Migliori Carte con Fido Immediato Fino a 1.500 Euro del 2024

Carta di credito con fido fino a 1.500 euro: quale scegliere?

In questa guida vedremo quali sono le migliori carte con fido immediato da 1500 euro in su, concentrandoci su costi, funzioni, vantaggi e svantaggi.
Carta di credito con fido fino a 1.500 euro: quale scegliere?
In questa guida vedremo quali sono le migliori carte con fido immediato da 1500 euro in su, concentrandoci su costi, funzioni, vantaggi e svantaggi.
Michelangelo Ricupati
Pubblicato il 27 nov 2023 - Aggiornato il 2 apr 2024

Quali sono le migliori carte che consentono un fido immediato fino a 1.500 euro? Sono tantissimi gli italiani che hanno bisogno di una soluzione di pagamento elettronico con possibilità di fido immediato. Si tratta di una funzione che consente di affrontare le proprie spese senza dover necessariamente richiedere un prestito.

Sono diverse le offerte disponibili proposte da varie carte di credito. Di conseguenza, è facile fare confusione quando è il momento di scegliere una soluzione adeguata alle proprie esigenze.

Per far fronte a questo problema, abbiamo creato una guida completa con le migliori carte con fido immediato da 1.500 euro in su, in modo da avere una panoramica chiara della situazione.

Vediamole insieme!

Carta di credito con fido fino a 1.500 euro: cos’è e come funziona

Carta di credito

Com’è facile intuire, una carta di credito con fido immediato da 1.500 euro consente di accedere ad un plafond equivalente (quindi a 1.500 euro) con la possibilità di aumentarlo col passare del tempo.

Si tratta di una tipologia di prodotti abbastanza accessibili che non richiedono troppi requisiti dal punto di vista economico o controlli particolari. Tutto cambia in base alla banca selezionata, ma si tratta comunque di soluzioni molto comuni tra i consumatori.

In particolare, al momento della scelta, è bene capire se la carta di credito con fido da 1.500 euro dispone di modalità di rimborso a saldo o revolving. A seconda di questo elemento, infatti, cambiano le modalità con cui l’utente deve restituire i soldi utilizzati.

Prima di vedere le migliori carte di credito con fido online, quindi, cerchiamo di capire quali sono le differenze tra carte a saldo e carte revolving.

Modalità a saldo

Una carta di credito con fido e modalità a saldo prevede il rimborso del credito utilizzato in un’unica soluzione. In particolare, all’importo utilizzato va aggiunto poi il tasso d’interesse, che varia appunto a seconda delle condizioni dettate dalla banca.

Facciamo un esempio pratico: se un cliente ha speso 1.500 euro di credito e ha un tasso d’interesse del 10%, dovrà restituire alla banca 1650 euro in un’unica soluzione entro il mese successivo (solitamente il 10 o il 15 del mese).

L’importo viene in genere addebitato automaticamente, quindi è opportuno che la banca verifichi in fase di registrazione le possibilità economiche del cliente. A tal proposito, le carte di credito con fido immediato e modalità revolving sono leggermente più accessibili.

Modalità revolving

La modalità revolving è un’opzione molto diffusa negli ultimi tempi, soprattutto tra coloro che vogliono un fido nella carta di credito ma non riescono ad effettuare il rimborso in un’unica soluzione.

Difatti, le carte con modalità revolving consentono di accedere a un fido online immediato, senza però richiedere il rimborso dell’intero importo. Il debito, appunto, può essere restituito a rate, dilazionando quindi la spesa e pagando un importo mensile decisamente minore.

La differenza sta nei tassi d’interesse, che sono più alti rispetto alle carte di credito online con fido e rimborso a saldo. Tuttavia, tramite le carte revolving è possibile gestire meglio le proprie spese pagando piccole somme ogni mese, così da non rischiare di rimanere a corto di denaro.

In alcuni casi, inoltre, è possibile richiedere una carta di credito con fido che dispone di entrambe le modalità di rimborso, in modo da scegliere la più adatta alle proprie esigenze a seconda del tipo di spesa da affrontare.

