Carte di Credito Sicure: Classifica 2022 (Guida Aggiornata)

Carte di Credito Sicure: Classifica 2022 (Guida Aggiornata)

La classifica aggiornata delle migliori carte di credito sicure oggi disponibili sul mercato più alcune informazioni pratiche sul loro uso.
La classifica aggiornata delle migliori carte di credito sicure oggi disponibili sul mercato più alcune informazioni pratiche sul loro uso.

Uno dei cambiamenti più profondi tra quelli portati dalla pandemia è stata la maggiore consapevolezza delle potenzialità offerte dal web. Negli ultimi anni sono infatti aumentati notevolmente gli acquisti tramite e-commerce, che è uno dei motivi per cui si è intensificata la domanda di carte di credito che garantiscano un certo livello di sicurezza sia online sia offline.

In questo approfondimento ci occuperemo proprio dell’aspetto della sicurezza delle carte di credito, scoprendo quali sono le più sicure tra quelle in circolazione.

Confrontando le caratteristiche più importanti delle varie carte di credito sarà possibile scegliere quella che più si addice alle proprie necessità, con la garanzia di ottenerne uno strumento di pagamento realmente sicuro per le proprie attività finanziarie.

Cosa sono e come funzionano le carte di credito

Le carte di credito sono uno strumento di pagamento con cui si possono effettuare acquisti online e nei negozi fisici, oltre che prelevare presso gli sportelli ATM. Tra le operazioni possibili con carta di credito troviamo anche i bonifici e i pagamenti ricorrenti, come quelli per le bollette delle utenze domestiche o gli abbonamenti ai servizi di streaming, per esempio.

carta di credito acquisti

Le tipologie di carte di credito attualmente disponibili sono quattro:

  • carta di credito a saldo: carta di pagamento collegata al proprio conto corrente, la somma anticipata viene restituita nel mese successivo senza interessi
  • carta revolving: carta associata a un finanziamento bancario, la somma anticipata viene restituita a rate con interessi
  • carta virtuale: le stesse funzionalità di una carta di credito fisica, soltanto che è digitale al 100%
  • carta di credito aziendale: carta di pagamento per i titolari di un’impresa con funzionalità dedicate, tra cui l’addebito posticipato.

Per richiedere una carta di credito è necessario essere maggiorenni e titolari di un conto corrente bancario o postale. Bisogna inoltre soddisfare alcune garanzie richieste dall’istituto finanziario che eroga la carta, tra cui un reddito dimostrabile come lo stipendio o la pensione (nel caso ne faccia richiesta un lavoratore autonomo, occorre presentare la dichiarazione dei redditi).

Questo perché, a differenza delle più comuni carte di debito o prepagate, la somma di denaro spesa viene anticipata dall’ente emittente, per poi essere addebitata in un secondo momento; l’addebito può avvenire in un’unica soluzione o a rate sul conto corrente.

Da qui la necessità di dimostrare la capacità di rimborso delle somme anticipate. Sulla base delle garanzie dimostrate, alla carta viene associato un plafond, ossia un limite massimo di spesa da non superare ogni mese.

Di solito, l’addebito della spesa sul proprio conto corrente avviene entro 30 giorni dal pagamento.

Classifica di carte di credito più sicure del 2022

Scegliere una carta di credito con la sicurezza che sia la soluzione migliore per effettuare pagamenti senza rischi potrebbe non risultare semplice. Le opzioni presenti sul mercato sono numerose e, senza un confronto dettagliato, è molto facile andare in confusione.

Ecco una selezione delle migliori carte di credito disponibili tra quelle più sicure: confrontando le caratteristiche più importanti sarà più facile capire quale fa più al caso proprio.

Advanzia YOU

Advanzia YOU

Circuito: Mastercard

Canone: gratis

Prelievo massimo: nessuno

Limite di spesa: comunicato alla firma del contratto

Commissioni prelievo: gratis

Plafond: comunicato alla firma del contratto

Contactless:

La carta di credito Advanzia YOU viene emessa dall’istituto Advanzia Bank, con sede in Lussemburgo. Associata al circuito di pagamento internazionale Mastercard, è l’unica carta a garantire un canone gratuito per sempre e a presentare delle commissioni azzerate sia sul territorio italiano sia in tutta la zona Euro.

