Hosting WP Engine: recensione, caratteristiche, prezzi 2021

WP Engine è uno dei provider di hosting più interessanti sul mercato, vediamo le caratteristiche, i servizi e i prezzi che propone
WP Engine è uno dei provider di hosting più interessanti sul mercato, vediamo le caratteristiche, i servizi e i prezzi che propone

Al giorno d’oggi realizzare e avviare un sito Web è diventato molto più accessibile, ad una platea sempre più ampia di utenti. Tra gli strumenti necessari per la creazione di un sito, qualora si decidesse di puntare sullo sviluppo manuale da zero, vi è l’hosting, ossia lo spazio Web dove è possibile caricare il CMS. Tra questi rientra WP Engine, un’azienda con sede a Londra fondata nel 2010, che oggi può contare su oltre 85.000 clienti in 140 Paesi in tutto il mondo.

All’interno di questo articolo analizzeremo WP Engine in ogni suo aspetto, dai piani disponibili alle performance garantite dai server, senza dimenticare tutte le funzionalità basilari necessarie per poter lavorare al meglio sul proprio sito in fase di lancio.

➤ Consulta e confronta i migliori Hosting

Le caratteristiche di WP Engine

wp-engine-panel

Come appena detto, WP Engine è un provider di hosting: sottoscrivendo uno dei piani disponibili sul sito, potrete aver accesso ad uno spazio Web su cui caricare il vostro CMS e realizzare un sito Web. Come diciamo sempre, un servizio di hosting rappresenta la “base di partenza” per la creazione di un sito, uno strumento indispensabile per poter svolgere questo compito.

In particolare, dobbiamo partire subito da un dettaglio non trascurabile: WP Engine è dedicato in primis a WordPress e infatti recandosi nel sito ufficiale si può notare da subito la dicitura “managed WordPress hosting platform”. Recandosi nei piani disponibili questo è ancora più chiaro; come vedremo, però, vi sono anche altre modalità con cui è possibile sottoscrivere un piano tramite questo provider.

Vediamo dunque tutte le caratteristiche di WP Engine, a partire dai piani di abbonamento.

I piani di WP Engine

I piani di abbonamento proposti da WP Engine allo stato attuale delle cose sono divisi in quattro categorie: li elenchiamo a partire dalla prima, ossia i pacchetti Managed Hosting che sono anche i più scelti.

Il primo piano è chiamato Managed Hosting Startup e viene proposto al prezzo di 23€ al mese (fatturato annualmente a 280€). Si tratta, come ci si può aspettare, del piano base per chi non ha troppe pretese, dato anche il prezzo basso rispetto agli altri quattro piani. Tramite questo piano è possibile realizzare soltanto un sito Web, per il quale indicativamente si prospettano 25.000 visite al mese circa. Lo storage proposto è pari a 10 GB, la larghezza di banda mensile è pari a 50 GB e sono presenti backup automatici giornalieri. E’ garantito un servizio di supporto 24/7 tramite chat.

Sono inclusi gratuitamente i certificati SSL e SSH, migrazione automatica del sito e più di 30 temi premium per il vostro sito su WordPress. Oltre a tutto questo troviamo una elevata velocità del sito garantita, grazie al website caching, un sistema di protezione del sito Web da minacce esterne, log delle attività con permessi per i vari utenti, monitoraggio delle performance delle varie pagine Web, connessioni GIT e SFTP, autenticazione a più fattori e tools dedicati a sviluppatori.

Il secondo piano proposto prende il nome di Managed Hosting Professional e il prezzo è pari a 45€ al mese (fatturati a 550€ all’anno). Le differenze in questo caso partono dal numero di siti che è possibile realizzare: si sale a 3, ed è un piano pensato per visite mensili pari a 75.000 circa. Lo storage locale sale a 15 GB e la larghezza di banda mensile sale a 125 GB. Per quanto riguarda tutte le altre caratteristiche, troviamo le medesime già illustrate per il piano precedente, con un’aggiunta gradita: il multisito WordPress, che vi permette di gestire i diversi siti Web all’interno di un unico portale. Altra “piccola” aggiunta è il supporto anche via telefono oltre che chat.

