guardarsi i dati dei guadagni che hanno

            avuto dirette concorrenti concorrenti collocate

            in borsa, a fine anni 90 hanno avuto un tasso di

            crescita anche del 400%... Il problema dov'è
            nato

            ? Le concorrenti non hanno investito questi

            guadagni, sfruttando gli obblighi che telecom
            s'è

            portata dietro. Colpa di telecom ? No "colpa"
            dei

            concorrenti che non fanno investimenti. Al
            limite

            sarebbe il caso di discutere se non sia giunto
            il

            momento, come hanno fatto in GB con british

            telecom di levare a Telecom lacci e

            lacciuoli.

            Nè colpa di telecom nè colpa dei concorrenti. No colpa loro che non investono.La
            colpa è del centro-sx cha ha fatto una finta
            privatizzazione nella quale il canone in modo
            diretto o indiretto deve comunque essere versato
            alla
            telecom.E ci credo è Telecom che da le infrastrutture
            Se vuoi facciamo un rapido calcolo:
            il canone è di circa 25 euro al bimestre, in un
            anno sono 150 euro per (facciamo a occhio) 40
            milioni di utenti = 6 miliardi di euro, questo
            solo per mantenere l'infrastruttura e per ogni
            anno.
            Ripeto, solo per mantenerla, non per i nuovi
            allacciamenti, per l'ADSL, per i contratti
            business, per tante altre cose che hanno altre
            entrate.E allora ? Parliamo di una rete che copre tutto il territorio nazionale .
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:












            Cioè, tu dici in pratica: il centro-sx ha

            fatto



            bene, è causa della telecom che non ha fatto

            la



            brava.



            E inoltre, poverina, deve portarsi dietro

            tutto



            il



            carrozzone.



            Complimenti! Ottimo modo di ragionare.



            Soprattutto estremamente convincente e che



            giustifica pienamente il canon



            telecom!





            Quel che dico mi sembra chiaro: il governo di


            centrosx ha creato le condizioni per favorire
            le



            La politica deve governare, soprattuttu in

            condizioni sbagliate di

            monopolio.



            Si vabbè qui ci sarebbe da aprire un librone
            sullo stato mamma che abbiamo in Italia. Per
            citare l'esperienza di Mattei, più la politica
            sta lontana dalle aziende meglio
            è.




            concorrenti di telecom con la privatizzazione


            della stessa, privatizzazione che s'è portata


            dietro tutta una serie di obblighi per la

            stessa.


            La privatizzazione ha funzionato tanto è vero

            che


            basta guardarsi i dati dei guadagni che hanno


            avuto dirette concorrenti concorrenti
            collocate


            in borsa, a fine anni 90 hanno avuto un tasso
            di


            crescita anche del 400%... Il problema dov'è

            nato


            ? Le concorrenti non hanno investito questi


            guadagni, sfruttando gli obblighi che telecom

            s'è


            portata dietro. Colpa di telecom ? No "colpa"

            dei


            concorrenti che non fanno investimenti. Al

            limite


            sarebbe il caso di discutere se non sia giunto

            il


            momento, come hanno fatto in GB con british


            telecom di levare a Telecom lacci e


            lacciuoli.



            Nè colpa di telecom nè colpa dei concorrenti.

            No colpa loro che non investono.E dajie! Ma perchè dovrebbero investire se hanno la manna del canone quasi a gratis.

            La

            colpa è del centro-sx cha ha fatto una finta

            privatizzazione nella quale il canone in modo

            diretto o indiretto deve comunque essere versato

            alla

            telecom.

            E ci credo è Telecom che da le infrastruttureChe lo facciano, ma non caricando le spese sugli utenti.


            Se vuoi facciamo un rapido calcolo:

            il canone è di circa 25 euro al bimestre, in un

            anno sono 150 euro per (facciamo a occhio) 40

            milioni di utenti = 6 miliardi di euro, questo

            solo per mantenere l'infrastruttura e per ogni

            anno.