Va però considerato che il plafond non viene comunicato prima della sottoscrizione del contratto da parte dell’intestatario, insieme al limite massimo di spesa.

Pro
Contro
Pro
  • Canone gratuito per sempre
  • Prelievi senza commissioni in Italia e zona EU
Contro
  • Plafond e limite massimo di spesa specificati solo al momento della richiesta

Visa Classic di Sella

Visa Classic Sella

Circuito: Visa

Canone: 41 €/anno

Circuito: Visa

Prelievo massimo: 1.300 €/mese

Limite di spesa: 1.300 €/mese

Commissioni di prelievo: 4% (min. 0,50 € per operazione)

Plafond: 1.300 €/mese

Contactless:

Visa Classic è la carta di credito a opzione dell’istituto Banca Sella. Il termine “a opzione" è associato a quelle carte che danno al titolare la possibilità di scegliere se rimborsare la spesa a saldo o a rate.

Si tratta di una carta di credito sicura perché per ogni transazione l’intestatario riceverà una notifica sullo smartphone, funzionalità che permette di essere informati in tempo reale su qualsiasi movimento in entrata e in uscita. Inoltre, in caso di necessità è possibile sospendere temporaneamente la carta tramite l’app Sella, in pochissimi secondi.

Pro
Contro
Pro
  • Possibilità di scegliere la modalità di rimborso (a saldo o rate)
  • Notifiche per ogni transazione tramite SMS, app o email
Contro
  • Il plafond di 1.300 €/mese potrebbe essere insufficiente per alcune spese
  • Canone annuo poco competitivo

Mediolanum Credit Card

Mediolanum Credit Card

Circuito: Visa o Mastercard

Canone: gratis per 1 anno (poi 40 €/anno)

Prelievo massimo: 1.500 €/mese

Limite di spesa: da 1.500 a 3.000 €/mese

Commissioni prelievo: 4% (min. 0,52 € per operazione)

Plafond: da 1.500 €

Contactless:

Mediolanum Credit Card è la carta di credito di Banca Mediolanum per tutti i clienti che desiderano aprire o hanno già un conto corrente. In fase di richiesta è possibile scegliere il circuito di pagamento che si preferisce tra Mastercard e Visa; inoltre, con la funzionalità Easy Shopping è possibile scegliere se rimborsare sotto forma di rate gli acquisti di importo compreso tra 250 euro e 2.400 euro.

Il canone è azzerato per il primo anno (dal secondo anno il costo è di 40 euro). Se si aderisce al programma rewards di Nexi (gratuito per il primo anno), il canone sarà gratuito per il primo anno e si riceveranno 50 euro al mese di buoni sconto per un anno.

La carta di credito di Mediolanum si dimostra sicura per diversi motivi: c’è la possibilità di metterla in pausa in totale autonomia direttamente dall’app (servizio gratuito Spending Control), per ogni transazione viene inviata una notifica via SMS e si è tutelati dalla polizza assicurativa Multirischi Nexi (gratuita).

Pro
Contro
Pro
  • Canone gratis più buoni sconto per 1 anno con Nexi rewards
  • Rateizzazione spese da 250 a 2.400 € con Easy Shopping
Contro
  • Canone di 40 € dal secondo anno

ING Mastercard Gold

ING Mastercard Gold

Circuito: Mastercard

Canone: gratis per 1 anno (poi 2 €/mese)

Prelievo massimo: 1.500 €

Limite di spesa: 600 €/giorno

Commissioni prelievo: 4% (min. 3 € per operazione)

Plafond: 1.500 €

Contactless:

Mastercard Gold è una carta di credito contactless di ING. Per attivarla è necessario essere titolari di un conto corrente Arancio, su cui accreditare lo stipendio o la pensione, oppure avere un saldo disponibile di almeno 3.000 euro e un saldo medio pari o superiore a 3.000 euro per un periodo minimo di 30 giorni precedenti la richiesta.