Il terzo piano proposto è il Managed Hosting Growth al prezzo di 89€ al mese (fatturati a 1070€ all’anno). Con questo piano entriamo sempre di più nel campo professional: si possono infatti realizzare fino a 10 siti Web, con visite mensili fino a circa 100.000, uno storage locale pari a 20 GB e una larghezza di banda garantita pari a 200 GB. Anche in questo caso troviamo tutte le caratteristiche già incluse nei due precedenti piani, senza nessuna aggiunta particolare rispetto al piano Professional.

Il quarto e ultimo piano disponibile è il Managed Hosting Scale al prezzo di 225€ al mese (fatturati a 2700€ all’anno). Si tratta ovviamente del piano perfetto per chi possiede un’azienda, una società o per chi ha bisogno comunque di realizzare molti siti Web, dato che con questo piano se ne possono realizzare fino a 30. Le visite mensili indicate sono circa 400.000, dunque come capirete stiamo parlando di un piano davvero professionale; lo storage locale garantito è pari a 50 GB e la larghezza di banda mensile invece è pari a 500 GB. Anche in quest’ultimo sono incluse tutte le feature già elencate nei piani precedenti.

Passando al pacchetto Managed Hosting Plus, esso include piani dedicati a chi vuole avere maggiori certezze sui plugin. Tutti i piani inclusi nei Managed Hosting Plus infatti garantiscono aggiornamenti automatici per i plugin, testati anche mediante una AI. Per il resto i piani sono pressoché identici ai precedenti del pacchetto Managed Hosting e la differenza di prezzo è minima: anche in questo caso sono Startup, Professional, Growth e Scale e i prezzi aumentano rispettivamente a 26€, 49€, 97€ e 240€ al mese.

Il terzo pacchetto di piani disponibili è il Secure Hosting. Anche in questo caso i piani sono divisi nelle quattro “categorie” già citate, ossia Startup, Professional, Growth e Scale, ai prezzi rispettivamente di 41€, 70€, 116€ e 271€ al mese. Questi piani includono tutte le funzionalità proposte dai Managed Hosting Plus (e quindi anche dai Managed Hosting base), con l’aggiunta di soluzioni di sicurezza ancora più avanzate per proteggere al meglio il sito Web. Ci riferiamo in particolare alla protezione da attacchi DDoS, con l’implementazione di un firewall WAF.

Il quarto e ultimo pacchetto di piani disponibili è chiamato eCommerce Hosting e, come suggerisce il nome stesso, propone tutti gli strumenti indispensabili per la creazione di un eCommerce da zero. In particolare garantisce la possibilità di creare da zero un sito su WooCommerce o di migrarne uno se già in possesso. E’ incluso un tema ottimizzato per gli store online, template WooCommerce e vari plugin dedicati. I piani sono sempre gli stessi: Startup, Professional, Growth e Scale, ai prezzi corrispettivi di 28€, 58€, 109€ e 271€ al mese.

Webmail

Al momento i piani di WP Engine non includono alcun servizio di webmail, un fattore che potrebbe far storcere il naso a qualcuno in cerca di provider già inclusivi di casella di posta elettronica. Recandosi nella sezione FAQ del sito, e poi entrando nella sezione relativa alle mail, si nota come WP Engine suggerisca di sfruttare alcuni software di terze parti come Gmail, Mailgun o SendGrind.

Certo, c’è sempre l’opzione della mail preimpostata di WordPress ma anche in questo caso il provider specifica che è sconsigliato: possiede infatti caratteristiche limitate, poco adatte ad un sito professionale ed efficiente. In ogni caso, WP Engine fornisce anche brevi guide che aiutano alla configurazione di tutti i principali servizi di email.

Performance

Quando si deve scegliere un servizio di hosting piuttosto che un altro, un punto cruciale su cui far leva è senz’altro rappresentato dalle performance. Ogni provider infatti permette di fruire di diverse prestazioni garantite per il proprio sito: tanto più un provider mette a disposizione infrastrutture di qualità, tanto più ogni sito che ne deriva sarà veloce. A livello di performance, dalle nostre prove possiamo dire che WP Engine se la cava piuttosto bene, dunque in merito a questo non abbiamo nulla da segnalare. Ovviamente, più il piano scelto avrà larghezza di banda e storage, più sarà prestante il vostro sito: dovrete però soppesare anche il corrispettivo esborso in denaro.

