Le migliori VPN per usare Torrent in totale sicurezza

Tutto ciò che c'è da sapere in relazione all'utilizzo delle VPN nell'ambito torrent. Dalla privacy alle migliori VPN da utilizzare
Tutto ciò che c'è da sapere in relazione all'utilizzo delle VPN nell'ambito torrent. Dalla privacy alle migliori VPN da utilizzare

Stiamo dedicando alle VPN (Virtuale Private Network) una serie di approfondimenti e in questo articolo ci concentreremo su queste tipologie di rete in relazione ai Torrent. Come vedremo infatti questi file, che rappresentano l’estensione di un protocollo peer-to-peer, espongono potenzialmente a tutta una serie di rischi. Per tale ragione dunque assume un peso specifico importante la pratica di proteggere al propria connessione da eventuali attacchi esterni, specie durante la condivisione di file (come appunto avviene con i Torrent). Procediamo con ordine.

Le migliori VPN del 2021

Abbiamo analizzato molti servizi VPN torrent confrontando la loro velocità e sicurezza, quali politiche log utilizzano e quali protocolli di crittografia usano, qui elenchiamo le migliori VPN che offre il mercato.

Rank
VPN
Bonus
Rating
Visit
1
Una tra le migliori VPN per privacy, sicurezza e velocità su numerosi server.
2
Veloce, affidabile, super sicura con una crittografia potente. Ottima per lo streaming 4K
3
Popolare VPN affidabile e estremamente veloce con sede negli Stati Uniti. Alto livello di sicurezza.
4
VPN con una sicurezza elevata e una delle più reti più estese
5
Veloce e sicura offre una protezione completa anche con P2P, streaming in 4K
6
VPN veloce e semplice da usare anche per i meno esperti.
7
Uno dei migliori provider VPN in termini di rapporto qualità/prezzo
8
Un'ottima scelta per lo streaming e la navigazione sul web
9
Una delle prime VPN. Veloce e con il maggior numero di server nel mondo.
10
La migliore VPN per i principianti con alcune buone opzioni di sicurezza
11
Molto conveniente e veloce, facile da usare, senza registrazione

Che cos’è una VPN

Prima di tutto cerchiamo di capire cos’è una VPN, quali sono le sue applicazioni e perché viene usata in certi casi. Come già detto la sigla VPN sta per Virtual Private Network, in italiano Rete Virtuale Privata, In sostanza tramite una VPN potrete creare una vostra rete privata all’interno di internet, localizzarla a vostro piacimento in tutto il mondo mascherando il vostro indirizzo IP e la vostra posizione corrente. In sostanza potete diventare invisibili sul web.

VPN Android

Esistono sostanzialmente due tipi di VPN, le Trusted VPN e le Secure VPN, anche se ne è sorto un terzo chiamato Hybrid VPN che è una combinazione dei primi due. In sostanza nelle Trusted VPN è il gestore del servizio a decidere il percorso dei dati, assicurando quindi quello più veloce per garantire l’alta qualità della connessione, e si occupa anche di proteggere da accessi esterni. Questo garantisce che i dati arrivino velocemente a destinazione, ma non c’è una grande attenzione alla sicurezza. Le Secure VPN funzionano in maniera differente, ponendo ilfocus sulla sicurezza dei dati. Per farlo creano delle connessioni dirette e private tra il vostro computer e il server VPN tramite una tecnica chiamata tunneling.

Per spiegare il tunneling bisogna chiarire che tutte le informazioni che passano nella rete internet viaggiano tramite pacchetti, dei contenitori di dati che mettono in comunicazione qualsiasi dispositivo con i server per lo scambio dei dati. Molti di questi pacchetti sono cifrati, altri no, ma in generale il transito dei pacchetti è visibile a tutti in quanto internet è pubblico, anche se non si può vedere cosa c’è dentro ad ogni pacchetto. La tecnica del tunnelingesclude dalla comunicazione tutti i nodi della rete ad eccezione del canale con il server, creando una sorta di tunnel tra il vostro PC e il server. In sostanza ora è un server in giro per il mondo che trasmette e riceve i vostri dati, che poi vengono trasferiti tramite il tunnel privato al vostro computer, rendendovi invisibili alla rete, perché formalmente non inviate o ricevete nessun pacchetto di dati.

