Migliori Prepagate Visa del 2022: Guida alla Scelta e Migliori

Migliori Prepagate Visa del 2022: Guida alla Scelta

In questo articolo vedremo in maniera dettagliata le migliori carte prepagate Visa del 2022, con pro, contro e funzionamenti specifici.
In questo articolo vedremo in maniera dettagliata le migliori carte prepagate Visa del 2022, con pro, contro e funzionamenti specifici.

Scegliere tra le carte prepagate Visa non è semplice: le alternative disponibili sono numerose e spesso non si hanno ben chiare le differenze tra le varie carte. Per capire qual è la carta Visa prepagata più adatta alle proprie necessità bisogna analizzarne a fondo le caratteristiche, confrontando le varie opzioni tra le quali scegliere.

Tra gli aspetti più importanti troviamo la possibilità di effettuare pagamenti internazionali, i costi di commissione per le varie operazioni eseguibili, il canone annuo, mensile e di ricezione della carta fisica, eventuali costi aggiuntivi (per prelievo all’estero, invio dei bonifici, pagamento dei bollettini, ecc).

Inoltre, bisogna valutare anche eventuali limiti, come quello di prelievo (giornaliero e mensile), di importo di denaro detenibile (minimo e massimo) e la possibilità di effettuare pagamenti in modalità contactless.

Per alcune carte, poi, vanno considerati vantaggi esclusivi come il cashback e la possibilità di usufruire di sconti su partner ufficiali della banca emittente.

Ovviamente, questi sono solo alcuni dei fattori principali da tenere in considerazione quando si seleziona una carta, a prescindere dal fatto che sia una carta prepagata Visa o appartenente ad altri circuiti di pagamento.

A tal proposito ricordiamo che il circuito Visa è, insieme a Mastercard, uno dei migliori a livello mondiale. Con le carte appartenenti al circuito Visa, infatti, è possibile pagare in oltre 200 Paesi e 30.000.000 di negozi e prelevare in oltre 2.000.000 di ATM in tutto il mondo; inoltre, è possibile usufruire di promozioni e assicurazioni personalizzate (a seconda del Paese di residenza).

Le migliori 3 Carte Prepagate Visa

Capire quali sono i vantaggi delle carte prepagate che si appoggiano al circuito Visa può risulta più semplice attraverso degli esempi pratici.

Ecco una selezione delle migliori carte prepagate Visa, che soddisfano esigenze diverse e delle quali approfondiremo funzionamento e caratteristiche.

1 – Revolut

Revolut

Circuito: VISA

Canone piano base: GRATIS

Prelievo massimo: 3.500 €/giorno

Limite di spesa: NO (illimitato)

Contactless: SI

IBAN: SI

Revolut è uno dei conti virtuali di ultima generazione appartenente al circuito Visa, che consente anche di avere una carta prepagata Visa per effettuare i propri pagamenti elettronici in negozi fisici.

È importante sottolineare che, oltre alla disponibilità del conto, si ha diritto a ottenere un codice IBAN gratuito in modo da farsi inviare bonifici, pagamenti o accedere alla sottoscrizione di eventuali abbonamenti.

Molti utenti ritengono che la carta Revolut sia una delle migliori per viaggiare, in quanto è accettata in numerosi Paesi e offre la possibilità di pagare in ben 150 valute diverse.

Inoltre, le commissioni sono gratuite per l’invio di bonifici. Dal punto di vista delle criptovalute, invece, neanche Revolut si fa superare da Wirex, offrendo la possibilità di prelevare criptovalute e scambiare denaro FIAT in valute digitali con commissioni cripto-cripto dell’1.99% o commissioni cripto-FIAT tra lo 0,5-1,5% a seconda del piano utilizzato (base o superiori).

Pro
Contro
Pro
  • Apertura del conto in pochi minuti
  • Cambio senza commissioni nascoste in oltre 30 valute (fino a 1.000 € al mese)
  • Zero commissioni sui prelievi da bancomat (per importi fino a 200 € al mese)
  • Pagamenti con carta illimitati
  • Funzione salvadanaio (possibilità di mettere da parte denaro in qualsiasi valuta)
  • Compatibilità con Google Pay e Apple Pay
Contro
  • Assistenza telefonica assente
  • Assistenza clienti prioritaria esclusiva dei clienti premium
  • Limite di prelievo gratuito al mese basso

2 – Wirex

Wirex

Circuito: Visa

Canone piano base: GRATIS

Prelievo massimo: 500 €/giorno

Limite di spesa: 30.000 €/giorno

Contactless: SI

IBAN: SI

Wirex è una carta prepagata Visa che consente agli utenti di spendere criptovalute come se fossero valute tradizionali. Si tratta infatti di una soluzione di ultima generazione pensata per chi investe in criptovalute e vuole utilizzare i fondi del proprio wallet. In questo modo si incentivano gli utenti a scambiare le proprie valute digitali e spenderle, promuovendo le nuove tecnologie esistenti.

Da sottolineare il vantaggio del cashback, che ammonta allo 0,5% sul piano base, con percentuali maggiori per gli altri piani.

Pro
Contro
Pro
  • Libertà di pagare in contanti o criptovalute
  • Utilizzo del portafoglio digitale Wirex come e-wallet
  • A ogni acquisto in un negozio fisico si riceve il corrispondente 0,5% in Bitcoin
Contro
  • Supporto a un numero limitato di criptovalute
  • Assenza del supporto a Paypal

3 – Visa Classic Sella

Visa Classic Sella

Emittente: Banca Sella

Tipo di Carta: Carta di credito

Circuito: Visa

Canone: 41 €/anno

Fido Max: fino a 1.300 € mensili

Rimborso: mensile con TAN/TAEG 14,30%/23,86%

Rispetto alle carte citate precedentemente, la Visa Classic Sella è l’unica carta di credito prepagata Visa con opzione Revolving (richiedibile dall’utente), che consente di accedere a un fido massimo di 1.300 € al mese.

Ecco alcune delle funzioni principali della Visa Classic:

  • possibilità di pagare in modalità contactless
  • pagamento abilitato sia su Apple Pay che Google Pay
  • notifiche immediate sui pagamenti con possibilità di mettere in pausa la carta per movimenti sospetti
  • cashback fino al 6% per prenotazioni su Booking.com
  • conto virtuale su app Sella o Internet Banking per monitorare i movimenti.

Pro
Contro
Pro
  • Opzione revolving per rimborso flessibile
  • Compatibilità con Google Pay e Apple Pay
  • Notifica per ogni operazione effettuata
  • Gestione operazioni tramite app 
Contro
  • Canone annuo di 41 €

Controllo saldo e estratto conto con le Visa

Il controllo del saldo e dell’estratto conto di una carta Visa prepagata, come accade anche per le altre carte ricaricabili, va fatto necessariamente tramite la propria banca.

Come dichiarato sul loro sito ufficiale, infatti, “Visa non conserva i dettagli delle transazioni finanziarie che l’utente ha effettuato usando la carta di pagamento Visa, che invece vengono conservati e gestiti dalla banca emittente della carta di credito o debito Visa”. Di conseguenza, è sempre bene prendere i contatti della propria banca e informarsi sulle metodologie di controllo saldo e estratto conto.

L’estratto conto di una carta di debito o credito è un documento che riassume tutte le spese sostenute con quella determinata carta. Solitamente viene richiesto per permettere di verificare le propria situazione fiscale (per l’avvio di abbonamenti, ecc).

L’estratto conto riporta anche dati personali (nome, cognome e indirizzo) e può essere richiesto velocemente in formato digitale o in forma cartacea, facendolo spedire presso il proprio domicilio.

Nella maggior parte dei casi, infatti, la banca emittente offre delle app dedicate che consentono di:

  • controllare il saldo disponibile
  • monitorare le spese sostenute con la carta
  • accedere all’estratto conto digitale (in formato PDF)
  • richiedere la spedizione di un estratto conto cartaceo
  • inviare o ricevere denaro
  • bloccare la carta o richiederne una nuova
  • richiedere supporto all’assistenza clienti.

Conclusioni

Abbiamo appurato che le carte prepagate Visa citate, ossia Wirex, Revolut e Visa Classic Sella, rappresentano delle ottime soluzioni per chi è alla ricerca di una carta di pagamento elettronico conveniente, flessibile e pratica.

Le prime due sono crypto-friendly, quindi ottime per chi ha necessità di conservare o spendere le proprie criptovalute, oltre al denaro tradizionale. La terza, invece, è pensata per chi vuole accedere a un fido abbastanza elevato tramite l’interessante opzione Revolving.

In base alle proprie preferenze e necessità, quindi, è possibile scegliere una delle soluzioni presentate in questa guida e richiedere la carta prepagata più indicata per l’uso che se ne farà.

Domande frequenti su carte prepagate Visa

Quali sono le prepagate Visa più convenienti?

Le carte prepagate Visa più convenienti, che abbiamo approfondito in questa guida, sono Wirex, Revolut e Visa Classic Sella. Le prime due sono pensate per chi va spesso all’estero e vuole sfruttare, oltre al denaro tradizionale, anche le ultime forme di denaro digitale come le criptovalute. La terza, invece, prevede la possibilità di accesso a un fido di oltre 1000 euro mensili.

Come vedere il credito residuo delle prepagate Visa?

Per vedere il credito residuo in una carta prepagata Visa bisogna rivolgersi alla banca emittente tramite app dedicata o il sito ufficiale della stessa.

Per le carte che abbiamo descritto nella nostra guida, ognuna ha una sua app di home banking dedicata dove è possibile vedere il saldo, i movimenti e l’estratto conto.

Esistono carte prepagate Visa con codice IBAN?

Sì: carte prepagate Visa come Wirex e Revolut dispongono di codice IBAN per la ricezione di bonifici e varie forme di pagamento.

Inoltre, la presenza del codice IBAN, soprattutto per soluzioni come Revolut, permette di ricevere denaro in diverse valute tra cui GBP, EUR, USD, ZAR, TRY, SAR, SGD e molte altre valute internazionali.

Come si ricarica una prepagata Visa?

Si può ricaricare una carta prepagata Visa recandosi nella sede fisica della propria banca emittente, fornire i dati della propria carta e chiedere un accredito, pagando in contanti o con un’altra carta.

In alternativa, se la carta ha un codice IBAN si può effettuare un bonifico da un altro conto. Ancora, se l’app della banca lo permette, si può effettuare una ricarica da un’altra carta senza usare necessariamente il bonifico.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 2 ago 2022
Link copiato negli appunti