Super Green Pass (rafforzato) scaduto: cosa fare

Super Green Pass (rafforzato) scaduto: cosa fare

Cosa fare se il proprio Super Green Pass è scaduto oppure è in scadenza, considerando le nuove regole annunciate e in vigore a breve.
Cosa fare se il proprio Super Green Pass è scaduto oppure è in scadenza, considerando le nuove regole annunciate e in vigore a breve.

Cosa fare se il proprio Super Green Pass è scaduto o sta per scadere? La domanda, solo all'apparenza banale, in realtà non lo è, soprattutto se si considerano le nuove regole introdotte dal Governo con il Consiglio dei Ministri del 23 dicembre che ha ridotto a sei mesi (e non più nove) la durata del certificato emesso in seguito alla vaccinazione. Il cambiamento entrerà in vigore in data 1 febbraio 2022, così da concedere ai cittadini il tempo necessario per prenotare la somministrazione della nuova dose di richiamo (booster).

Cosa fare prima che scada il Super Green Pass

Ciò significa che, coloro che hanno completato il primo ciclo vaccinale (monodose o con doppia dose) tra l'inizio di giugno 2021 e l'inizio di agosto 2021, a partire dal mese prossimo (1 febbraio 2022) vedranno le loro certificazioni verdi scadere con tre mesi di anticipo rispetto a quanto stabilito in precedenza. Ovvero:

  • il Super Green Pass (Green Pass rafforzato) emesso con vaccino l'1 giugno 2021 rimarrà valido fino al 31 gennaio 2022 e non più a fine febbraio 2022;
  • il Super Green Pass (Green Pass rafforzato) emesso con vaccino l'1 luglio 2021 rimarrà valido fino al 31 gennaio 2022 e non più a fine marzo 2022;
  • il Super Green Pass (Green Pass rafforzato) emesso con vaccino l'1 agosto 2021 rimarrà valido fino al 31 gennaio 2022 e non più a fine aprile 2022.

Dunque, cosa fare? La cosa migliore è prenotare la dose booster tenendo ben presenti le nuove tempistiche. Al momento è possibile fissare l'appuntamento una volta trascorsi cinque mesi dalla somministrazione precedente, ma si punta a ridurre l'intervallo a soli quattro mesi come su indicazione giunta da AIFA. In alternativa, i tamponi garantiscono l'ottenimento del Green Pass base con scadenza a 48 (rapido) o 72 ore (molecolare), ma con tutte le limitazioni del caso.

Il rischio è altrimenti quello di trovarsi l'1 febbraio 2022 con un Super Green Pass scaduto e non più valido, rimanendo tagliati fuori da locali e attività che ne prevedono il controllo all'ingresso (l'elenco completo sul sito del Governo). Ricordiamo infine che circola l'ipotesi di rendere quello rafforzato obbligatorio per lavorare, sempre a partire dal mese prossimo.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 01 2022
Link copiato negli appunti