Virus nel telefono: Come togliere i virus dal cellulare
I migliori Antivirus 2022

Virus nel telefono: come eliminare i virus dal cellulare

Tutto quello che devi sapere su come trovare un virus nel tuo telefono e come eliminarlo. Tutti i programmi e le modalità per pulire il tuo telefono da virus.
Tutto quello che devi sapere su come trovare un virus nel tuo telefono e come eliminarlo. Tutti i programmi e le modalità per pulire il tuo telefono da virus.
I migliori Antivirus 2022

Quando leggiamo una news che parla di virus e di attacchi malware pensiamo subito a computer compromessi e da formattare, visto che nell’immaginario collettivo si è radicata l’idea che i computer sono gli unici dispositivi esposti alle minacce provenienti dalla rete.

Negli ultimi anni purtroppo i criminali informatici si sono concentrati maggiormente sui dispositivi portatili come smartphone e tablet: questo ha generato un elevato numero di segnalazioni su dispositivi portatili compromessi, con utenti che si sono ritrovati un virus nel telefono senza sapere come uscirne.

Le aziende di sicurezza informatica si sono attrezzati in tempo per offrire assistenza e programmi di protezione anche per i dispositivi portatili, così da poter difendere l’integrità dei telefoni e proteggere i dati personali in esso custoditi.

Nella guida che segue è possibile scoprire quali sono i telefoni maggiormente esposti alle minacce informatiche, quali sono i sintomi di un’infezione in atto, cosa possiamo fare per rimuovere i virus nel telefono e cosa possiamo fare per evitare future infezioni.

I telefoni possono essere infettati dai virus?

Virus nel telefono Android

Purtroppo molti malware presenti su Internet sono progettati per infettare e per propagarsi attraverso i dispositivi mobile più utilizzati come smartphone e tablet. Il sistema operativo più esposto da questo punto di vista è Android, che paga lo scotto di un ecosistema estremamente frammentato e difficile da tenere sotto controllo (con tutti i produttori che adottano il sistema operativo sui propri dispositivi).

Questo non significa che altri sistemi operativi non siano esposti: esistono anche virus per iPhone e per iPad, ma sono in misura nettamente inferiore rispetto ai virus distribuiti per attaccare il sistema operativo Android.

Tipi di virus per Android

I virus per telefoni Android sono diversi da quelli a cui eravamo abituati su Windows e sono pensati principalmente per rubare i dati personali dell’utente, inclusi i dati d’accesso ai servizi che l’utente ha già configurato sul telefono. Tra i tanti virus presenti per Android troviamo:

  • ransomware: sono molto simili ai ransomware presenti su PC, visto che bloccano la schermata del telefono con un’avviso di ricatto, rendendo impossibile qualsiasi altra operazione;
  • spyware: si nascondono all’interno di app legittime per recuperare informazioni personali e dati d’accesso custoditi sul dispositivo, spiando costantemente l’utente;
  • cryptominer: questi virus si piazzano in auto avvio nella memoria del telefono e utilizzano il processore del telefono per generare criptovaluta all’insaputa dell’utente;
  • trojan: i classici trojan presenti anche su PC, che modificano il sistema operativo per garantire l’accesso da remoto al malintenzionato (che può rubare qualsiasi informazione custodita sul telefono);
  • rogue app: app fasulle che promettono di pulire il sistema o di portare vantaggi ma in realtà installano di nascosto nuove app o nuovi virus in grado di rubare i dati degli utenti;
  • hijacking app: una delle tecniche più vecchie ma ancora efficaci. Un virus che usa tecniche di hijacking reindirizza le pagine web per mostrare pagine pubblicitarie o pagine per scaricare nuovi virus; spesso queste pagine vengono mostrate anche nelle schermate home o mentre si utilizzano altre app.

Questi virus o tecniche di infezione possono nascondersi all’interno di app non certificate (scaricare fuori dal Play Store), all’interno di app legittime del Play Store (queste sono molto rare e vengono rimosse abbastanza velocemente) o all’interno di APK crack (utilizzate per ottenere la versione gratuita di un’app a pagamento).