Sul fronte sicurezza, è bene sapere che è possibile sospenderla temporaneamente con un solo clic. Inoltre, in caso di acquisti online si può autorizzare il pagamento tramite riconoscimento biometrico (impronta digitale o Face ID), impostandolo tramite app.

Tra i principali punti di forza di questa carta di credito troviamo il canone gratuito per il primo anno, con la possibilità di mantenerlo a costo zero con una spesa mensile di almeno 500 euro; in alternativa, il canone annuo può essere gratuito in caso di Pagoflex attivo (funzionalità che permette di pagare gli acquisti a rate, come accade per le carte revolving).

Pro
Contro
Pro
  • Canone gratuito per il primo anno
  • PIN personalizzabile e sempre visibile su app o sito web
  • Compatibile con Apple Pay e Google Pay
Contro
  • Il tetto massimo di spesa giornaliero potrebbe essere insufficiente
  • Commissione minima per prelievo onerosa

Carta Oro American Express

Oro American Express

Circuito: American Express

Canone: gratis per 1 anno, poi 14 €/mese

Prelievo massimo: 500 € ogni 8 giorni

Limite di spesa: nessuno

Commissioni prelievo: 3,9% (min. 1,25 € per operazione)

Plafond: illimitato

Contactless:

La carta Oro di American Express è richiedibile da chi ha un reddito annuale lordo di almeno 25.000 euro. Per il primo anno il canone è gratuito, mentre dal secondo anno è prevista una spesa pari a 14 euro al mese. Uno dei maggiori vantaggi della carta di credito American Express Oro è il plafond illimitato: non c’è quindi un limite di spesa stabilito (al contrario del prelievo).

Sul fronte sicurezza, da segnalare la protezione per 90 giorni fino a 2.600 euro per gli acquisti effettuati con la carta di credito, ottima in caso di furto o di danni al prodotto. Gli altri servizi adottati da American Express per rendere più sicura Carta Oro sono la protezione antifrode e la sostituzione gratuita della carta in caso di furto, smarrimento o deterioramento della stessa.

Pro
Contro
Pro
  • Canone gratuito per 1 anno
  • Plafond illimitato
Contro
  • Il tetto massimo per il prelievo potrebbe essere insufficiente
  • Il canone passa a 14 €/mese dal secondo anno

Blu American Express

Blu American Express

Circuito: American Express

Canone: 3 €/mese

Prelievo massimo: 500 € ogni 8 giorni

Limite di spesa: 1.500 €/mese

Commissioni prelievo: 3,9% (min. 2,60 € per operazione)

Plafond: da 1.500 a 10.000 € (comunicato all’accettazione della richiesta)

Contactless:

La carta American Express Blu fa parte del circuito American Express e ha tra i suoi punti di forza un elevato grado di flessibilità: il titolare della carta ha infatti l’opportunità di scegliere se pagare a saldo o a rate.

Per richiedere la carta Blu di American Express è sufficiente dimostrare un reddito annuo lordo pari o superiore a 11.000 euro, essere residenti in Italia e avere un conto corrente bancario o postale appartenente al circuito SEPA.

Il canone previsto per questa carta di credito è di 3 euro al mese. Fino all’8 novembre 2022, però, è possibile approfittare dell’offerta che prevede un canone gratuito per sempre.

Con American Express si ha la garanzia di ricevere una protezione tempestiva in caso di uso illecito della carta o di smarrimento della stessa. Sempre sul fronte della sicurezza, le carte di credito American Express rientrano in uno speciale programma di rimborso acquisto.

