Conto Corrente Zero Spese: Classifica e Guida alla Scelta 2024

Conto Corrente Zero Spese: Classifica e Guida alla Scelta 2024

Una guida dettagliata alla scelta dei migliori conti zero spese con un confronto dei prodotti più gettonati del momento.
Conto Corrente Zero Spese: Classifica e Guida alla Scelta 2024
Una guida dettagliata alla scelta dei migliori conti zero spese con un confronto dei prodotti più gettonati del momento.
Michelangelo Ricupati
Pubblicato il 9 gen 2024 - Aggiornato il 17 mag 2024

Scegliere un conto corrente zero spese consente di gestire il proprio denaro a fronte di costi ridotti, godendo di tutte le funzioni essenziali di un conto tradizionale.

La maggior parte di questi conti gratuiti è disponibile online, con tanto di app e portali di Home Banking per effettuare qualsiasi operazione dal proprio smartphone.

I conti a canone zero sono vantaggiosi sia dal punto di vista economico che dal punto di vista dell’accessibilità, soprattutto a seguito della vera e propria rivoluzione digitale che ha subito il settore bancario.

Ma come si fa a scegliere tra i migliori conti zero spese del 2024? Per valutare tutte le opzioni più convenienti, abbiamo redatto una classifica selezionando le soluzioni in base alla gratuità del canone, alla qualità dei servizi, alla facilità di apertura, alle funzioni disponibili e alle carte incluse.

Cos’è un conto corrente zero spese

Per spiegare cos’è un conto corrente zero spese in poche parole, si può definirlo come un conto gratuito (spesso online) per cui non sono previsti costi di apertura e gestione. Generalmente, consentono di effettuare le stesse operazioni concesse dai conti tradizionali, ovvero invio e ricezione di bonifici, accredito dello stipendio o della pensione, prelievi dagli ATM abilitati, pagamenti su POS fisici, acquisti online tramite carte prepagate e così via.

In queste soluzioni sono sempre incluse delle applicazioni da scaricare sul cellulare o dei portali di Home Banking tramite cui effettuare tutte le operazioni senza la necessità di doversi recarsi fisicamente agli sportelli bancari. Tramite l’Internet Banking, infatti, è possibile monitorare saldo e movimenti, inviare denaro tramite bonifico, pagare le bollette, compilare moduli F24, effettuare pagamenti del bollo auto o accedere a mutui, prestiti e finanziamenti erogati dalla banca. Alcuni conti a canone zero sono completamente online e non hanno filiali fisiche.

Oltre alle classiche operazioni, i migliori conti correnti zero spese propongono funzioni esclusive, tra cui compravendita di asset finanziari come le criptovalute, programmi di cashback, conti deposito con tassi d’interesse competitivi e strumenti di risparmio come i salvadanai digitali.

Come funziona un conto gratuito

Un conto corrente a canone zero si caratterizza per la sua accessibilità e convenienza sotto numerosi punti di vista. La procedura di apertura gratuita si svolge completamente online tramite app o sito web.

Per l’identificazione bisogna presentare una copia del documento di identità o, in alcuni casi, effettuare una videochiamata con un rappresentante della banca per confermare l’identità. I documenti, in caso di richiesta, possono essere allegati tramite la procedura guidata in fase di registrazione.

L’apertura è quasi immediata, subito dopo la registrazione generalmete viene inviata una mail di conferma che attesta che si può iniziare ad utilizzare il proprio conto gratis.

Tempi e costi di attivazione

I conti online zero spese sono utilizzabili fin da subito per effettuare acquisto online, bonifici e trasferimenti di denaro via app. Queste sono sviluppate per rendere queste operazioni intuitive e semplici da attivare.

In un secondo momento è possibile richiedere le carte di credito o debito o prepagate, se disponibili, che nella maggior parte dei casi appartengono ai circuiti internazionali Visa e/o Mastercard. Queste dunque permettono di acquistare anche nei negozi fisici, prelevare negli ATM abilitati, oppure possono essere collegate a servizi digitali come Google Pay, Apple Pay o Samsung Wallet per pagare direttamente con lo smartphone.

È bene sapere però che l’invio della carta fisica richiede generalmente il pagamento di un importo una tantum, che solitamente si aggira intorno ai 10€. Per quanto riguarda gli altri costi, sottolineiamo che un conto corrente zero spese non prevede costi di apertura, canoni mensili o costi aggiuntivi per la gestione.

Gli unici costi associati sono generalmente quelli relativi a prelievi e bonifici, che possono prevedere una piccola commissione da pagare, a cui aggiungere eventualmente l’imposta di bollo di 34,20€ per giacenze medie superiori ai 5.000€.