Possiamo incappare in questi virus anche visitando una pagina web modificata per infettare Android, spesso tramite link nascosto in un’email o condivisa via chat sospetta: questo tipo di infezione è rara sui sistemi operativi moderni, mentre potrebbe colpire facilmente i dispositivi che hanno qualche anno sulle spalle (Android inferiore alla versione 9.0).

Come capire se il tuo telefono ha un virus (malware)

Ransomware Android

I sintomi di un’infezione possono essere latenti e mostrarsi solo quando ormai è troppo tardi: molti utenti si accorgono di aver preso un virus nel telefono solo dopo aver ricevuto l’avviso di movimenti non autorizzati sul conto corrente, dopo aver visto il credito telefonico prosciugato o dopo essere incappati in un blocco da parte di un ransomware.

Sintomi di un’infezione in corso

Prima di arrivare a questo tipo di conseguenze l’infezione cerca di rimanere il più possibile nascosta nel telefono, ma con un po’ d’attenzione possiamo notare subito che qualcosa non va, analizzando i sintomi più comuni in caso di infezione da virus:

  • il telefono rallenta senza motivo: anche senza avere molte app aperte notiamo che il telefono non è più reattivo, impiegando molto tempo anche per aprire le app di sistema o per passare da una schermata all’altra. Se un riavvio del telefono non risolve la situazione, aumentano le probabilità di aver contratto un virus;
  • il telefono apre app o finestre automaticamente: le app legate al virus possono aprirsi da sole, per garantire l’accesso alla schermata principale e per bypassare i sistemi di risparmio energetico. Vedremo così comparire sempre un’icona di notifica in alto a sinistra e, cosa abbastanza comune, vedremo comparire un’app o una finestra in primo piano che scavalca qualsiasi app che avevamo aperto in quel momento;
  • il credito telefonico scende senza motivo: se riceviamo un avviso di credito in esaurimento o credito esaurito senza aver fatto chiamate o senza aver inviato messaggi SMS le probabilità di aver contratto un virus sono molto alte, specie se abbiamo legato il rinnovo dell’abbonamento su carta di credito o conto corrente. Prima di saltare a questa conclusione accertiamoci di avere abbastanza Giga nell’offerta del telefono e di non aver attivato il rinnovo dell’offerta via credito residuo;
  • permessi sensibili richiesti improvvisamente: un virus potrebbe richiedere l’accesso a permessi sensibili (come memoria del telefono, contatti, geolocalizzazione, telefonate e SMS) per rubare dati personali o per installare nuovi malware ad insaputa dell’utente.  Se compaiono finestre d’avviso sui permessi senza alcun motivo lecito, viene facile immaginare l’origine virale;
  • app che chiedono permessi d’amministratore: su Android non è possibile utilizzare i permessi di root (se non sbloccandoli manualmente), ma le ultime versioni del sistema operativo permettono ad alcune app di accedere a permessi amministrativi speciali (amministrazione del dispositivo) per rimanere sempre attivi in memoria o per fornire funzionalità da remoto. Se a chiedere questi permessi è un’app appena scaricata o di origini sconosciute, è quasi sicuramente un virus;
  • durata della batteria ridotta: visto che i virus sono sempre attivi in memoria la durata della batteria sarà inferiore, specie se il virus è progettato per minare criptovalute (utilizzando quindi il 100% del processore anche senza app attive in primo piano);
  • consumo elevato di dati: il contatore dei Giga inclusi nell’offerta cala vistosamente, a ritmi non giustificabili da nessun’app (tipo 100 o 200 MB senza aver scaricato nulla). Questo consumo elevato di dati è provocato da un virus spyware o da un trojan, che trasmette tramite rete dati cellulare le informazioni recuperate dal telefono o scarica nuove parti di virus per rendere l’infezione ancora più aggressiva;
  • surriscaldamento: i virus occupano risorse in maniera aggressiva, portando ad un surriscaldamento del telefono anche in momenti di quiete (senza nessun gioco attivo in quel momento). Un surriscaldamento eccessivo può portare a riavvii improvvisi del telefono, specie in estate;
  • messaggi di spam: alcuni virus non si comportano come virus tradizionali, nascondendosi all’interno di messaggi SMS o messaggi di chat con l’obiettivo di raccogliere i dati sensibili e accedere alla rubrica per inviare messaggi ingannevoli a tutti i contatti (phishing).