            Ripeto, solo per mantenerla, non per i nuovi

            allacciamenti, per l'ADSL, per i contratti

            business, per tante altre cose che hanno altre

            entrate.

            E allora ? Parliamo di una rete che copre tutto
            il territorio nazionale
            .Ma, forse non hai idea di quanto siano 6 miliardi di euro all'anno.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...




            No colpa loro che non investono.

            E dajie! Ma perchè dovrebbero investire se hanno
            la manna del canone quasi a
            gratis.Ma chi ? il canone lo paghi a telecom non hai concorrenti.



            La


            colpa è del centro-sx cha ha fatto una finta


            privatizzazione nella quale il canone in modo


            diretto o indiretto deve comunque essere
            versato


            alla


            telecom.



            E ci credo è Telecom che da le infrastrutture
            Che lo facciano, ma non caricando le spese sugli
            utenti.Gli utenti pagano per quello che usano, cioè l'infrastruttura telecom.






            Se vuoi facciamo un rapido calcolo:


            il canone è di circa 25 euro al bimestre, in
            un


            anno sono 150 euro per (facciamo a occhio) 40


            milioni di utenti = 6 miliardi di euro, questo


            solo per mantenere l'infrastruttura e per ogni


            anno.


            Ripeto, solo per mantenerla, non per i nuovi


            allacciamenti, per l'ADSL, per i contratti


            business, per tante altre cose che hanno altre


            entrate.



            E allora ? Parliamo di una rete che copre tutto

            il territorio nazionale

            .

            Ma, forse non hai idea di quanto siano 6 miliardi
            di euro
            all'anno.Mah, forse non hai idea di cosa sia un servizio universale gestito da un'azienda privata. :)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
            orrore!!!! era ai, scusa il typo. :)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
            - Scritto da:





            No colpa loro che non investono.



            E dajie! Ma perchè dovrebbero investire se hanno

            la manna del canone quasi a

            gratis.

            Ma chi ? il canone lo paghi a telecom non hai
            concorrenti.infatti, è un monopolio







            La



            colpa è del centro-sx cha ha fatto una finta



            privatizzazione nella quale il canone in
            modo



            diretto o indiretto deve comunque essere

            versato



            alla



            telecom.





            E ci credo è Telecom che da le infrastrutture

            Che lo facciano, ma non caricando le spese sugli

            utenti.

            Gli utenti pagano per quello che usano, cioè
            l'infrastruttura telecom.Che non possono cambiare perchè è un monopolio















            Se vuoi facciamo un rapido calcolo:



            il canone è di circa 25 euro al bimestre, in

            un



            anno sono 150 euro per (facciamo a occhio)
            40



            milioni di utenti = 6 miliardi di euro,
            questo



            solo per mantenere l'infrastruttura e per
            ogni



            anno.



            Ripeto, solo per mantenerla, non per i nuovi



            allacciamenti, per l'ADSL, per i contratti



            business, per tante altre cose che hanno
            altre



            entrate.





            E allora ? Parliamo di una rete che copre
            tutto


            il territorio nazionale


            .



            Ma, forse non hai idea di quanto siano 6
            miliardi

            di euro

            all'anno.


            Mah, forse non hai idea di cosa sia un servizio
            universale gestito da un'azienda privata.
            :)E con questo giustifichi il monopolio. Bravo.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...


            Gli utenti pagano per quello che usano, cioè

            l'infrastruttura telecom.

            Che non possono cambiare perchè è un monopolioE invece possono, dove arriva fastweb. Quindi non è esattamente un monopolio. Se c'è riuscita fastweb, perché gli altri concorrenti non hanno fatto altrettanto?
            E con questo giustifichi il monopolio. Bravo.la tua teoria è un po' farraginosa, ad ogni modo poggia su ipotesi di partenza sbagliate, un castello sbilenco su fondamenta di sabbia insomma
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Ps l'ideona tra le altre cose era del
            precedente


            governo...