Pro
Contro
Pro
  • Per richiederla basta avere una RAL di almeno 11.000 €
Contro
  • Il tetto massimo per il prelievo potrebbe essere insufficiente
  • Commissione minima per prelievo onerosa

Carta Verde American Express

American Express Verde

Circuito: American Express

Canone: 6,50 €/mese

Prelievo massimo: 500 € ogni 8 giorni

Limite di spesa: nessuno

Commissioni prelievo: 3,9% (min. 1,25 € per operazione)

Plafond: illimitato

Contactless:

La carta di credito American Express Verde può essere richiesta se si è residenti in Italia e si è titolari di un conto corrente con IBAN Sepa, dimostrando un reddito annuale lordo di almeno 11.000 euro.

Non avendo un plafond prestabilito, la carta non presenta alcun limite di spesa, ma bisogna considerare che American Express si riserva il diritto di negare una transazione in base alle sue valutazioni.

Passando alla sicurezza, la carta Verde di American Express offre gli stessi vantaggi della Oro, inclusi i servizi di protezione antifrode e acquisti, oltre alla sostituzione gratuita della carta in caso di furto, smarrimento o deterioramento.

Pro
Contro
Pro
  • Canone gratuito per 1 anno
  • Plafond illimitato
  • Per richiederla basta avere una RAL di almeno 11.000 €
Contro
  • Il tetto massimo per il prelievo potrebbe essere insufficiente
  • Commissione minima per prelievo onerosa

Come scegliere una carta di credito sicura

Il fattore sicurezza in ambito finanziario è imprescindibile, e riguardo alle carte di credito sono ancora molti a non fidarsi completamente, preferendo spesso l’uso di una carta prepagata.

Ciò che molti non sanno, però, è che la sicurezza delle carte di credito dipende principalmente dalla tecnologia impiegata dal circuito di pagamento a cui appartengono. Questi circuiti di pagamento, come vedremo a breve, sono uguali sia per le carte di credito che per quelle prepagate o di debito.

Affermare che le carte prepagate sono più sicure delle carte di credito, quindi, è fuorviante, poiché anche queste possono essere soggette a clonazioni, furti d’identità e truffe online.

Quello che fa davvero la differenza, invece, è l’uso che se ne fa: se si adottano comportamenti poco prudenti durante l’utilizzo della carta di credito, tutti gli accorgimenti presi “a monte” dall’ente che la eroga vengono vanificati.

carte di credito sicurezza pagamenti

Anche la possibilità di limitarne l’uso all’estero può essere un fattore chiave per la sicurezza. In caso di clonazione, infatti, se l’intestatario ha scelto di autorizzare l’uso della carta di credito solo in Italia (anche solo per un determinato periodo), questa sarà inutilizzabile oltreconfine.

Un altro aspetto importante è quello dei codici di sicurezza, ossia il CVV e il PIN, dei quali discuteremo in maniera più approfondita più avanti.

Da valutare anche l’insieme dei servizi messi a disposizione dall’ente che emette la carta. A tal proposito è consigliabile fare particolare attenzione al servizio di assistenza clienti offerto (valutando le modalità e gli orari in cui questo è raggiungibile) e all’invio di notifiche e autorizzazioni via SMS, per evitare ogni possibile problema.

Inoltre, la possibilità di effettuare azioni in autonomia, come il blocco della carta in determinate situazioni, per esempio, può essere di grande aiuto e rappresentare quindi una caratteristica da tenere in considerazione.

Circuiti di pagamento

I circuiti di pagamento più diffusi tra le carte di credito sono Visa, Mastercard e American Express. Scegliendo quindi una carta collegata a uno di questi tre circuiti internazionali, si ha la certezza di ottenere una carta di credito sicura e di qualità.

Una delle domande più frequenti in rete è se sia migliore una carta Visa o Mastercard. Anche in questo caso, trovare una risposta non è affatto semplice, per il sostanziale pareggio tra le due soluzioni. Lo stesso discorso, badate bene, vale anche se si include il circuito internazionale American Express.

La scelta più corretta andrebbe fatta in base alle condizioni economiche offerte dall’ente che eroga la carta di credito. Da qui la necessità di effettuare un confronto tra più carte di diversi istituti bancari (è possibile farsi un’idea più precisa sfruttando le descrizioni delle carte di questa guida).

Codici di sicurezza

I codici di sicurezza delle carte di credito più noti sono:

  • CVV: il Card Verification Value è un codice numerico di 3 o 4 cifre, riportato sul retro della carta. Il CVV viene usato per validare la carta nei casi in cui non può essere esibita fisicamente (come accade per gli acquisti e le prenotazioni online).
  • PIN: codice di cinque cifre che consente il prelievo e l’uso dei contanti.

Oltre ai classici codici di sicurezza CVV e PIN, recentemente si sono aggiunti altri codici altrettanto importanti. Si tratta solitamente di ulteriori codici numerici composti da cinque o più cifre che vengono assegnati dall’istituto bancario dopo aver abilitato l’autenticazione a due fattori (numero di telefono, impronta digitale/riconoscimento del volto). L’obiettivo è rendere sempre più difficile la vita ai malintenzionati, impedendo loro di usare la carta se clonata o sottratta al proprietario.

L’incremento della sicurezza si deve alle novità introdotte con la direttiva europea PSD2 (fine 2019), con tutti gli istituti bancari che hanno dovuto adeguarsi alla nuove norme. La conseguenza diretta più importante è stata proprio la cosiddetta autenticazione forte del cliente, altrimenti nota con l’acronimo SCA (Strong Customer Authentication). Va da sé che oggi le carte di credito più sicure sono quelle che rispettano la direttiva PSD2 dell’Unione europea (ma ormai si parla già di PSD3).

Servizi dell’ente emittente

Per essere certi dell’elevato grado di sicurezza di una carta di credito è necessario valutare anche i servizi che la banca offre, primo fra tutti l’assistenza clienti. A questo proposito, maggiore è l’assistenza offerta dalla banca, più alta sarà la sicurezza della carta. L’ideale sarebbe poter contare su un servizio di assistenza attivo 24/7, con la possibilità di comunicare via telefono, email o live chat, per esempio, per interventi tempestivi in caso di problemi.

Consigliamo di verificare anche la disponibilità di un numero o di una funzionalità specifica dedicata al blocco immediato della carta di credito, da poter utilizzare in caso di furto o smarrimento. In caso di contatto telefonico, sarà opportuno verificare che il numero sia raggiungibile anche dall’estero, per una maggiore sicurezza.

Tra i servizi di sicurezza associati alla carta di credito non devono mancare gli alert via SMS, per essere sempre aggiornati sull’utilizzo della carta. Tale funzione è fondamentale soprattutto per la sicurezza delle carte contactless (che per spese pari o inferiori a 50 euro non richiedono più il PIN).

Se un malintenzionato ruba la carta di credito e la usa per fare un acquisto di poche decine di euro, per esempio, si riceverà sullo smartphone un alert della transazione appena avvenuta. In questo modo si potrà bloccare immediatamente la carta.

Vantaggi della carta di credito

Ma perché una persona dovrebbe preferire la carta di credito alla carta di debito o una prepagata per fare pagamenti? Il vantaggio più importante sta nella possibilità di fare acquisti anche se non si dispone della liquidità necessaria. In questi casi, infatti, l’addebito della spesa viene rateizzato (con interessi) oppure posticipato al mese successivo (senza interessi).

Altri importanti vantaggi relativi all’uso di una carta di credito sono la tutela e la sicurezza per i pagamenti e in caso di furto o frodi, anche in caso di carte contactless (che non richiedono l’inserimento del PIN entro un determinato importo). In ogni caso, è importante accertarsi che l’istituto bancario a cui ci si rivolge offra un servizio di assistenza eccellente sia in termini di disponibilità che di efficienza.

Oltre all’addebito posticipato e alla tutela garantita in caso di truffe, le carte di credito offrono spesso anche la possibilità di partecipare a dei programmi fedeltà e accumulare punti ogni volta che si effettua una spesa; questi potranno essere poi utilizzati per ricevere dei premi di diverso tipo.

Sebbene sia disponibile ormai anche per altre tipologie di carte, è bene tenere in considerazione anche il vantaggio di poter monitorare ogni singolo movimento (in entrata e in uscita) in tempo reale, grazie al servizio di internet banking.

Come proteggere la carta di credito online?

Come detto in precedenza, la sicurezza della propria carta di credito non dipenderà solo dalla tecnologia sfruttata dal circuito di pagamento e dai servizi offerti dalla banca, ma anche e soprattutto dal comportamento più o meno prudente di chi la utilizzerà giornalmente.

Ecco tre regole fondamentali da seguire per proteggere la propria carta di credito online, quando si fanno acquisti su qualsiasi sito e-commerce:

  1. Usare una connessione privata: mai fare acquisti online mentre si è collegati a una rete Wi-Fi pubblica; il rischio, infatti, è che i dati di pagamento vengano rubati da malintenzionati. Per proteggersi è bene attivare una connessione VPN affidabile per tutto il processo di acquisto e, in generale, quando si naviga su siti poco sicuri.
  2. Scegliere e-commerce affidabili: comprare prodotti o servizi usando la propria carta di credito su siti web sconosciuti o che presentano informazioni scarse sull’azienda proprietaria può mettere a rischio la propria sicurezza online. Un altro campanello d’allarme che dovrebbe far desistere dall’utilizzo della carta di credito sono le recensioni negative lasciate da altri utenti su siti appositi.
  3. Sfruttare livelli di sicurezza aggiuntivi: oltre all’inserimento del CVV (il codice di sicurezza riportato sul retro della carta di credito), consigliamo di sfruttare un ulteriore livello di sicurezza, come previsto dalla normativa europea PSD2, ossia l’autenticazione forte.

Conclusioni

Abbiamo visto in questa guida quali sono gli aspetti più importanti da valutare per scegliere la carta di credito più sicura e adatta alle proprie necessità d’uso.

Nella scelta vanno considerati diversi fattori: dal circuito di pagamento ai limiti di plafond, spesa e prelievo, passando per l’adesione a programmi fedeltà e alla protezione garantita da polizze assicurative pensate ad hoc, ogni aspetto dovrà essere valutato in base alle proprie esigenze specifiche, tenendo conto delle reali necessità quotidiane in fatto di uso della carta di credito (online e offline).

Come detto più volte, la sicurezza della carta di credito non deve essere messa a rischio adottando comportamenti poco attenti. Basta seguire alcune regole semplici ma fondamentali per evitare ogni problema.

Domande frequenti sulle carte di credito

Qual è la carta di credito più sicura?

La carta di credito più sicura è associata a uno dei circuiti internazionali di pagamento più affidabili (Mastercard, Visa, American Express). Inoltre deve essere conforme alla direttiva europea PSD2, che a fine 2019 ha introdotto la cosiddetta autenticazione forte.

Le carte di credito prepagate sono sicure?

Le carte prepagate non sono più sicure delle carte di credito. In generale, la sicurezza di una carta di pagamento – qualsiasi essa sia – dipende sia dalla tecnologia in uso dal circuito internazionale di pagamento sia dall’uso più o meno prudente che ne fa il proprietario.

Cosa fare in caso di smarrimento delle carte di credito?

Non appena ci si accorge di aver perso la propria carta di credito è necessario bloccarla per impedire l’uso da parte di terzi. Oggi tutte le banche mettono ai disposizione dei propri clienti un numero di telefono o altre modalità che consentono di denunciare tempestivamente il furto o lo smarrimento della carta di credito e di chiederne il blocco immediato.

Come evitare furti contactless?

Per aumentare la sicurezza della carta di credito contactless è possibile attivare le notifiche per tutte le transazioni che vengono effettuate. Inoltre, ci si può munire di un portafogli con un dispositivo di protezione RFID (la tecnologia di identificazione automatica che sta alla base del funzionamento delle carte contactless).

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti