Hostinger: Recensione completa, Prezzi e Opinioni 2024

Hostinger: Recensione completa, Prezzi e Opinioni 2024

Oggi vi proponiamo la nostra recensione di Hostinger, uno dei provider di web hosting più conosciuti, analizzando i diversi piani offerti dal servizio.
Hostinger: Recensione completa, Prezzi e Opinioni 2024
Oggi vi proponiamo la nostra recensione di Hostinger, uno dei provider di web hosting più conosciuti, analizzando i diversi piani offerti dal servizio.
Alberto Baldiotti
Pubblicato il 18 apr 2023

Tra i provider di hosting più conosciuti rientra anche Hostinger, da molti suggerito come uno dei migliori servizi di web hosting per chi deve realizzare un proprio sito per diversi utilizzi. Stiamo parlando di una società fondata nel 2004 in Lituania, originariamente col nome di Hosting Media, e che oggi può contare su una mole complessiva di oltre 29 milioni di utenti in 178 Paesi.

In questo articolo andremo ad analizzare tutte le caratteristiche di Hostinger, per potervi dare un quadro complessivo di ciò che potrete trovare nel pacchetto di strumenti messi a disposizione dal provider.

Cos’è Hostinger

Come già accennato, Hostinger è un provider di web hosting in grado di offrire diverse soluzioni in base alle esigenze degli utenti. Con Hostinger è possibile realizzare un sito web appoggiandosi ad un servizio di hosting affidabile, sfruttando la “base di partenza" ideale su cui caricare il CMS e iniziare a progettare il vostro sito, con dominio personale.

Hostinger consente allo stesso modo di sfruttare alcuni piani in abbonamento dedicati a chi vuole sfruttare il CMS WordPress già gestito da Hostinger stesso, oppure ad esempio a chi vuole appoggiarsi ad un costruttore di siti, che come vedremo è denominato Zyro. È presente sia un servizio di hosting condiviso (adatto quindi a siti di piccole o medie dimensioni), sia un hosting in cloud perfetto per chi deve avviare progetti di maggiori dimensioni. C’è anche un piccolo spazio per il gaming, grazie all’hosting dedicato a Minecraft con cui realizzare un server e giocarvi all’interno in condivisione con i propri amici.

Le offerte proposte da Hostinger quindi vanno a completare un pacchetto che, lo anticipiamo, risulta piuttosto completo e adatto non soltanto ad utenti inesperti e principianti nel settore, ma anche a sviluppatori con più esperienza alla ricerca di un servizio concreto e affidabile.

Gestione delle performance dei server

Naturalmente quando si sceglie un servizio di hosting si guarda soprattutto alle performance e sotto questo punto di vista Hostinger non delude affatto. La caratteristica più importante è il tempo di uptime,  pari al 99,9% garantito, che consentirà al vostro sito di andare offline il meno possibile. All’aumentare del piano poi è inclusa una differente larghezza di banda, ristretta a 100 GB nel piano base ma illimitata nei piani successivi.

Piani Hostinger

Passiamo a visionare i piani offerti da Hostinger ai propri clienti. Procederemo in ordine in base alle tre categorie messe a disposizione nel sito, ossia Web Hosting tradizionale, Costruttore di siti per chi vuole sfruttare la piattaforma Zyro e Negozi online per chi desidera invece realizzare un e-commerce. Partiamo da Web Hosting, ossia il pacchetto di piani probabilmente più scelti e diffusi, i piani proposti sono tre. Anticipiamo da subito che per tutti e tre è disponibile un uptime garantito al 99,9%, un supporto 24/7/365 e un rimborso entro 30 giorni.

Single Web Hosting

Il primo è Single Web Hosting ed è la scelta perfetta per i principianti, come riportato nella descrizione del piano stesso. Viene proposto al prezzo di 1,49€ al mese Iva esclusa (per ordini di 48 mesi, e al rinnovo costa 2,99€ ) e consente la creazione di 1 sito, di 1 account email e con gestione WordPress. Lo spazio d’archiviazione concesso è di 30 GB su SSD e il certificato SSL è gratuito. Vi sono alcune mancanze: ad esempio non è incluso il dominio e nemmeno il Google Ads Credit; permette fino a 100 GB di traffico e sono presenti soltanto 2 database. I backup sono settimanali, e non c’è l’accesso SSH; troviamo infine due soli sottodomini, 1 account FTP e 2 cronjobs.

Premium Web Hosting

Il secondo piano proposto è il più popolare: è denominato Premium Web Hosting e viene offerto al prezzo di 2,99€ al mese Iva esclusa (+ 3 mesi gratis con ordini di 48 mesi e al rinnovo 5,99€). La descrizione rappresenta ancora una volta il target di utenza perfetto per questo piano, ossia chiunque debba realizzare un sito personale. Troviamo alcune importanti differenze rispetto al piano precedente: possiamo infatti realizzare fino a 100 siti, con molteplici indirizzi email gratuiti e uno spazio d’archiviazione online pari a 100 GB in SSD. Il dominio è gratis, così come il Google Ads Credit e vi sono database illimitati. C’è l’accesso SSH, tuttavia i backup sono solo settimanali proprio come nel piano Single Web Hosting. Al contrario troviamo sottodomini e cronjobs illimitati, così come account FTP illimitati.

Business Web Hosting

Il terzo piano, denominato Business Web Hosting, è perfetto per chi deve realizzare un sito dedicato ad una impresa di piccole o medie dimensioni. Il prezzo è di 3,99€ al mese Iva esclusa (+ 3 mesi gratis, con ordini di 48 mesi, e al rinnovo costa 5,99€) e, rispetto al piano precedente, raddoppia la memoria a disposizione: 200 GB in SSD. Anche in questo caso, come nel piano Premium Web Hosting, la larghezza di banda è illimitata e troviamo una feature in più, ossia i backup giornalieri anziché settimanali. Per il resto le caratteristiche sono per lo più identiche al piano precedente.

Cloud Hosting

Al fianco di questi tre piani di hosting condiviso troviamo quelli dedicati all’hosting cloud. Questi, come accennato, sono piani perfetti per chi deve realizzare progetti su larga scala e le differenze rispetto a quelli condivisi sono nette. I tre piani inclusi sono il Cloud Startup a 9,99€ al mese, il Professional a 19,99€ al mese e il Cloud Aziedale (gestito da Google Cloud) a 69,99€ al mese. In questi casi troviamo molti più siti realizzabili (fino a 300), molto più spazio d’archiviazione su SSD (anche in questo caso fino a 300), email gratuite illimitate, dominio gratuito e molte altre risorse aggiuntive dedicate.

Costruttore di siti web

Passiamo agli altri pacchetti di piani proposti, partendo dal Costruttore di siti web. Il piano è stato realizzato da Hostinger appositamente per chi non possiede conoscenze di web design o di programmazione.

Per chi sceglie l’ordine di 48 mesi, il piano costa 2,99 euro al mese (Iva esclusa), con 3 mesi gratis. Al momento del rinnovo il piano costa 5,99 al mese. Nel piano è compreso il dominio gratis, le email gratuite ma anche le funzionalità eCommerce, così come le integrazioni di marketing e il supporto 24/7.

Inoltre, sono previste funzionalità AI, fino a 100 siti web, la possibilità di avere traffico illimitato, il web hosting è incluso e i certificati di sicurezza SSL sono gratuiti e illimitati.

Hosting WordPress

Non ci siamo ovviamente dimenticati dei piani dedicati a WordPress:

  • Single costa 1,49 euro al mese (IVA esclusa) con ordine di 48 mesi (altrimenti il costo è di 7,99 euro). È la scelta ideale per i principianti;
  • Starter è la scelta ideale per i siti web personali, a un prezzo di 11,99 euro oppure 2,99 euro al mese IVA esclusa ma con un ordine di 48 mesi (e in tal caso vengono regalati 3 mesi);
  • Business è il piano ottimizzato per le piccole imprese. Costa 15,99 euro, oppure 3,99 euro al mese IVA esclusa con un ordine di 48 mesi (e 3 mesi sono gratis;
  • Pro è il piano per le piccole e medie imprese, e ha un costo di 19,99 euro oppure 9,99 euro al mese IVA esclusa con un ordine di 48 mesi (anche in questo caso sono previsti 3 mesi gratis).

Webmail

Come abbiamo visto, in particolare in riferimento ai piani di hosting condiviso o cloud, le caselle email sono sempre presenti. Il piano più basilare in assoluto ne possiede solo una gratuita, ma è comprensibile dato che si tratta di un piano perfetto per progetti individuali. Tutti gli altri includono email gratuite illimitate, che vi consentiranno di dare un tocco di professionalità in più al vostro portale Web.

Hostinger è sicuro?

A livello di sicurezza Hostinger propone tutto il necessario per realizzare un sito affidabile, sicuro e protetto da attacchi esterni. A testimoniarlo sono ad esempio il certificato SSL Let’s Encrypt incluso in ognuno dei tre piani (purtroppo disponibile per un solo sito) ma anche la protezione da attacchi DDoS con nameserver protetti Cloudflare.

Facilità d’uso

Per quanto riguarda la facilità d’uso si tratta di qualcosa di soggettivo. Se siete esperti di programmazione e web design, non avrete problemi a prescindere; in caso contrario potreste optare per i piani che sfruttano il creatore di siti Zyro, che garantisce una facilità d’uso elevatissima anche per utenti inesperti in questo settore.

Funzioni avanzate

Ogni piano include delle funzionalità avanzate perfette per una gestione efficace del proprio sito. Pensiamo ad esempio agli accessi GIT, SSH e Manager, alla gestione DNS, allo strumento di LiteSpeed Cache per velocizzare WordPress, o ancora ai cronjobs per programmare comandi o script su server.

Assistenza e supporto clienti

L’assistenza di Hostinger è garantita 24 ore su 24, 7 giorni su 7 tutto l’anno; è contattabile in live chat e permette di risolvere svariati problemi in pochissimo tempo (ovviamente anche in base alla disponibilità di operatori in grado di aiutare in quel preciso istante). Interessante il fatto che si possa aver diritto ad un rimborso a 30 giorni nel caso in cui qualcosa andasse storto.

Prezzi

 

Abbiamo elencato nei paragrafi dedicati ai piani i vari prezzi al momento disponibili. Secondo le nostre esperienze si tratta di prezzi in piena linea col mercato concorrente, talvolta anche inferiori rispetto alla concorrenza; ovviamente il prezzo sale per gli hosting in cloud, i più performanti in assoluto, ma è vero pure che sono piani destinati ad utenti molto avanzati, o comunque a vere e proprie imprese.

Altri servizi

Oltre ai piani sopra descritti Hostinger propone anche altri servizi aggiuntivi che non abbiamo menzionato. Pensiamo soprattutto all’hosting VPS proposto in diversi prezzi a seconda delle vostre esigenze di server virtuali; questi vanno da un prezzo minimo di 3,49€ al mese ad un massimo di 15,95€ al mese (la formula è sempre quella dell’ordine di almeno 48 mesi, altrimenti i prezzi diventano rispettivamente di 6,99 e 49,95 euro al mese) con diversi quantitativi di RAM, larghezza di banda e spazio su SSD.

Ci sono poi otto piani dedicati all’hosting tramite CyberPanel, e perfino un hosting di server per Minecraft dedicato al celebre gioco, anch’esso con diversi prezzi fino ad un massimo di 29,99€ al mese.

Per quanto riguarda le email, troviamo il piano dedicato al Google Workspace Email al prezzo di 6€ al mese con diverse funzionalità estremamente utili per un’attività online, oppure due piani di email hosting professionale a 0,99€ e 2,49€ nel caso del piano per email aziendale. Anche in questo caso troviamo strumenti avanzati per la protezione della casella email e spazi d’archiviazione fino a 30 GB.

Troviamo infine la possibilità di registrare un dominio (ad esempio il prezzo del dominio .it viene 16,99€ all’anno), un tool di ricerca del dominio WHOIS e un tool di trasferimento del dominio.

Pro e contro

Pro
Contro
Pro
  • molteplici offerte
  • soluzioni anche per i meno esperti
  • garanzia di rimborso di 30 giorni
Contro
  • non tutti i piani offrono il dominio gratuito
  • non c'è supporto telefonico

Riepilogo e conclusioni

Siamo giunti alla conclusione di questa recensione di Hostinger, uno dei provider di hosting web più famosi e conosciuti. Il bilancio è senz’altro positivo e sono molti i punti di forza di questo provider. Ciò che ci ha lasciati maggiormente soddisfatti è la varietà di piani offerti, che riusciranno a soddisfare le esigenze di molti utenti diversi, dal più esigente al neofita. I diversi piani permettono di creare piccoli siti web (magari col servizio di Hostinger gratis, perché no) oppure autentici siti aziendali per progetti di grandi dimensioni (per i quali consigliamo senza dubbio i piani di hosting cloud).

Hostinger è proposto anche in versione ottimizzata per WordPress, il CMS più utilizzato per la creazione di siti, e include in ogni piano un’ottima varietà di strumenti preziosi per gestire al meglio la presenza del proprio sito sul web. Ottima anche la garanzia di rimborso a 30 giorni, che vi consentirà di provare Hostinger ed eventualmente di non proseguire qualora preferiste orientarvi su altri provider concorrenti.

Siamo quasi giunti al termine di questa recensione su Hostinger e vi proponiamo di seguito alcune domande frequenti in merito al provider lituano di hosting.

Domande frequenti su Hostinger

Hostinger è adatto per WordPress?

Assolutamente sì, anzi: come potrete vedere nei piani sopra descritti e direttamente nel sito Web sono presenti piani dedicati a WordPress a prezzi diversi dall’hosting convidiso “classico”.

Potrete infatti installare il CMS in modalità 1-click e sfruttare alcune risorse dedicate, come il plugin Jetpack o la gestione dei multisiti da un’unica dashboard in totale facilità.

Hostinger è adatto per un eCommerce?

Certo, come per WordPress abbiamo descritto anche i piani relativi agli eCommerce. Potrete realizzare un negozio online con grande facilità, senza alcun bisogno di conoscere i fondamentali della programmazione; inoltre, potrete gestire con efficienza gli aspetti di spedizione, fiscali e così via.

Hostinger prevede rimborsi?

Sì, allo stato attuale delle cose Hostinger garantisce un rimborso a 30 giorni nel caso in cui ci si dovesse imbattere con alcune problematiche.

Vengono rimborsate completamente in particolare le tariffe di hosting entro 30 giorni dalla registrazione; al contrario non è previsto alcun rimborso per le tariffe di registrazione di un nuovo dominio.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.