Quali spese vengono tagliate

Per riassumere può essere utile fare un elenco delle spese che vengono tagliate nei conti gratuiti.

Ecco gli elementi principali per cui sono previste spese agevolate:

  • canone, spesso azzerato o dal costo irrisorio;
  • commissioni per i prelievi;
  • commissioni per i bonifici ordinari e/o istantanei;
  • costi di apertura;
  • commissioni per gli addebiti diretti, spesso gratuite;
  • costi extra come invio dell’estratto conto;
  • costi per i servizi di SMS Alert e antifrode.

Inoltre, alcuni conti a canone zero possono includere servizi aggiuntivi come conti deposito e soluzioni di risparmio con tassi di interesse competitivi.

Fatte queste premesse, passiamo alla lista dei migliori conti correnti a zero spese disponibili nel 2024.

Classifica migliori conti correnti a canone gratuito del 2024

conti zero spese

Ogni conto corrente zero spese presenta caratteristiche specifiche che lo differenziano dalla concorrenza. Alcuni offrono interessi competitivi sul saldo, mentre altri includono servizi esclusivi e accesso a programmi speciali come quelli di cashback.

Per avere un quadro chiaro del mercato di questi strumenti, sono state compilate delle presentazioni dei vari conti online gratuiti proposti dalle migliori banche italiane e non, corredate da uno specchietto riassuntivo dei pro e contro.

Nella lista sono inclusi i conti di Mediolanum, ING, Crédit Agricole, HYPE, illimity, Tinaba, Flowe e Revolut, che si distinguono per i costi ridotti e le numerose funzioni incluse.

1° – Revolut Standard

Revolut Standard

Istituto Bancario: Revolut Bank

App Mobile / Internet Banking: si

Costo di Accensione: GRATIS

Canone Annuale: GRATIS

Costo Prelievo ATM: gratis fino a 200€/mese, poi 2%

Costo Bonifici: GRATIS

Limite di Deposito: NESSUNO

Chi ha bisogno di un conto corrente a canone zero senza accredito dello stipendio obbligatorio può optare per Revolut Standard, una soluzione gratuita che non richiede requisiti particolari per l’azzeramento del canone.

Il conto viene aperto immediatamente tramite le procedure online, e dà diritto ad una carta virtuale utilizzabile sin da subito per effettuare trasferimenti di denaro o acquisti online. In più, tramite l’app intuitiva offerta da Revolut Bank è possibile accedere a diversi servizi per la gestione del denaro, tra cui:

  • trading di criptovalute, azioni e materie prime;
  • funzioni di risparmio per ottimizzare la gestione delle spese;
  • bonifici e trasferimenti di denaro gratuiti.

A ciò si aggiunge la possibilità di effettuare prelievi senza commissioni fino ad un massimo di 200€ e a servizi di cambio valuta senza commissioni aggiuntive per importi fino a 1.000€ mensili.

L’IBAN, anche se lituano, rientra comunque nell’area SEPA e permette di ricevere pagamenti sotto forma di bonifico bancario da qualsiasi conto abilitato. Chi vuole accedere a più funzioni, può optare per i piani Premium offerti dalla compagnia, che aumentano i limiti e diminuiscono le commissioni per le varie operazioni, con tanto di servizi esclusivi quali accessi alle lounge aeroportuali e programmi di cashback sugli acquisti.

Pro
  • Conto gratuito gestibile direttamente da app
  • Cashback fino al 3% sulla prenotazione di alloggi
  • Cambi valuta senza costi aggiuntivi fino a 1.000€ mensili
  • Conto multivaluta intuitivo ed efficiente
Contro
  • L’IBAN della carta non è italiano
  • Nessuna sede fisica per eventuale assistenza
  • Non si possono pagare gli F24

Miglior conto zero spese per viaggi all’estero

2° – Mediolanum SelfyConto

Mediolanum SelfyConto

Istituto Bancario: Banca Mediolanum

App Mobile / Internet Banking:

Costo di Accensione: GRATIS

Canone Annuale: Gratis primo anno, poi 45 €

Costo Prelievo ATM: GRATIS

Costo Bonifici: GRATIS

Limite di Deposito: NESSUNO

Servizi allo Sportello: GRATIS

Un ottimo conto corrente zero spese è SelfyConto di Banca Mediolanum, vantaggioso soprattutto per gli under 30. Per questa categoria di clienti il conto è completamente gratuito, per tutti gli altri invece è previsto un periodo iniziale di 12 mesi senza costi.

Dal secondo anno in poi, il canone ammonta a 3,75€ mensili e può essere azzerato a seconda delle varie campagne promozionali lanciate da Mediolanum.