Sicurezza

Anche sul fronte sicurezza non bisogna trascurare nessuna valutazione: un ottimo sito (soprattutto se e-commerce) deve essere protetto a dovere dall’esterno, in una realtà del Web dove emergono sempre più minacce. In particolar modo i siti possono essere vittime preferite degli attacchi DDoS: in tal senso vi consigliamo di valutare tutti i diversi piani sopra citati e valutare l’acquisto dei piani più avanzati con protezione da tale tipologia di attacchi hacker.

Facilità d’uso

Essendo un hosting managed per WordPress, dunque gestito e realizzato appositamente per il famoso CMS, potrete dormire sonni tranquilli anche sul fronte della facilità d’uso. La piattaforma offerta da WP Engine è davvero ben realizzata e permette di interfacciarsi con ogni parte del proprio sito Web con intuitività, vale a dire il requisito fondamentale che ogni provider di hosting dovrebbe garantire ai propri clienti.

Funzioni avanzate

Come abbiamo visto i vari piani di WP Engine permettono di usufruire di alcune funzionalità avanzate: citiamo in particolare i tool di monitoraggio delle performance del sito, l’autenticazione a due fattori per introdurre ancora più sicurezza, altri tool per sviluppatori a livello locale, l’accesso SSH e così via. Sotto il profilo delle funzioni avanzate quindi WP Engine si conferma come una scelta davvero ottima, anche e soprattutto per gli utenti medio-avanzati con capacità di developing.

Assistenza

Al momento il sito Web di WP Engine è interamente in inglese, e non fa eccezione nemmeno il servizio di assistenza clienti. Raggiungibile tramite il pulsante “Need Support?” in alto a destra dalla homepage, il servizio clienti è reperibile in due modalità: un contatto diretto tramite il form compilabile e il classico portale con le domande e soluzioni più frequenti. Il tutto, lo ribadiamo, in inglese: per qualcuno potrebbe rappresentare un problema.

Prezzi

Abbiamo confrontato i prezzi con altri competitor, rivelando che si trovano più o meno nella medesima fascia di prezzo: abbiamo visto prezzi più bassi, ma anche ben più alti. In ogni caso il pacchetto di funzionalità proposte per ogni piano è notevole (seppur si senta la mancanza delle caselle di email) e crediamo che sceglieno WP Engine non andrete di certo in perdita rispetto a quanto offerto.

Altri servizi

Segnaliamo infine una peculiarità di WP Engine. L’azienda vuole andare incontro al 100% ai propri clienti, e per questo motivo a fianco di ogni piano di abbonamento troverete un piano “Custom”: tramite questo avrete la possibilità di mettervi in contatto con il team sales di WP Engine e potrete elaborare un piano di hosting su misura per voi. In particolare si tratta di una soluzione di hosting dedicato, con tutti i benefici del caso: sapete benissimo che, a differenza di un hosting condiviso, un dedicato consente di ricevere la massima potenza possibile nel proprio sito Web.

Ad esempio, scegliendo questo servizio su misura si potrà contare su un uptime del 99,9%, con funzionalità di sicurezza ancora più avanzate e un supporto diretto ancor più efficiente. Questa soluzione è chiaramente pensata per chi possiede un’impresa e ha bisogno della massima potenza disponibile sui propri portali Web.

In ogni caso è sempre possibile contattare gli esperti di WP Engine per chiedere informazioni e capire quale sia il piano migliore per la propria situazione, dunque l’ottima assistenza si svolge anche sotto questo profilo.

Pro e Contro WP Engine

Vi starete chiedendo quali siano a conti fatti i pro e contro del provider WP Engine. In linea di massima, tra i pro possiamo includere la varietà di strumenti professionali messi a disposizione dei clienti, che lo rendono forse uno dei servizi di hosting più adeguati a persone esperte. Includiamo sempre tra i pro anche il fatto che WP Engine sia WordPress managed, quindi se lavorate su questo CMS da tempo vi sentirete praticamente “a casa”. Concludiamo i pro aggiungendo la grande varietà di piani con la rispettiva flessibilità di prezzi, nonché l’aiuto fornito dagli esperti nella scelta del piano adeguato al proprio caso.

Passando ai contro abbiamo poche cose da segnalare: non possiamo non evienziare ad esempio l’assenza di caselle email dedicate da sfruttare nel proprio portale e-commerce o sito Web tradizionale che sia. Inoltre, WP Engine potrebbe essere leggermente troppo sbilanciato verso utenti più esperti: tuttavia su questo punto desideriamo non soffermarci troppo, dato che è un limite sorpassabile.

Domande frequenti su WP Engine

Passiamo ad analizzare alcune delle domande frequenti che ci vengono poste in merito ai servizi di hosting, e in particolare in riferimento a WP Engine.

Va bene per WordPress?

Come già detto WP Engine non solo va bene per WordPress, ma è direttamente connesso al CMS dato che propone tutti piani WordPress managed. Ciò significa che, se operate su questo CMS, WP Engine potrebbe essere la scelta perfetta per voi. Badate bene al fatto che non potrete utilizzare altri CMS, dato che questo provider si appoggia unicamente su WordPress.

WP Engine va bene per un e-commerce?

Certo che sì. Tra i piani elencati, come avete potuto leggere sopra, vi è anche un pacchetto realizzato proprio per gli e-commerce, che vi consentirà di realizzare un sito Web per la vendita online praticamente da zero o importandolo già dall’esterno, e sfruttando tutte le potenzialità dell’ottimo WooCommerce. I piani dedicati agli e-commerce di WP Engine vi permettono di fruire di alcuni strumenti davvero all’avanguardia per la creazione di uno store digitale: si tratta quindi di una scelta potenzialmente eccellente se avete un piano di questo tipo nei vostri pensieri.

WP Engine prevede rimborsi?

, sono previsti rimborsi: come specificato sul sito di WP Engine stesso, sono previsti rimborsi per richieste fino a 60 giorni dopo il pagamento corrispettivo (escludendo le tasse, non rimborsabili). Viceversa richieste di rimborso inoltrate dopo 60 giorni potrebbero venire respinte dal provider. In ogni caso sono esclusi dal rimborso registrazioni di domini, certificati SSL oppure consultazioni con l’assistenza.

Riepilogo e conclusioni

Siamo giunti alla conclusione di questa recensione di WP Engine e il nostro bilancio non può che essere positivo. Potremmo ripartire soprattutto dai punti di forza di questo provider di hosting. Ribadiamo il concetto chiave: tale servizio di hosting è pensato soprattutto per un’utenza esperta, ma non esclude che anche chi non possiede competenze in tale settore può affidarsi a WP Engine per la realizzazione del proprio sito. Questo, in particolare, è reso possibile dall’interfaccia molto semplice e orientata fortemente a WordPress con cui viene fornito ogni accesso.

Per ogni piano in abbonamento sono presenti strumenti molto utili, che rendono l’esperienza su WP Engine completa e appagante. Sono presenti misure di sicurezza per i siti creati, un aspetto davvero cruciale quando si vuole creare un portale online, ma sono presenti anche strumenti avanzati da sviluppatore e buone larghezze di banda garantite. In particolare, in riferimento a questo, vale il ragionamento fatto prima: per scegliere un buon provider è utile valutare le prestazioni garantite, e su WP Engine possiamo dire che questa aspettativa è stata rispettata.

Abbiamo apprezzato particolarmente anche la varietà di piani e quindi di prezzi disponibili: WP Engine ha pensato un po’ a tutti, secondo la regola che abbondare è meglio che scarseggiare e offrendo una sorta di formula “4×4”: 4 piani per 4 pacchetti diversi. Potrete trovare opzioni valide per un sito di piccole dimensioni, ma anche per un portale ben più grande destinato ad imprese e aziende varie.

In ultima analisi, abbiamo apprezzato molto anche la possibilità di contattare direttamente gli esperti di WP Engine per valutare i vari piani e farsi suggerire quale sia il più idoneo alla propria situazione. Si tratta, secondo noi, di un ottimo modo di interfacciarsi con un hosting, un qualcosa che non sempre vediamo in questo tipo di servizi.

In definitiva suggeriamo WP Engine agli utenti più avanzati, mentre chi possiede meno esperienza potrebbe optare anche per altri provider concorrenti per andare sul sicuro.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 04 2021
Link copiato negli appunti