Hosting Seeweb: recensione, caratteristiche, prezzi 2021

Provider 100% made in Italy, Seeweb punta decisamente sui servizi di Cloud Hosting. E quelli tradizionali? Ne parliamo in questa recensione.
Provider 100% made in Italy, Seeweb punta decisamente sui servizi di Cloud Hosting. E quelli tradizionali? Ne parliamo in questa recensione.

Tra gli hosting italiani presenti attualmente online, merita sicuramente un’analisi approfondita il provider Seeweb. Si tratta di un’azienda fondata nel 1998, che si è da subito imposta come una delle più interessanti del panorama nazionale.

In questo approfondimento andremo a vedere quali sono le sue caratteristiche tecniche, i servizi offerti dai vari piani, i prezzi e come si comporta dal punto di vista del supporto clienti. E tanti altri aspetti. Così avrai un quadro esaustivo e potrai ponderare bene se acquistare o meno un suo pacchetto hosting.

➤ Consulta e confronta i migliori Hosting

Cos’è Seeweb

Seeweb è un hosting provider 100% made in Italy nato più di 20 anni fa, che nel corso di questo tempo ha saputo costruire una propria server farm con un buon livello di infrastrutture, ingegneria dei sistemi e rete, oltre alla creazione di prodotti hosting tra i più apprezzati nel nostro Paese.

Il team di Seeweb ha aperto un po’ la strada in Italia: è stata tra le prime piattaforme ad introdurre anche soluzioni cloud nel mercato italiano. Le proposte di questa azienda vanno dal server condiviso a quello dedicato, dallo streaming alla colocation.

Insomma, le premesse sono buone, ma prima di lanciarsi in conclusioni affrettate è bene considerare i diversi aspetti che caratterizzano un buon servizio hosting.

Le caratteristiche di Seeweb

seeweb_panel

Come promesso, ora andiamo ad analizzare punto per punto le caratteristiche di questo servizio di hosting. Con una premessa: Seeweb è rimasto un servizio un po’ datato, sia nell’interfaccia del suo sito che nei servizi offerti. Andiamo a scoprire tutti i dettagli.

Piani di Seeweb

Al di là della grafica un po’ “retrò” che possiamo notare quando ci accingiamo a dare un’occhiata ai piani, bisogna constatare come l’offerta di Seeweb sia abbastanza limitata, specie se consideriamo quella dei suoi competitors come SiteGround o GoDaddy.

Le mancanze sono evidenti: viene proposto infatti un solo piano di hosting condiviso, i 10 GB di spazio sul disco a disposizione (che sono già di per sè pochi) non risultano SSD, il traffico non è illimitato (1 TB al mese), il certiicato SSL è a pagamento (ma questo è comune a molti hosting provider), il dominio costa 20 euro all’anno (solitamente almeno un dominio è regalato dagli altri provider) e il backup è solamente settimanale.

Inoltre, per ogni 10 GB in più di spazio disco bisogna pagare 55 euro annuali di sovrapprezzo. In conclusione, con riferimento ai piani di hosting condiviso, non ci sentiamo di consigliare particolarmente Seeweb: puoi trovare soluzioni più economiche e performanti con altri provider. Questa azienda italiana invece dà il meglio con riferimento alle soluzioni Cloud, visto che da questo punto di vista ci sono molte più opzioni di scelta.

Basta infatti dare un’occhiata al sito ufficiale di Seeweb per notare che nel menu di navigazione e nell’home page si punti decisamente sul servizio Cloud, che di fatto rappresenta il core business dell’azienda.

Webmail

Le caselle mail sono presenti in tutti i piani di Seeweb. In particolare, il provider offre 25 caselle email all’interno del pacchetto Shared Hosting. Nei servizi di Cloud Hosting invece non sono previste caselle email: per aggiungerle bisogna integrarlo con il piano TrueMail, con cui è possibile integrare il proprio pacchetto hosting fino a 1280 caselle.

Performance

I tempi di risposta offerti da Seeweb sono nella media, ma restano inferiori rispetto ad altri hosting più performanti, come ad esempio il suo diretto competitor italiano ServerPlan. E ovviamente non siamo ai livelli degli hosting stranieri.

Comunque, Seeweb dichiara sul proprio sito un uptime garantito al 99,90% con penale.

Sicurezza

Questo aspetto è fondamentale, anche se molti utenti tendono a sottovalutarlo. Proteggere il proprio sito web nel migliore dei modi è importante! E cosa fa Seeweb in questo senso? Offre dei certificati SSL a pagamento, non  compresi dunque nel prezzo del pacchetto hosting, almeno con riferimento a quello Shared.

Per quanto concerne invece il Cloud Hosting, è incluso nel piano un SSL di base, ma quello Premium va acquistato a parte.