            Ma la realizzazione è stata fatta con D'Alema
            che

            tra l'altro ha anche reso possibile la
            condizione

            di monopolio della

            telecom.

            Ma per favore, almeno informatevi : legge 15
            aprile 2004, n. 106 , chi è stato al governo dal
            2001 al 2006 ?E chi c'e' adesso al governo che la porta avanti?Comunque, nulla di nuovo in realta' perche' estende ai documenti elettronici cio' che gia' viene fatto con la carta, e' quasi una conseguenza logica. Tuttavia internet non e' una rassegna di quotidiani, e infatti l'applicazione della legge e' in alto mare.In ogni caso piu' importante di chi ha creato il pasticcio e' chi lo subisce. Cioe' noi naturalmente, indipendentemente da chi votiamo.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Ps l'ideona tra le altre cose era del

            precedente



            governo...





            Ma la realizzazione è stata fatta con D'Alema

            che


            tra l'altro ha anche reso possibile la

            condizione


            di monopolio della


            telecom.



            Ma per favore, almeno informatevi : legge 15

            aprile 2004, n. 106 , chi è stato al governo dal

            2001 al 2006 ?

            E chi c'e' adesso al governo che la porta avanti?
            Comunque, nulla di nuovo in realta' perche'
            estende ai documenti elettronici cio' che gia'
            viene fatto con la carta, e' quasi una
            conseguenza logica. Tuttavia internet non e' una
            rassegna di quotidiani, e infatti l'applicazione
            della legge e' in alto
            mare.
            In ogni caso piu' importante di chi ha creato il
            pasticcio e' chi lo subisce. Cioe' noi
            naturalmente, indipendentemente da chi
            votiamo.Prendo atto che la legge l'ha fatta Urbani. Comunque se ti prendi la briga di leggere il regolamento attuativo ti rendi subito conto che il privato non subisce nulla, riguarda solo i documenti pubblicati a stampa non liberamente fruibili. Del resto lo spirito della legge,senza far polemiche di parte, è quello : preservare l'accesso pubblico a documenti che per loro natura rischierebbero d'andare persi o di diventare inaccessibili.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:




            Ps l'ideona tra le altre cose era del


            precedente




            governo...







            Ma la realizzazione è stata fatta con
            D'Alema


            che



            tra l'altro ha anche reso possibile la


            condizione



            di monopolio della



            telecom.





            Ma per favore, almeno informatevi : legge 15


            aprile 2004, n. 106 , chi è stato al governo
            dal


            2001 al 2006 ?



            E chi c'e' adesso al governo che la porta
            avanti?

            Comunque, nulla di nuovo in realta' perche'

            estende ai documenti elettronici cio' che gia'

            viene fatto con la carta, e' quasi una

            conseguenza logica. Tuttavia internet non e' una

            rassegna di quotidiani, e infatti l'applicazione

            della legge e' in alto

            mare.

            In ogni caso piu' importante di chi ha creato il

            pasticcio e' chi lo subisce. Cioe' noi

            naturalmente, indipendentemente da chi

            votiamo.


            Prendo atto che la legge l'ha fatta Urbani.
            Comunque se ti prendi la briga di leggere il
            regolamento attuativo ti rendi subito conto che
            il privato non subisce nulla, riguarda solo i
            documenti pubblicati a stampa non liberamente
            fruibili. Del resto lo spirito della legge,senza
            far polemiche di parte, è quello : preservare
            l'accesso pubblico a documenti che per loro
            natura rischierebbero d'andare persi o di
            diventare
            inaccessibili.Il che non significa nulla a parte una cavolata burocratica per far perdere tempo e soldi a qualsiasi persona e rendere difficoltoso anche avere un sito web.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato D'Alema ad inventarla...


            Del resto lo spirito della legge,senza

            far polemiche di parte, è quello : preservare

            l'accesso pubblico a documenti che per loro

            natura rischierebbero d'andare persi o di

            diventare

            inaccessibili.

