Come inviare file pesanti in maniera veloce e sicura

Come inviare file pesanti in maniera veloce e sicura

La lista dei migliori servizi per inviare file pesanti: ecco quali sono i principali strumenti per trasferire di file di grandi dimensioni.
La lista dei migliori servizi per inviare file pesanti: ecco quali sono i principali strumenti per trasferire di file di grandi dimensioni.

Capita sempre più spesso di dover inviare file pesanti e trovare insufficiente il servizio offerto dalla cara vecchia posta elettronica. Che siano immagini, video o altro materiale multimediale, una volta superato un certo quantitativo di giga è necessario rivolgersi ad altri strumenti. Ed è qui che entrano in gioco i servizi di cloud storage, piattaforme online che consentono il trasferimento di file di grandi dimensioni in modo rapido e sicuro.

Per trasferire file pesanti è quindi sufficiente rivolgersi alle soluzioni cloud. Il funzionamento è molto semplice: si fornisce l’email del destinatario, subito dopo si aggiungono i file di grandi dimensioni da inviare attraverso un intuitivo sistema di upload, dopodiché si procede con l’invio; il destinatario riceverà un’email contenente l’invito a scaricare il materiale e un link diretto per il download. Ovviamente, il tempo necessario per completare il download dei dati dipende dalla velocità della connessione Internet in uso e dalle dimensioni stesse dei file.

Altrettanto importante è affidarsi a un servizio cloud sicuro, facile da usare e con una policy chiara in merito al trattamento dei dati. Per questo nostro approfondimento su come inviare file di grandi dimensioni abbiamo selezionato i migliori servizi oggi disponibili, elencando le principali caratteristiche di ciascuno. Nell’ultima parte della guida ci concentreremo invece sui vantaggi della soluzione cloud per mandare file grandi, traendo infine le nostre conclusioni.

Inviare file pesanti: i limiti delle email

Quando si ha bisogno di inviare file pesanti, i servizi di posta elettronica mostrano la loro inadeguatezza in confronto alle più moderne soluzioni basate sul cloud. Ad esempio, il limite degli allegati su Gmail è pari a 25 MB. Ciò significa che si avranno difficoltà a spedire foto via email quando queste saranno più di quattro o cinque. Allo stesso modo, è quasi impossibile inviare video pesanti: anche un semplice filmato di pochi secondi ripreso con il cellulare può essere un file troppo grande per email.

Se su Gmail per inviare file più grandi di 25 MB è necessario utilizzare Google Drive, bypassando di fatto la funzione dell’allegato, la situazione non è poi così diversa con altri servizi analoghi. Basti pensare al limite degli allegati su Outlook, il client di posta elettronica predefinito dei PC Windows, fissato a 20 MB. Corrisponde a 20 MB anche il limite della dmensione dei messaggi in entrata e in uscita di Mail, il client di posta attivo di default sui dispositivi Apple.

C’è magari chi obietterà ricordando il servizio Mail Drop di Apple, che permette di inviare mail pesanti, con il limite fissato in questo caso a 5 GB. Vero. Ma è altrettanto vero che l’invio dell’email non andrà a buon fine se le dimensioni dell’allegato supereranno il limite previsto dal client di posta elettronica del destinatario. Tradotto, nove volte su dieci l’email verrà rispedita al mittente.

Ecco perché per superare il limite della dimensione massima degli allegati su Gmail, Outlook e Mail, o meglio per inviare tante foto con email, audio pesanti, cartelle di grandi dimensioni e, più in generale, file maggiori di 2 GB, la soluzione migliore resta il cloud.

Migliori servizi per inviare file di grandi dimensioni

È arrivato il momento di spiegare come inviare file di grandi dimensioni. Per farlo, mostreremo i migliori servizi per inviare file pesanti.

pCloud

inviare file pesanti con pCloud Transfer

La piattaforma pCloud è il punto di riferimento online per chi vuole inviare file di grandi dimensioni. Con pCloud Transfer è possibile trasferire file di grandi dimensioni gratis, con un limite fissato a 5 GB (che diventano però facilmente 10 GB registrando un nuovo account). Tutto quello che bisogna fare è inserire la propria email, aggiungere un messaggio (opzionale) per il destinatario, accetterare la privacy policy del servizio e premere sul pulsante Get Link: in questo modo si otterrà il link per trasferire file pesanti gratis.

costi pcloud

In più c’è pCloud Drive, l’app di pCloud che consente di aumentare lo spazio disponibile sul computer fino a 2 TB. Una volta installata sul PC, l’applicazione permette di utilizzare nel cloud i file salvati nella memoria interna del dispositivo. L’app è disponibile per PC Windows, Mac, utenti Linux, iPhone e smartphone Android.

Google Drive

Google Drive condividi file

In alternativa si possono inviare file grandi con Google Drive, la piattaforma di condivisione di file e cartelle di proprietà di Google, grazie alla quale ciascuno può conservare e/o condividere qualsiasi tipo di contenuto da computer o cellulare.

Per trasferire un file su Google Drive è necessario disporre prima di tutto di un account Google. Anche in questo caso la condivisione avviene tramite email o link: si seleziona il documento da inviare, si pigia sul link Gestisci accesso e nella schermata Condividi con persone o gruppi si aggiunge l’indirizzo email del destinatario; dopodiché si può scegliere se gestire l’invio tramite email (Fine) o link (Copia link).

Purtroppo nella versione gratuita lo spazio di archiviazione è di soli 15 GB (email, foto e video di Gmail e Google Foto inclusi). Per aumentare lo spazio a disposizione è necessario sottoscrivere un abbonamento mensile a uno dei piani Google One disponibili, con prezzi a partire da €2,00 al mese per 100 GB.

Dropbox

Dropbox Transfer

Dropbox è un’altra piattaforma di cloud storage che consente di trasferire file di grandi dimensioni, tra cui foto e video, da qualunque dispositivo. L’account gratuito Dropbox Basic permette la condivisione di file di dimensioni non superiori ai 2 GB. Per ottenere più spazio bisogna aderire a un piano a pagamento, con prezzi a partire da 9,99 euro al mese con fatturazione annuale.

Per inviare un file su Dropbox basta selezionare il file da condividere, cliccare sull’icona della condivisione e digitare l’indirizzo email del destinatario; dopodiché si sceglie il livello di protezione del documento (Può modificare o Può visualizzare) e si preme su Condividi file per l’invio. Dopo pochi secondi la persona scelta per la condivisione riceverà un’email con dentro il link per scaricare il file.

WeTransfer

WeTransfer

Un altro modo per inviare grandi file prevede l’utilizzo di WeTransfer, un servizio gratuito attraverso cui è possibile condividere file di grandi dimensioni fino a un massimo di 2 GB. Se si ha bisogno di uno spazio maggiore, l’unico modo per riuscirci è passare alla versione a pagamento: Pro, il piano più economico, costa 10 euro al mese e consente di trasferire e ricevere file di dimensioni fino a un massimo di 200 GB.

La procedura per inviare file pesanti con WeTransfer richiede, oltre l’aggiunta del contenuto desiderato, l’email del destinatario, l’email del mittente, l’oggetto dell’email (Titolo) e un messaggio, dopodiché basta premere sul pulsante Trasferisci. Il destinatario riceverà l’email contenente un link attraverso cui scaricare il file: a download eseguito, WeTransfer recapiterà un’email con cui confermerà l’avvenuta condivisione.

TransferNow

TransferNow

Chiudiamo la carrellata di servizi basati sul cloud per inviare file allegati con TransferNow. Si tratta di una valida alternativa per l’invio e la condivisione via link o email di grandi file. Come la maggior parte degli strumenti già elencati non richiede la registrazione di un account.

Il piano gratuito TransferNow Free permette la condivisione di 5 GB per ciascun trasferimento, oltre a includere la protezione con password e il protocollo di sicurezza HTTPS. Dopo il trasferimento, i file restano disponibili fino a un massimo di sette giorni, prima di essere cancellati in automatico dal server di TransferNow. Per ottenere uno spazio maggiore occorre scegliere uno dei piani a pagamento: il meno caro è TransferNow Premium a €8,33 al mese.

Vantaggi di usare il cloud per invio file pesanti

Prima di tirare le somme, riepiloghiamo i vantaggi di usare una delle soluzioni cloud appena proposte per inviare file pesanti:

  • condivisione file di grandi dimensioni: le piattaforme di cloud storage consentono di abbattere i limiti dei servizi di posta elettronica sulle dimensioni massime degli allegati. A fronte dei 25 MB messi a disposizione da Gmail, con il cloud è possibile spedire file grandi via email di almeno 2 GB.
  • inviare grandi file velocemente: il secondo vantaggio è l’opportunità di trasferire file pesanti online molto rapidamente. È sufficiente disporre di una banale connessione in fibra mista rame (FTTC) per ottenere ottimi risultati.
  • sicurezza e protezione dati: i principali servizi di cloud storage assicurano l’applicazione di rigide misure di sicurezza. Sul fronte della privacy e della tutela dei dati personale, pCloud garantisce l’archivio dei dati utente in un centro dati ubicato nell’Unione europea e altamente sicuro.
  • servizi extra: oltre a permettere di mandare file grandi via mail, alcune di queste piattaforme danno accesso a funzionalità aggiuntive molto utili. A distinguersi in positivo è ancora una volta pCloud, che offre il backup del PC, un gestore dei file avanzato e fino a 2 TB di spazio d’archiviazione con l’app gratuita pCloud Drive.
  • accesso ovunque e da qualunque dispositivo: l’altro vantaggio indiscutibile dei servizi di cloud storage è rendere i file disponibili ovunque ci si trovi e con qualunque dispositivo in uso. L’unico requisito da soddisfare è essere collegati a una connessione Internet. Sempre a proposito di disponibilità, sottolineiamo che l’applicazione pCloud Drive può essere scaricata su PC Windows, Mac, computer con a bordo Linux, device Android e iPhone.

Conclusione

Passiamo ora alle conclusioni. Abbiamo visto che per inviare file pesanti, senza rinunciare a rapidità e sicurezza, la soluzione principe è il cloud. Esistono numerose piattaforme che consentono di trasferire file di grandi dimensioni, nessuna però è più completa di pCloud. Tra tutte, pCloud è l’unica che permette di inviare gratis fino a 5 GB di file, che diventano 10 GB se ci si iscrive.

Un’altra caratteristica unica di pCloud è l’eccellente tutela dei dati utente: merito della sua sede in Svizzera, Paese in cui le leggi in materia di protezione dei dati sono più severe che altrove; i server del servizio si trovano in Lussemburgo e sono conformi alle leggi sulle privacy e al GDPR (regolamento generale sulla protezione dei dati) vigenti negli Stati dell’Unione europea.

Chi sceglie di affidarsi all’azienda svizzera può inoltre contare su una sicurezza a 360° dei propri dati per effetto dell’impiego dei certificati TLS/SSL e della crittografia 256-bit AES. In aggiunto a ciò, tramite un abbonamento specifico si può usufruire di pCloud Crypto, un servizio che consente sia di crittografare i file sia di proteggerli ulteriormente con una password.

Detto questo, è facile intuire a chi vada la nostra preferenza tra i migliori servizi di cloud storage per inviare file pesante in maniera sicura e veloce. Il consiglio è di provare la piattaforma pCloud nella sua versione gratuita: se si ha bisogno di maggiore spazio, è sempre possibile sottoscrivere uno dei piani a pagamento disponibili che soddisfi le proprie esigenze.

Domande frequenti su come inviare file pesanti

Si possono inviare file pesanti via email?

No. Non è possibile inviare file pesanti via email, poiché esistono dei forti limiti riguardo alle dimensioni degli allegati che si possono aggiungere. Gmail, uno dei servizi di posta elettronica più generosi in tal senso, fissa il limite di dimensione massima a 25 MB. Altri servizi ugualmente popolari, come Outlook e Mail (Apple), abbassano l’asticella a 20 MB.

Quali sono le alternative alle email per l'invio di file pesanti?

In sostituzione alle email, per la condivisione di file grandi è necessario ricorrere ai servizi di cloud storage. Sono piattaforme online che mettono a disposizione gratuitamente degli utenti una comoda interfaccia per trasferire file di grandi dimensioni via email o tramite la condivisione di un link. I migliori servizi cloud permettono di inviare allegati fino a un massimo di 2 GB, il più delle volte sufficienti per il trasferimento di immagini, foto e altri documenti.

Come sfruttare il cloud per inviare file grandi?

Le soluzioni cloud consentono di avere accesso ai file ovunque e da qualsiasi dispositivo. L’unico requisito da rispettare è essere collegati a una connessione Internet. Esistono poi delle piattaforme che offrono servizi aggiuntivi, tra cui uno spazio di archiviazione aggiuntivo per ospitare i file memorizzati nel computer o nello smartphone, il backup dei file e la possibilità di usufruire di ulteriori servizi extra previa la registrazione gratuita di un nuovo account.

Usare il cloud per mandare file è sicuro?

Il trasferimento di file pesanti attraverso la tecnologia cloud è sicuro. Le migliori piattaforme di cloud storage si affidano a protocolli di sicurezza avanzati e rispettano le più rigide leggi sulla protezione dei dati. Riguardo a ciò, un livello di sicurezza maggiore è garantito dall’utilizzo di un servizio che ha sede nell’Unione europea.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 6 giu 2022
Link copiato negli appunti