Cinque consigli per creare una password sicura

Cinque consigli per creare una password sicura

Ecco cinque utili consigli per creare una password robusta che permette di ridurre al minimo il rischio di cadere vittime dei cybercriminali.
Ecco cinque utili consigli per creare una password robusta che permette di ridurre al minimo il rischio di cadere vittime dei cybercriminali.

Il 5 maggio si celebra il World Password Day, iniziativa lanciata da Intel nel 2013 per sensibilizzare gli utenti su un argomento molto importante, ma spesso trascurato. Milioni di persone nel mondo sono vittime di cybercriminali che riescono ad accedere agli account protetti da password facili da scoprire (tra le più gettonate c’è ancora 123456). Per non correre rischi è opportuno seguire alcune regole, come quelle suggerite da Check Point Software.

Cinque regole per una password sicura

Diversi aziende, tra cui Microsoft e Google, immaginano un mondo digitale senza password, sostituite dall’autenticazione biometrica. Ma oggi le password sono ancora molto utilizzate per numerosi servizi, inclusi quelli offerti dalle banche (abbinate ad altri fattori di autenticazione). Marco Fanuli, Security Engineer Team Leader di Check Point Software, ha dichiarato:

È ormai noto come i cybercriminali cerchino di rubare le password di centinaia di utenti, utilizzando tecniche come il phishing per riuscire a violare migliaia di servizi e impossessarsi di username e dati di accesso. Mentre queste tecniche continuano ad evolversi e le minacce si fanno più sofisticate, esistono comunque metodi validi per mettere al sicuro i propri dati. La Giornata Mondiale della Password è l’occasione giusta per verificare la validità delle password, rafforzare il livello di sicurezza dei propri account e potenziare le strategie di prevenzione per impedire ai cybercriminali di accedere alle informazioni e ai dispositivi personali.

Questi sono le cinque regole che Check Point consiglia di seguire per la creazione di password sicure:

  • Utilizzare una combinazione di numeri, lettere e simboli, evitando nomi, date di nascita e altre informazioni che possono essere facilmente scoperte dai cybercriminali
  • Utilizzare una password diversa per ogni app e servizio per evitare che un malintenzionato possa accedere all’intera vita digitale
  • Scegliere una combinazione più lunga possibile (almeno 8 caratteri) per una maggiore sicurezza
  • Cambiare le password regolarmente, evitando di scegliere vecchie combinazioni
  • Attivare l’autenticazione a due fattori per avere un ulteriore livello di sicurezza

Ovviamente le password non devono essere scritte su un post-it o in un file di testo. La generazione di una password robusta e la sua memorizzazione sicura (spesso in forma cifrata) è possibile con uno dei numerosi password manager sul mercato (gratuiti e non). Tra i più noti ci sono LastPass, 1Password e NordPass.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 3 mag 2022
Link copiato negli appunti