            Il che non significa nullaPreservare l'accesso pubblico a documenti significa preservare l'accesso pubblico a documenti. Quale parte di "preservare l'accesso pubblico a documenti" ti sfugge?preservare?l'accesso?pubblico?documenti?Eppure e' facile. Guarda rileggiamo piano piano con calma.Ecco come si fa:preservarel'accessopubblicoadocumenti piu' piano adesso:p r e s e r v a r el ' a c c e s s op u b b l i c oad o c u m e n t i Adesso veloce!preservarel'accessopubblicoadocumenti !Avrai capito adesso? Mah...
      • Anonimo scrive:
        Re: E' stato D'Alema ad inventarla...

        Sveglia siete in Italia il presidente del
        consiglio lo elegge il Parlamento.No, lo *nomina* il Presidente della Repubblica, poi il Parlamento vota la fiducia.
  • Anonimo scrive:
    siamo in mano ai cretini ... ben pagati!
    come da oggetto!un contribuente
    • Anonimo scrive:
      Re: siamo in mano ai cretini ... ben pag
      - Scritto da:
      come da oggetto!

      un contribuenteDicci qualcosa che non sappiamo... :(anonimo)
      • Anonimo scrive:
        Re: siamo in mano ai cretini ... ben pag
        Ci vuole poco a vedere di che forza sono... ogni giorno fanno uscire nuove cagate che non stanno né in cielo né in terra...
        • Anonimo scrive:
          Re: siamo in mano ai cretini ... ben pag
          - Scritto da:
          Ci vuole poco a vedere di che forza sono... ogni
          giorno fanno uscire nuove cagate che non stanno
          né in cielo né in
          terra...Dai che ora sono minoranza. :D :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: siamo in mano ai cretini ... ben pag
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ci vuole poco a vedere di che forza sono... ogni

            giorno fanno uscire nuove cagate che non stanno

            né in cielo né in

            terra...

            Dai che ora sono minoranza. :D :D :D :DMinoranza formale ma non di fatto.
          • Anonimo scrive:
            Re: siamo in mano ai cretini ... ben pag
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Ci vuole poco a vedere di che forza sono...
            ogni


            giorno fanno uscire nuove cagate che non
            stanno


            né in cielo né in


            terra...



            Dai che ora sono minoranza. :D :D :D :D

            Minoranza formale ma non di fatto.Minoranza formale e di fatto....
          • Anonimo scrive:
            Re: siamo in mano ai cretini ... ben pag


            Minoranza formale ma non di fatto.

            Minoranza formale e di fatto.......assodato.ma ricordiamoci che cretini sono TUTTI quelli seduti lì dentro!di qualsiasi sia la maglietta/cappellino che si sono messi!siamo in mano a dei manigoldi....
          • Anonimo scrive:
            Re: siamo in mano ai cretini ... ben pag
            - Scritto da:


            Minoranza formale ma non di fatto.



            Minoranza formale e di fatto....

            ...assodato.

            ma ricordiamoci che cretini sono
            TUTTI quelli seduti lì
            dentro!
            di qualsiasi sia la maglietta/cappellino che si
            sono
            messi!

            siamo in mano a dei manigoldi....Vabbè lo dicono al bar dello sport.... Sono espressione della volontà popolare. Aspetto che qualche ipercritico faccia la fatica d'entrare in politica e proporci qualcosa di nuovo.
          • Anonimo scrive:
            Re: siamo in mano ai cretini ... ben pag
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            Ci vuole poco a vedere di che forza sono...

            ogni



            giorno fanno uscire nuove cagate che non

            stanno



            né in cielo né in



            terra...





            Dai che ora sono minoranza. :D :D :D :D



            Minoranza formale ma non di fatto.