Le migliori carte con fido immediato fino a 1.500 euro

carta di credito

Come già anticipato, scegliere una carta di credito con fido fino a 1.500 euro non è così semplice, poiché esistono numerose soluzioni con varie funzioni utili in base al proprio stile di vita.

Alcune carte, ad esempio, offrono prelievi gratuiti e operazioni senza commissioni pagando un canone leggermente più alto, mentre altre hanno costi di gestione molto bassi ma prevedono tassi d’interesse più alti.

Di seguito vedremo quali sono le migliori carte con fido immediato fino a 1.500 euro, in modo da schiarirci le idee.

 

1. Mediolanum Credit Card

Mediolanum Credit Card

Emittente: Banca Mediolanum

Tipo di Carta: Carta di credito

Circuito: Visa/Mastercard

Canone piano base: gratis per 1 anno (poi 40 €/anno)

Fido Max: fino a 3.000 €

Rimborso: mensile con TAN/TAEG zero; TAN/TAEG 6,99% e 7,27% tramite SelfyCredit Instant

Tra le migliori carte di credito con fido di 1.500 euro senza necessità di busta paga si distingue sicuramente il SelfyConto di Mediolanum. Accedendo alla Mediolanum Credit Card, a cui è collegato appunto il SelfyConto, è infatti possibile richiedere un fido immediato che va dai 1.500 ai 3.000 euro in modo da affrontare le spese di tutti i giorni.

L’incremento a 3.000 euro può essere richiesto dimostrando il proprio reddito e pagando in modo regolare. Nello specifico, il plafond è accessibile tramite la funzione Easy Shop, che permette di fare shopping rateizzando la spesa con un finanziamento a partire da sei mesi, beneficiando di TAN e TAEG zero.

Inoltre, per importi che vanno dai 2.000 ai 20.000 euro, si può accedere al SelfyCredit Instant, ovvero un prestito personale con TAN fisso al 6,99% e TAEG massimo del 7,27%, che può essere richiesto soddisfacendo determinati requisiti.

 

2. Fineco Credit Card

Fineco Card Credit

Emittente: Fineco Bank

Tipo di Carta: Carta di credito

Circuito: Visa/Mastercard

Canone: 19,95 €/anno (versione base)

Fido Max: fino a 1.600 €

Rimborso: mensile con TAN/TAEG 9,95%/20,80%

La Fineco Credit Card è una delle carte col fido immediato più apprezzate in commercio, in quanto mette a disposizione varie funzioni a seconda delle proprie esigenze specifiche.

Con il Minifido, ad esempio, è possibile incrementare il proprio saldo fino a 3.000 euro senza rimborsi programmati, richiedendolo semplicemente online e soddisfacendo i requisiti richiesti (valore dei propri asset maggiore di 20.000 euro e saldo del conto corrente superiore a 500 euro).

In più, tramite la funzione Paga a Rate è possibile richiedere un fido aggiuntivo di 2.000 euro rimborsabile in modalità rateale con TAN 5,95% e TAEG 8,48%. A ciò si aggiunge la possibilità di richiedere un prestito personale.

Per farlo, basta avere un conto corrente Fineco da almeno 3 mesi e far accreditare lo stipendio o la pensione, rientrando nel limite di età che va dai 18 anni ai 70 anni.

Questa funzione permette di accedere ai seguenti tipi di prestito:

  • da 12 a 48 mesi per importi compresi tra 2.000 e 4.000 euro;
  • da 12 a 72 mesi per importi che vanno da 5.000 a 10.000 euro;
  • prestiti fino a 84 mesi per importi da 11.000 a 50.000 euro, con TAN minimo 5,95% e TAEG max 6,11% o con TAN massimo 10,95% e TAEG massimo 11,52%.

Per quanto riguarda il plafond mensile, questo ammonta a 1.600€, ma è possibile aumentarlo in autonomia direttamente dal sito o dall’app.

 

3. ING Mastercard Gold

ING Mastercard Gold

Emittente: ING Direct

Tipo di Carta: Carta di credito

Circuito: Mastercard

Canone: 24 €/anno o gratis se spendi almeno 500 €/mese

Fido Max: fino a 3.000 €

Rimborso: mensile con TAN 0 e TAEG variabile fino al 18,37%

Contactless: ✓

La soluzione messa a disposizione da ING per chi ha bisogno di una carta di credito con fido da 1.500 euro è la ING Mastercard, disponibile sia in versione Standard che Gold. Nello specifico, la versione Standard consente di accedere ad un plafond massimo di 1.500 euro, mentre con la versione Gold è possibile incrementare questo limite a proprio piacimento.

Basta aprire il proprio conto e cliccare su Fido, compilare gli appositi campi e inviare il modulo all’indirizzo ING – Direzione Clienti, Casella Postale n°10632 – 20159 Milano. In alternativa, ci si può presentare allo sportello e richiedere il fido, che avrà TAN e TAEG variabili a seconda delle condizioni di mercato.

Inoltre, solo per i possessori di ING Mastercard Gold è disponibile la funzione PagoFlex, che permette di rateizzare acquisti di importo pari o superiore a 200 euro senza limiti. Ogni rata sarà addebitata il mese successivo, e la funzione può essere usata per suddividere in più mesi il pagamento di uno o più acquisti.

 

4. Crédit Agricole Nexi Classic

Crédit Agricole Nexi Classic

Emittente: Mercury UK Holdco Limited

Tipo di Carta: Carta di credito

Circuito: MasterCard

Canone: 50€/anno

Fido Max: da 1.500 euro a 2.400 euro

Rimborso: mensile con TAEG zero

Contactless: ✓

Crédit Agricole si distingue non solo per offrire una delle migliori carte di credito con fido da 1.500 euro, ma anche per essere una delle banche più rinomate sul territorio italiano.

Tra le varie soluzioni di pagamento elettronico c’è la carta Nexi Classic, che offre appunto un fido immediato di 1.500 euro mensili rimborsabili in modalità rateale il giorno 15 del mese che segue l’acquisto.

Per accedervi, bisogna soddisfare i requisiti richiesti da Crédit Agricole e superare i controlli da parte della banca, che vengono effettuati subito dopo la sottoscrizione. Questa funzione è chiamata EasyShopping, e consente di cumulare più spese a partire da 50€, per un importo minimo di 250€ che può essere incrementato fino a 2.400€.

Il canone annuale ammonta a 50 euro, ed è possibile prelevare dagli ATM pagando una commissione pari al 4% dell’importo prelevato. Inoltre, la carta gode di vari sistemi di sicurezza, tra cui il 3DS per fare shopping online e le notifiche tramite SMS, che avvisano in tempo reale sui pagamenti effettuati.

 

5. Visa Classic Banca Sella

Sella Visa Classic

Emittente: Banca Sella

Tipo di Carta: Carta di credito

Circuito: Visa

Canone: 41 €/anno

Fido Max: fino a 1.300 € mensili

Rimborso: mensile con TAN/TAEG 14,30%/23,86%

Banca Sella offre numerosi prodotti per i pagamenti elettronici, e uno dei più gettonati è senza dubbio la Visa Classic, una carta di credito con fido di 1.500 euro e circuito internazionale Visa, utilizzabile su tantissimi POS internazionali.

Nello specifico, sono disponibili la versione base, che ha un plafond di 1.300 euro mensili con modalità a saldo o revolving, e la versione Platinum. Quest’ultima dispone di servizi esclusivi quali assicurazioni e scontistiche, e permette di accedere ad un plafond superiore ai 1.500 euro.

Chiaramente, la più conveniente in termini di costi di gestione è la Visa Classic, che con un canone di 41€/anno (o 3,42€/mese) consente di accedere ad un importo di 1.300 euro da utilizzare per le proprie spese quotidiane.

Inoltre, disponendo delle modalità di rimborso a saldo o revolving, è possibile scegliere la più adatta alle proprie esigenze in base al tipo di spesa da affrontare. Una piccola spesa, per esempio, può essere saldata in un’unica soluzione, mentre una spesa più grande può essere dilazionata nel tempo, pagando piccoli importi di mese in mese.

È altresì presente la pratica App Sella, che permette di gestire il tutto dal proprio smartphone.

 

6. Carta YOU

Advanzia – Carta YOU

Emittente: Advanzia

Tipo di Carta: Carta di credito

Circuito: Mastercard

Canone: gratis

Fido Max: variabile in base al reddito

Rimborso: mensile con TAN/TAEG 21,00% / 23,14%

La carta YOU di Advanzia Bank è una carta di credito completamente gratuita che non richiede alcun canone mensile, e che può essere usata in maniera illimitata sia per effettuare prelievi che pagamenti su POS tramite il circuito internazionale Mastercard.

Si tratta di un’ottima alternativa anche per chi viaggia, in quanto è possibile fare acquisti in tutto il mondo senza troppe limitazioni. Ad ogni modo, uno degli elementi distintivi di questa carta di credito è la possibilità di frazionare i pagamenti.

In poche parole, una volta che si usufruisce della linea di credito, si può restituire l’importo in piccole rate a seconda delle proprie esigenze. Inoltre, si possono dilazionare i pagamenti fino a 7 settimane successive all’acquisto, ricordandosi di effettuare la spesa dopo il 16 del mese corrente.

In questo modo la contabilizzazione avverrà nella seconda metà del mese seguente, mentre l’addebito sarà effettuato il 3 del mese successivo. Se, per esempio, Marco fa un acquisto il 16 maggio, l’importo sarà addebitato il 3 luglio.

Per quanto riguarda i tassi, la carta YOU di Advanzia prevede un TAN del 21% e un TAEG del 23,14%.

 

7. Carta di Credito Oro American Express

Carta di Credito Oro American Express
4.9

Emittente: American Express

Tipo di Carta: Carta di Credito

Circuito: American Express

Quota: Azzerata per il primo anno, poi 20 €/mese

Fido: da 1.500 euro a 15.000 euro mensili

Rimborso: mensile con TAN/TAEG 14%/24,19% variabile intorno a 11,463 % (calcolo senza la commissione di istruttoria veloce)

La Carta di Credito Oro American Express è sicuramente una delle carte di credito con fido online più rinomate in Italia e nel mondo, sia per le sue numerose funzionalità sia per i vantaggi esclusivi offerti ai Titolari di un conto corrente.

Difatti, chi ha già compiuto 18 anni e ha un reddito minimo di 25.000 euro può accedere ad un plafond di base di 1.500€, che può essere incrementato fino a 15.000 euro a seconda della propria situazione reddituale e in base alle valutazioni della banca.

Inoltre, sottoscrivendo un piano American Express Oro è possibile non pagare la quota mensile per il primo anno, accedendo a benefici esclusivi come le assicurazioni sui viaggi e il servizio clienti prioritario, con tanto di premi personalizzati grazie al programma Membership Rewards®.

 

 

Requisiti per ottenere una carta con fido immediato

carta credito prepagata

Come ogni soluzione di pagamento elettronico, anche le carte di credito con fido immediato prevedono determinati requisiti per poter effettuare la richiesta. Questi variano da banca a banca, e possono essere previsti anche requisiti reddituali come nel caso della Carta di Credito Oro American Express.

In altri casi, soprattutto per i conti di base, viene richiesto solamente il possesso di una busta paga e l’aver compiuto almeno i 18 anni di età. Alcune banche potrebbero chiedere, invece, l’accredito dello stipendio o della pensione sul conto, in modo che il consumatore possa sempre ripagare gli eventuali debiti.

Dall’altro lato, però, esistono anche carte di credito con fido senza busta paga, ovvero soluzioni di pagamento un po’ più limitate ma che non necessitano di elevati requisiti reddituali.

In questo modo, anche chi non ha un lavoro fisso può richiedere il fido, che dovrà sempre rispettare i limiti previsti dalla banca emittente.

Come richiedere fido immediato senza busta paga

Oltre alle carte con fido immediato tradizionali, alcune realtà consentono di ottenere il cosiddetto fido immediato senza busta paga. Com’è facile intuire, ciò permette di richiedere una carta di credito senza la necessità di avere un reddito dimostrabile.

Il funzionamento è abbastanza semplice e prevede in genere due opzioni:

  • la presenza di un garante che possa assicurare la ricorrenza dei pagamenti in caso di insolvenza o mancato saldo da parte del richiedente;
  • la fideiussione bancaria con beneficio di escussione, ovvero un accordo tra 3 parti che include banca, debitore e fideiussore. Quest’ultimo svolge le medesime funzioni del garante, e pagherà nel caso in cui il debitore non paghi.

La differenza con il fido della carta di credito tradizionale, quindi, sta nella garanzia offerta, che è diversa dalla classica busta paga. Come al solito, anche in questi casi è più facile ottenere una piccola somma a fronte di una garanzia inferiore.

In alternativa, per un prestito di grande rilievo possono essere richieste solide garanzie come immobili o altri beni posseduti dal richiedente.

Ecco alcuni esempi per ottenere un fido immediato senza busta paga, mettendo a garanzia beni o usando altre soluzioni:

  • immobile in affitto: chi possiede un immobile di proprietà, o altri locali come box e magazzini, può richiedere un fido immediato senza busta paga mettendo a garanzia l’immobile;
  • ipoteca sull’immobile: anche se non affittato, un immobile di proprietà può essere messo a garanzia per ottenere un fido immediato senza busta paga;
  • fideiussione di escussione: come già anticipato, si tratta di un metodo alternativo che consiste nel designare un fideiussore, che svolgerà le medesime funzioni di un garante;
  • cointestazione del prestito: il prestito può essere cointestato, designando quindi due debitori che potranno pagare in modo alternato il prestito;
  • utilizzo dell’ultima dichiarazione dei redditi: professionisti e lavoratori autonomi, che non percepiscono quindi una busta paga, possono presentare l’ultima dichiarazione dei redditi per dimostrare le loro entrate e richiedere il fido senza busta paga.

Di conseguenza, optando per una carta di credito con fido senza busta paga, non si avrà la necessità di presentare documenti reddituali se non esplicitamente richiesto dalla banca. Ciò consente di avere una disponibilità immediata, rendendo i piccoli prestiti semplici e veloci da ottenere, così da poter sostenere quelle spese ricorrenti ma allo stesso tempo importanti.

Chiaramente, bisogna affrontare interessi più elevati, quindi bisogna tener conto dell’elevato rischio di indebitamento.

Una buona soluzione può essere quella di optare per carte di credito con fido di 1.000€ o 1.500€ in modo da evitare di richiedere somme troppo elevate che non si riuscirebbero a saldare in futuro.

Vantaggi di una carta di credito con fido immediato

carta di credito

Le carte di credito con fido immediato, che sia esso di 1.500 euro o superiore, offrono diversi vantaggi ai consumatori, che possono godere di una migliore gestione delle spese.

Difatti, anche se non si ha del credito disponibile sulla carta, si può usare una parte o la totalità del fido per coprire una spesa (ad esempio per le riparazioni dell’auto rompe o per la sostituzione di un elettrodomestico).

Inoltre, tantissime soluzioni oggi presenti sul mercato consentono di scegliere la modalità di rimborso più consona alle proprie esigenze. Alcuni conti sono a saldo, mentre altri mettono a disposizione la modalità revolving per pagare comodamente a rate. Esistono anche carte con entrambe le modalità, sicuramente più versatili ed efficienti.

Un ulteriore vantaggio di queste carte di credito è che il plafond è immediatamente disponibile già dall’inizio del mese, per non parlare dei costi di gestione che sono generalmente più bassi rispetto ad una classica carta di credito con fido elevato.

In più, come già anticipato sopra, esistono soluzioni che richiedono pochissimi requisiti, e possono essere aperti anche senza busta paga. Ultima ma non per importanza, la presenza di circuiti internazionali come Visa e Mastercard permette di pagare senza problemi presso milioni di esercenti in tutto il mondo, offrendo versatilità e flessibilità ovunque.

L’unico neo di questi prodotti, che vale comunque per tutte le carte di credito, è che si rischia di non riuscire a ripagare interamente il debito; nel caso delle opzioni revolving, invece, si potrebbe cadere nel “loop del debito”, finendo per pagare ogni mese l’importo richiesto più gli interessi.

Come richiedere una carta di credito con fido immediato

carta gratuita

Per richiedere una carta di credito con fido immediato bisogna innanzitutto leggere attentamente i requisiti richiesti dalla banca. Come abbiamo visto, in alcuni casi potrebbe essere richiesto l’accredito dello stipendio o della pensione nel conto, mentre in altri sono richiesti dei requisiti reddituali o, comunque, delle giacenze medie minime (di solito 3.000 euro).

Una volta effettuata la richiesta, sarà la banca a valutare la quantità di fido da mettere a disposizione del cliente. A seconda della soluzione scelta, esistono soglie minime e massime di plafond (ad esempio da un minimo di 1.500 euro ad un massimo di 3.000 euro o più).

Nel caso di carte di credito con fido senza busta paga, invece, il plafond messo a disposizione potrebbe essere più basso, e solitamente si aggira intorno ai 1000 euro. Tutto dipende dalle proprie fonti reddituali, come nel caso di un freelance o un individuo con investimenti e asset in suo possesso.

Per quanto riguarda la procedura di richiesta della carta di credito, questa può essere effettuata solitamente online tramite il sito ufficiale della banca, oppure presso uno sportello abilitato.

È consigliabile avere a portata di mano documenti come carta d’identità e codice fiscale, senza dimenticare eventuali buste paga o documenti reddituali in caso di richiesta.

Conclusioni

Abbiamo visto le migliori carte con fido immediato da 1.500 euro del 2024, ognuna delle quali mette a disposizione dell’utente numerose funzioni utili per la gestione delle proprie spese.

Per scegliere la soluzione più adeguata è bene fare un confronto dei canoni mensili e dei costi di gestione previsti, dando poi uno sguardo al plafond disponibile. Inoltre, è consigliabile valutare la possibilità di scegliere tra rimborso a saldo o revolving, valutando soprattutto i tassi d’interesse minimi e massimi.

Analizzati questi elementi, scegliere la migliore carta con fido immediato sarà sicuramente più semplice.

Domande frequenti sulle Migliori Carte con Fido Immediato fino a 1500 Euro 

Qual è la migliore carta con fido immediato fino a 1500 euro?

La migliore carta con fido immediato fino a 1500 euro è la carta che riesce a soddisfare tutte le proprie esigenze ad un costo ragionevole, sia dal punto di vista del canone che dal punto di vista dei tassi d’interesse. Tra le migliori soluzioni ci sono sicuramente la carta YOU di Advanzia e la Fineco Credit Card.

Come si restituiscono i soldi del fido?

I soldi del fido possono essere restituiti secondo due modalità: a saldo o revolving. Nel primo caso, si restituisce l’intero importo; nel secondo caso, invece, l’importo può essere rateizzato, ma solitamente sono previsti dei tassi d’interesse maggiori.

Che succede se non pago il fido?

Non pagare il fido significa non adempire ad un debito verso la banca, col rischio di esproprio dei propri beni per un vale uguale all’importo dovuto. Inoltre, si può essere etichettati come cattivi pagatori e avere problemi con altre banche in futuro.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Il presente sito e tutti i suoi collaboratori non sono responsabili né devono essere ritenuti responsabili per eventuali perdite o danni commerciali subiti avendo fatto affidamento sulle informazioni contenute su questo sito. I dati contenuti in questo sito non sono necessariamente forniti in tempo reale e non sono necessariamente accurati. Tutti i riferimenti a singoli strumenti finanziari non devono essere intesi come attività di consulenza in materia di investimenti, né come invito all'acquisto dei prodotti o servizi menzionati. Investire comporta il rischio di perdere il proprio capitale. Investi solo se sei consapevole dei rischi che stai correndo. Fineco non si assume alcuna responsabilità per l’accuratezza o la completezza delle informazioni riportate in questo sito. Per ulteriori informazioni su Fineco visita il sito www.finecobank.com