Il problema delle Secure VPN è che non garantiscono un’alta qualità di connessione, visto che non scelgono il percorso migliore per i dati. Questo ha portato alla nascita di un nuovo tipo di VPN, chiamato Hybrid VPN, che unisce la sicurezza delle Secure VPN con la velocità di connessione delle Trusted VPN.

Perché usare una VPN

I motivi per usare una Virtual Private Network sono molti, può aiutare in tanti ambiti:

  • protegge le proprie comunicazioni, rendendo i dati praticamente inaccessibili grazie a un sistema di vera e propria crittografia;
  • evita il tracciamento e la registrazione delle sessioni di navigazione attraverso la connessione a un server dedicato;
  • bypassa i blocchi di eventuali DNS censurati mediante la possibilità di connettersi a server posizionati in qualsiasi parte del mondo;
  • garantisce massima sicurezza quando si utilizza un Wi-Fi pubblici in quanto i dati scambiati tramite la VPN sono crittografati;
  • elimina le restrizioni geografiche utilizzando i servizi di streaming;
  • rende sicuro l’utilizzo di file torrent grazie alla non tracciabilità dell’indirizzo IP.

Cosa rende le VPN un must per torrent?

Quando utilizzare un client torrent non protetto, chiunque può vedere il vostro indirizzo IP. Questo rende molto facile identificarvi e trovare la vostra reale posizione, rendendovi dunque vulnerabili agli hacker e ai ladri di identità. Considerando come il traffico risulti visibile, gli hacker possono anche intercettare i download, infettare con malware il vostro dispositivo e rubare informazioni personali.

In modo analogo, l’utilizzo dei torrent può spingere il provider di servizi internet (ISP) a bloccare o limitare la connessione. Senza dimenticare inoltre quanto sia facile imbattersi in file protetti da copyright il cui download, è bene ricordarlo, è illegale.

Appare evidente dunque quanto possa essere utile l’utilizzo di una VPN in relazione ai file torrent. Per tale ragione abbiamo individuato le migliori VPN pensate per questo scopo.

Le migliori VPN per usare Torrent in totale sicurezza

Passiamo dunque alla nostra selezione che, è bene sottolinearlo, continueremo ad aggiornare costantemente in base ai nuovi servizi che via via si affacceranno al mercato.

Nord VPN

La prima domanda che probabilmente vi starete ponendo è che cos’è NordVPN. É un’azienda panamense che conta oltre 12 milioni di utenti a livello mondiale: si tratta dunque di una realtà tra le più apprezzate per quanto riguarda le VPN. Merito di una proposta che mira alla costruzione di una suite completa con riferimento alla protezione e tutela della privacy.

Il punto forte dell’azienda è sicuramente il servizio VPN che è in grado di offrire, composto da ben 5450 server presenti in 60 paesi. Sicuramente non è l’unica peculiarità di NordVPN, come andremo a vedere nei paragrafi seguenti. Prima di tutto, analizziamo il suo funzionamento e lo strumento crittografico che garantisce.

NordVPN

NordVPN propone tre piani tariffari. Il primo è quello mensile: offre un abbonamento completo al prezzo di 10,16 euro al mese. Per la verità, si tratta del piano meno conveniente. Già con il piano annuale le cose diventano più interessanti: il costo infatti scende a 4,18 euro al mese, decisamente più abbordabile rispetto al primo. A livello di convenienza, nulla può battere però il pacchetto biennale da 3,15 euro mensili.

In sostanza, NordVPN intende incentivare la sottoscrizione lunga con un prezzo davvero notevole. Non è un caso che risulti più conveniente di molti altri top competitor. Non ci sono clausole di alcun tipo e nemmeno richieste di dati personali et similia. Per quanto concerne i metodi di pagamento attivi, ci sono PayPal, carte di credito/debito e varie criptovalute.

>> Scopri le offerte di NordVPN

Express VPN

ExpressVPN ha oltre 3.000 server in 160 posizioni di 94 paesi. L’utente ha quindi un’ampia scelta per visitare siti censurati (ad esempio in Cina) o aggirare le restrizioni geografiche dei servizi di streaming (ad esempio Netflix), nascondendo il vero indirizzo IP del dispositivo. Tra le caratteristiche principali ci sono larghezza di banda illimitata, crittografia AES a 256 bit, nessun log della connessione, kill switch e split tunneling. La tecnologia TrustedServer garantisce la massima privacy, in quanto i dati sono memorizzati solo su RAM (non ci sono hard disk o SSD).

ExpressVPN

ExpressVPN funziona su Windows, macOS, Linux, Android, iOS, Chrome OS, Apple TV, smart TV, PlayStation, Xbox, router e browser (Chrome, Firefox e Edge) tramite estensione. Con un unico abbonamento è possibile utilizzare 5 dispositivi contemporaneamente.

Attualmente il piano più conveniente è quello annuale a 7,12 euro/mese che permette un risparmio del 35%. Il pagamento può essere effettuato con carta di credito, PayPal e Bitcoin. L’azienda offre anche il rimborso garantito entro 30 giorni.

>> Vai alle offerte di ExpressVPN

Surfshark VPN

Surfshark VPN è una rete virtuale privata offerta dall’omonima società, che ha sede nelle Isole Vergini britanniche. Il servizio garantito dall’azienda è affidabile, veloce, sicuro e dotato di un rapporto qualità-prezzo che l’ha subito posto come uno dei più interessanti sul mercato. Non è un caso che Surfshark VPN venga riconosciuta come una delle soluzioni più convenienti: costa poco e funziona bene. E’ in grado di sbloccare oltre 15 siti di streaming, dispone di velocità elevate a livello globale, offre un utilizzo semplice di vpn torrent e ha una rigida politica no-log.

Oltre a questo, il suo cavallo di battaglia è indubbiamente il fatto che non applica alcuna limitazione al numero di connessioni simultanee: è dunque possibile stabilire una connessione con la rete di Surfshark da qualunque dispositivo e in contemporanea. Utilizza una crittografia AES 256-bit, perfetta per la protezione di tutto il traffico inviato tramite i suoi server. Un livello di crittografia di questo tipo non si espone a decodifiche tramite attacchi diretti: basti pensare che anche agenzie governative e militari utilizzano questo standard per proteggere le loro informazioni.

Surfshark

Oltre a ciò, Surfshark VPN offre tre protocolli di sicurezza, tra cui OpenVPN. Ottima anche la funzionalità MultiHop, che cripta i dati dell’utente due volte facendoli passare tramite altrettanti server: uno strato di privacy aggiuntiva che rende più complesso tracciare la propria posizione. MultiHop risulta particolarmente indicata per chi vive in un paese che applica una forte censura del web, oppure per chi effettua ricerche su argomenti particolarmente sensibili.

Al momento Surfshark VPN propone tre piani di abbonamento: quello meno conveniente è il piano mensile da 10,73 euro al mese, il semestrale da 5,38 euro mensili è già più appetibile. Tuttavia, il piano biennale da 2,06 euro è veramente imbattibile: in generale, è impossibile trovare qualcosa di più economico sul mercato.

Tra l’altro, il piano biennale prevede anche la possibilità di un rimborso entro 30 giorni dalla sottoscrizione.

>> Vedi gli sconti di Surfshark VPN

Cyberghost VPN

CyberGhost VPN è una rete virtuale privata con sede in Romania, fondata nel 2011. Si tratta di una delle migliori, perché coniuga in maniera notevole un’ottima gamma di strumenti offerti ad un prezzo davvero vantaggioso. In sintesi, è dotata di un rapporto qualità-prezzo tra i più interessanti insieme a quello di Surfshark VPN. I motivi sono diversi: è una VPN sicura, assolutamente legale, veloce grazie alla sua rete di server ottimizzati, ideale quindi per guardare contenuti in streaming, giocare online e utilizzare torrent. Ma andiamo a vedere più nel dettaglio il suo funzionamento e le caratteristiche che può vantare.

Potremmo sintetizzare la resa di CyberGhost così: ottimo funzionamento ad un prezzo basso. Infatti, garantisce velocità ottime per streaming, vpn torrent e gioco online, è in grado di sbloccare oltre 35 siti di streaming, possiede un alto grado di sicurezza e privacy e ha una rigida politica no-log. Oltre a questo, nella sua offerta sono presenti anche le app native per Android e iOS, ed è perfino possibile scaricare delle estensioni browser gratuite per Chrome o Firefox.

cyberghost

CyberGhost infatti utilizza il modulo di crittografia 256-bit AES su tutti i suoi server. Si tratta di una crittografia impossibile da decifrare, utilizzata peraltro anche da agenzie militari e governative per la protezione di informazioni riservate.

Come dicevamo, la politica di questo servizio VPN per quanto riguarda i prezzi è uno dei motivi per cui vale la pena acquistarla. In questo momento CyberGhost propone quattro piani di abbonamento: quello meno conveniente è il piano mensile da 11,99 euro, poi c’è quello annuale da 3,75 euro al mese, quello biennale da 3,19 euro al mese e infine – il migliore – quello triennale da 2 euro al mese, che offre inoltre ben 3 mesi extra gratuiti. Solo Surfshark VPN può competere in questo senso.

>> Approfitta degli sconti di CyberGhost VPN

Private Internet Access (PIA)

Una VPN discreta ad un prezzo super vantaggioso: Private Internet Access VPN è una delle soluzioni più interessanti, una delle meglio equipaggiate con riferimento a questa tipologia di proposta. I suoi punti forti sono sicuramente l’affidabilità, la sicurezza e la privacy che garantisce.

Stiamo parlando sicuramente di una delle VPN migliori all’interno della sua fascia di prezzo. Infatti è dotata di una crittografia di alto livello, di una protezione da perdita di DNS, di una rete di server che conta oltre 3300 unità e molte altre caratteristiche che la rendono rilevante all’interno del panorama delle VPN. Tra queste, la compatibilità SOCKS5, l’interruttore di emergenza e l’assistenza per ogni protocollo a parte IKEv2 e naturalmente vpn torrent. Inoltre, sono incluse fino a 5 connessione simultanee. Le velocità sono discrete (ma non sono certo il suo punto forte) e il servizio di assistenza cliente potrebbe essere migliorato.

Private InternetAccess VPN

PIA VPN è una rete virtuale privata dotata di una crittografia di livello militare: il protocollo è infatti il AES-256, ovvero quello approvato dalla NSA per cifrare i documenti Top Secret e utilizzato in molti casi anche dalle agenzie governative e militari. Si tratta di una crittografia impossibile da decifrare, che garantisce dunque un livello di sicurezza assolutamente impeccabile.

In questo momento sono tre i piani previsti da Private Internet Access VPN. Il primo è quello mensile, che è anche il meno conveniente: costa 9,29 euro al mese. Il secondo piano è la via di mezzo: si tratta di un abbonamento annuale dal costo di 3,19 euro mensili. Infine, ecco il piano più conveniente: si tratta del pacchetto biennale da 2,50 euro al mese. Quest’ultimo ti dà anche due mesi gratis.

>> Vai alle offerte scontate di Private Internet Access VPN

HMA VPN

HMA vpn

HMA (HideMyAss) ha una rete di grandi dimensioni, velocità elevate e una sicurezza robusta.  Dispone di una rete globale di oltre 1000 server in più di 190 Paesi, ma solo otto di questi server sono ottimizzati per le connessioni P2P. I server P2P sono posizionati in Francia, Germania, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Regno Unito e Stati Uniti.

Dati e indirizzo IP sono protetti da una crittografia AES a 256 bit di livello militare, con il supporto di molteplici protocolli di cifratura. La protezione contro i leak di connessione dà ulteriore sicurezza. Le app per Mac, Windows e Android sono dotate di un kill switch automatico. Escluse le app per iOS, tutti i client di HMA sono dotati anche della funzione di IP Shuffle, che assegna automaticamente un nuovo indirizzo IP dopo un certo periodo di tempo. Questo può essere d’aiuto per evitare il tracciamento e la sorveglianza online.

HMA è stata segnalata in passato per cedere alle richieste connesse alla violazione delle norme americane sui diritti d’autore, fornendo alle autorità i dati identificativi dell’utente. Da allora, HMA ha aggiornato la propria politica in materia di loge adesso le uniche informazioni registrate sull’utente sono la data della connessione e la quantità di dati trasferiti. Quindi, ora l’attività via torrent con HMA è completamente riservata.

Questo provider, acquisito recentemente da Avast, mette a disposizione diversi metodi di assistenza clienti. È possibile ricevere supporto tramite i social network, consultare un gran numero di guide dettagliate e di tutorial sul sito web, oppure contattare gli agenti tramite la live chat attiva 24/7 a risposta rapida. È possibile connettere a HMA cinque dispositivi allo stesso tempo e non pone restrizioni all’utilizzo dei dati. Provala senza rischi grazie alla sua garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati.

>> Vai al listino prezzi di HMA VPN

La tutela della privacy nell’utilizzo di Torrent

È un tema che in parte abbiamo già affrontato. La condivisione di file secondo il protocollo peer-to-peer espone inevitabilmente a potenziali problemi di privacy. Di base dunque l’utilizzo di Torrent non è sicuro da questo punto di vista, a meno che non lo si accoppi a una VPN Torrent, come ampiamente spiegato all’interno di questo articolo.

Le VPN Torrent gratis sono affidabili?

La risposta è no, anche se occorre operare una precisazione. Le VPN Torrent gratis sono strumenti che, per determinati utilizzi, possono rivelarsi più che adeguati. In questo caso però il punto ruota attorno a tutte quelle funzionalità (crittografia, server dedicati etc.) riservare alle versioni a pagamento e che risultano cruciali per l’utilizzo dei Torrent in piena sicurezza.

L’uso dei Torrent è legale?

Di per sé programmi per il download dei Torrent non sono illegali. Scaricare BitTorrent, uTorrent o programmi simili non è un’attività che infrange la legge. Si tratta anzi molto spesso di software distribuiti gratuitamente e quindi fruibili da tutti. Ad essere illegale è però l’uso che, molto spesso, si fa di questi mezzi. Questi programmi sono solo un mezzo per condividere file, attività perfettamente legale. Se però i Torrent si utilizzano per condividere materiale pirata e file protetti dal diritto d’autore si infrange la legge e si rischia di ricevere multe molto salate.

Quali paesi hanno una posizione più restrittiva su Torrent?

Malesia, Australia, Portogallo e Cina sono i Paesi in cui il torreting è regolamentato dalle normative più severe. Anche in Italia tuttavia il torrenting e l’accesso ai programmi geo-bloccati non vengono presi alla leggera. Nel 2015 il nostro paese ha lanciato il suo blocco di siti torrenting più significativo. Ciò ha comportato l’oscuramento di oltre 120 siti di torrent internazionali da parte degli ISP locali. Da allora, dozzine di domini e siti sono stati censurati sia all’interno che all’esterno del paese. Se giudicato colpevole di torrenting illegale, potreste dover affrontare un periodo di prigione da sei mesi a tre anni e una multa pecuniaria.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 02 2021
Link copiato negli appunti