Questi sono i sintomi più comuni che possiamo notare su un telefono infettato da un virus. Come già detto non sempre l’infezione è facile da identificare, visto che i pirati informatici lavorano per rendere difficile riconoscere l’origine dell’infezione, rimanendo il più a lungo possibile nascosti.

I virus più potenti spesso sono talmente invisibili da non lasciare nessuna traccia o sintomo evidente, se non un lieve rallentamento delle performance del telefono (difficile da notare su telefoni molto performanti).

Come eliminare e togliere virus nel telefono

Per fortuna la maggior parte dei virus che colpiscono i telefoni Android si propagano tramite app, quindi la semplice rimozione dell’app infetta o compromessa è sufficiente per rimuovere ogni traccia dell’infezione. Per prima cosa quindi accediamo alle impostazioni del telefono, portiamoci nel menu App e disinstalliamo tutte le app che non conosciamo o che riteniamo possano essere responsabili dell’infezione.

Se la semplice disinstallazione dell’app non è sufficiente a rimuovere la minaccia possiamo seguire la procedura descritta nel successivo capitolo per rimuovere efficacemente tutti i virus Android, senza lasciare tracce.

Come eliminare virus dal telefono Android

Per eliminare efficacemente i virus da un telefono Android seguiamo attentamente la procedura consigliata, l’unica in grado di eliminare con efficacia qualsiasi tipo di minaccia.

  • Avviamo il telefono in modalità provvisoria: tutti i telefoni Android dispongono di una modalità provvisoria, in modo da poter avviare il sistema in modalità ridotta senza app superflue attive in background. La procedura per avviare la modalità provvisoria è diversa su ogni produttore di telefoni Android, ma possiamo fare una rapida ricerca su Google indicando il modello di telefono in nostro possesso seguito dalle parole “modalità provvisoria” (per esempio Samsung Galaxy S22 modalità provvisoria).
  • Cancelliamo le app sospette: in modalità provvisoria portiamoci nel menu Impostazioni > App o simili e cancelliamo tutte le app sospette, le app che non utilizziamo, le app crack, le app scaricare da fonti sconosciute o le app appena installate. Se non sappiamo dove si nasconda l’app con il virus disinstalliamo tutte le app personali presenti sul telefono, lasciando solo le app di sistema.
  • Attiviamo Play Protect: nelle ultime versioni del Google Play Store è disponibile un antivirus integrato che scansiona le app alla ricerca di virus o altro malware dannoso. Per avviare questo antivirus apriamo l’app Google Play Store, premiamo in alto a destra sull’immagine del profilo, pigiamo su Play Protect e premiamo infine su Analizza.

Dopo aver seguito tutti i passaggi riavviamo il telefono per ritornare in modalità normale. Il telefono non dovrebbe mostrare più alcuna traccia di virus e potremo ricominciare ad utilizzare il telefono senza problemi. Se i problemi legati al virus persistono, vi conviene installare un’app antivirus potente come quella descritta nel prossimo capitolo.

Come proteggere il telefono da virus dannosi

Norton Mobile Security per Android

Un vecchio detto dice che “prevenire è meglio che curare” e questa massima ha ancora più efficacia su un telefono Android, specie se siamo spesso vittime di virus o di comportamenti anomali da parte del nostro telefono. Per proteggere il telefono da virus dannosi possiamo affidarci ad un antivirus completo come Norton Mobile Security per Android.