Con SelfyConto sono disponibili: pagamenti tramite carta online o in negozio, trasferimenti di denaro tramite bonifico, pagamenti di bollettini e F24, addebito delle utenze, ricariche telefoniche e deposito tramite contanti o assegni.

A ciò si aggiunge la possibilità di prelevare contanti presso gli sportelli automatici, effettuare una richiesta di mutuo o prestiti direttamente dall’app, oppure investire in asset finanziari e accedere a consulenze personalizzate grazie ad un esperto dedicato.

Trattandosi di un conto online gratis, i costi sono estremamente contenuti se non assenti: prelievi, bonifici e pagamenti di F23, F24, MAV e RAV sono infatti gratuiti. Le uniche spese da sostenere sono quelle relative ai bonifici istantanei, che prevedono il pagamento dello 0,2% dell’importo, con un importo minimo di 0,80€ e un massimo 3€.

Tramite l’app è possibile consultare saldo e movimenti o effettuare tutte le operazioni sopra citate, a cui si aggiungono le funzioni esclusive per il trading online. Per una panoramica completa delle opzioni disponibili, si può consultare la recensione completa di SelfyConto.

Esistono poi dei servizi aggiuntivi che completano ulteriormente il pacchetto, ovvero:

  • Mobile Payment;
  • pagamenti CBILL e PagoPA;
  • Selfy Credit Instant per prestiti personali fino a 20.000€;
  • SelfyShop con finanziamenti a tasso zero;
  • SelfyCare Pet per il rimborso delle spese veterinarie;
  • SelfyCare Travel per polizze di assicurazione viaggio;
  • SelfCare Life Project per le assicurazioni sulla vita.

La varietà di servizi accessibili amplia quindi le possibilità di gestione, soddisfacendo migliaia di utenti alla ricerca di un conto a canone zero.

Pro
  • Conto completamente gratuito per gli under 30
  • Canone azzerabile se si hanno più di 30 anni
  • Bonifici e prelievi gratuiti
Contro
  • Il conto non include la carta di credito
  • Assistenza non disponibile 24/7

Miglior conto gratis per gli under 30

3° – Credem

Conto Corrente Credem Link
4.4

Istituto Bancario: Credem

App Mobile / Internet Banking: sì

Costo di Accensione: GRATIS

Canone Annuale: 0€

Costo Prelievo ATM: GRATIS (1,90€ con altre banche, i primi 24 gratis)

Costo Bonifici: 0,50€ online

Limite di Deposito: 500.000€

Il conto zero spese Credem Link è un conto corrente online a canone zero che permette di gestire il proprio denaro in modo pratico e conveniente. Essendo senza canone mensile o annuale, infatti, permette di effettuare tutte le operazioni quotidiane senza sostenere costi esorbitanti, come nel caso di monitoraggio dei movimenti e dei pagamenti.

In più, è possibile accedere a servizi extra come conti deposito e consulenza finanziaria, pensati per soddisfare le necessità dei clienti più esigenti. Un altro punto di forza è rappresentato dalla presenza di una carta di debito inclusa, abilitata ai circuiti Bancomat e PagoBancomat per effettuare prelievi e pagamenti in Italia.

Inoltre, chi ha bisogno di una maggiore flessibilità può richiedere la carta di debito internazionale Credemcard Mastercard, gratuita il primo anno e con un canone di soli 1,50€ al mese dal secondo anno in poi.

Per richiedere il conto basta attivare la Firma Elettronica, in modo da beneficiare dei seguenti vantaggi:

  • conto a zero spese;
  • carta di debito nazionale gratuita;
  • servizi di Internet Banking disponibili via app e tramite PC;
  • consulenti Credem dedicati;
  • possibilità di aprire un conto deposito e ricevere fino al 4% lordo annuo.

Non sono previsti costi di attivazione, mentre come con altri conti correnti si deve pagare l’imposta di bollo annuale di 34,20€ se si ha una giacenza media superiore a 5.000€.

Tra gli altri costi, invece, è bene sottolineare che i bonifici SEPA hanno una commissione di 0,50€, mentre i prelievi presso ATM dello stesso gruppo sono gratuiti.

Pro
  • Conto corrente a canone zero
  • Nessuna commissione per i prelievi presso ATM del Gruppo
  • Carta di debito nazionale inclusa
  • Possibilità di aprire un conto deposito
Contro
  • La carta di debito internazionale ha un costo di 1,50€ dopo il primo anno
  • Commissione di 0,50€ per i bonifici

Miglior conto gratuito per standard di sicurezza

4° – ING

ING Conto Arancio

Istituto Bancario: ING Bank N.V.

App Mobile / Internet Banking:

Costo di Accensione: GRATIS

Canone Annuale: 24 € (gratuito con l’accredito di stipendio)

Costo Prelievo ATM: GRATIS

Costo Bonifici: GRATIS

Limite di Deposito: NESSUNO

Il Conto Arancio di ING è uno dei migliori conti zero spese perché abbatte notevolmente i costi proponendo allo stesso tempo tutte le funzioni necessarie per gestire i propri risparmi.

Anche con ING è possibile richiedere l’apertura direttamente dal sito web, senza doversi recare in filiale risparmiando tempo. Si tratta di un conto canone zero per chi accredita almeno 1.000€ al mese (ad esempio stipendio o pensione) e sceglie il Modulo Zero Vincoli che garantisce anche l’azzeramento delle commissioni su prelievi, bonifici e tutte le altre operazioni eseguibili dall’app di ING.

Per gli altri clienti è previsto un canone annuo di 24€ (2€ al mese) comunque molto ridotto rispetto alla concorrenza.

L’unico costo associato è quello previsto per l’invio della carta di debito fisica, che equivale a 3€. I limiti di questa possono essere modificati direttamente in app, regolando la spesa massima da un minimo di 500€ fino a 1.500€ mensili.

A ciò si aggiunge la possibilità di aprire un conto deposito richiedendo il Conto Arancio, che offre interessi competitivi a seconda delle campagne promozionali lanciate dalla società. In questo modo, oltre a godere di un conto corrente gratis, si possono far fruttare i propri a un basso rischio e potendo contare sulla protezione del Fondo interbancario di tutela dei depositi (FITD).

Pro
  • Nessun costo di gestione con Modulo Zero Vincoli
  • Possibilità di aprire un conto deposito gratuitamente
  • Gestibile interamente online
Contro
  • Imposta di bollo a carico del titolare del conto
  • Sezione trading con funzioni limitate

Miglior conto canone zero per chi accredita lo stipendio

5° – Crédit Agricole 

Conto Crédit Agricole Adesso

Istituto Bancario: Crédit Agricole

App Mobile / Internet Banking: Sì

Costo di Accensione: Gratis

Canone: Gratis

Costo Prelievo ATM: Gratis; su ATM extra gruppo 2,10 €

Costo Bonifici: Gratis

Limite di Deposito: Illimitato

Conto Smart di Crédit Agricole è un conto corrente zero spese flessibile e dai costi contenuti che include numerose funzionalità extra per ottimizzare i risparmi e gestire il proprio denaro.

Il canone è di 5€ mensili, ma può essere abbassato a 4€ con l’accredito dello stipendio o della pensione oppure a 3€ richiedendo un mutuo. Si tratta anche di un buon conto corrente per giovani poiché tutti gli utenti under 30 possono beneficiare di un conto online gratis senza pagare alcun canone mensile o annuale.

Crédit Agricole mette a disposizione un’applicazione dedicata per effettuare tutte le operazioni e modificare le impostazioni, regolando i limiti di spesa e di prelievo in totale autonomia.

In quanto alle commissioni associate, i prelievi sono a costo zero presso gli ATM proprietari, mentre prevedono una commissione di 2,10€ se si utilizzano ATM di altri gruppi bancari. I bonifici SEPA, invece, non prevedono alcuna commissione.

Con una solida presenza di filiali sparse in tutto il territorio, questo conto mette a disposizione anche un buon servizio di supporto clienti tramite sportello fisico.

Pro
  • Grande solidità bancaria
  • Prelievi e bonifici gratuiti
  • Nessun limite di deposito
  • Possibilità di accedere a servizi aggiuntivi
Contro
  • I prelievi presso altre banche costano 2€
  • Imposta di bollo a carico del cliente
  • Assistenza non disponibile 24 ore su 24

Miglior conto zero spese per mutui e assicurazioni

 

6° – HYPE

HYPE
4.5

Istituto Bancario: Banca Sella

App Mobile / Internet Banking:

Costo di Accensione: GRATIS

Canone Annuale: GRATIS

Costo Prelievo ATM: gratis fino a 250€/mese, poi 2€

Costo Bonifici: GRATIS

Limite di Deposito: 15.000€

Quello di HYPE è un conto corrente zero spese su misura per chi vuole operare a costi ridotti e evitare lunghe procedure burocratiche. Il conto si appoggia a Banca Sella, una realtà ampiamente consolidata in Italia e in Europa famosa per offrire servizi di altissima qualità ed elevati standard di sicurezza.

Il conto HYPE è totalmente virtuale e può essere aperto in pochi minuti accedendo al sito ufficiale della società. In pochi minuti risulta già attivo e può essere usato per gestire saldo, movimenti e trasferimenti di denaro, offrendo al contempo accesso a svariate soluzioni di risparmio.

Si può richiedere il rilascio di una carta prepagata con IBAN al costo di 9,90€, che consente di effettuare pagamenti presso POS fisici e prelievi di contanti presso gli ATM abilitati al circuito Mastercard. A tal proposito, i prelievi sono gratuiti fino a 250€ al mese, mentre il costo è di 2€ per i prelievi successivi.

Tra le funzioni che distinguono il conto zero spese di HYPE c’è sicuramente la possibilità di accedere al box risparmi, ad una sezione per gli investimenti e agli esclusivi programmi di cashback, che offrono fino al 10% di rimborso sugli acquisti effettuati tramite app.

Pro
  • Nessun canone mensile
  • IBAN italiano
  • Sezione investimenti e sezione salvadanaio
  • Bonifici gratuiti
Contro
  • Commissioni di 2€ per prelievi oltre il limite consentito
  • Commissioni elevate per spese all’estero

Miglior conto zero spese per costi di gestione

7° – Conto illimity Classic

illimity Classic
4.4

Istituto Bancario: illimity Bank S.p.A.

App Mobile / Internet Banking:

Costo di Accensione: GRATIS

Canone Annuale: Azzerabile

Costo Prelievo ATM: gratis 3 prelievi al mese (importi superiori a 99€), poi 1,50€ a op.

Bonifici istantanei: GRATIS

Limite di Deposito: NESSUNO

Servizi allo Sportello: GRATIS

Per chi cerca anche un conto deposito da abbinare, la soluzione di illimity Bank è probabilmente il miglior conto corrente zero spese del 2024.

Tramite il conto illimity Classic, infatti, è possibile accedere ad una soluzione che permette di aprire un conto deposito con interessi fino al 5% (al momento della scrittura dell’articolo), che include i seguenti servizi:

  • carta di debito internazionale a canone zero;
  • rendimenti dello 0,50% sui progetti spesa;
  • 3 prelievi gratuiti al mese;
  • bonifici istantanei senza commissioni.

L’unico costo previsto è quello relativo all’imposta di bollo di 34,20€, che va sostenuta solamente per coloro che detengono una giacenza media di oltre 5.000€ durante l’anno. Inoltre, solo se su richiesta, è possibile ottenere una carta di credito dal canone di 20€ all’anno, che permette di accedere a numerose soluzioni per affrontare spese importanti. Per azzerare il canone, infatti, bisogna:

  • accreditare lo stipendio o la pensione;
  • attivare linee di deposito non svincolabili di almeno 5.000€.

In alternativa, è previsto un canone di 3€ mensili.

Pro
  • Carta di debito Mastercard inclusa
  • Canone economico e azzerabile
  • Ottime soluzioni per i conti deposito
Contro
  • Solo 3 prelievi gratuiti inclusi
  • Imposta di bollo a carico dell’utente
  • Non è possibile prenotare appuntamenti per l’assistenza

Miglior conto gratis per interessi sui conti deposito

8° – Tinaba Start

Tinaba Start

Istituto Bancario: Banca Profilo

App Mobile / Internet Banking:

Costo di Accensione: GRATIS

Canone Annuale: GRATIS

Costo Prelievo ATM: gratis i primi 12, poi 2€

Costo Bonifici: gratis i primi 4, poi 0,49€

Limite di Deposito: nessuno

Tinaba con Banca Profilo unisce le funzioni di un conto corrente online a zero spese e di una carta prepagata, mettendo a disposizione degli utenti tutta una serie di servizi utili per la gestione delle proprie finanze. Tutti accessibili tramite app.

Non sono previste spese di registrazione, canoni mensili o annuali, imposte di bollo o commissioni per pagamenti e trasferimenti di denaro, per questo è adatto a tutti i tipi di utenti che vogliono abbattere i costi di gestione.

A ciò si aggiunge la possibilità di aprire un conto deposito con interessi fino al 4,5% (al momento della scrittura dell’articolo) con il conto Premium, un metodo sicuro e comodo per non far perdere il valore al proprio denaro in periodi di forte inflazione, ad esempio. Inoltre, l’adesione al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FIDT) garantisce la protezione dei fondi, offrendo sicurezza anche nel caso di accesso ad asset finanziari.

Ecco un riassunto dei benefici del conto Tinaba Start:

  • canone gratuito;
  • 4 bonifici senza commissioni (poi 0,49€);
  • 12 prelievi gratuiti all’anno ogni anno (poi 2€);
  • conti deposito con tassi fino al 2,5%;
  • wallet crypto incluso.

Chiaramente, sono disponibili vari piani come quello Premium, che include un maggior numero di funzioni per gli utenti con più bisogni. La flessibilità di Tinaba con Banca Profilo rende questo un conto corrente zero spese valido.

Pro
  • Piano senza canone mensile
  • 4 bonifici gratuiti al mese
  • Funzioni per il controllo delle spese
  • Servizi CBILL, PagoPA, MAV e RAV
Contro
  • Si può attivare solo una singola carta virtuale
  • Non si possono versare contanti
  • I prelievi Extra UE prevedono una commissione di 4€

Miglior conto zero canone per gestione digitale

9° – Flowe FAN

Flowe FAN
4.4

Istituto Bancario: Flowe S.p.A. Società Benefit

App Mobile / Internet Banking: si

Costo di Accensione: GRATIS

Canone Annuale: GRATIS

Costo Prelievo ATM: 2 gratuiti/mese, poi 0,50 € a op.

Costo Bonifici: GRATIS

Limite di Deposito: 2.500€

Flowe, promossa da Mediolanum, una delle realtà più famose sul territorio italiano per conti online zero spese. L’opzione Flowe Fan propone costi ridotti e diverse funzionalità innovative, tutte accessibili direttamente dall’applicazione.

Il primo elemento che distingue questa soluzione dai competitor è l’attenzione alla sostenibilità da parte dell’azienda, che promuove sempre nuovi progetti e campagne volte alla salvaguardia del pianeta.

La carta di debito inclusa col piano gratuito, ad esempio, è realizzata in PLA, una bioplastica ecosostenibile e non inquinante.

Alcune delle funzioni disponibili sono:

  • IBAN italiano per ricevere e inviare bonifici;
  • carta virtuale Mastercard attiva dal momento della richiesta;
  • funzioni di condivisione delle spese con altri utenti Flowe;
  • tre ricariche conto gratuite ogni mese;
  • due prelievi gratuiti mensili;
  • pagamenti in valute estere senza commissioni aggiuntive.

A queste si aggiunge la possibilità di accedere a Drop Risparmio per ottimizzare il processo di accantonamento del denaro e alla funzione di analisi, che permette di ottenere report dettagliati su tutte le spese effettuate.

Pro
  • Piano gratuito con piccole spese di gestione
  • Società attenta alla salvaguardia dell’ambiente
  • Bonifici senza commissioni
  • Funzioni aggiuntive per scambiare denaro e dividere le spese
Contro
  • Non è disponibile alcun canale di assistenza telefonica
  • Sono previste commissioni se si superano i 2 prelievi al mese
  • Non è possibile inviare bonifici Extra SEPA
  • Pagamenti F24 non disponibili

Miglior conto gratis per piccole operazioni quotidiane

Come aprire e chiudere un conto corrente zero spese

La procedura di attivazione, molto simile a quella per aprire un conto corrente tradizionale, non è per niente difficile, anche perché ormai tutti gli istituti bancari cercano di rendere le procedure semplici, intuitive ed immediate.

La prima cosa da fare è scegliere il miglior conto corrente a canone zero secondo le proprie esigenze. Per questo è necessario valutare costi, flessibilità, limiti e funzioni incluse, come vedremo più avanti.

Una volta selezionato il conto gratuito, si può procedere all’apertura online seguendo i passaggi qui sotto:

  • selezionare la voce “apri conto” o “richiedi conto”;
  • seguire le istruzioni della procedura, che richiedono generalmente l’inserimento di dati personali come nome, cognome, email e numero di telefono;
  • rispondere alle eventuali domande sulla propria situazione reddituale;
  • caricare i documenti richiesti, generalmente carta d’identità, patente e/o codice fiscale;
  • leggere e accettare Termini e Condizioni contrattuali.

Completati i vari passaggi e verificati i documenti, l’istituto bancario invia una comunicazione di conferma dell’apertura del conto corrente online. Una volta ricevuta, si può già iniziare a usare il conto virtuale se previsto. In alternativa, bisogna attendere l’invio della carta fisica al proprio domicilio. Inoltre, è bene sapere che per attivare il conto potrebbe essere chiesta una ricarica tramite bonifico o altri strumenti, in modo da confermare l’identità dell’intestatario.

Per la chiusura, invece, basta contattare la banca, generalmente tramite chat o telefono, e seguire la procedura indicata. In alternativa, molti conti online gratuiti permettono di sospendere o bloccare il conto con un semplice tap dall’applicazione dedicata, ed eventualmente riaprirlo in un secondo momento.

Quali vantaggi offre un conto con canone gratuito

Un conto corrente zero spese può essere vantaggioso per diversi motivi, il principale è la riduzione al minimo dei costi di gestione e delle commissioni per i servizi inclusi nel pacchetto.

Il punto di forza, appunto, è la possibilità di accedere ad un conto online gratis senza canone mensile o annuale. Nella maggior parte dei casi, per azzerare il canone è sufficiente accreditare lo stipendio, la pensione o, comunque, un determinato importo mensile.

Inoltre, la maggior parte dei conti bancari gratuiti permette di effettuare operazioni online senza commissioni, ad esempio per l’invio di bonifici, per il pagamento di bollettini e F24 o semplicemente per un prelievo all’ATM.

Ulteriori vantaggi sono la flessibilità e la facilità di accesso. Con un conto a canone zero, infatti, non è necessario soddisfare requisiti reddituali particolari come accade con altre soluzioni bancarie, ed è possibile regolare i limiti di spesa a seconda delle proprie esigenze.

Chi vuole, ovviamente, può optare per opzioni Premium che includono servizi aggiuntivi come assicurazioni, prestiti e accesso a strumenti come le carte di credito, utili per affrontare spese importanti. Un conto corrente zero spese infatti solitamente prevede solo le operazioni di base e essenziali.

Svantaggi dei conti zero spese

Come qualsiasi strumento finanziario, anche il miglior conto corrente zero spese può presentare dei “punti deboli”. Il primo limite che accomuna queste soluzioni è dato dalla possibilità di spesa e di prelievo.

Difatti, se da un lato è possibile azzerare le commissioni per trasferimenti bancari e prelievi, dall’altro i conti bancari gratuiti hanno dei limiti talvolta restrittivi. Alcuni, per esempio, consentono di prelevare gratuitamente solo 250€ al mese, o possono consentire l’invio di bonifici per un massimo di 5.000€ o 10.000€ mensili.

Superate le soglie indicate dalla banca, sono previste commissioni talvolta più elevate dei conti tradizionali. Lo stesso vale per le spese in valuta estera e per i cambi valuta, che sono generalmente meno economiche rispetto ad altre soluzioni bancarie.

Un ulteriore limite potrebbe essere il servizio di assistenza, che svolgendosi completamente online, potrebbe essere meno diretto di quello offerto a uno sportello tradizionale. che potrebbe non essere efficiente come quello di un conto a pagamento.

Pro
  • Apertura immediata
  • Canone a zero spese
  • Carta di debito gratuita
  • Funzionalità extra
Contro
  • Limite deposito
  • Limiti prelievi

Come scegliere un conto gratis

Scegliere un conto canone zero può sembrare complicato, ma prestando attenzione ad alcuni elementi è possibile prendere una decisione informata.

La prima cosa da fare è quella di considerare i servizi bancari più utili per le proprie esigenze, come i prelievi e i bonifici. Fatto questo, bisogna comparare i conti correnti che includono i servizi desiderati, non sottovalutando eventuali commissioni e costi associati.

Dopodiché, bisogna valutare le condizioni del conto: ci sono dei limiti? L’offerta proposta è fissa o può variare nel tempo? In questo modo è già possibile fare una buona scrematura tra le opzioni disponibili, valutando poi la presenza di servizi aggiuntivi come la possibilità di sottoscrivere un’assicurazione, aprire un mutuo o un finanziamento, pagare bollettini, investire in asset finanziari o accedere a funzioni di risparmio e programmi di cashback.

Chiaramente, bisogna affidarsi a una banca affermata e solida dal punto di vista patrimoniale, che, ad esempio, aderisca possibilmente al Fondo interbancario di tutela dei depositi (FITD).

Infine, non bisogna sottovalutare la presenza di un servizio di assistenza clienti su più canali (telefono, e-mail, chat da vivo…), che può fare la differenza ai fini della propria decisione.

Consigli per gestire al meglio il proprio conto corrente a zero spese

Nonostante le spese ridotte, anche un conto bancario gratuito richiede una buona gestione dei fondi e dei propri risparmi.

Ecco alcuni consigli utili:

  • monitorare il saldo e le transazioni regolarmente in modo da individuare eventuali operazioni sospette;
  • attivare servizi di SMS Alert e di protezione come codici OTP, autenticazione a 2 fattori, token di sicurezza, PIN sicuri e sistemi di riconoscimento facciale o tramite impronta digitale;
  • addebitare utenze e abbonamenti per decurtare in automatico le spese ricorrenti, così da gestire meglio i fondi rimasti e rispettare gli adempimenti con le varie compagnie;
  • mantenere della liquidità in modo da essere coperti in caso di spese impreviste, cercando di optare per soluzioni remunerative e flessibili;
  • impostare limiti di spesa e personalizzare le funzioni del conto in base alle proprie abitudini e preferenze personali, così da non spendere più del dovuto.

Inoltre, può essere utile cercare un conto a zero spese con carte prepagate incluse in modo da avere dei fondi separati rispetto a quelli principali.

Cosa abbiamo valutato in classifica

Per stilare la nostra classifica con i migliori conti correnti a zero spese del 2024 abbiamo valutato diversi elementi che possono influire molto sull’esperienza di utilizzo del prodotto.

Innanzitutto, abbiamo selezionato esclusivamente conti gratuiti, ovvero che consentono di non pagare il canone o di azzerarne il costo rispettando alcune condizioni, ad esempio accreditando lo stipendio.

Dopodiché, abbiamo valutato la qualità del servizio, che comprende anche le funzioni incluse, la flessibilità del prodotto e i costi di gestione per le operazioni quotidiane come bonifici e prelievi.

Inoltre, abbiamo preso in considerazione eventuali spese nascoste, come quelle per l’invio dell’estratto conto, le spese di apertura o le commissioni sui pagamenti. Tra questi costi rientrano anche quelli di eventuali carte di pagamento, che nella maggior parte dei casi sono già incluse nel conto corrente.

Ultima ma non per importanza, la facilità di apertura del conto ha giocato un ruolo cruciale per la selezione, tanto che tutte le opzioni citate sono attivabili direttamente online tramite procedure guidate e in tempi ridotti.

Conclusioni

Abbiamo visto come un conto corrente zero spese sia conveniente e vantaggioso sotto numerosi punti di vista, soprattutto se guardiamo il lato economico. Di conseguenza, gli utenti che hanno bisogno di funzioni di base e vogliono spendere il meno possibile possono accedere a strumenti senza canone come quelli approfonditi in questa lista, ottimi per il risparmio nel lungo termine. L’unico limite, come abbiamo visto, è legato ad eventuali limiti o restrizioni su spese e prelievi.

La scelta del miglior conto corrente canone zero, come sempre, dipenderà esclusivamente dalle proprie esigenze personali e dalle proprie preferenze.

Domande Frequenti sui Conti Correnti Zero Spese

Qual è il miglior conto corrente a zero spese?

Il miglior conto corrente a zero spese è quello che garantisce un canone annuo realmente gratuito, offrendo un ottimo livello di sicurezza e operabilità. Attualmente, il miglior prodotto finanziario viene offerto da Revolut, nota società fintech a livello internazionale con sede a Londra.

Dove aprire un conto corrente a zero spese?

Per aprire un conto corrente a zero spese è sufficiente collegarsi al sito ufficiale della banca online che propone l’offerta oppure scaricare l’app dedicata. Al momento dell’apertura del conto sono richiesti un indirizzo email, un numero di telefono e un documento di riconoscimento non scaduto.

Quali sono le banche più economiche?

Le banche più economiche presso cui aprire un conto corrente a zero spese online sono Revolut Bank UAB (Revolut), Banca Sella (conto HYPE), Banca Profilo (Tinaba), Flowe S.p.A. Società Benefit (Flowe) e Banca Mediolanum (Mediolanum Selfy Conto).

Quanto costa all'anno un conto corrente bancario?

Il costo di un conto corrente bancario all’anno oscilla tra i 50 e 100 euro se aperto con una banca online, superiore ai 100 euro se aperto e gestito con una banca tradizionale fisica.

Esistono conti senza imposta di bollo?

Sì. In alcuni casi è possibile ottenere conti correnti a zero spese e senza imposta di bollo, come nel caso di Tinaba. In altri casi, come accade con HYPE, è richiesto il pagamento di un’imposta ridotta a soli 2€.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Le opinioni espresse all'interno dei contenuti sono esclusivamente dell'autore e non riflettono le opinioni e convinzioni di Revolut. Tuttavia, questo sito guadagna una commissione attraverso i link di affiliazione

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per dettagli e condizioni, vai su http://www.hype.it/trasparenza e consulta i fogli informativi

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. I tassi creditori sul Conto Deposito sono da intendersi annui lordi e sono validi per i clienti che completano la richiesta di apertura Conto Illimity Premium entro il 18/12/2023 e vincolano le somme entro la predetta data. Le condizioni promozionali su conto corrente Premium (ovvero: i) giacenza sul conto corrente remunerata al 2,50% annuo lordo fino al 31/12/2024, poi 0,50% lordo annuo; ii) imposta di bollo su conto corrente gratuita fino a un massimo di euro 34,20 annui ogni anno) sono valide per le richieste di apertura conto completate entro il 01/02/2024. Per maggiori dettagli sulle condizioni economiche e contrattuali del Conto illimity Premium, Conto Classic e di Conto Deposito illimity consulta i fogli informativi disponibili nella sezione trasparenza di illimity.com/trasparenza.