Previsioni andamento Bitcoin a lungo termine: quanto può salire la criptovaluta

Vogliamo scoprire la prossima bolla rialzista del Bitcoin? Scopriamo tutti i segreti per ottenere delle valide previsioni andamento Bitcoin.
Vogliamo scoprire la prossima bolla rialzista del Bitcoin? Scopriamo tutti i segreti per ottenere delle valide previsioni andamento Bitcoin.

Fare previsioni andamento Bitcoin non è affatto semplice, visto che su questa criptovaluta è presente una volatilità davvero molto elevata, che può portare a rapidi crolli nel prezzo ma anche improvvise impennate.

Per capire quando è il momento di investire in Bitcoin o quando fare trading, nei seguenti capitoli è possibile dare uno sguardo al valore del Bitcoin rispetto a Euro e Dollaro Statunitense e all'analisi dei fattori che possono incidere su un futuro aumento di prezzo della criptovaluta.

Le informazioni fornite vanno utilizzare a proprio rischio e pericolo: la redazione non può essere ritenuta responsabile per eventuali perdite economiche derivate dall'utilizzo delle informazioni presenti in questo articolo.

Grafico valore Bitcoin-Euro

Grafico valore Bitcoin-Dollaro Statunitense

Andamento storico Bitcoin

Il primo fattore da analizzare per cercare di capire l'andamento del Bitcoin a lungo termine è l'analisi dello storico del prezzo, da effettuare su una finestra temporale molto estesa (almeno 1 anno).  Qui in basso è possibile trovare l'andamento storico del Bitcoin negli ultimi 12 mesi.

Andamento Bitcoin annuale

Analizzando il grafico è possibile notare che, nella stragrande maggioranza dei casi, le variazioni di prezzo si sono concretizzate con 3 o 4 rialzi improvvisi, seguiti da 2 o 3 ribassi (in alcuni casi molto estesi).

Anche se questo schema non è possibile replicarlo con precisione assoluta (purtroppo non è una “scienza esatta”), può essere un buon punto di partenza per fare trading sul prezzo del Bitcoin, senza dover per forza acquistare nuova criptovaluta.

Se decidiamo di puntare sul ribasso del Bitcoin può essere una buona strategia iniziare a investire sul ribasso dopo 3 rialzi nel valore.

Viceversa è consigliabile investire sul rialzo del Bitcoin dopo almeno 2 ribassi, così da poter ottimizzare le probabilità di generare un utile sia quando la criptovaluta scende sia quando il suo valore schizza alle stelle.

Per capire appieno quali siano le difficoltà per individuare la finestra temporale giusta in cui investire può essere utile analizzare anche il valore del Bitcoin nell'anno in corso, come visibile qui in basso.

Andamento ultimo anno

Il numero di rialzi e di ribassi sono davvero molto frequenti, confermando quindi l'elevata volatilità presente su questa criptovaluta.

Analizzando il grafico è evidente che nel mese di maggio il Bitcoin ha subito una serie di ribassi non indifferenti, che ne hanno più che dimezzato il valore: una gioia per chi ha investito sul ribasso del Bitcoin, una tragedia per chi ha investito sul rialzo o ha alternato rialzi e ribassi cercando di “cavalcare l'onda”.

Basarci quindi solo sui grafici non è sufficiente per ottenere delle buone previsioni sull'andamento Bitcoin a lungo termine.

Utilizzando i grafici a inizio guida possiamo ottenere subito le valutazioni aggiornate in tempo reale, così da ricavare i dati annuali personalmente anche in futuro, usando quindi le indicazioni fornite solo come spunto per le future analisi.

Previsioni andamento Bitcoin: fattori esterni

Accanto all'analisi dei grafici della criptovaluta è fondamentale tenere sotto controllo anche tutti gli altri fattori “esterni” che influenzano il valore del Bitcoin, così da poter anticipare il mercato e intuire da soli quando il Bitcoin salirà o scenderà. I fattori da prendere in esame sono:

  • Aggiunta/rimozione del Bitcoin come metodo di pagamento: ogni notizia sull'adozione del Bitcoin come nuovo sistema di pagamento (sia su siti online sia in negozi fisici) porterà ad un aumento del valore della criptovaluta proporzionale alla diffusione della notizia stessa e al soggetto che ha eseguito l'adozione. Di contro è necessario fare molta attenzione alla rimozione del Bitcoin come metodo di pagamento: il caso Bitcoin-Tesla ha fatto crollare il valore del Bitcoin nel mese di maggio.
  • Bitcoin come moneta legale: se uno stato decide di riconoscere al Bitcoin valore legale alla pari della valuta autoctona, il valore del Bitcoin tenderà a salire, specie se l'adozione avviene da parte di stati con una grande economia alle spalle. Al momento il Bitcoin è moneta legale solo a El Salvador (non il massimo dal punto di vista economico), ma anche altri stati stanno valutando questa possibilità.
  • Fattori energetici e ambientali: probabilmente uno dei fattori più sottovalutati ma che può fare la differenza tra un guadagno forte o una perdita da capogiro quando parliamo di Bitcoin. Il mining di Bitcoin si sta rivelando sempre più esoso in termini di risorse energetiche, mettendo in grande difficoltà le reti elettriche dei paesi in cui il costo dell'energia è (ancora) molto accessibile. La Cina era di fatto il principale “produttore” di Bitcoin, salvo poi imbattersi nella scure del governo cinese, che ha fatto tornare il prezzo del Bitcoin a inizio 2021 (dopo rialzi fino a 60 mila dollari). In base a dove si sposterà ora la produzione di Bitcoin o dove verrà bloccata inciderà sul prezzo finale e sulle oscillazioni.
  • Interventi social di personalità illustri: al giorno d'oggi basta anche un semplice tweet per far alzare o abbassare il valore della criptovaluta. Conviene quindi seguire su Twitter o su altri social i personaggi che hanno interessi in gioco con le criptovalute o che gestiscono attività legate alle criptovalute, così da poter comprendere da soli se vale al pena investire o no. Per capire il peso di questi interventi social basta leggere le notizie su Elon Musk e Bitcoin Mining Council o le minacce arrivate al già citato magnate americano da parte di Anonymous.

Non sottovalutiamo nessun fattore e cerchiamo sempre di leggere ogni notizia sul Bitcoin, magari seguendo lo speciale Bitcoin presente sul nostro sito.

Conclusioni

Prevedere con precisione assoluta l'andamento del Bitcoin è impossibile, ma la differenza tra chi sa investire bene e chi invece investe “di pancia” sta nell'analisi di tutte le informazioni disponibili: dai grafici di Bitcoin passando per i fattori esterni che ne influenzano l'andamento (spesso in maniera anche marcata). Informarsi quindi è la strategia più efficace per guadagnare con i Bitcoin sia se siamo intenzionati ad acquistare della criptovaluta sia se decidiamo di fare trading sul valore di mercato del Bitcoin.

Non potevano mancare le FAQ sull'argomento, così da poter sciogliere gli ultimi dubbi su come avere delle previsioni attendibili sull'andamento del Bitcoin.

Domande frequenti sulle previsioni andamento Bitcoin

Possiamo prevedere con precisione l'andamento del Bitcoin?

Attualmente non è possibile prevedere con precisione l’andamento del Bitcoin: potrebbe benissimo scoppiare la bolla da un momento all’altro oppure riprendere la sua corsa e superare i 100 mila dollari nel giro di pochi giorni o anche poche ore, basta solo che venga comunicata la “notizia giusta”.

Il Bitcoin è destinato a salire o scendere?

Il Bitcoin è un asset ad alta volatilità, quindi non è possibile indicare con precisione se salirà o scenderà. Analizziamo tutte le informazioni e i grafici della criptovaluta, quindi decidiamo su cosa scommettere.

Le altre criptovalute seguono le stesse regole del Bitcoin?

Il Bitcoin è la moneta con la maggiore valutazione di mercato e di riflesso i suoi rialzi o ribassi influenzano anche le altre criptovalute minori. Se abbiamo quindi un portafoglio composto da criptovalute diverse conviene sempre seguire l’andamento del Bitcoin, visto che di fatto quest’ultimo funziona come una sorta di “locomotiva” per l’intero settore delle criptovalute.

Meglio acquistare criptovaluta o fare trading?

Probabilmente al momento conviene fare trading sulla criptovaluta, così da poter guadagnare sia dai rialzi sia dai ribassi (quando vengono azzeccati!). Se decidiamo di acquistare criptovaluta conviene farlo sempre nei momenti di ribasso, così da poterla in seguito rivendere (dopo ore, giorni mesi o anni) ad un prezzo più alto rispetto a quello d’acquisto.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 07 2021
Link copiato negli appunti