Vista è moribondo? XP gli sopravviverà?

Dell e HP fanno piani oltre il 2010. In attesa che Windows 7 arrivi a salvare tutti. Nel frattempo, a Redmond, si fanno i conti

Roma – Il 30 giugno non sarà ricordato come il giorno in cui venne staccata la spina a Windows XP. Una delle più amate e apprezzate versioni del sistema operativo a finestre di Microsoft verrà infatti sostenuta e supportata fino all’uscita del suo nipote , quel Windows 7 di cui in molti, (Bill Gates in persona compreso ) favoleggiano. E per riuscire nell’impresa ci si mettono di mezzo due colossi come HP e Dell.

Sarà il crescente successo della petizione popolare , sarà il mormorio che in più punti dentro e fuori la rete vuole un Vista in affanno. Sta di fatto che entrambi i produttori, che occupano le prime posizioni nelle classifiche di vendita del settore, stanno pensando a soluzioni alternative per garantire a tutti i consumatori che lo desiderano di restare attaccati alla locomotiva XP fino a quando ci sarà ancora nel tender carbone da bruciare. La parola d’ordine non è altro che un ritornello già conosciuto: downgrade .

Nelle maglie della licenza di Windows 6 si annida la scappatoia: gli acquirenti di Vista Business e Ultimate possono optare per il downgrade a XP quando vogliono, e dunque che c’è di male nell’offrire computer con preinstallata la “vecchia” versione del sistema operativo di Microsoft – per altro “rinfrescata” da un Service Pack 3 con molte novità e bugfix – mettendo poi a disposizione un doppio disco di aggiornamento per passare a Vista quando i tempi siano maturi per l’upgrade, o quando le circostanze lo rendano improrogabilmente necessario?

Certo, un piccolo limite a queste iniziative c’è. Come sottolinea Ina Fried, il giochetto del downgrade vale solo per le licenze più costose di Vista. Questo significa tagliare fuori grossa parte del mercato consumer , quello cioè che ha budget ridotti e si orienta sulle soluzioni più economiche dei marchi in questione, o che i suoi acquisti li effettua nei negozi: se i computer che vengono fuori dalle catene delle fabbriche possono essere forniti direttamente con XP a bordo, non è ben chiaro cosa succederà per quelli consegnati con Vista installato ai punti vendita.

In ogni caso, XP è destinato a sopravvivere : non servirà solo come sistema operativo per computer a basso costo , ma costituirà invece uno strumento interessante per i clienti SOHO e anche per le PMI . Ci aveva già pensato NEC, ci ha pensato anche Lenovo , e dunque non ci sarà nulla da temere: gli aficionado di Windows 5 hanno le spalle coperte. Ma potrà tutto questo contribuire ad una decisione di Microsoft che prolunghi ufficialmente la vita ufficiale di XP?

“Abbiamo apprezzato molto le reazioni positive dei clienti che hanno adottato Windows Vista. Tuttavia, ce ne sono altri che hanno bisogno di più di tempo per passare al nuovo sistema operativo” diceva Mike Nash, vicepresidente del Windows Product Management, ad ottobre . “Tutti i nostri sistemi operativi hanno incontrato una end-of-life prima o poi, e questo accadrà anche con XP: abbiamo annunciato una data, ma se il feedback dei consumatori dovesse indicarlo, potremo sempre cambiare idea” dice ora Steve Ballmer , impegnato in un Gran Tour per raccontare le novità della sua azienda.

Le dichiarazioni del CEO sembrano dunque lasciare la porta aperta: se gli oltre 160mila che hanno firmato la petizione si sommeranno a molte altre voci, magari autorevoli , XP potrebbe anche subire l’ennesima iniezione di life point che ne prolunghi l’esistenza. Ma si tratterebbe di una scelta a danno di Vista, che secondo Ballmer stesso resta un passo avanti al suo predecessore. Insomma, difficile pensare che Microsoft possa anche solo ipotizzare un autogol in fatto di immagine di queste dimensioni: Vista è qui per restarci, XP deve sparire, e i consumatori è bene che comincino ad abituarsi all’idea.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bobo scrive:
    un sacco di contraddizioni
    Dal Sito della SIAE:______________________________________________ 23-Mag Caso Schwibbert, bollino, riproduzione abusiva Il Tribunale accoglie i rilievi di Siae e Fondazione De Chirico Il 21 maggio a Cesena si è discusso il procedimento penale nei confronti di K.J.W. Schwibbert, rappresentante legale della società KJWS, che aveva riprodotto e posto in commercio CD ROM contenenti opere dellarte figurativa del M° Giorgio De Chirico e del M° Mario Schifano, privi del contrassegno SIAE. Il Pubblico Ministero, accogliendo i rilievi formulati dalla SIAE e dalla Fondazione De Chirico, entrambe costituite parti civili, nel corso delludienza ha contestato all imputato anche le violazioni di cui allart. 171 ter lett. a) e b) della legge sul diritto dautore n. 633/41, con riguardo ai profili sostanziali di reato relativi allutilizzazione abusiva a fini di lucro delle opere. Lo stesso giudice di Cesena, dunque, che aveva richiesto la pronuncia pregiudiziale della Corte di Giustizia, da cui è scaturita lattuale inapplicabilità dellart. 171 ter nella parte che sanziona lassenza del contrassegno SIAE (lett.c), non ha accolto la richiesta di proscioglimento avanzata dal difensore dellimputato, cui ha assegnato un termine a difesa in relazione alle nuove contestazioni intervenute per la riproduzione e la commercializzazione abusive, rinviando per gli aspetti di merito al 5 novembre prossimo. Come noto la citata sentenza della Corte europea di Giustizia del novembre 2007 ha ritenuto per la prima volta che il bollino SIAE costituisca una regola tecnica, rendendosi così necessaria la notifica alla Commissione europea da parte del governo italiano. Conseguentemente, con tre sentenze depositate nel mese di aprile, la Corte di Cassazione ha statuito che il fatto di reato non sussiste quando i contrassegni SIAE mancanti non sono validi sotto il profilo comunitario, anche se il contrassegno mantiene una valenza indiziaria della illecita riproduzione. La Corte di Cassazione ha infatti precisato che era ed è vietata qualsiasi attività che comporti labusiva diffusione, riproduzione o contraffazione delle opere dellingegno in violazione del diritto dautore. Un richiamo di cui sembra aver tenuto conto anche il Tribunale di Cesena. In pari tempo, esaurita listruttoria in ambito istituzionale, il Ministero dello Sviluppo Economico ha provveduto nel mese scorso alla notifica alla Commissione Europea della normativa concernente il contrassegno antipirateria. Quello della pirateria delle opere dellingegno, infatti, è un fenomeno assai diffuso, che coinvolge spesso le organizzazioni criminali con gravi danni per lintera filiera dellindustria culturale sia in termini economici, sia in termini di occupazione e che ha, più volte, trascinato lItalia nella lista nera dei Paesi con il più alto tasso di diffusione della criminalità. Il bollino Siae costituisce da molti anni un cardine nella lotta allillegalità e nasce proprio come strumento dimmediata utilità per i consumatori e per le Forze dellordine: serve, infatti, a riconoscere facilmente i prodotti legittimi da quelli pirata e ad arginare i frequenti e preoccupanti episodi di contraffazione.__________________________________________________________E' evidente che il giro di parole fà apparire l'applicazione del bollino obbligatoria (invece la sentenza contesta l'evasione del diritto d'autore e non la mancaza dell'applicazione del bollino). Poi, il bollino esiste ormai da molti anni (ricordo quello stampato sulle copertine delle cassette) e, la SIAE afferma "che ha, più volte, trascinato lItalia nella lista nera dei Paesi con il più alto tasso di diffusione della criminalità"....... Allora il bollino non è di fatto servito !!!!!Credo che ai grossi produttori, la faccenda del bollino faccia solo ridere .....Penso al fatto che l'Italia - se non si modernizza sul serio - tra 100 anni - forse anche molto meno - possa diventare il 3° mondo dell'europa offrendo bassa manovalanza a bassi costi al resto d'Europa (e forse dell'oriente)Saluti
    • Diritto e Internet scrive:
      Re: un sacco di contraddizioni
      Francamente, chi era presente all'udienza si e' accorto di ben altro, anche perche' ne' SIAE ne' la Fondazione De Chirico risultano costituite. Sarebbe il caso di precisare che la difesa di Schwibbert ha eccepito la legittimitazione dei due soggetti e, quindi, il Giudice si e' riservato di decidere sul punto, rinviando all'udienza del 5 novembre. Quindi, sarebbe il caso di fare chiarezza sul punto una volta per tutte.
  • Code2 scrive:
    CLASS ACTION
    E' l'unica risposta a tutto questo marasma!Se dal 93 al 2007 la SIAE ha introitato soldi illecitamente li deve restituire con gli interessi.Per farlo bisognerebbe attuare una class action.Sarebbe così semplice...:(See ya, Code2.
  • Enrico scrive:
    SIAE = ITALIA DI SKIFO
    Ancora oggi, durante una mia esibizione sto col cuore in mano. L' itaglia si dimostra ancora più bassa del terzo mondo.Io acquisto regolarmente gli mp3 da beatport famoso megastore di musica, fattura e pagamento regolare e la finanza mi viene a rompere perchè è un MP3.L'informazione dei nostri "tuttori" della legge o come li volete chiamare ragionano sul fatto è un MP3.Ora oh è lo stato o sono i finanzieri, fatto sta che devi passare sempre per quella che è la mafia della musica...
  • edo scrive:
    Portogallo e Romania
    Bisognerebbe conoscere anche la situazione di questi due paesi per capire come siamo messi, comunque coraggio, non siamo i soli, dopotutto Portogallo e Romania sono tra i paesi europei messi come noi, per ora...
    • Homer S. scrive:
      Re: Portogallo e Romania
      No no.Sono generalmente messi meglio di noi.Dopo di noi, il nulla..............................
  • Marco Ravich scrive:
    Io il bollino lo metto ugualmente...
    ...però questo:http://mirrors.creativecommons.org/presskit/buttons/88x31/png/by-nc-sa.eu.png
    • antonio artigiani scrive:
      Re: Io il bollino lo metto ugualmente...
      Tu vendi i tuoi cd senza bollino o semplicemente non metti il bollino sui tuoi cd? - Scritto da: Marco Ravich
      ...però questo:

      http://mirrors.creativecommons.org/presskit/button
  • Sant Agostino scrive:
    diciamole per bene le cose
    "Humanum fuit errare, diabolicum est per animositatem in errore manere." è quanto diceva Sant'Agostinola prossima volta, scrivi semplicemente: "errare humanum est, perseverare autem diabolicum" che è più facile da memorizzare e non c'è bisogno di citare nessuno. O)Detto questo, stampatevi la normativa di riferimento e se arriva la finanza glielo mostrate. Non sono pecoroni, ci si puo' parlare eh... :D
    • antonio artigiani scrive:
      Re: diciamole per bene le cose
      Eh, hai ragione ma la normativa in materia è sempre la stessa! LA LEGGE NON E' CAMBIATA DI UNA VIRGOLA! GLi devo far leggere la sentenza della corte europea alla guardia di finanza????Da quando in qua la GdF ha il potere di disapplicare la legge? Quello spetta solo ai giudici!- Scritto da: Sant Agostino
      "Humanum fuit errare, diabolicum est per
      animositatem in errore manere." è quanto diceva
      Sant'Agostino

      la prossima volta, scrivi semplicemente: "errare
      humanum est, perseverare autem diabolicum" che è
      più facile da memorizzare e non c'è bisogno di
      citare nessuno.
      O)


      Detto questo, stampatevi la normativa di
      riferimento e se arriva la finanza glielo
      mostrate. Non sono pecoroni, ci si puo' parlare
      eh...
      :D
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: diciamole per bene le cose
        - Scritto da: antonio artigiani
        Eh, hai ragione ma la normativa in materia è
        sempre la stessa! LA LEGGE NON E' CAMBIATA DI UNA
        VIRGOLA! GLi devo far leggere la sentenza della
        corte europea alla guardia di finanza????
        Da quando in qua la GdF ha il potere di
        disapplicare la legge? Quello spetta solo ai
        giudici!C'è stata una sentenza della Corte di Cassazione, il che ha forza di legge. Informati.
        • antonio artigiani scrive:
          Re: diciamole per bene le cose
          Le sentenze della cassazione non hanno forza di legge!Non siamo in common law: INFORMATI!- Scritto da: www.aleksfalcone.org
          - Scritto da: antonio artigiani

          Eh, hai ragione ma la normativa in materia è

          sempre la stessa! LA LEGGE NON E' CAMBIATA DI
          UNA

          VIRGOLA! GLi devo far leggere la sentenza della

          corte europea alla guardia di finanza????

          Da quando in qua la GdF ha il potere di

          disapplicare la legge? Quello spetta solo ai

          giudici!

          C'è stata una sentenza della Corte di Cassazione,
          il che ha forza di legge.
          Informati.
          • NO siae scrive:
            Re: diciamole per bene le cose


            C'è stata una sentenza della Corte di

            Cassazione, il che ha forza di legge.
            Le sentenze della cassazione non hanno forza di
            legge!Formalmente no.Ma nella pratica SI, fornendo l'interpretazione a cui poi si adegueranno i giudici di grado inferiore.Quindi l'assenza dei bollini siae NON è reato!Mettere i bollini siae significa regalare i propri soldi.Se poi uno è contento di farlo, fatti suoi!
          • antonio artigiani scrive:
            Re: diciamole per bene le cose
            Guarda che nessuno qui dice che non mettere il bollino siae è reato.Si sta dicendo che, se la gdf continua a perseguire il reato, uno, fino a che la gdf non si aggiorna, deve sapere che corre il rischio di vedersi sequestrato tutto e di esere processato.Poi, anche se il giudice ti assolve, nessuno ti risarcisce per le spese, per le ansie ecc! La GdF non può interpetare le sentenze della Cassazione e disapplicare la legge: questo lo fanno i giudici. Ma se ti trovi davanti a un giudice che disapplica la legge allora significa che sei già sotto giudizio!Insomma, il punto non è essere assolti ma non essere processati e, ancor prima, non vedersi sequestrato tutto dalla GDF.- Scritto da: NO siae


            C'è stata una sentenza della Corte di


            Cassazione, il che ha forza di legge.


            Le sentenze della cassazione non hanno forza di

            legge!

            Formalmente no.

            Ma nella pratica SI, fornendo l'interpretazione a
            cui poi si adegueranno i giudici di grado
            inferiore.

            Quindi l'assenza dei bollini siae NON è reato!

            Mettere i bollini siae significa regalare i
            propri
            soldi.

            Se poi uno è contento di farlo, fatti suoi!
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: diciamole per bene le cose
            - Scritto da: antonio artigiani
            Si sta dicendo che, se la gdf continua a
            perseguire il reato, uno, fino a che la gdf non
            si aggiorna, deve sapere che corre il rischio di
            vedersi sequestrato tutto e di esere processato.Chi ti ha detto che la Guardia di Finanza sia male informata? E come faresti a sapere quando saranno informati? Perché non telefoni direttamente al comando e chiedi? Di che cosa hai paura?
            La GdF non può interpetare le sentenze della
            Cassazione e disapplicare la legge: questo lo
            fanno i giudici. Nessuno è sopra la legge, nemmeno i giudici. E la legge che sanciva l'obbligo è stata dichiarata inapplicabile. Dunque è come se non esistesse.
            Insomma, il punto non è essere assolti ma non
            essere processati e, ancor prima, non vedersi
            sequestrato tutto dalla GDF.Allora informati come tutti: telefona al 117 e chiedi. Le forze dell'ordine sono al servizio dei cittadini, e non c'è nulla di male a domandare.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: diciamole per bene le cose
            Leggi l'articolo di PI: c'è un link a 2 mail della GDF!Te lo ripeto: sveglia!
            Chi ti ha detto che la Guardia di Finanza sia
            male informata?
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: diciamole per bene le cose
            - Scritto da: antonio artigiani
            Leggi l'articolo di PI: c'è un link a 2 mail
            della
            GDF!
            Te lo ripeto: sveglia!Fai ridere,stai chiuso in casa con la paura del mondo perché ti hanno detto così? Ridicolo.E pecoreccio.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: diciamole per bene le cose
            Sì e tua mamma a pecorina.- Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: antonio artigiani

            Leggi l'articolo di PI: c'è un link a 2 mail

            della

            GDF!

            Te lo ripeto: sveglia!

            Fai ridere,
            stai chiuso in casa con la paura del mondo perché
            ti hanno detto così?


            Ridicolo.

            E pecoreccio.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: diciamole per bene le cose
            troll- Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: antonio artigiani

            Leggi l'articolo di PI: c'è un link a 2 mail

            della

            GDF!

            Te lo ripeto: sveglia!

            Fai ridere,
            stai chiuso in casa con la paura del mondo perché
            ti hanno detto così?


            Ridicolo.

            E pecoreccio.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: diciamole per bene le cose
            - Scritto da: antonio artigiani
            Le sentenze della cassazione non hanno forza di legge!Le sentenze della Corte di Cassazione forniscono interpretazioni della legge che entrano in giurisprudenza ed a cui gli altri giudici si attengono.Mi sembri scarsamente informato. Sarà per questo che hai paura di esporti.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: diciamole per bene le cose
            Guarda se qui c'è qualcuno che non si espone sei tu che eviti accuratamente di fornire prove sul fatto che non metti il bollino.I finanzieri non sono giudici: lo vuoi capire sì o no??L'hai letta la risposta della gdf sì o no??Duretto...- Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: antonio artigiani

            Le sentenze della cassazione non hanno forza di
            legge!

            Le sentenze della Corte di Cassazione forniscono
            interpretazioni della legge che entrano in
            giurisprudenza ed a cui gli altri giudici si
            attengono.
            Mi sembri scarsamente informato. Sarà per questo
            che hai paura di
            esporti.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: diciamole per bene le cose
            - Scritto da: antonio artigiani
            Guarda se qui c'è qualcuno che non si espone sei
            tu che eviti accuratamente di fornire prove sul
            fatto che non metti il bollino.QUALI PROVE?Ti sei fissato. Ho detto quel che dovevo dire, se ho dubbi solitamente m'informo. Se tu non sai come muoverti puoi chiedere alle forze dell'ordine oppure pagare e tacere come dici di voler fare. In questo secondo caso non puoi impedirmi di associare questo comportamento a quello sopra definito 'da pecora'.I cittadini siamo noi. Non possiamo aspettare che ci siano sempre 'altri' a sbattersi per i diritti di tutti. Non è questione di fare gli 'eroi', ma di essere persone e non molluschi.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: diciamole per bene le cose
            Se non vuoi fare il mollusco o la pecora dimostri a tutti quello che hai detto, ossia che vendi cd senza mettere il bollino.E' inutile che continui a girarci intorno. Fatti, non pugnette.- Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: antonio artigiani

            Guarda se qui c'è qualcuno che non si espone sei

            tu che eviti accuratamente di fornire prove sul

            fatto che non metti il bollino.

            QUALI PROVE?
            Ti sei fissato. Ho detto quel che dovevo dire, se
            ho dubbi solitamente m'informo. Se tu non sai
            come muoverti puoi chiedere alle forze
            dell'ordine oppure pagare e tacere come dici di
            voler fare.

            In questo secondo caso non puoi impedirmi di
            associare questo comportamento a quello sopra
            definito 'da
            pecora'.

            I cittadini siamo noi. Non possiamo aspettare che
            ci siano sempre 'altri' a sbattersi per i diritti
            di tutti. Non è questione di fare gli 'eroi', ma
            di essere persone e non
            molluschi.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: diciamole per bene le cose
            - Scritto da: antonio artigiani
            Se non vuoi fare il mollusco o la pecora dimostri
            a tutti quello che hai detto, ossia che vendi cd
            senza mettere il bollino.Se non vuoi fare la figura dello stupido rileggi quel che ho scritto e renditi conto che non ho mai detto che vendo alcunché.E' inutile che ci giri intorno: non hai capito nulla.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: diciamole per bene le cose
            Guarda che se c'è uno qui che sta facendo la figura del grande stupido sei tu perché:1. non hai capito che solo chi vende i cd deve mettere il bollino (e quindi è prefettamente inutile che tu dica che non metti il bollino sui tuoi cd se non li vendi!);2. l'articolo di PI riporta il link a 2 mail della GDF in cui la GDF dice che se non metti il bollino sui cd che vendi lei sequestra tutto.Hai capito ora, duretto bello??- Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: antonio artigiani

            Se non vuoi fare il mollusco o la pecora
            dimostri

            a tutti quello che hai detto, ossia che vendi cd

            senza mettere il bollino.

            Se non vuoi fare la figura dello stupido rileggi
            quel che ho scritto e renditi conto che non ho
            mai detto che vendo
            alcunché.

            E' inutile che ci giri intorno: non hai capito
            nulla.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: diciamole per bene le cose
            - Scritto da: antonio artigiani
            1. non hai capito che solo chi vende i cd deve
            mettere il bollino (e quindi è prefettamente
            inutile che tu dica che non metti il bollino sui
            tuoi cd se non li vendi!);Ti ripeto che è meglio che tu rilegga quello che ho scritto.Non ho mai accennato né a vendite e nemmeno a bollini.Ti faccio presente che la discussione è aperta a tutti, non serve avere bollini per conoscere la legge.Quindi segui il mio consiglio e cerca di capire i miei post prima di rispondere.
            2. l'articolo di PI riporta il link a 2 mail
            della GDF in cui la GDF dice che se non metti il
            bollino sui cd che vendi lei sequestra tutto.L'articolo riporta link a e-mail inviate ad altri che non contengono riferimenti precisi, ma solo vaghe interpretazioni. Cosa ti spaventa nel chiedere di persona?La tua natura timida?
          • antonio artigiani scrive:
            Re: diciamole per bene le cose
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: antonio artigiani

            1. non hai capito che solo chi vende i cd deve

            mettere il bollino (e quindi è prefettamente

            inutile che tu dica che non metti il bollino sui

            tuoi cd se non li vendi!);

            Ti ripeto che è meglio che tu rilegga quello che
            ho
            scritto.
            Non ho mai accennato né a vendite e nemmeno a
            bollini.HO CAPITO! Sei tu che non capisci che è perfettamnente inutile che tu dica che non metti il bollino sui cd che non vendi PERCHE' NON E' MAI STATO OBBLIGATORIO! Cazzo, ma uno così duro di comprendonio non l'ho mai trovato.

            2. l'articolo di PI riporta il link a 2 mail

            della GDF in cui la GDF dice che se non metti il

            bollino sui cd che vendi lei sequestra tutto.

            L'articolo riporta link a e-mail inviate ad altri
            che non contengono riferimenti precisi, ma solo
            vaghe interpretazioni. Cosa ti spaventa nel
            chiedere di
            persona?
            La tua natura timida?Sei proprio un troll purosangue.Le mail in rosso sono della GDF, troll!
        • Diritto e Internet scrive:
          Re: diciamole per bene le cose
          Infatti, e' la sentenza della Corte di Giustizia che vincola i giudici. Ma in Italia, si sa, quando si parla di Corte del Lussemburgo si deve sempre aspettare l'imprimatur della Cassazione ...
  • antonio artigiani scrive:
    Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
    Ma l'avete letto l'articolo linkato?Scorza parla di grave lacuna della Siae nel non avere informato le forze dell'ordine. Ma da quando in qua la GDF deve essere aggiornata dalla Siae? Ma stiamo scherzando? Una circolare della Siae alla GDF? Casomai la circolare deve partire dal ministero!No, caro Scorza, io la cavia per te non la faccio. Prima le forze dell'ordine si aggiornino e poi ne riparliamo!Ma ve la sentireste voi di correre il rischio di vedervi tutto sequestrato e di essere processati?E poi anche se il giudice "aggiornato" mi assolve perché la legge è inapplicabile chi mi risarcisce tutte le spese, le incazzature, le ansie eccetera?? Guido Scorza?Giusta l'idea di farsi rimborsare se si è stati multati ieri, ma non certo ottima l'idea di non apporre il bollino oggi!! Armiamoci e partite. Naaa...
    • NO siae scrive:
      Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
      Il bollino deve essere messo?NO!Bene, allora non si mette. Fine del discorso.Finché ci comporteremo come le pecore per paura del potente di turno, continueremo ad essere un paese di serie B.Lo spirito di cui ti fai promotore è lo stesso che ha permesso ai politici di diventare la SCHIFOSA casta che sono diventati.Dobbiamo reagire, dobbiamo riappropriarci della nostra dignità di cittadini italiani.
      • antonio artigiani scrive:
        Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
        Son tutti finocchi col culo degli altri.Lo conosci questo detto?Dammi le prove che tu non lo metti il bollino, dai.Qualcuno che vende i suoi cd senza mettere il bollino siae c'è?Su, contiamo le pecore e i lupi. Si palesino se esistono, dicano chi sono se non hanno paura.Facciano una bella azione del tipo "arrestateci tutti".Quanta ipocrisia...- Scritto da: NO siae
        Il bollino deve essere messo?

        NO!

        Bene, allora non si mette. Fine del discorso.

        Finché ci comporteremo come le pecore per paura
        del potente di turno, continueremo ad essere un
        paese di serie
        B.

        Lo spirito di cui ti fai promotore è lo stesso
        che ha permesso ai politici di diventare la
        SCHIFOSA casta che sono
        diventati.

        Dobbiamo reagire, dobbiamo riappropriarci della
        nostra dignità di cittadini
        italiani.
        • Mahji scrive:
          Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
          Bravo, approvo.
        • No siae scrive:
          Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
          Ribadisco, è proprio questo lo spirito che fa di noi italiani un popolo che si fa menare per il naso (dai politici in primis).Dobbiamo riappropriarci dell'Italia, noi cittadini dobbiamo ridiventare il baricentro dello Stato.
          • Overture scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF

            Dobbiamo riappropriarci dell'Italia, noi
            cittadini dobbiamo ridiventare il baricentro
            dello
            Stato.Domani. Oggi buona parte d'itaglia sta preparando il lutto nazionale per quelle squadre di calcio che andranno in B.
        • Jurij scrive:
          Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
          Eccomi qui sono il primo, ma non da ora, da un po diciamo dal 2001 da quando ho scoperto che la SIAE non ha il diritto di dirmi dove e come apporre un bollino siae sui miei CD autoprodotti. Io pago i diritti d'autore, sono iscritto alla SIAE ma non ho mai trovato una legge che mi obblighi in alcun modo a dare un tangente sul mio lavoro. Non ho mai messo i bollini siae sui CD da me prodotti, li hanno messi gli altri editori che hanno stampato i i miei CD in seguito. La siae ne la guardia di finanza mi ha mai denunciato per questo. E continuerò a farlo, vado dicendo di questa illegalità da anni e nessuno mi da retta, bene ora la corte europea ha messo un punto all questione. Pensare di essere pecore e non alzare mai la testa fa di voi i "classici" italiani. Mi dispiace sentire queste parole da gente che non si preoccupa di questo, avete e state pagando la SIAE anche con i CD vergini, vergognatevi di quello che siete e non date degli ipocriti a chi alza la testa senza prima conoscere con chi state parlando.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            E certo che non ti ha denunciato, tu mica li vendi porta a porta i tuoi cd, li vende il tuo editore!Qui si sta parlando di tutt'altro.- Scritto da: Jurij
            Non ho mai messo i bollini siae sui CD da
            me prodotti, li hanno messi gli altri editori che
            hanno stampato i i miei CD in seguito. La siae ne
            la guardia di finanza mi ha mai denunciato per
            questo. E continuerò a farlo, vado dicendo di
            questa illegalità da anni e nessuno mi da retta,
            bene ora la corte europea ha messo un punto all
            questione. Pensare di essere pecore e non alzare
            mai la testa fa di voi i "classici" italiani. Mi
            dispiace sentire queste parole da gente che non
            si preoccupa di questo, avete e state pagando la
            SIAE anche con i CD vergini, vergognatevi di
            quello che siete e non date degli ipocriti a chi
            alza la testa senza prima conoscere con chi state
            parlando.
          • Jurij scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            In alcuni casi li vende il mio editore, che ha pagato il bollino siae, in altri casi sono io editore e non ho mai fatto i bollini siae, vendo i miei cd su internet senza alcun problema. A questo mi riferivo. Al fatto che alcuni pensano che si debba fare per legge altri come me pensano che si possa scegliere se farlo o meno visto che per legge non esiste alcun obbligo nel farlo. Spero di essere stato più chiaro questa volta.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            su, facci vedere il sito dove vendi i tuoi cd senza bollino- Scritto da: Jurij
            In alcuni casi li vende il mio editore, che ha
            pagato il bollino siae, in altri casi sono io
            editore e non ho mai fatto i bollini siae, vendo
            i miei cd su internet senza alcun problema. A
            questo mi riferivo. Al fatto che alcuni pensano
            che si debba fare per legge altri come me pensano
            che si possa scegliere se farlo o meno visto che
            per legge non esiste alcun obbligo nel farlo.
            Spero di essere stato più chiaro questa
            volta.
        • Jurij scrive:
          Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
          Se il famoso bollino, come afferma il sito della SIAE, fosse soltanto un timbro, un qualche certificato di autenticità che serve solo alle Forze dell'ordine e all'acquirente per capire se il CD è originale, perchè ce lo fa pagare così tanto?? Perchè a me iscritto alla SIAE che dovrei pagare i miei Diritti D'autore non ridanno tutti i soldi del bollino? Perchè a me iscritto alla SIAE non ridanno i soldi dei CD vergini sui quali pago la SIAE? Perchè io autore devo pagare qualcuno che non si occupa veramente dei miei diritti, oltretutto già pago la SIAE 180euro l'anno per fare questo, non gli bastano? Negli altri paesi a volte questa quota è anche gratis. Perchè negli altri paesi europei, Francia, Germania, Inghilterra non hanno bisogno di questo?Svegliatevi perfavore svegliatevi piantatela di farvi prendere per il culo. Vi pesa pagare un avvocato per non farvi fregare? Ma perfavore.....
          • di passaggio scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            nn so come funzioni con la musica... forse parlate di quello? io commercializzo software prodotto da me... l'unica somma che spendo per la SIAE ammonta a 3 euro e 10 centesimi per avere 100, dico 100, bollini! stop. nn so, magari cn la musica è diverso il discorso... nn registro nulla, nn mi iscrivo a nulla e sn tranquillo e contento perchè il bollino è bello e fa figo! :-)(skerzi a parte, il cliente ha una sensazione di maggior "serietà")
          • antonio artigiani scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            Oh Jurij ma perché non ti vergogni tu di essere iscritto alla Siae e ti iscrivi ad ascap ad esempio?- Scritto da: Jurij
            Se il famoso bollino, come afferma il sito della
            SIAE, fosse soltanto un timbro, un qualche
            certificato di autenticità che serve solo alle
            Forze dell'ordine e all'acquirente per capire se
            il CD è originale, perchè ce lo fa pagare così
            tanto?? Perchè a me iscritto alla SIAE che dovrei
            pagare i miei Diritti D'autore non ridanno tutti
            i soldi del bollino? Perchè a me iscritto alla
            SIAE non ridanno i soldi dei CD vergini sui quali
            pago la SIAE? Perchè io autore devo pagare
            qualcuno che non si occupa veramente dei miei
            diritti, oltretutto già pago la SIAE 180euro
            l'anno per fare questo, non gli bastano? Negli
            altri paesi a volte questa quota è anche gratis.
            Perchè negli altri paesi europei, Francia,
            Germania, Inghilterra non hanno bisogno di
            questo?

            Svegliatevi perfavore svegliatevi piantatela di
            farvi prendere per il culo. Vi pesa pagare un
            avvocato per non farvi fregare? Ma
            perfavore.....
          • Jurij scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            Sei veramente un insolente ed un irrispettoso, per la cronaca sono iscritto anche ad Ascap e Gema come editore. Come torno a ripetere se non sai di cosa stai parlando o con chi stai parlando taci per favore fai più bella figura.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            Certo che pesa: il bollino costa moooooooolto meno di un avvocato!- Scritto da: Jurij
            Vi pesa pagare un
            avvocato per non farvi fregare? Ma
            perfavore.....
          • NO siae scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF

            Certo che pesa: il bollino costa moooooooolto
            meno di un avvocato!E allora continuate a farvi prendere per il cu10, pagando qualcosa che non siete tenuti a pagare.Contenti voi, contenti tutti!
          • antonio artigiani scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            Io smetto di pagare non appena la GDF si aggiorna, perché la gdf non si limita a prendermi per il culo ma mi sequestra tutto.- Scritto da: NO siae

            Certo che pesa: il bollino costa moooooooolto

            meno di un avvocato!

            E allora continuate a farvi prendere per il cu10,
            pagando qualcosa che non siete tenuti a
            pagare.

            Contenti voi, contenti tutti!
          • MrVain scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            - Scritto da: antonio artigiani
            Io smetto di pagare non appena la GDF si
            aggiorna, perché la gdf non si limita a prendermi
            per il culo ma mi sequestra
            tutto.Certo è uno strano paese, quello in cui uno sa di avere la legge dalla sua parte (il comunicato della stessa Siae del 18 aprile lo spiega fin troppo chiaramente, il titolare dei diritti sull'opera d'ingegno non è tenuto all'apposizione del bollino per la distribuzione delle stesse), ma non può esercitare un suo diritto perché qualcuno "non è addestrato bene".Lo sappiamo che la vita è ingiusta, ma ogni tanto fa male sentirselo dire in questo modo....
          • Jurij scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            Artigiani svegliati, ti prego prendi atto che sei un uomo e non un coglione. La GDF non è stupida, e non si nasconde dietro certe cose, ho amici nella GDF non sono degli idioti come pensi tu.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            non pensa che alla gdf siano coglionima sei tu coglione se dici che se regali il cd devi mettere il bollino lo stesso- Scritto da: Jurij
            Artigiani svegliati, ti prego prendi atto che sei
            un uomo e non un coglione. La GDF non è stupida,
            e non si nasconde dietro certe cose, ho amici
            nella GDF non sono degli idioti come pensi
            tu.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            sì l'avvocato costa molto più del bollino- Scritto da: Jurij
            Se il famoso bollino, come afferma il sito della
            SIAE, fosse soltanto un timbro, un qualche
            certificato di autenticità che serve solo alle
            Forze dell'ordine e all'acquirente per capire se
            il CD è originale, perchè ce lo fa pagare così
            tanto?? Perchè a me iscritto alla SIAE che dovrei
            pagare i miei Diritti D'autore non ridanno tutti
            i soldi del bollino? Perchè a me iscritto alla
            SIAE non ridanno i soldi dei CD vergini sui quali
            pago la SIAE? Perchè io autore devo pagare
            qualcuno che non si occupa veramente dei miei
            diritti, oltretutto già pago la SIAE 180euro
            l'anno per fare questo, non gli bastano? Negli
            altri paesi a volte questa quota è anche gratis.
            Perchè negli altri paesi europei, Francia,
            Germania, Inghilterra non hanno bisogno di
            questo?

            Svegliatevi perfavore svegliatevi piantatela di
            farvi prendere per il culo. Vi pesa pagare un
            avvocato per non farvi fregare? Ma
            perfavore.....
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
          - Scritto da: antonio artigiani
          Qualcuno che vende i suoi cd senza mettere il
          bollino siae c'è?Si.
          Su, contiamo le pecore e i lupi. Si palesino se
          esistono, dicano chi sono se non hanno paura.
          Facciano una bella azione del tipo "arrestateci
          tutti".Frase (e pensiero) da pecora. Anche in mancanza di lupi. Paura di avere diritti, paura di rispettare se stessi. Chi scrive queste cose non meriterebbe i diritti che ha. Se siamo (ancora) liberi non è certo per chi ragiona in questo modo.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            Ah tu sei una non pecora? Benissimo. Vendi i tuoi cd senza bollino? Benissimo. Dimostramelo: dammi qualche riferimento, per favore. - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: antonio artigiani

            Qualcuno che vende i suoi cd senza mettere il

            bollino siae c'è?

            Si.


            Su, contiamo le pecore e i lupi. Si palesino se

            esistono, dicano chi sono se non hanno paura.

            Facciano una bella azione del tipo "arrestateci

            tutti".

            Frase (e pensiero) da pecora. Anche in mancanza
            di lupi. Paura di avere diritti, paura di
            rispettare se stessi. Chi scrive queste cose non
            meriterebbe i diritti che ha. Se siamo (ancora)
            liberi non è certo per chi ragiona in questo
            modo.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            - Scritto da: antonio artigiani
            Ah tu sei una non pecora? Benissimo. Vendi i tuoi
            cd senza bollino? Benissimo. Dimostramelo: dammi
            qualche riferimento, per favore.Non devo dimostrarti niente. Se vengo a conoscenza che un mio diritto è calpestato o se mi si fanno imposizioni fuori dalla legalità, io mi muovo di persona. Tu?
          • antonio artigiani scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            Io mi informo ed evito problemi come tutti. Nello specifico aspetto che la gdf si aggiorni.Non avevo dubbi sul fatto che all'atto pratico non avresti provato NULLA.- Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: antonio artigiani

            Ah tu sei una non pecora? Benissimo. Vendi i
            tuoi

            cd senza bollino? Benissimo. Dimostramelo: dammi

            qualche riferimento, per favore.

            Non devo dimostrarti niente. Se vengo a
            conoscenza che un mio diritto è calpestato o se
            mi si fanno imposizioni fuori dalla legalità, io
            mi muovo di persona.
            Tu?
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            - Scritto da: antonio artigiani
            Io mi informo ed evito problemi come tutti. Nello
            specifico aspetto che la gdf si aggiorni.Come fai? Telefoni al comando ogni mattina? (rotfl)
            Non avevo dubbi sul fatto che all'atto pratico
            non avresti provato NULLA.Cosa c'è da provare?Tu hai già detto che hai paura di avere diritti. Ho detto quel che penso al riguardo. Può andarti bene oppure no, ma certamente non ho niente da dimostrare, io.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: antonio artigiani

            Io mi informo ed evito problemi come tutti.
            Nello

            specifico aspetto che la gdf si aggiorni.

            Come fai? Telefoni al comando ogni mattina?
            (rotfl)Aspetto che la gdf emetta un comunicato o che comunque si esprima pubblicamente. E' chiedere troppo in uno stato civile?


            Non avevo dubbi sul fatto che all'atto pratico

            non avresti provato NULLA.

            Cosa c'è da provare?
            Tu hai già detto che hai paura di avere diritti.
            Ho detto quel che penso al riguardo. Può andarti
            bene oppure no, ma certamente non ho niente da
            dimostrare,
            io.Ecco, allora non dimostrare niente, ma non pretendere nemmeno che le persone credano a quello che dici.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            - Scritto da: antonio artigiani
            Aspetto che la gdf emetta un comunicato o che
            comunque si esprima pubblicamente. E' chiedere
            troppo in uno stato civile?Io mi aspetto che un cittadino si comporti come tale, senza rimanere in poltrona ad attendere che qualcono gli risolva i problemi.
            non pretendere nemmeno che le persone credano a
            quello che dici.Credere a cosa?Ho espresso quel che penso di chi si siede e aspetta invece che muoversi. Niente altro.Se tu vuoi aspettare e pagare nessuno te l'impedisce, come nessuno m'impedisce di pensare che sia un comportamento passivo quanto incivile.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            Se non vuoi fare il mollusco o la pecora dimostri a tutti quello che hai detto, ossia che vendi cd senza mettere il bollino.E' inutile che continui a girarci intorno. Fatti, non pugnette.- Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: antonio artigiani

            Aspetto che la gdf emetta un comunicato o che

            comunque si esprima pubblicamente. E' chiedere

            troppo in uno stato civile?

            Io mi aspetto che un cittadino si comporti come
            tale, senza rimanere in poltrona ad attendere che
            qualcono gli risolva i
            problemi.


            non pretendere nemmeno che le persone credano a

            quello che dici.

            Credere a cosa?
            Ho espresso quel che penso di chi si siede e
            aspetta invece che muoversi. Niente
            altro.
            Se tu vuoi aspettare e pagare nessuno te
            l'impedisce, come nessuno m'impedisce di pensare
            che sia un comportamento passivo quanto
            incivile.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            - Scritto da: antonio artigiani
            dimostri a tutti quello che hai detto, ossia che vendi cd
            senza mettere il bollino.Sei impazzito?Dove hai visto scritto che vendo qualcosa?Su, bello, fai vedere a tutti che non sei stupido e vai a rileggere quello che ho scritto. Magari stavolta capisci qualcosa.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            Bello, allora tu non hai capito assolutamente niente della questione del bollino. E' soltanto se vendi i cd che lo devi mettere!Nessuno mette il bollino su ciò che non vende! Sveglia!- Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: antonio artigiani

            dimostri a tutti quello che hai detto, ossia
            che vendi
            cd

            senza mettere il bollino.

            Sei impazzito?
            Dove hai visto scritto che vendo qualcosa?
            Su, bello, fai vedere a tutti che non sei stupido
            e vai a rileggere quello che ho scritto. Magari
            stavolta capisci
            qualcosa.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            - Scritto da: antonio artigiani
            Bello, allora tu non hai capito assolutamente
            niente della questione del bollino. E' soltanto
            se vendi i cd che lo devi mettere!
            Nessuno mette il bollino su ciò che non vende!Bello, tu non hai capito assolutamente niente di quello che ho scritto!Capisci l'italiano?
          • antonio artigiani scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            Bello, vai a fare il troll da un altra parte.- Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: antonio artigiani

            Bello, allora tu non hai capito assolutamente

            niente della questione del bollino. E' soltanto

            se vendi i cd che lo devi mettere!

            Nessuno mette il bollino su ciò che non vende!

            Bello, tu non hai capito assolutamente niente di
            quello che ho
            scritto!
            Capisci l'italiano?
          • Jurij scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            E no caro il nostro sveglio Artigiani, devi mettere, sempre secondo la SIAE, il tuo caro bollino anche se solo pensi di regalarlo il tuo CD, se vuoi darlo gratis, capisci dove è il problema??? Non solo se lo vendi ma anche se lo regali. Ma lasciamo perdere stiamo discutendo con un ingnorante senza precedenti, molti come te parlano per sentito dire, vai in siae informati da quei buffoni quali sono, chiedi, vedi cosa ti rispondono, per loro dovresti pagare un bollino per ogni stupida cosa che fai con la tua musica. Bisogna farla chiudere e basta, farla sparire, la SIAE è una malattia e va debellata.
          • antonio artigiani scrive:
            Re: Apponi il bollino che poi ci pensala GDF
            no se regali il cd non c'è nessuna norma che ti obblighi a mettere il bollino, informati, ignorante- Scritto da: Jurij
            E no caro il nostro sveglio Artigiani, devi
            mettere, sempre secondo la SIAE, il tuo caro
            bollino anche se solo pensi di regalarlo il tuo
            CD, se vuoi darlo gratis, capisci dove è il
            problema??? Non solo se lo vendi ma anche se lo
            regali. Ma lasciamo perdere stiamo discutendo con
            un ingnorante senza precedenti, molti come te
            parlano per sentito dire, vai in siae informati
            da quei buffoni quali sono, chiedi, vedi cosa ti
            rispondono, per loro dovresti pagare un bollino
            per ogni stupida cosa che fai con la tua musica.
            Bisogna farla chiudere e basta, farla sparire, la
            SIAE è una malattia e va
            debellata.
  • NO siae scrive:
    Dal sito della siae
    http://www.siae.it/edicola.asp?view=4&id_news=6622"La Corte di Cassazione con tre sentenze ha stabilito che non costituisce reato la semplice assenza del contrassegno siae sui supporti contenenti opere dellingegno.""Per ciò che concerne il contrassegno, la stessa Corte ha applicato, nella sua massima estensione, il principio proposto dalla Corte di Giustizia Europea, secondo cui il bollino siae è qualificabile come regola tecnica. Questa regola, non essendo stata comunicata in via amministrativa dallo Stato Italiano allUnione Europea, non è rilevante penalmente nei confronti dei privati, che non appongono il contrassegno sui supporti."
    • Anonimo scrive:
      Re: Dal sito della siae
      di conseguenza se io, privato, produco opere d'ingegno e le commercializzo senza avere contatti con la siae, non sono penalmente perseguibile giusto?
      • MrVain scrive:
        Re: Dal sito della siae
        A quello che ammette la stessa Siae non è che non sei penalmente perseguibile, sei semplicemente nel giusto....Cioè il titolare dei diritti di un'opera d'ingegno può regolarmente depositare in Siae l'opera e poi commercializzarla per proprio conto senza apposizione di bollino Siae.Sempre che l'italiano risulti una lingua che abbia ancora un senso.
Chiudi i commenti