            Minoranza formale e di fatto....E allora perchè la maggioranza formale non ha abrogato quest'assurdità (è tecnicamente inattuabile!! Per 'archiviare' l'internet 'italiana' servirebbe un'altra internet delle stesse dimensioni, poi se ogni volta che un sito viene aggiornato va rispedito alle biblioteche, di che archivi hanno bisogno? consumerebbero un milione di DVD al giorno, e dove li mettono??)?No che non l'ha abrogata. Anzi, ha fatto mezzo regolamento per attuarla. Ma guarda te...E la Gasparri? e la Urbani? e la riforma Moratti? non le hanno potute fermare allora, potrebbero abrogarle adesso. Perché non lo fanno?
          • Anonimo scrive:
            Re: siamo in mano ai cretini ... ben pag
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:




            Ci vuole poco a vedere di che forza
            sono...


            ogni




            giorno fanno uscire nuove cagate che non


            stanno




            né in cielo né in




            terra...







            Dai che ora sono minoranza. :D :D :D :D





            Minoranza formale ma non di fatto.



            Minoranza formale e di fatto....

            E allora perchè la maggioranza formale non ha
            abrogato quest'assurdità (è tecnicamente
            inattuabile!! Per 'archiviare' l'internet
            'italiana' servirebbe un'altra internet delle
            stesse dimensioni, poi se ogni volta che un sito
            viene aggiornato va rispedito alle biblioteche,
            di che archivi hanno bisogno? consumerebbero un
            milione di DVD al giorno, e dove li
            mettono??)?
            No che non l'ha abrogata. Anzi, ha fatto mezzo
            regolamento per attuarla. Ma guarda
            te...
            E la Gasparri? e la Urbani? e la riforma Moratti?
            non le hanno potute fermare allora, potrebbero
            abrogarle adesso. Perché non lo
            fanno?Perchè non c'è nulla da abrogare: il regolamento attuativo è chiarissimo riguarda i prodotti che finiscono sul web altrimenti non liberamente fruibile. Sta storia dei siti web privati è una pura fantasia.Mah la Moratti, per quanto personalmente sia favorevole a quella riforma, l'hanno già fermata negli aspetti più incisivi tra un miliardo di polemiche, la Gasparri la calendarizzeranno tra poco ,causa sanzioni UE, sulla Urbani hanno già iniziato le consultazioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: siamo in mano ai cretini ... ben pag
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:









            - Scritto da:





            Ci vuole poco a vedere di che forza

            sono...



            ogni





            giorno fanno uscire nuove cagate che non



            stanno





            né in cielo né in





            terra...









            Dai che ora sono minoranza. :D :D :D :D







            Minoranza formale ma non di fatto.





            Minoranza formale e di fatto....



            E allora perchè la maggioranza formale non ha

            abrogato quest'assurdità (è tecnicamente

            inattuabile!! Per 'archiviare' l'internet

            'italiana' servirebbe un'altra internet delle

            stesse dimensioni, poi se ogni volta che un sito

            viene aggiornato va rispedito alle biblioteche,

            di che archivi hanno bisogno? consumerebbero un

            milione di DVD al giorno, e dove li

            mettono??)?

            No che non l'ha abrogata. Anzi, ha fatto mezzo

            regolamento per attuarla. Ma guarda

            te...

            E la Gasparri? e la Urbani? e la riforma
            Moratti?

            non le hanno potute fermare allora, potrebbero

            abrogarle adesso. Perché non lo

            fanno?


            Perchè non c'è nulla da abrogare: il regolamento
            attuativo è chiarissimo riguarda i prodotti che
            finiscono sul web altrimenti non liberamente
            fruibile. Sta storia dei siti web privati è una
            pura
            fantasia.
            Mah la Moratti, per quanto personalmente sia
            favorevole a quella riforma, l'hanno già fermata
            negli aspetti più incisivi tra un miliardo di
            polemiche, la Gasparri la calendarizzeranno tra
            poco ,causa sanzioni UE, sulla Urbani hanno già
            iniziato le
            consultazioni.La riforma Moratti era al 90% quella di Berlinguer, ma per partito preso la sinistra ora deve rimpiazzarla con un'altra invenzione stile-Berlinguer peggiore di quella. Le sanzioni UE sulla Gasparri fanno ridere i polli e sono palesemente politiche della sinistra europea che era corsa in soccorso per la campagna elettorale. Urbani ha elargito soldi a registucoli ed il magna-magna di "artisti" di sinistra delle nostre tasse, ed era uno dei Giuda in FI che stanno con Casini su accordi con D'Alema..
          • Anonimo scrive:
            Re: siamo in mano ai cretini ... ben pag
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:









            - Scritto da:











            - Scritto da:






            Ci vuole poco a vedere di che forza


            sono...




            ogni






            giorno fanno uscire nuove cagate che
            non




            stanno






            né in cielo né in






            terra...











            Dai che ora sono minoranza. :D :D :D :D









            Minoranza formale ma non di fatto.







            Minoranza formale e di fatto....





            E allora perchè la maggioranza formale non ha


            abrogato quest'assurdità (è tecnicamente


            inattuabile!! Per 'archiviare' l'internet


            'italiana' servirebbe un'altra internet delle


            stesse dimensioni, poi se ogni volta che un
            sito


            viene aggiornato va rispedito alle
            biblioteche,


            di che archivi hanno bisogno? consumerebbero
            un


            milione di DVD al giorno, e dove li


            mettono??)?


            No che non l'ha abrogata. Anzi, ha fatto mezzo


            regolamento per attuarla. Ma guarda


            te...


            E la Gasparri? e la Urbani? e la riforma

            Moratti?


            non le hanno potute fermare allora, potrebbero


            abrogarle adesso. Perché non lo


            fanno?





            Perchè non c'è nulla da abrogare: il regolamento

            attuativo è chiarissimo riguarda i prodotti che

            finiscono sul web altrimenti non liberamente

            fruibile. Sta storia dei siti web privati è una

            pura

            fantasia.

            Mah la Moratti, per quanto personalmente sia

            favorevole a quella riforma, l'hanno già fermata

            negli aspetti più incisivi tra un miliardo di

            polemiche, la Gasparri la calendarizzeranno tra

            poco ,causa sanzioni UE, sulla Urbani hanno già

            iniziato le

            consultazioni.

            La riforma Moratti era al 90% quella di
            Berlinguer, ma per partito preso la sinistra ora
            deve rimpiazzarla con un'altra invenzione
            stile-Berlinguer peggiore di quella.

            Le sanzioni UE sulla Gasparri fanno ridere i
            polli e sono palesemente politiche della sinistra
            europea che era corsa in soccorso per la campagna
            elettorale.

            Urbani ha elargito soldi a registucoli ed il
            magna-magna di "artisti" di sinistra delle nostre
            tasse, ed era uno dei Giuda in FI che stanno con
            Casini su accordi con
            D'Alema..Mamma mia!quanto sono ipocriti i comunisti!
      • Anonimo scrive:
        Re: siamo in mano ai cretini ... ben pag
        chi è più cretino?il cretino o il cretino che l' ha votato?
        • AnyFile scrive:
          Re: siamo in mano ai cretini ... ben pag
          - Scritto da:
          chi è più cretino?
          il cretino o il cretino che l' ha votato?per favore se conosci un candidato che non faccia cretinate e valga la pena di votarlo, dimmelo, saro' felicissimo di votarlo la prossima volta.Poi ne' questa volta, ne' la volta precedente si poteva scegliere il candidato.Questa volta tutto dipendeva dalle liste dei partiti.non che prima fosse meglio. Uno arrivava al seggio e tutto era gia' stato scelto. Sulla sceda si trovavano solo 4 o 5 nomi.
  • The Animal scrive:
    Cosa succederà?
    Un cazzo di niente come prima.Lettera morta.
Chiudi i commenti