Facilità d’uso

Seeweb va incontro anche agli utenti alle prime armi: il suo pannello di controllo Plesk è estremamente intuitivo. C’è tutto per navigare con grande semplicità ed è anche molto semplice da installare. Ideale anche per utenti principianti.

Funzioni avanzate

Le funzioni avanzate previste da Seeweb sono presenti solo nei piani più costosi o possono essere integrate a parte. Una di queste è Website Security Plus, la soluzione anti-malware proposta dal provider.

Come dichiarato dalla stessa azienda, la sua scansione antivirus online offre molteplici strati di protezione garantendo velocità e prestazioni senza compromessi: nessun impatto sulle performance e nessun software da installare.

Nelle righe precedenti abbiamo accennato anche al servizio di posta elettronica professionale Truemail: è ideale per la gestione delle email anche in mobilità, con la garanzia della massima sicurezza possibile grazie al potente sistema antispam.

Assistenza

Seeweb offre un’assistenza clienti h24 tramite ticket, chat o numero verde. Viene inoltre offerta in italiano e i tempi di risposta sono generalmente molto rapidi. Da questo punto di vista nulla da dire, e in più lo staff dell’azienda si dimostra davvero preparato a risolvere qualsiasi tipo di problema in maniera veloce .

Prezzi di Seeweb

Anche dai prezzi dei piani possiamo notare come Seeweb si rivolga prettamente ad aziende che hanno bisogno di servizi di un certo tipo, e non a utenti privati dalle pretese meno elevate. Tuttavia, come dicevamo nei paragrafi precedenti, i limiti sono presenti e possono far storcere il naso.

Detto questo, il piano Shared Hosting costa 100,50 euro annuali nella versione Linux, mentre in quella Windows si sale a 111 euro. Molto più variegata l’offerta Cloud, che prevede ben cinque piani: si va da un totale mensile di 26 euro per il primo pacchetto ai 368 euro mensili per l’ultimo piano. Cifre davvero importanti.

Altri servizi

Oltre ai servizi hosting veri e propri, Seeweb offre anche altri servizi degni di nota. In particolare, il servizio TrueMail a 10 euro annuli, i certificati SSL (con prezzi che variano da 23 euro annuali a 131 euro a seconda del grado di sicurezza offerta dal certificato), Website Security Plus a 5 euro al mese e il Virtual Private Cloud a 772 euro mensili.

Come spiega Seeweb sul proprio sito ufficile, Virtual Private Cloud consente di creare il tuo ambiente cloud ideale con il livello di autonomia che desideri. Con Virtual Private Cloud disponi di un virtual data center su cui configurare tutte le macchine virtuali che vuoi grazie all’uso di VMware, gestendo in tempo reale le risorse computazionali a disposizione. Ideale se cerchi servizi avanzati di datacenter cui abbinare il livello di isolamento di risorse dedicate e la flessibilità del Cloud.

Pro e Contro

In sostanza li abbiamo già affrontati nel corso di questa guida, ma riassumendo possiamo dire che Seeweb è un hosting consigliato soprattutto per i servizi Cloud. L’azienda in questione è evidentemente più preparata su questa tipologia di servizi, su cui poi nella realtà dei fatti punta moltissimo. Se stai cercando un hosting per creare il tuo sito WordPress o un ecommerce, forse è meglio rivolgersi ad altri provider.

Domande frequenti su Seeweb

Ci stiamo quasi avvicinando alla fine della nostra guida, ma probabilmente ti starai ora facendo qualche domanda riguardo Seeweb. Se è così, ecco le nostre risposte che fugheranno ogni tuo dubbio residuo.

Va bene per WordPress?

Sicuramente è possibile installare WordPress su un hosting Seeweb, ma questo provider non prevede dei piani ad hoc con il CMS preinstallato.

Va bene per un ecommerce?

Stesso discorso fatto per WordPress: Seeweb non offre piani ecommerce. Grazie al pannello Plesk è comunque possibile integrare CMS ecommerce, ma non è sicuramente la soluzione più agevole che tu possa trovare sul mercato.

Seeweb prevede rimborsi?

Su tutti i suoi servizi, Seeweb, come da contratto, garantisce, in caso di mancato rispetto dello SLA e quindi oltre i 43 minuti di down nell’arco del mese per disservizi di rete, il rimborso dell’intero canone/mese.

Riepilogo e conclusioni su Seeweb

Possiamo dunque tirare le somme, e dal nostro punto di vista Seeweb è un provider consigliato solo laddove l’utente avesse bisogno di un cloud hosting. In questo caso, questa azienda 100% italiana può regalare delle soddisfazioni. Altrimenti, per tutti gli altri servizi “tradizionali”, meglio rivolgersi ad altre aziende, le cui offerte sono sicuramente più variegate e vantaggiose dal punto di vista economico.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

11 04 2021
Link copiato negli appunti