Installando Norton Mobile Security sul dispositivo Android potremo beneficiare di una protezione completa a 360 gradi, già pronta all’uso e con tutti i moduli necessari per proteggere efficacemente il telefono da qualsiasi minaccia. Con Norton Mobile Security otterremo:

  • sistema analisi app: un sistema di scansione scansione delle app brevettato e pluripremiato in grado di proteggere proattivamente il telefono da ogni tipo di minacce (malware, ransomware, adware e violazioni della privacy);
  • modulo sicurezza Wi-Fi: questo modulo utilizza la scansione avanzata per rilevare e inviare notifiche sulle reti Wi-Fi non sicure, così da evitare le reti dove i criminali effettuano intercettazioni e installano di nascosto malware tramite link sospetti o sfruttando il controllo remoto;
  • protezione web: questo efficace modulo analizza il traffico proveniente dai siti web e dai link presenti nelle email, negli SMS, nei messaggi di chat e nei messaggi social alla ricerca di minacce, così da poterle bloccare ancor prima di aprirle;
  • modulo di sicurezza del dispositivo: questo modulo avvisa l’utente quando c’è qualcosa che può compromettere la sicurezza del sistema. Potremo così ricevere una notifica quando il sistema non è aggiornato, se abbiamo delle app con permessi amministrativi, se abbiamo abilitato le opzioni sviluppatore, se abbiamo attivato l’installazione da origini sconosciute o se abbiamo delle app non aggiornate.

Con una sola soluzione possiamo proteggere efficacemente qualsiasi telefono Android con un impatto minimo sulle performance del dispositivo, visto che nella maggior parte dei casi avremo solo un’icona nella parte alta della finestra (necessaria per tenere l’app sempre attiva in memoria e proteggere anche quando lo schermo è spento).

L’abbonamento a Norton Mobile Security per Android è disponibile a 9,99€ all’anno per il primo anno (dal secondo anno passerà a 29,99€). Un prezzo decisamente accessibile per chi tiene particolarmente alla sicurezza e all’integrità dei dati personali sul proprio dispositivo mobile.

Conclusioni

I virus esistono anche sugli smartphone e possono essere molto pericolosi, sia per la privacy (con furto dei dati personali) che per il portafoglio degli utenti più disattenti. Tutti gli utenti devono prendere le dovute precauzioni quando aprono link sospetti o quando installano app sconosciute dal web e provvedere a mantenere sempre aggiornato il sistema operativo del telefono e le app che accedono al web (email, browser).

Per ottenere subito un buon livello di sicurezza possiamo installare sul nostro telefono l’app Norton Mobile Security per Android, così da poter aprire link e installare app in totale sicurezza, grazie agli avanzati moduli di scansione offerti dalla casa Norton (leader nel settore della sicurezza informatica da decenni). Installiamo l’antivirus di Norton sul nostro telefono per dormire sonni tranquilli!

*Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Domande frequenti sui virus sul telefono

Come evitare virus sul telefono?

Per evitare i virus sul telefono dobbiamo ignorare i link sospetti arrivati via email, via SMS o tramite messaggio chat o social, specie se non conosciamo la fonte. Altro metodo per evitare efficacemente i virus prevede l’installazione delle app solo dal Play Store, evitando l’installazione di app via APK o tramite store alternativi.

Come capire se hai virus sul tuo cellulare?

I sintomi possono essere molto variegati e passare in sordina, specie se il virus è molto potente o lavora per rubare i dati personali. Se il telefono rallenta vistosamente, si riavvia senza motivo, mostra pop-up e schermate di app improvvisamente, invia messaggi da solo, si surriscalda o si blocca di punto in bianco, è altamente probabile la presenza di un infezione in atto, specie se soffriamo di due o tre sintomi tra quelli descritti.

Come pulire il telefono dai virus?

Per pulire il telefono Android dai virus possiamo utilizzare l’antivirus Play Protect integrato nel Google Play Store o, in alternativa, utilizzare lo scanner avanzato fornito dall’app Norton Mobile Security per Android, un vero e proprio salvavita per i telefoni ormai compromessi da un virus.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti