Carta Prepagata Fineco Recensione 2024: Funzionalità e Costi

Carta Prepagata Fineco Recensione 2024: Funzionalità e Costi

Tutto ciò che c'è da sapere sulle caratteristiche, sulle funzionalità e sui costi della carta prepagata di Fineco.
Carta Prepagata Fineco Recensione 2024: Funzionalità e Costi
Tutto ciò che c'è da sapere sulle caratteristiche, sulle funzionalità e sui costi della carta prepagata di Fineco.
Federico Pisanu
Pubblicato il 25 lug 2023 - Aggiornato il 3 gen 2024

Fineco presenta un ampio ventaglio di carte di pagamento. Oltre alla Fineco Card Debit e alla Fineco Card Credit, rispettivamente la carta di debito e la carta di credito per i correntisti, c’è anche la carta prepagata Fineco.

La prepagata Fineco è una carta ideale per acquistare e prelevare in Italia e all’estero. In particolare, si distingue per la semplicità d’uso e per la sicurezza garantita durante gli acquisti online.

In questa nostra recensione della carta ricaricabile Fineco proporremo all’inizio una panoramica sulle sue principali funzionalità e caratteristiche. Subito dopo passeremo in rassegna i costi, le commissioni e i limiti.

In seguito, nella seconda e ultima parte della guida faremo un breve riepilogo sui pro e contro della carta, oltre a spiegare brevemente come richiederla, ricaricarla e quali sono i numeri utili da conoscere per utilizzare la prepagata al meglio.

Carta Prepagata Fineco: Funzionalità e Caratteristiche

Fineco Carta Ricaricabile

Circuito: Visa o Mastercard

Canone: 9,95 €/anno

Prelievo massimo: 500€/giorno

Limite di spesa: Nessun limite

Contactless: SI

IBAN: NO

Commissioni prelievo: 2.90€ a op.

Plafond: 10.000 €/mese

Come già accennato nell’introduzione, la prepagata Fineco è una carta ricaricabile pensata per gli acquisti online, semplice da usare e sicura. Oltre a comprare sui siti di e-commerce da PC, smartphone e tablet, consente di fare acquisti anche negli esercizi commerciali fisici. Per giunta, è disponibile il pagamento in modalità contactless.

È disponibile in due versioni differenti: fisica e virtuale. La prepagata Fineco fisica consente di fare acquisti sia nei negozi fisici che in quelli online, oltre che prelevare contante ovunque, sia in Italia che all’estero, tramite il circuito internazionale di pagamento abilitato.

A tal proposito, è importante sottolineare che la carta ricaricabile Fineco è associabile sia al circuito Visa che a quello Mastercard. Entrambi sono i due principali circuiti di pagamento internazionali, grazie ai quali non si hanno difficoltà nel compiere qualsiasi acquisto di sorta ovunque ci si trovi (che sia in Italia o in Giappone, tanto per citare uno Stato extra-Ue dove il turismo italiano non è ancora così importante come in altri Paesi).

La carta ricaricabile di Fineco in versione virtuale consente invece di fare acquisti sia negli esercizi commerciali fisici che in quelli online tramite i servizi di pagamento mobile come Apple Pay e Google Pay. Inoltre, nonostante l’assenza di una carta fisica, la prepagata virtuale permette ugualmente di prelevare grazie alla funzionalità Prelievo Smart, un servizio gratuito disponibile tramite l’app Fineco e negli ATM UniCredit abilitati.

 

Costi e Commissioni

carta ricaricabile fineco

I costi della carta prepagata Fineco fanno riferimento perlopiù al canone annuo e alla commissione fissa sui prelievi. La spesa per il canone è pari a 9,95 euro ogni 12 mesi, invece la commissione sul prelievo corrisponde a 2,90 euro. A proposito di commissioni, se si preleva una valuta diversa dall’euro la commissione ammonta al 2% della somma prelevata.

Ci sono poi altre spese minori. Tra queste si annoverano quelle di rigenerazione della carta in caso di furto o smarrimento (4,95 euro) e quelle per lo scarico credito. Quest’ultima è l’operazione che consente di trasferire il denaro presente sulla carta ricaricabile Fineco direttamente sul conto corrente e prevede un costo di 1,95 euro.

Alcuni servizi invece sono gratuiti: dall’estratto conto alle ricariche, passando per le commissioni sui pagamenti tramite POS.

Ricapitolando quindi, ecco i costi e le commissioni della prepagata Fineco:

Canone annuo:  9,95 €
Commissione prelievo:   2,90 €
Rigenerazione carta (per furto o smarrimento):  4,95 €
Scarico credito:  1,95 €
Ricariche:  gratis
Richiesta estratto conto:  gratis
Commissioni pagamenti POS:   gratis

 

Limiti Deposito, Prelievi e Pagamenti della Carta Prepagata Fineco

Quali sono invece i limiti della prepagata Fineco? Per rispondere alla domanda, analizziamo nel dettaglio le voci deposito, prelievi e pagamenti della carta. Per quanto riguarda il deposito, altrimenti noto anche con il termine plafond, gli utenti della carta prepagata Fineco non possono eccedere i 2.500 euro, mentre i minorenni non possono superare la soglia dei 1.000 euro.

C’è un limite anche nel prelievo massimo giornaliero. Per gli adulti è fissato a 500 euro, invece quello per i minorenni è pari a 200 euro.

In relazione ai limiti di utilizzo, con la carta ricaricabile Fineco è possibile spendere più di 2.500 euro ad operazione. In aggiunta a ciò, il limite di ricarica è pari a 10.000 euro al mese.

 

Pro e Contro della Carta Ricaricabile Fineco

modella fineco

Passiamo ora ai pro e contro della carta prepagata Fineco, in modo da fornire un breve riepilogo di tutte le informazioni date finora.

Uno dei principali vantaggi della carta ricaricabile Fineco è che si può usare per gli acquisti negli esercizi fisici e online utilizzando la modalità di pagamento che più si preferisce, inclusi i servizi Apple Pay e Google Pay.

Un ulteriore vantaggio è legato al Prelievo Smart, una funzionalità comune per tutti i clienti Fineco e che la banca ha scelto di estendere anche agli utilizzatori della prepagata. Attraverso il Prelievo Smart è possibile effettuare un prelievo anche in assenza della carta fisica.

Non tutte le carte prepagate si rivolgono ai minorenni, al contrario invece di Fineco. Infatti, possono richiedere la carta ricaricabile i minori a partire dai 10 anni.

L’altro pro della carta Fineco è il fatto di essere personalizzabile nella grafica. Come hanno fatto notare in tanti, si tratta di una caratteristica aggiunta da Fineco molto probabilmente per intercettare un numero sempre più cospicuo di utenti giovani.

Un ultimo vantaggio offerto ai clienti è la possibilità di scegliere tra il circuito Mastercard o Visa, vale a dire i due principali circuiti di pagamento internazionali con cui è possibile pagare in tutto il mondo senza il timore di venire respinti.

Tuttavia, non mancano nemmeno i contro. In primis quello inerente alla possibilità di richiedere la carta prepagata soltanto da chi ha all’attivo un conto corrente Fineco.

Un ulteriore elemento negativo è la spesa del canone annuo, pari a 9,95 euro. Tale cifra stride un po’ rispetto ad altre carte di debito o carte conto gratuite disponibili oggi sul mercato.

Segnaliamo anche che la carta ricaricabile Fineco non ha l’IBAN. Ciò significa che è possibile usarla soltanto per gli acquisti online e nei negozi fisici, mentre non è possibile accreditare lo stipendio né la pensione e né tantomeno domiciliare spese ricorrenti come quelle delle bollette.

Pro
  • Numerose modalità di pagamento
  • Funzionalità Prelievo Smart
  • A partire dai minori di 10 anni
  • Personalizzabile nella grafica
  • Supporto ai circuiti Visa e Mastercard
Contro
  • Possono richiederla solo i correntisti Fineco
  • Canone annuo a 9,95 euro al mese
  • Non ha l'IBAN

 

Come richiedere la Carta Prepagata Fineco

Come indicato tra i contro, la carta prepagata Fineco può essere richiesta soltanto da chi ha un conto corrente aperto con FinecoBank. In aggiunta a ciò, è importante sottolineare che i titolari di un conto corrente Fineco possono richiedere fino a 5 carte ricaricabili da regalare ai propri figli minorenni e non intestatari di un conto corrente.

Ma andiamo ad analizzare i requisiti e la procedura per richiedere la prepagata Fineco.

Requisiti

L’unico requisito da rispettare è avere un conto corrente Fineco attivo al momento della richiesta della prepagata. Se ancora non ne sia ha uno, l’invito è di approfondire l’argomento attraverso la nostra guida sul conto Fineco.

Procedura

La richiesta della carta prepagata Fineco avviene online tramite l’area riservata clienti. Per prima cosa, dunque, è necessario eseguire l’accesso all’area personale del proprio conto corrente Fineco. Da qui si accede alla sezione Carte e si sceglie la carta ricaricabile Fineco.

Sfruttando poi la firma digitale, per completare la richiesta con la firma del contratto è sufficiente digitare il PIN usa e getta ricevuto tramite SMS nel corso della procedura. È tutto: non occorre né stampare, né compilare, né firmare né tantomeno spedire alcun tipo di modulo.

Trascorsi pochi giorni dalla richiesta online, e completata la procedura con successo, Fineco invia tramite posta sia la carta fisica che separatamente il PIN da utilizzare ogni volta che si dovrà autorizzare un pagamento. Per attivarla sarà sufficiente accedere al proprio conto tramite il sito web ufficiale di Fineco. A questo proposito occorre specificare che la prima ricarica minima da effettuare sulla carta è pari a 50 euro.

 

Come Ricaricare la Carta Prepagata Fineco

Dopo l’attivazione della carta Fineco prepagata, è necessario procedere con la prima ricarica. Esistono due modi per ricaricare la prepagata: online tramite il proprio conto corrente Fineco oppure presso gli ATM di Unicredit. A livello di costi, le prime 12 operazioni di ricarica sono gratuite, dalla tredicesima in poi il costo è pari a 2,95 euro per ogni ricarica.

La ricarica online è la procedura più semplice in assoluto: è sufficiente accedere al proprio conto, accedere alla pagina delle carte di pagamento, indicare l’importo della ricarica, inserire il PIN quando richiesto e attendere un paio di secondi per la conferma dell’operazione. La ricarica viene subito accreditata sul saldo della prepagata Fineco.

L’alternativa alla ricarica online è la ricarica presso gli ATM Unicredit evoluti. Se non si ha idea di dove sia quello più vicino alla propria abitazione, il consiglio è di collegarsi alla pagina Dove siamo del sito ufficiale di Fineco.

Per verificare invece il saldo della carta, è sufficiente aprire l’app Fineco, pigiare l’opzione Menu in basso a destra e selezionare Carte di pagamento. Nella schermata successiva compare la carta principale del conto (in genere la carta di debito o quella di credito). Con uno swipe da destra a sinistra si passa alla carta successiva, fino a trovare la carta prepagata. L’importo totale del saldo è indicato sotto la voce Disponibilità.

 

Numeri utili, supporto e contatti

fineco modella capelli rossi

Diamo infine uno sguardo ai numeri utili da contattare quando si ha un problema con la carta, perché magari è stata smarrita o rubata.

Il Servizio Clienti Fineco, attivo 24 ore su 24, è raggiungibile da telefono fisso al numero verde 800 52 52 52. Si tratta dello stesso numero con cui è possibile bloccare la carta prepagata Fineco in caso di furto o smarrimento. Se invece si è all’estero o si sta chiamando da mobile, il numero da contattare è lo 02 2899 2899.

Il numero verde 800 52 52 52 è lo stesso utilizzato per accedere al servizio Voice portal, attraverso cui è possibile conoscere le informazioni più importanti sia del conto che delle carte, oltre che richiedere assistenza.

Sul sito ufficiale finecobank.it è inoltre possibile accedere al form online, al fine di richiedere assistenza da parte del servizio clienti. Se si ha una PEC, si può anche contattare Fineco all’indirizzo finecobankspa.pec@actaliscertymail.it. In assenza di PEC l’indirizzo email di riferimento è helpdesk@finecobank.com.

Quest’ultimi due indirizzi sono inoltre le due vie di accesso preferenziali per comunicare la volontà di estinguere la carta prepagata Fineco o chiudere direttamente il conto corrente.

Per quanto riguarda infine il rinnovo della prepagata, la procedura è automatica. Ciò significa che poco prima della scadenza della carta, Fineco invia una nuova carta ricaricabile presso il domicilio indicato nell’area riservata del cliente.

 

Conclusioni

La carta prepagata Fineco è un’ottima carta ricaricabile associabile al conto corrente online di FinecoBank. Si può scegliere tra il circuito di pagamento Visa o quello Mastercard, con la possibilità di effettuare acquisti sia nei negozi fisici sia online.

Per rispondere al meglio alle esigenze del pubblico più giovane, supporta sia i pagamenti contactless che i servizi di pagamento mobile come Apple Pay e Google Pay, ormai sempre più diffusi in Italia e nel resto del mondo.

Si può richiedere online ed è disponibile sia nella versione fisica sia in quella virtuale. Entrambe consentono di effettuare dei prelievi in tutta Italia e all’estero: se si sceglie la carta virtuale, per prelevare contante è sufficiente sfruttare la funzionalità Prelievo Smart disponibile in tutti gli ATM Unicredit evoluti d’Italia.

Così come le altre carte di pagamento, ci riferiamo quindi alla carta di debito e alla carta di credito, anche la prepagata Fineco può essere bloccata in caso di smarrimento o furto.

In definitiva, è tra le migliori carte prepagate di quest’anno.

Domande frequenti sulla carta prepagata Fineco

Quanto è affidabile Fineco?

FinecoBank è uno degli istituti bancari italiani più solidi. Può vantare un CET1 (Common Equity Tier 1, valore che determina la solidità del patrimonio di una banca) pari al 20,39%, contro il 12-13% della media nazionale.

Perché scegliere Fineco?

Fineco è una delle banche più innovative d’Italia, interamente online, sicura e affidabile. Rispetto ad altri istituti offre inoltre tutta una serie di funzionalità moderne, tra cui il Prelievo Smart (grazie al quale è possibile prelevare senza usare la carta).

Quante cifre ha il codice di una carta prepagata Fineco?

Sul fronte della carta ricaricabile Fineco sono presenti 16 cifre. Se per codice si intende il codice di sicurezza (noto anche come Secure Code), questo è composto da 3 cifre.

Quali sono i tempi di consegna della prepagata Fineco?

I tempi di consegna della prepagata Fineco ammontano a un paio di giorni lavorativi dall’accettazione della richiesta. Per rendere la pratica più veloce è importante consegnare tutti i documenti richiesti durante la procedura online o dal Servizio Clienti. Questo discorso vale però soltanto per la carta fisica, mentre la carta prepagata Fineco virtuale è subito attiva non appena la propria richiesta viene accettata.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Il presente sito e tutti i suoi collaboratori non sono responsabili né devono essere ritenuti responsabili per eventuali perdite o danni commerciali subiti avendo fatto affidamento sulle informazioni contenute su questo sito. I dati contenuti in questo sito non sono necessariamente forniti in tempo reale e non sono necessariamente accurati. Tutti i riferimenti a singoli strumenti finanziari non devono essere intesi come attività di consulenza in materia di investimenti, né come invito all'acquisto dei prodotti o servizi menzionati. Investire comporta il rischio di perdere il proprio capitale. Investi solo se sei consapevole dei rischi che stai correndo. Fineco non si assume alcuna responsabilità per l’accuratezza o la completezza delle informazioni riportate in questo sito. Per ulteriori informazioni su Fineco visita il sito www.finecobank.com