Cashback: tavolo Adiconsum, PagoPA e Consap; modulo reclami in arrivo

Cashback: il tavolo Adiconsum, PagoPA e Consap

Adiconsum, PagoPA e Consap hanno avviato un tavolo di confronto sul Cashback di Stato: entro febbraio a disposizione il modulo per i reclami.
Adiconsum, PagoPA e Consap hanno avviato un tavolo di confronto sul Cashback di Stato: entro febbraio a disposizione il modulo per i reclami.
Guarda 15 foto Guarda 15 foto

Nelle scorse settimane Adiconsum ha manifestato la volontà di avviare un confronto sul tema Cashback di Stato coinvolgendo PagoPA e Consap. Tra gli obiettivi anche quello di mettere a disposizione dei cittadini il modulo per i reclami da compilare e spedire in caso di anomalie nel conteggio della transazioni: arriverà a febbraio. Oggi un aggiornamento sulla discussione intavolata direttamente dall'associazione.

Adiconsum, PagoPA e Consap a confronto per il Cashback

Si parla di un “clima di fattiva collaborazione” tra le parti con “piena disponibilità a risolvere le criticità” segnalate. Il riferimento è in primis alle transazioni non conteggiate dall'applicazione IO o da quelle degli issuer convenzionati. A tal proposito, ieri PagoPA ha comunicato che quelle mancanti eseguite su circuito PagoBANCOMAT nei giorni del 18 e 29 dicembre sono state recuperate: è in corso la rielaborazione di quanto maturato durante l'Extra Cashback di Natale (8-31 dicembre) con l'accredito dei rimborsi che avverrà come previsto entro la fine di febbraio.

In merito alla prima fase sperimentale del Cashback, quella conclusa a fine 2020, Adiconsum riassume come è andata riportando alcuni numeri:

  • 5,8 milioni di italiani iscritti all'iniziativa;
  • 9,8 milioni di strumenti di pagamento elettronici registrati;
  • oltre 63 milioni di transazioni valide effettuate ai fini del rimborso.

La seconda fase, quella avviata l'1 gennaio e che terminerà il 30 giugno, vedrà anche l'assegnazione del Super Cashback. Il premio da 1.500 euro sarà riconosciuto ai 100.000 partecipanti che nei sei mesi avranno eseguito il maggior numero di transazioni valide con i metodi di pagamento registrati. La classifica è già disponibile e in continuo aggiornamento. Purtroppo, per scalarla, qualcuno ha già pensato di ricorrere a metodi che seppur non esplicitamente vietati sono piuttosto discutibili: è il caso dell'automobilista che ha fatto cinque rifornimenti al self service in pochi minuti.

Domande Frequenti sul Cashback di Stato

▷ A quanto ammonta il Cashback di Stato?

Il cashback è pari al 10% della somma dei pagamenti effettuati attraverso i sistemi di pagamento digitale contemplati, fino ad un massimo di 150 euro per ogni semestre. Per poter sbloccare questo pagamento, però, occorre aver effettuato almeno 50 operazioni. Al Cashback si aggiunge inoltre un Super Cashback da 1500 euro per i 100 mila cittadini che hanno fatto più transazioni valide nel semestre. Scopri quanto puoi guadagnare.

▷ Quante transazioni servono per vincere i 1500 euro del Super Cashback?

Non è possibile fare una previsione a priori, tuttavia seguendo l’andamento nel corso delle settimane è possibile tracciare un’ipotetico avanzamento del numero minimo di transazioni: qui tutti gli aggiornamenti.

▷ Le transazioni hanno un valore minimo o massimo?

No, non ci sono limiti. Tuttavia il 10% è calcolato soltanto sulle operazioni al di sotto dei 150 euro. Le transazioni che superano i 150 euro non matureranno quindi più di 15 euro. Ogni singola transazione, inoltre, concorre al calcolo per il Super Cashback.

▷ Quali sistemi di pagamento posso usare?

Si possono usare carte di credito, carte di debito su circuiti internazionali e su circuito PagoBancomat, carte prepagate, app di pagamento (ad esempio Satispay). In futuro si potranno usare anche Google Pay o Apple Pay, al momento non attivati.

▷ I pagamenti con il Bancomat sono sempre validi?

I pagamenti con il Bancomat sono validi, purché si utilizzi il circuito PagoBancomat. Occorre dunque accertarsi in fase di pagamento che l’esercente non opti per il circuito Maestro, poiché si corre il rischio di non veder validata l’operazione.

▷ A cosa serve l'app IO?

Tramite l’app IO è possibile iscriversi al Cashback e comunicare l’IBAN sul quale saranno versate le cifre accumulate con le transazioni effettuate. Per accedere all’app IO è necessario avere uno SPID. Tramite la stessa app è inoltre possibile vedere gli aggiornamenti sul proprio cashback e seguire l’andamento nella classifica del Super Cashback.

▷ Cosa fare se un'operazione non risulta sull'app IO?

Occorre anzitutto aspettare: le operazioni sono registrate con una certa lentezza poiché vanno anzitutto elaborate dal sistema di pagamento di riferimento. Qualora dopo svariati giorni una operazione non risulti, occorre approfondire i motivi (vedi qui) ed in casi estremi presentare un reclamo (vedi come).

▷ Come si vince il Super Cashback?

Il Super Cashback è un premio riservato ai 100 mila cittadini che nel semestre di riferimento avranno registrato il maggior numero di transazioni valide per il Cashback di Stato. Il numero di operazioni valido e la posizione temporanea in classifica sono indicate sull’app IO, aggiornate quotidianamente. Qui una stima sulle transazioni necessarie.

Fonte: Adiconsum
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti