Green Pass per alberghi e hotel: sarà obbligatorio?

Green Pass per alberghi e hotel: è obbligatorio?

L'introduzione del Certificato Verde coincide con il momento più caldo della stagione estiva e col picco delle prenotazioni nelle strutture ricettive.
L'introduzione del Certificato Verde coincide con il momento più caldo della stagione estiva e col picco delle prenotazioni nelle strutture ricettive.

A scanso di equivoci, la risposta è no. Il Green Pass non sarà obbligatorio in Italia dal 6 agosto per accedere e pernottare in alberghi e hotel. Le strutture ricettive non sono incluse nell'elenco di quelle che dovranno necessariamente chiedere ai clienti un Certificato Verde valido per l'erogazione del servizio. Questa la situazione ad oggi, giovedì 29 luglio, ma non sono da escludere ulteriori interventi da parte dell'esecutivo.

Alberghi, hotel e Green Pass: facciamo chiarezza

Il discorso cambia se la struttura svolge anche il ruolo di ristorante, poiché, come riportato nel decreto legge del 22 luglio, il controllo è previsto nel caso di Servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo al chiuso.

Qualunque albergo o hotel dovrà quindi necessariamente effettuare la verifica del Certificato Verde ai clienti che vorranno consumare pasti o bevande al tavolo (ma non al bancone). Le sanzioni previste in caso di mancata ottemperanza all'obbligo vanno da 400 a 1.000 euro, sia per l'esercente sia per il cliente. Prevista inoltre la chiusura fino a dieci giorni dell'attività in conseguenza a violazioni ripetute (tre volte in tre giorni diversi).

Né il testo del decreto legge né la documentazione presente sul sito istituzionale dedicato al Green Pass citano in alcun modo una disparità di trattamento tra gli ospiti delle strutture (chi vi pernotta) e coloro che invece vi accedono solo per i pasti: se ne deduce che in entrambi i casi il servizio al tavolo sia soggetto al controllo tramite l'applicazione VerificaC19.

Intanto, tra gli addetti ai lavori c'è chi ha scelto di schierarsi apertamente a favore della misura. È il caso di un albergo situato nel cuore di Milano che dall'1 settembre non consentirà l'ingresso agli ospiti sprovvisti di Certificato Verde. Da verificare se, offrendo un servizio rivolto al pubblico, gli sarà consentito in assenza di un appoggio legale.

Aggiornamento (30/07/2021): al vaglio l'ipotesi di esentare dall'obbligo di controllo del Green Pass le strutture con ristorante interno che servono pasti con servizio al tavolo solo a chi pernotta.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti